Rossetto 1

4,054 views
4,137 views

Published on

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
4,054
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
5
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Rossetto 1

  1. 1. IL ROSSETTO1) Cos’è?Il rossetto si può definire come un cosmetico ”colorato”, in quanto ilsuo compito è quello di portare colore alle labbra. Ne esistono di diversitipi, colori e marche, nonché di diversa durata a seconda del contesto incui vengono utilizzati.2) Storia del rossettoIl rossetto è un cosmetico piuttosto antico, basti pensare che èconosciuto da circa 5000 anni. I popoli antichi, come ad esempio i popolidella valle dellIndo e gli antichi egizi, già ne erano a conoscenza.Cleopatra utilizzava un rossetto ottenuto dai pigmenti dei coleotteri edelle formiche! In Inghilterra, nel Sedicesimo secolo, il cosmetico siricavava dalla cera dapi.Naturalmente il rossetto ha subito un’evoluzione nel tempo e, in epoca piùrecente, la sua ampia diffusione è legata al largo utilizzo del rossetto inambito cinematografico.
  2. 2. 3) Composizione chimicaIl rossetto ha una composizione molto complessa, forse una delle piùarticolate nell’ambito del make up.È, infatti, composto da oli e cere, e da pigmenti e coloranti cheattribuiscono il colore visibile all’occhio.La sensazione di morbidezza è data dal burro di karité che fa parte dellasua composizione.Semi, impropriamente chiamati noci, Della karité (Vitellaria paradoxa) una pianta diffusa in Africa dalla quale si ricava il burro di karitéIn un rossetto di qualità l’applicazione deve risultare facile e netta; ilcosmetico non deve avere odori spiacevoli e, naturalmente, deve essereanche di facile rimozione.4) Come applicarlo correttamentePer ottenere un bell’effetto è necessario avere alcuni accorgimenti.Prima di procedereall’applicazione bisognerebbepreoccuparsi di delimitarebene le labbra. Per fare ciò,scegliamo una matita dalabbra di 2 tonalità in piùrispetto al rossetto. Comesecondo passaggio,bisognerebbe “incipriare lelabbra”.Possiamo applicare tranquillamente il rossetto del colore che preferiamotenendo conto del nostro abbigliamento e del contesto.Per un risultato ottimale è consigliabile utilizzare un pennello che aiuta atestare la qualità del cosmetico stesso. Passiamo il pennello, appunto soprala superficie del rossetto, finché non ne abbiamo la giusta quantità, eprocediamo all’applicazione: non dovrebbe risultarci difficile dal momentoche precedentemente abbiamo provveduto a disegnare le labbra.
  3. 3. 5) Vari tipi di rossettoEsistono sostanzialmente tre tipi di rossetto:Matitone rossetto: questa tipologia di rossetto era piuttosto diffusanegli anni 70. Al giorno d’oggi è preferibile utilizzarlo come base, per poiapplicare uno “strato” di rossetto in stick.Rossetto in polvere: la sua modalità di applicazione è piuttosto semplice:basta bagnare il pennello e applicarlo direttamente sulle labbra.Questa tipologia di rossetto, però, ha una particolarità: per la suacomposizione chimica non è consigliabile in caso di labbra screpolate.Rossetto stick: questa tipologia è indubbiamente la tipologia più utilizzatae presenta anche proprietà protettive.Questi rossetti, a loro volta, possono essere opachi o perlati.6) Effetti del rossettoIl rossetto ha il compito di esaltare le caratteristiche di un labbro.Quindi, se applicato correttamente e con i giusti accorgimenti, può avereun bell’effetto sul labbro e, in particolare , sul sorriso!Infine per conferire una maggiore lucentezza, è necessario applicare unlip gloss.7) Particolari marcheCi sono svariate marche di rossetti, di diversa qualità. La scelta dipendedall’uso che se ne farà e, soprattutto, dalle caratteristiche e dalleesigenze delle nostre labbra; proprio per questo motivo, un rossetto cherisulta ottimo per una persona, potrebbe benissimo risultare scadente perun’altra.

×