C:\Fakepath\Educare A Riciclare Lalluminio

1,401 views
1,313 views

Published on

Le attività si sono concentrate su come e perchè riciclare l'alluminio, imparare quali imballaggi sono fatti di questo materiale.
L'obiettivo principale è quello di insegnare ai bambini che tutti possiamo contribuire a salvaguardare l'ambiente.

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,401
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
10
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

C:\Fakepath\Educare A Riciclare Lalluminio

  1. 1. Sud della Penisola Iberica Una tempesta di sabbia sul Nord d’Africa. Isole Canarie
  2. 2. Stretto di GIBILTERRA
  3. 3. La notte arriva sull’Europa e l’Africa occidentale
  4. 4. Le Alpi svizzere
  5. 5. L’Islanda
  6. 6. Il Mar Nero
  7. 7. Il Mar Rosso
  8. 8. Anche immersa nella notte è .....
  9. 9. magnifica, non è vero? Allora, affinchè i nostri figli possano beneficiare a lungo di questo spettacolo, prendiamo conoscenza di quello che abbiamo sotto i piedi e rispettiamolo!
  10. 10. Introduzione “Pianeta Terra” Contribuire alla salvaguardia dell’ambiente Tutti impegnati a raccogliere alluminio Vocabolario Giochi Esperimenti Autori e collaboratori
  11. 11. • Leggi il seguente testo oppure • ascoltalo dalla voce dei compagni cliccando sui loro visi. Il problema ambientale ed ecologico non è solo di competenza delle istituzioni pubbliche e non è sempre e solo responsabilità degli altri. STOP Molti comportamenti personali possono contribuire almeno a migliorare, se non a risolvere, la situazione. STOP
  12. 12. L’ambiente pulito e rispettato non è infatti solo un diritto ma anche un dovere di ciascuno per contribuire ad una positiva convivenza civile: non si può condannare l’inquinamento acustico e tenere alto il volume del televisore o dello stereo, imprecare contro lo smog ma usare sempre l’automobile, invocare montagne e STOP mari accoglienti e puliti e abbandonarvi rifiuti, chiedere norme per abbassare il livello d’inquinamento e non riutilizzare il sacchetto di plastica, temere il “buco dell’ozono” e scegliere prodotti in bomboletta spray.
  13. 13. Quello ambientale è un settore dove adulti e ragazzi devono far coincidere affermazioni di principio e comportamenti personali. Ogni cittadino può contribuire alla salvaguardia dell’ambiente anche riducendo la produzione di rifiuti solidi urbani, e quindi il costo dello smaltimento, STOP lasciando gli imballaggi ingombranti dal venditore o aderendo allo smaltimento differenziato.
  14. 14. Vecchi giornali, cartoni, lattine, bottiglie, barattoli, contenitori di plastica … ogni giorno gettiamo via una grande quantità di rifiuti il cui smaltimento crea grossi problemi soprattutto nelle grandi città. Quelli che comunemente consideriamo rifiuti possono essere ritenuti risorse; essi infatti STOP sono composti in buona parte da materie prime preziose che possono essere riciclate, cioè riutilizzate.
  15. 15. Ma…
  16. 16. Solitamente la definizione di rifiuto è questa: “sostanza o oggetto di cui ci si deve disfare”. Tale espressione però può portarci a pensare che ci sia un obbligo nel disfarsi del rifiuto, al contrario, invece, il rifiuto è un valore…una risorsa! E’ tempo, pertanto, di passare dall’ inciviltà dei rifiuti (sprechi, consumi smodati, abitudine all’usa e getta) alla civiltà del riciclo, che si pone come obiettivo la conservazione delle materie prime e delle risorse ambientali, che non sono illimitate. RICICLO significa: •risparmio energetico •conservazione delle risorse •protezione dell’ambiente •miglioramento della qualità della vita
  17. 17. In natura non esiste il concetto di rifiuto! E’ possibile ascoltare anche un testo dalla voce dei compagni. Clicca sui loro volti. STOP STOP STOP
  18. 18. E allora…
  19. 19. Dalla fine degli anni novanta, la legge italiana e le direttive CEE prevedono che i rifiuti debbano essere gestiti in modo da favorire: - la riduzione dei rifiuti - il riciclaggio (separando i rifiuti con la raccolta differenziata) -il recupero energetico (producendo energia attraverso l’incenerimento). L’elemento centrale del processo è la raccolta differenziata, che consiste nel separare i vari tipi di materiali per poterli in seguito recuperare. Ecco quale raccolta differenziata è possibile praticare a Mortara: Foto di Beatrice
  20. 20. RIFIUTI URBANI Autore fotografia: Beatrice Autore disegno: Francesca N.
  21. 21. PLASTICA Autore fotografia: Valentina C. Autore disegno: Emanuele
  22. 22. VETRO Autore fotografia: Beatrice Autore disegno: Emanuele
  23. 23. VESTITI Autore fotografia: Irene Autore disegno: Daniela
  24. 24. MEDICINALI Autore fotografia: Magda Autore disegno: Daniela
  25. 25. PILE Autore fotografia: Nicolò Autore disegno: Daniela
  26. 26. POTATURE E SFALCI Autore fotografia: Nicholas Autore disegno: Luca M.
  27. 27. VERDE E UMIDO Se vuoi sapere di cosa si tratta clicca qui. Autore fotografia: Autore disegno: Andrea Laura maestra Cristina
  28. 28. CARTA E CARTONE Autore fotografia: Lorenzo Autore disegno: Emanuele
  29. 29. ALLUMINIO Autore fotografia: Autore disegno: Emanuele maestra Cristina
  30. 30. TAPPI DI PLASTICA
  31. 31. CARTUCCE ESAUSTE Anche l'informatica produce rifiuti! Sino ad oggi tutte le cartucce per stampanti, fax e calcolatrici a getto d’inchiostro venivano destinate alle discariche ma possono essere rigenerate con un evidente risparmio economico e … ambientale. La nostra scuola ha risposto positivamente anche a questa iniziativa perché si propone l’obbiettivo di favorire in ogni modo la raccolta differenziata e di diffondere la cultura del riciclo tra i bambini, che apprendono le conoscenze fondamentali e acquisiscono i modelli di comportamento che faranno propri per il resto della vita.
  32. 32. MATERIALE RAEE Il progetto “Giocare con i rifiuti” proposto e finanziato dalla Regione Lombardia è un’iniziativa che si è inserito bene nel progetto di educazione ambientale che si sta realizzando a diversi livelli nel corso di questo anno scolastico nelle diverse sezione e classi della Scuola dell’Infanzia e Primaria. E’ stato proposto a tutti gli alunni della nostra scuola di raccogliere materiale elettrico ed elettronico, di separarlo dagli altri rifiuti e di portarlo nella Piazzola Ecologica di Mortara.
  33. 33. PIAZZOLA ECOLOGICA Autore fotografie: Sara
  34. 34. E così…
  35. 35. Se anche tu sei interessato a questo tipo di raccolta, informati presso l’ufficio C.L.I.R. o visita il suo sito www.clir.it, scoprirai inoltre altre possibili raccolte differenziate.
  36. 36. • Ecologia: studio degli organismi animali e vegetali in rapporto all’ambiente in cui vivono. • Salvaguardia: difesa, custodia. • Smaltimento differenziato: raccolta separata dei diversi rifiuti. • Materie prime: sostanze grezze che si trovano in natura e di cui si servono le industrie per ottenere altri prodotti. • Civiltà: gentilezza, buona educazione. • Inciviltà: maleducazione.
  37. 37. • Smodato: senza misura, eccessivo. • Operatori ecologici: coloro che operano per la salvaguardia dell’ambiente. • Artificiale: che non è naturale. • Biodegradabile: che si trasforma in composti non inquinanti ad opera di microrganismi. • Microrganismi decompositori: forma di vita microscopica che degrada le sostanze biologiche.
  38. 38. • Ecosistema: insieme di esseri viventi e dell’ambiente in cui vivono. • Fonderia: stabilimento per la fusione dei metalli e relativa colata in forme. • Discarica: luogo in cui si scaricano i rifiuti. • Inceneritore: impianto che brucia rifiuti e immondizie. • Diossina: elemento di elevata tossicità.
  39. 39. • Imballaggi: cassa o pacco o altro materiale con cui viene confezionato il prodotto finito per la spedizione. • Riciclaggio: riutilizzare materiale di scarto per fare nuovi prodotti. • C.L.I.R.:Consorzio Lomellino Incenerimento Rifiuti. • CiAl: Consorzio Imballaggi Alluminio • CEE:Comunità Economica Europea
  40. 40. Classi V
  41. 41. Classi quinte Irene
  42. 42. Tema Progetto “Educare al riciclo dell’alluminio”:spiega l’importanza di questa attività didattica. All’inizio di questo anno scolastico, vicino alla porta di ogni classe, sono stati posizionati dei bidoncini per la raccolta dell’alluminio: imballaggi e armamentari vari. Irene R. E’ da settembre che raccogliamo l’alluminio ma non è la prima volta che ci occupiamo, qui a scuola, di riciclaggio. Infatti dalla prima raccogliamo separatamente la carta;
  43. 43. l’anno scorso ci siamo dedicati al riciclo del legno e siamo anche andati a visitare lo stabilimento Sit. Sara R. Le nostre insegnanti hanno approfondito l’argomento a livello scientifico: abbiamo così appreso e capito che riciclare è importante. Irene R. Bisogna riciclare perché siamo sempre più sommersi dai rifiuti… Ognuno di noi produce ben cinquecento chili (!!!!!) di rifiuti all’anno che finiscono nelle discariche e negli inceneritori: nelle discariche i rifiuti contaminano le falde acquifere, così beviamo l’acqua inquinata; se i rifiuti vengono bruciati negli inceneritori, dalle loro ciminiere fuoriescono gas nocivi, tra cui la diossina, dannosa per l’uomo. Andrea C.
  44. 44. L’unico rimedio è riciclare: carta e cartone,verde e umido, pile scariche, farmaci scaduti, legno, plastica, vetro, abiti smessi, alluminio… Pamela D A Mortara esisteva già il contenitore per la raccolta dell’alluminio: fate attenzione ad alcune campane del vetro: riportano la scritta “Vetro e lattine”. Chiara B
  45. 45. Noi ricicliamo l’alluminio non perché scarseggia, ma perché per estrarlo dalla bauxite occorre un sacco di energia elettrica, mentre per ricavarlo dall’alluminio riciclato ce ne vuole molto meno. Sara R L’alluminio si può usare e riciclare all’infinito e le sue caratteristiche non cambiano. Francesca N. E’ necessario che tutti facciano la raccolta differenziata perché la salute del pianeta è nelle nostre mani. Vinciamo la pigrizia e impariamo a riciclare. Irene R E’ importante fare la raccolta differenziata, per salvare il mondo dall’inquinamento. Andrea C
  46. 46. Non ci sono più scuse per non riciclare: il rifiuto è una risorsa e chi non ricicla crea solo dei danni all’ambiente, all’umanità e a se stesso. Sara R Dobbiamo imparare che i rifiuti non sono solo un problema ma possono diventare una risorsa, quindi dobbiamo riciclare. Lorenzo B Non ci sono argomentazioni a sfavore del riciclaggio, quindi sì al riciclaggio. Pamela D
  47. 47. Vuoi avere informazioni scientifiche sull’alluminio?
  48. 48. ALLUMINIO Il simbolo chimico dell’alluminio è Al. L’alluminio è di color grigio argento. Quando venne scoperto era estremamente difficile separarlo dalle rocce di cui faceva parte; per questo motivo, per un periodo di tempo, costò più dell’oro!
  49. 49. ALLUMINIO CARATTERISTICHE: ELEMENTO TRA I PIU’ DIFFUSI SULLA TERRA E’ PRESENTE IN NUMEROSI MINERALI MALLEABILE DUTTILE ATOSSICO NON FA SCINTILLE NON E’ MAGNETICO HA ALTA CONDUCIBILITA’ TERMICA
  50. 50. ALLUMINIO COSA SI PRODUCE Molte pentole e caffettiere sono di alluminio. Anche l’industria aerospaziale e dei trasporti utilizza componenti di alluminio.
  51. 51. DA DOVE SI OTTIENE L’ALLUMINIO ? Si estrae da un minerale chiamato BAUXITE che è una roccia rosso bruno o giallo.
  52. 52. L’ALLUMINIO è un minerale “eterno” cioè può essere riciclato all’infinito. Cosa significa riciclare? RICICLARE significa trasformare un materiale usato in nuova materia prima. Perché è importante riciclare? RICICLARE è importante perché serve a preservare l’ambiente in cui viviamo.
  53. 53. 6 Aprile 2006 Il giorno 6 aprile 2006, un esperto del CiAl incontra gli alunni di quinta per ulteriori delucidazioni. Se anche tu vuoi saperne di più, visita il sito www.cial.it
  54. 54. 21 e 28 Aprile 2006 Le classi quinte visitano la Fonderia Vedani di Parona. Se vuoi visita il sito www.vedanimetalli.it
  55. 55. L’accoglienza da parte dei responsabili della fonderia Vedani.
  56. 56. Inizia la visita alla fonderia…
  57. 57. … a bordo di un…trenino!!!
  58. 58. In laboratorio, dove l’ingegnere Montedoro ci mostra la composizione dell’alluminio attraverso lo “spettrometro” ed un “microscopio”.
  59. 59. Scegli il gioco cliccando sul pulsante vicino.
  60. 60. Per giocare clicca qui Per tornare al sommario clicca qui
  61. 61. legno alluminio tessuto plastica
  62. 62. legno alluminio tessuto plastica
  63. 63. legno alluminio tessuto plastica
  64. 64. legno alluminio tessuto plastica
  65. 65. legno alluminio tessuto plastica
  66. 66. legno alluminio tessuto plastica
  67. 67. legno alluminio tessuto plastica
  68. 68. legno alluminio tessuto plastica
  69. 69. legno alluminio tessuto plastica
  70. 70. legno alluminio tessuto plastica
  71. 71. legno alluminio tessuto plastica
  72. 72. legno alluminio tessuto plastica
  73. 73. legno alluminio tessuto plastica
  74. 74. legno alluminio tessuto plastica
  75. 75. legno alluminio tessuto plastica
  76. 76. legno alluminio tessuto plastica
  77. 77. Torna alla pagina “ Per i più piccoli”
  78. 78. Giochi: Animale, vegetale o minerale? Acrostici
  79. 79. Per giocare clicca qui Per tornare al sommario clicca qui
  80. 80. Osserva i dodici oggetti presentati. Decidi quali sono gli oggetti di origine animale, quali di origine vegetale e quali di origine minerale, poi clicca il pulsante esatto. animale vegetale minerale cintura di cuoio
  81. 81. animale vegetale minerale moneta
  82. 82. animale vegetale minerale cappello di paglia
  83. 83. animale vegetale minerale uova
  84. 84. animale vegetale minerale forbici
  85. 85. animale vegetale minerale giornali
  86. 86. animale vegetale minerale stivali di cuoio
  87. 87. animale vegetale minerale aeroplano
  88. 88. animale vegetale minerale camicia di cotone
  89. 89. animale vegetale minerale pane
  90. 90. animale vegetale minerale maglione di lana
  91. 91. animale vegetale minerale lattina
  92. 92. Torna alla pagina “ Animale, vegetale o minerale?”
  93. 93. Aiutiamo Le L ocalità Urbane Ricicliamo M igliorando I I ncondizionatamente Comuni Natura, I mballaggi I giene e Con l’ O mosfera Lodevole O perosità
  94. 94. Diamo I nsieme S eria Collaborazione Con Alla Amore Raccolta Raccogliamo I niziando Tanto Con Alluminio l’ A lluminio (Giulio)
  95. 95. V ende E Dà Alluminio F Acciamo Nnuovo Onore I mballato Nel (Alan) Differenziare E Raccogliere I mballaggi d’ A lluminio (Lorenzo)
  96. 96. V ogliamo E ncomiabilmente Dedicarci Al F ondazione Nobile O rganizzata r I ciclaggio Nel Dare E Riciclare I nfinitamente A lluminio (Giulio e Federico)
  97. 97. … scegli una parola e dai libero sfogo alla tua fantasia …
  98. 98. Magnetico - Non magnetico
  99. 99. Vuoi sapere quali degli oggetti riportati qui di seguito sono magnetici e quali no? Potrai scoprirlo facilmente. Esplora ogni oggetto passandovi sopra una calamita, poi scrivi i risultati della tua indagine negli spazi appositi.
  100. 100. Ti serve: •magnete •lattina di alluminio •barattolo di acciaio •moneta •vite •chiave •fermaglio •bastoncino di legno •pettine di plastica
  101. 101. Magnetico - Non magnetico
  102. 102. Questo CD riproduce fedelmente le attività svolte nelle classi quinte relative al progetto “Educare a riciclare l’alluminio”. E’ stato realizzato dalla sottoscritta, Bartesaghi M. Cristina, referente del progetto, con l’aiuto di Bertoni Rosalba e Gandini Elisabetta (figure di supporto) Massazza Monica (responsabile del laboratorio di informatica) Celada Valeria (mia figlia)
  103. 103. Un ringraziamento a tutti gli alunni di classe quinta che hanno contribuito alla realizzazione con testi, letture, disegni, fotografie, schemi, grafici…

×