Your SlideShare is downloading. ×
  • Like
Pres web 01_reduced
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Now you can save presentations on your phone or tablet

Available for both IPhone and Android

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply
Published

Presentazione Fergus-On Promontorio Portofino

Presentazione Fergus-On Promontorio Portofino

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
501
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1

Actions

Shares
Downloads
0
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. FERGUS-ON Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nellavere nuovi occhi. Marcel Proust
  • 2. FERGUS-ON Fase I - La raccolta dei dati La prima fase è costituita dalla conoscenza del contesto territoriale. Questo avviene attraverso l’acquisizione di dati sul campo i cui temi più significativi sono: Climatologia Geologia ambientale Risorse idriche Pedologia Vegetazione Fauna Patrimonio edilizio
  • 3. FERGUS-ON Fase II -L’analisi dei dati e la predisposizione di strumenti operativi È prevista, in questa fase, la creazione di: • un Modello Digitale del Terreno (D.T.M.) • un Sistema Informativo Territoriale (G.I.S.), finalizzati alla realizzazione di: • una Carta dell’Ecologia del Paesaggio • una Carta della Biodiversità.
  • 4. FERGUS-ON I dati raccolti sono utili alla predisposizione di una struttura di riferimento per la progettazione del paesaggio attraverso fasi successive di modellazione tra loro correlate: • modelli di rappresentazione • modelli di processo • modelli di valutazione • modelli di cambiamento • modelli di impatto • modelli di scelta.
  • 5. FERGUS-ON I risultati delle modellazioni vengono vagliati secondo alcuni scenari culturali evolutivi: ad es., un turismo di tipo “Arcadia” o ritorno allo status idilliaco, di tipo “Disneyland” o il godimento alienato del tempo libero, di tipo “ecologico” etc. Queste analisi condurranno nel loro insieme a: • un Sistema di Conoscenze del parco di Portofino (P.K.S.) • e, a partire da questo, più concretamente, a un Sistema di Supporto alla Decisione (D.S.S.) Il D.S.S. è lo strumento attraverso il quale sarà possibile, per gli organi amministrativi preposti, identificare e risolvere i problemi, prendendo le decisioni più opportune in materia di governo del territorio.
  • 6. FERGUS-ON Sistema di Supporto alla Decisione (D.S.S.) Il Sistema di Supporto alla Decisione (D.S.S.), in particolare, permette di: • coordinare i processi di produzione e di diffusione delle informazioni e della conoscenza • valutare le conseguenze di azioni differenti (simulazioni) • utilizzare uno strumento di apprendimento che consente comunicazione, interpretazione e sperimentazione, al fine di sviluppare soluzioni coerenti con la qualità ambientale desiderata • sostenere (piuttosto che sostituire) i giudizi tecnici formulati • migliorare il livello qualitativo del processo decisionale
  • 7. FERGUS-ON Fase III -La creazione dell’EcoCentre e le attività di formazione Oltre al sistema di conoscenze e di strumenti, la Fondazione, in questa ultima fase, pone come scopo alla propria attività la realizzazione di un “EcoCentre”: la fucina operativa dell’intero progetto, un supporto e un luogo generatore di novità, autonomo ma interfacciato con tutti i soggetti in grado di cogliere i segni del mutamento comportamentale imposto dal nuovo millennio. Obiettivo del Centro sarà di trasformare il know- how acquisito sul campo in una maggiore sensibilità ambientale degli enti e della comunità locali.
  • 8. FERGUS-ON Fase III -La creazione dell’EcoCentre e le attività di formazione
  • 9. FERGUS-ON All’interno di questa fase, l’attività della Fondazione Fergus è finalizzata alla formazione di figure tecnico-amministrative e di operatori del settore educativo con l’obiettivo di: • diffondere le tematiche legate all’educazione ambientale; • sensibilizzare il corpo sociale alle problematiche ambientali dei luoghi dove vive. 
  • 10. FERGUS-ON Le attività previste: • un centro per il confronto a livello europeo fra esperti di eco-economics, atto a fornire indicazioni sulla convenienza dell’attuale modello di prelievo delle risorse; • la gestione di forum su tematiche specifiche, “I colloqui di Portofino”, incontri annuali di verifica e di confronto fra le esperienze europee più avanzate; • rapporti organici con gli istituti universitari, proponendo linee innovative di ricerca: dal monitoraggio strumentale intelligente, al biomonitoraggio; 
  • 11. FERGUS-ON • un laboratorio per la conservazione e la valorizzazione della biodiversità (es. archeologia arborea); • un supporto agli interventi di conservazione ambientale (es. “ecosoftware”); • la conversione ecologica delle attività produttive: • agricoltura sostenibile (un nuovo paesaggio agrario); • riconversione delle attività turistiche fondate su schemi di consumo del tempo libero “biocentrato” (es. “bio-watching”).
  • 12. FERGUS-ON Il futuro
  • 13. FERGUS-ON Che cosa è in fase di realizzazione Della Fase II (Analisi e predisposizione di strumenti operativi) sono in fase di elaborazione: • la Carta dell’Ecologia del Paesaggio; • l’indagine faunistica finalizzata alla redazione della Carta della Biodiversità; • il censimento dei terrazzamenti agricoli; • l’indagine fotografica per la realizzazione di un erbario informatizzato; • il sito web; • l’intera fase di modellazione. Resta, invece, da realizzare il completamento delle attività di ricerca che riguardano il promontorio del Monte di Portofino e la contigua Riserva Marina e tutta la Fase III (La creazione dell’EcoCentre e le attività di formazione).
  • 14. FERGUS-ON Ruolo educativo dell’EcoCentre L’EcoCentre è anche un luogo educativo per: • per le osservazioni dell’ambiente naturale e coltivato (bio-watching); • per le attività tecnico-scientifiche che organizza; • per le soluzioni ecologiche che presenta, oltre ad individuare i percorsi formativi delle nuove professioni in campo ambientale, alle modalità e tecniche di formazione permanente con supporto di nuove tecnologie informatiche dedicate all’ambiente (ecosoftware) e telematiche che consentano collegamenti in rete e postazioni di telelavoro; • sollecitare un approccio olistico alle problematiche ambientali; • svolgere attività convegnistiche e di formazione per accogliere flussi di turismo ambientale.
  • 15. FERGUS-ON Le attività già realizzate / Documenti Il seguente repertorio cartografico è già stato introdotto in un sistema informativo territoriale (G.I.S.) in cui sono già state controllate le compatibilità intersettoriali: 1. Carta della geologia 2. Carta della idrogeologia 3. Carta della morfologia 4. Carta della litologia 5. Carta delle fratture 6. Carta delle sezioni geologiche 7. Carta del reticolo idrografico 8. Carta della pedologia 9. Carta delle associazioni vegetazionali Volume “Fitocenosi e Carta della Vegetazione del Promontorio di Portofino” 10. Carta della fauna 
  • 16. FERGUS-ON Le attività già realizzate / Documenti (segue) (segue elenco sistema informativo territoriale - G.I.S.) 11. Carta dell’uso del suolo (anno 1936) 12. Carta dell’uso del suolo (anno 1954) 13. Carta dell’uso del suolo (anno 1974) 14. Carta dell’uso del suolo (anno 1991) 15. Carta dell’uso attuale del suolo (anno 2000) 16. Carta degli incendi 17. Carta dei vincoli 18. Carta della viabilità, degli edifici e degli itinerari escursionistici di interesse storico Modello digitale del terreno 19. D.T.M. - Carta delle esposizioni 20. D.T.M. - Carta delle pendenze 21. D.T.M. - Carta della elevazione e batimetria 22. D.T.M. - Carta dell’irraggiamento 23. Carta delle indagine analitico-percettiva fotografica
  • 17. FERGUS-ON Le attività già realizzate / Documenti Volume “Fitocinosi e carta della vegetazione del Promontorio di Portofino”
  • 18. FERGUS-ON Le attività già realizzate / Documenti 23. Carta dell’indagine analitico-percettiva fotograficaA27: Esempio di "terreni soggetti a colture", situati sullalto versante occidentale della Valle Vescini.
  • 19. FERGUS-ON Le attività già realizzate / Documenti 23. Carta dell’indagine analitico-percettiva fotograficaB49: Affioramento di Conglomerato di Portofino a Punta Chiappa: i piani di stratificazione, immersi verso SE, sono riconoscibili perché messi in evidenza dallerosione marina.
  • 20. FERGUS-ON Le attività già realizzate / Documenti 23. Carta dell’indagine analitico-percettiva fotograficaB77: Località Pietre Strette, caratterizzata dalla presenza di blocchi di Conglomerato di Portofino disarticolati tettonicamente e modellati dagli agenti meteorici.
  • 21. FERGUS-ON Le attività già realizzate / Documenti 23. Carta dell’indagine analitico-percettiva fotograficaC19: Versante occidentale del Seno di San Fruttuoso. È evidente lassetto a monoclinale del Conglomerato di Portofino interrotto e scomposto da una serie di faglie normali, parallele tra loro ed orientate circa NO-SE.
  • 22. FERGUS-ON Le attività già realizzate / Documenti 23. Carta dell’indagine analitico-percettiva fotografica E24: Nicchia di distacco ed accumulo di frana recente, del tipo di scorrimento, situate in corrispondenza dellanticlinale coricata sottostante il Castellaro di Camogli.E23:Complesse strutture plicative nei Calcaridi Monte Antola esposte sul versante trail Castellaro di Camogli e San Rocco.