Your SlideShare is downloading. ×
0
IL CAPITALE SOCIALE IN SARDEGNA:
CONOSCERLO E QUANTIFICARLO PER VALUTARNE
L’IMPATTO SULLO SVILUPPO LOCALE
Osservatorio sul...
SOCIOSPUNTI SUL CAPITALE SOCIALE:
IL

RUOLO DELLA RICERCA PER RIDEFINIRE I LUOGHI COMUNI
IX Rapporto Osservatorio sull’Eco...
CONOSCERE IL CAPITALE SOCIALE:
UNA NUOVA LETTURA DI UN CONCETTO CANGIANTE
IX Rapporto Osservatorio sull’Economia Sociale e...
DEFINIAMO IL CAPITALE SOCIALE
Il CAPITALE SOCIALE è quella cosa indefinibile
quando presente, ma di cui ci si accorge
quan...
DEFINIAMO IL CAPITALE SOCIALE
CAPITALE SOCIALE
Senso civico
fiducia nelle istituzioni
disponibilità a pagare per i
beni pu...
DEFINIAMO IL CAPITALE SOCIALE

CAPITALE SOCIALE
OGGETTIVO

CAPITALE SOCIALE
SOGGETTIVO

Fa riferimento ad una
comunità di ...
IL CAPITALE SOCIALE OGGETTIVO

CAPITALE SOCIALE
OGGETTIVO

Fa riferimento agli studi di Putnam sulla
tradizione civica nel...
IL CAPITALE SOCIALE SOGGETTIVO

CAPITALE SOCIALE
SOGGETTIVO

Può essere considerato come un
sottoprodotto delle relazioni ...
CAPITALE SOCIALE E SALUTE PERCEPITA
Rocco et al. (2011) analizzano la relazione
causale tra SALUTE PERCEPITA e
CAPITALE SO...
COMPONENTI DEL CAPITALE SOCIALE
a) caratteristiche dell’Area in cui si
risiede (qualità ambientale, sicurezza,
accessibili...
IL CAPITALE SOCIALE: CONCLUSIONI
PERCHÉ CI INTERESSA TUTTO QUESTO?

La Sardegna è
una regione con
un elevato
numero di

Ma...
MISURARE IL CAPITALE SOCIALE:
ANALISI COMPARATIVA SULLE PROVINCE DELLA SARDEGNA
IX Rapporto Osservatorio sull’Economia Soc...
MISURARE IL CAPITALE SOCIALE: PROBLEMI
“Il Capitale Sociale è una variabile latente, difficilmente misurabile in modo
dire...
MISURARE IL CAPITALE SOCIALE: I METODI
I PIÙ UTILIZZATI:
GIUDIZIO
ARBITRARIO

INDICATORI
INDIRETTI

Descrivono i
possibili...
MISURARE IL CAPITALE SOCIALE: I METODI

METODO SABATINI (2004;2010) APPLICAZIONE: ITALIA – LIVELLO REGIONALE
• Coerenti co...
MISURARE IL CAPITALE SOCIALE: I METODI

METODO SABATINI (2004;2010) APPLICAZIONE: ITALIA – LIVELLO REGIONALE

MISURARE IL ...
IL CAPITALE SOCIALE IN SARDEGNA: METODO
INDICATORI

DIMENSIONI

TECNICA

RISULTATI

• Indagine campionaria IARES sulle Fam...
IL CAPITALE SOCIALE IN SARDEGNA: RISULTATI
CORRELATION CIRCLE ACP CAPITALE SOCIALE

La Prima componente principale estratt...
IL CAPITALE SOCIALE IN SARDEGNA: RISULTATI
SCORES CP1 – ACP CAPITALE SOCIALE

SCORES CP2 – ACP CAPITALE SOCIALE
2.30 CARBO...
IL CAPITALE SOCIALE IN SARDEGNA: RISULTATI
FACTOR MAP CP1;2 – ACP CAPITALE SOCIALE
IL CAPITALE SOCIALE IN SARDEGNA
- È cos...
IL CAPITALE SOCIALE IN SARDEGNA: SINTESI
IN SINTESI
BONDING SOCIAL CAPITAL “CAPITALE SOCIALE FAMILIARE”

ostacola la diffu...
CONSIDERAZIONI E SPUNTI DI RIFLESSIONE
PROGRESS

INDICAZIONI

MISURARE IL CAPITALE SOCIALE: ANALISI COMPARATIVA SULLE PROV...
DIBATTITO

IL

CAPITALE SOCIALE

COME FATTORE DI SVILUPPO PER LA SARDEGNA
CRISTINA CABRAS - Università di Cagliari
REMO SI...
Un ringraziamento speciale a:
ANTONELLO CABRAS – Fondazione Banco di Sardegna
OTTAVIO SANNA – Presidente Regionale ACLI Sa...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Seminario IARES sul Capitale Sociale in Sardegna 12/12/2013

386

Published on

Seminario vdi presentazione del IX Rapporto dell'Osservatorio IARES sull'Economia Sociale e Civile in Sardegna, che affronta il tema del Capitale sociale sotto diversi aspetti, proponendo una nuova lettura del concetto e applicando una metodologia innovativa per misurarne lo stock a livello provinciale.

Published in: News & Politics
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
386
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
9
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "Seminario IARES sul Capitale Sociale in Sardegna 12/12/2013"

  1. 1. IL CAPITALE SOCIALE IN SARDEGNA: CONOSCERLO E QUANTIFICARLO PER VALUTARNE L’IMPATTO SULLO SVILUPPO LOCALE Osservatorio sull’Economia Sociale e Civile in Sardegna GIOVEDÌ 12 DICEMBRE 2013 ORE 16.00 SALA RIUNIONI SEDE REGIONALE ACLI via Roma n.173, Cagliari
  2. 2. SOCIOSPUNTI SUL CAPITALE SOCIALE: IL RUOLO DELLA RICERCA PER RIDEFINIRE I LUOGHI COMUNI IX Rapporto Osservatorio sull’Economia Sociale e Civile in Sardegna AGNESE VARDANEGA UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI TERAMO www.agnesevardanega.eu
  3. 3. CONOSCERE IL CAPITALE SOCIALE: UNA NUOVA LETTURA DI UN CONCETTO CANGIANTE IX Rapporto Osservatorio sull’Economia Sociale e Civile in Sardegna VANIA STATZU RICERCATRICE IARES EMAIL: vania.statzu@gmail.com - SKYPE: vstatzu
  4. 4. DEFINIAMO IL CAPITALE SOCIALE Il CAPITALE SOCIALE è quella cosa indefinibile quando presente, ma di cui ci si accorge quando manca Andrea Ichino In estrema sintesi, il capitale sociale è quell’insieme di beni relazionali che stanno alla base di una società CONOSCERE IL CAPITALE SOCIALE: UNA NUOVA LETTURA DI UN CONCETTO CANGIANTE - VANIA STATZU
  5. 5. DEFINIAMO IL CAPITALE SOCIALE CAPITALE SOCIALE Senso civico fiducia nelle istituzioni disponibilità a pagare per i beni pubblici (+ senso civico, fiducia, disponibilit à a pagare, + capitale sociale) Becchetti definisce questo come il livello collettivo del capitale sociale Capitale sociale Oggettivo fiducia Quantità e qualità di relazioni con diverso grado di strumentalità (-strumentalità, + capitale sociale) Relazioni interpersonali informali e formali Capitale Sociale Soggettivo CONOSCERE IL CAPITALE SOCIALE: UNA NUOVA LETTURA DI UN CONCETTO CANGIANTE - VANIA STATZU
  6. 6. DEFINIAMO IL CAPITALE SOCIALE CAPITALE SOCIALE OGGETTIVO CAPITALE SOCIALE SOGGETTIVO Fa riferimento ad una comunità di individui esistente al di là dell’individuo Legato ad una serie di aspetti del vivere sociale che sono strettamente soggettivi ed il cui impatto prima di divenire collettivo ha effetti su aspetti strettamente personali CONOSCERE IL CAPITALE SOCIALE: UNA NUOVA LETTURA DI UN CONCETTO CANGIANTE - VANIA STATZU
  7. 7. IL CAPITALE SOCIALE OGGETTIVO CAPITALE SOCIALE OGGETTIVO Fa riferimento agli studi di Putnam sulla tradizione civica nelle Regioni italiane (1993): Senso civico, partecipazione politica, associazionismo, partecipazione Relazione fra Capitale Sociale e Sviluppo Socio Economico Capitale Sociale ed Istituzioni Ecc. CONOSCERE IL CAPITALE SOCIALE: UNA NUOVA LETTURA DI UN CONCETTO CANGIANTE - VANIA STATZU
  8. 8. IL CAPITALE SOCIALE SOGGETTIVO CAPITALE SOCIALE SOGGETTIVO Può essere considerato come un sottoprodotto delle relazioni sociali, derivante dagli scambi reciproci tra persone coinvolte nell’associazionismo o in reti sociali che possono essere riconosciute come un bene pubblico che genera esternalità positive poiché facilitano la cooperazione delle persone nel raggiungimento di obiettivi comuni (Kawachi et al., 1997). La relazione fra la qualità delle relazioni sociali col benessere dell’individuo e con il suo stato di salute oggettivo (cioè misurato da parametri certi e diagnosticato da un medico) e/o soggettivo (cioè legato alla percezione che si ha del proprio stato di salute e benessere) CONOSCERE IL CAPITALE SOCIALE: UNA NUOVA LETTURA DI UN CONCETTO CANGIANTE - VANIA STATZU
  9. 9. CAPITALE SOCIALE E SALUTE PERCEPITA Rocco et al. (2011) analizzano la relazione causale tra SALUTE PERCEPITA e CAPITALE SOCIALE e viceversa, utilizzando la variabile della fiducia generalizzata, misurata sia a livello individuale che a livello di comunità. Utilizzando dei dati raccolti a livello europeo, verificano che esiste una relazione causale positiva tra la salute percepita e il capitale sociale ed agisce in entrambe le direzioni. Tuttavia, il valore del coefficiente mostra che il capitale sociale individuale è una determinante forte della salute, mentre il capitale sociale misurato a livello di comunità ha un ruolo molto inferiore nel determinare il livello di salute percepita. L’ELEMENTO SOGGETTIVO DEL CAPITALE SOCIALE INCIDE FORTEMENTE SULLA SALUTE PERCEPITA CONOSCERE IL CAPITALE SOCIALE: UNA NUOVA LETTURA DI UN CONCETTO CANGIANTE - VANIA STATZU
  10. 10. COMPONENTI DEL CAPITALE SOCIALE a) caratteristiche dell’Area in cui si risiede (qualità ambientale, sicurezza, accessibilità dei servizi) b) Impegno civico (ruolo delle persone nella comunità e capacità di influire su essa) COMPONENTI DI TIPO SOCIALE DA INSERIRE NEGLI STUDI RELATIVI ALLA SALUTE PILKINGTON (2002) Coesione Sociale E Appartenenza c) Reciprocità e Fiducia (numero di persone conosciute e di cui ci si fida in una determinata area) d) Reti sociali (frequenza con la quale ci si interfaccia (si parla, ci si confronta, si hanno contatti) con gli altri, intesi come parenti, amici, vicini ecc..) Controllo sulla propria Esistenza e) Supporto sociale (numero di persone che offrono il loro aiuto al rispondente se dovesse averne bisogno). CONOSCERE IL CAPITALE SOCIALE: UNA NUOVA LETTURA DI UN CONCETTO CANGIANTE - VANIA STATZU
  11. 11. IL CAPITALE SOCIALE: CONCLUSIONI PERCHÉ CI INTERESSA TUTTO QUESTO? La Sardegna è una regione con un elevato numero di Malati Cronici La Depressione e Altre Patologie simili associati a malattie croniche deteriorano la qualità della vita delle famiglie Il Costo Sociale diretto e indiretto di queste patologie è Elevato Politiche finalizzate a creare o a promuovere il Benessere dovrebbero essere costruite tenendo in considerazione anche questi aspetti e non solo quelli più strettamente socioeconomici CONOSCERE IL CAPITALE SOCIALE: UNA NUOVA LETTURA DI UN CONCETTO CANGIANTE - VANIA STATZU
  12. 12. MISURARE IL CAPITALE SOCIALE: ANALISI COMPARATIVA SULLE PROVINCE DELLA SARDEGNA IX Rapporto Osservatorio sull’Economia Sociale e Civile in Sardegna SARA FRAU RICERCATRICE IARES EMAIL: sara-frau@tiscali.it - SKYPE: sara__frau
  13. 13. MISURARE IL CAPITALE SOCIALE: PROBLEMI “Il Capitale Sociale è una variabile latente, difficilmente misurabile in modo diretto ma desumibile da una serie di fenomeni ad essa collegati” ✓ Letteratura teorica ✓ Ricerca empirica ✓ Sociologia ✓ Ricerca sociale DEFINIRLO E QUANTIFICARLO Definizione del Concetto e delle sue Determinanti Tipo di Approccio Metodologico Confrontabilità dei Risultati nel Tempo e nello Spazio Disponibilità e Affidabilità dei Dati utilizzati MISURARE IL CAPITALE SOCIALE: ANALISI COMPARATIVA SULLE PROVINCE DELLA SARDEGNA - SARA FRAU
  14. 14. MISURARE IL CAPITALE SOCIALE: I METODI I PIÙ UTILIZZATI: GIUDIZIO ARBITRARIO INDICATORI INDIRETTI Descrivono i possibili Effetti della presenza di Capitale Sociale Es. tassi di criminalità, affl uenza alle urne ecc.. Dati di contesto facilmente reperibili da fonti istituzionali MISURA PARZIALE DETERMINANT E UNICA Considerano una Singola Dimensione “strutturale” del fenomeno Es. Relazioni interpersonali, Ass ociazionismo, Fidu cia Dati parziali estratti da varie indagini campionarie POCO AFFIDABILE VARIABILI COGNITIVE Prescindono dall’ambiente sociale in cui si forma la percezioneindividuale Es. Domanda di Rosenberg* sulla Fiducia Interpersonale Dati decontestualiz zati o riferiti a contesti diversi * “Generalmente, crede che ci si possa fidare degli altri, oppure che non si è mai troppo prudenti nel trattare con gli estranei?” MISURARE IL CAPITALE SOCIALE: ANALISI COMPARATIVA SULLE PROVINCE DELLA SARDEGNA - SARA FRAU
  15. 15. MISURARE IL CAPITALE SOCIALE: I METODI METODO SABATINI (2004;2010) APPLICAZIONE: ITALIA – LIVELLO REGIONALE • Coerenti con la definizione teorica e operativa di capitale sociale INDICATORI • Determinanti Strutturali (bonding, bridging, linking) + Variabile Cognitiva DATI TECNICA IN SINTESI • Indagine campionaria unica e affidabile (Multiscopo Istat) • Requisiti di Replicabilità e Confrontabilità del dato • Macro-indicatori per Dimensione e Indicatore Sintetico generale • Analisi delle Componenti Principali (ACP) per sintetizzare i dati COERENTE COMPLETO ROBUSTO APPLICAZIONE ALLA SARDEGNA LIVELLO PROVINCIALE MISURARE IL CAPITALE SOCIALE: ANALISI COMPARATIVA SULLE PROVINCE DELLA SARDEGNA - SARA FRAU
  16. 16. MISURARE IL CAPITALE SOCIALE: I METODI METODO SABATINI (2004;2010) APPLICAZIONE: ITALIA – LIVELLO REGIONALE MISURARE IL CAPITALE SOCIALE: ANALISI COMPARATIVA SULLE PROVINCE DELLA SARDEGNA - SARA FRAU
  17. 17. IL CAPITALE SOCIALE IN SARDEGNA: METODO INDICATORI DIMENSIONI TECNICA RISULTATI • Indagine campionaria IARES sulle Famiglie (Anno 2009) • 610 famiglie sarde stratificate a livello provinciale • Variabili Oggettive e Soggettive • STRUTTURALI: - Reti Familiari (Bonding Social Capital): Quantità e Qualità* - Reti Informali (bridging Social Capital): Quantità e Qualità* - Associazionismo (Linking Social Capital): Quantità e Tipo di Attività - Partecipazione Politica Attiva: Positiva e Negativa • COGNITIVA: - Fiducia Interpersonale: Domanda di Rosenberg • ACP senza Standardizzazione (stessa unità di misura) • Costruzione dei 5 Macro-Indicatori di Dimensione • Calcolo Indicatore Sintetico di Capitale Sociale in Sardegna • Autovalori, Variabilità spiegata, Correlation Circle e Scree Plot • Analisi Determinanti Macro-Indicatori e Dotazione provinciale • Analisi Indicatore sintetico, Determinati e Dotazione provinciale MISURARE IL CAPITALE SOCIALE: ANALISI COMPARATIVA SULLE PROVINCE DELLA SARDEGNA - SARA FRAU
  18. 18. IL CAPITALE SOCIALE IN SARDEGNA: RISULTATI CORRELATION CIRCLE ACP CAPITALE SOCIALE La Prima componente principale estratta si dimostra fortemente correlata con alcune componenti strutturali, prima fra tutte quella che rappresenta le Reti Parentali (D1) o Bonding Social Capital. SCREE PLOT ACP CAPITALE SOCIALE La Seconda Componente Principale sembra essere più legata alla componente cognitiva del fenomeno (Fiducia interpersonale) e al bridging Social Capital o Relazioni Informali (D2). Insieme spiegano il 76,5 % della Variabilità complessiva del Fenomeno (di cui CP1 = 55,6 %; CP2 = 20,9%) MISURARE IL CAPITALE SOCIALE: ANALISI COMPARATIVA SULLE PROVINCE DELLA SARDEGNA - SARA FRAU
  19. 19. IL CAPITALE SOCIALE IN SARDEGNA: RISULTATI SCORES CP1 – ACP CAPITALE SOCIALE SCORES CP2 – ACP CAPITALE SOCIALE 2.30 CARBONIA-IGLESIAS MEDIO CAMPIDANO NUORO 1.21 CAGLIARI 0.75 OLBIA-TEMPIO 0.49 2.02 OLBIA-TEMPIO 1.24 ORISTANO 0.19 NUORO 0.14 SASSARI -0.13 CAGLIARI ORISTANO -0.22 SASSARI CARBONIA-IGLESIAS -0.56 OGLIASTRA -3.85 -5.0 -4.0 -3.0 -2.0 -1.0 0.0 1.0 2.0 3.0 La Provincia del Medio Campidano detiene il punteggio più elevato per quanto riguarda lo Stock di Bonding Social Capital (Reti Parentali) , mentre la Provincia dell’Ogliastra occupa l’ultimo posto in classifica. OGLIASTRA -0.48 -0.64 -1.03 MEDIO CAMPIDANO-1.44 -2.0 -1.0 0.0 1.0 2.0 3.0 In Provincia di Carbonia-Iglesias si concentra la maggior dotazione di Fiducia e Bridging Social Capital (Reti Informali), mentre in Provincia del Medio Campidano e Ogliastra si riscontra la minor dotazione. Le “Vecchie Province” si collocano intorno alla media per entrambe le Componenti estratte MISURARE IL CAPITALE SOCIALE: ANALISI COMPARATIVA SULLE PROVINCE DELLA SARDEGNA - SARA FRAU
  20. 20. IL CAPITALE SOCIALE IN SARDEGNA: RISULTATI FACTOR MAP CP1;2 – ACP CAPITALE SOCIALE IL CAPITALE SOCIALE IN SARDEGNA - È costituito prevalentemente dalle Reti Parentali (bonding) e secondariamente dalle Reti Informali (bridging) e dalla Fiducia; - Le determinanti strutturali e cognitive si distribuiscono in modo assai diverso sul territorio Regionale; - La dotazione di Capitale Sociale subisce forti variazioni soprattutto fra Vecchie e Nuove Province; - Lo stock di Fiducia assume livelli di concentrazione molto diversi nelle 8 Province dell’Isola. MISURARE IL CAPITALE SOCIALE: ANALISI COMPARATIVA SULLE PROVINCE DELLA SARDEGNA - SARA FRAU
  21. 21. IL CAPITALE SOCIALE IN SARDEGNA: SINTESI IN SINTESI BONDING SOCIAL CAPITAL “CAPITALE SOCIALE FAMILIARE” ostacola la diffusione della conoscenza e la socializzazione della fiducia (Gittel e Vidal 1998), e viene associato ai più bassi livelli di sviluppo (Putnam 1994) MOLTO SVILUPPATO E CONCENTRATO IN ALCUNE PROVINCE (VS) BRIDGING SOCIAL CAPITAL E FIDUCIA “CAPITALE SOCIALE RELAZIONALE” “ponti” che favoriscono la circolazione delle informazioni e la diffusione della fiducia tra ambienti socioeconomici diversi che non sarebbero mai entrati in contatto (Granovetter 1973, 1985) SVILUPPO LENTO E OSTACOLI ALLA DIFFUSIONE (SCARSA FIDUCIA) LINKING SOCIAL CAPITAL “CAPITALE SOCIALE ASSOCIATIVO” relazioni verticali che collegano gli individui, o le reti sociali cui appartengono, a persone o gruppi che si trovano in posizioni di potere politico o economico, asset fondamentale per il miglioramento delle condizioni di vita di una comunità (Woolcock 2001) RUOLO MARGINALE NELLA DOTAZIONE DI CAPITALE SOCIALE MISURARE IL CAPITALE SOCIALE: ANALISI COMPARATIVA SULLE PROVINCE DELLA SARDEGNA - SARA FRAU
  22. 22. CONSIDERAZIONI E SPUNTI DI RIFLESSIONE PROGRESS INDICAZIONI MISURARE IL CAPITALE SOCIALE: ANALISI COMPARATIVA SULLE PROVINCE DELLA SARDEGNA - SARA FRAU
  23. 23. DIBATTITO IL CAPITALE SOCIALE COME FATTORE DI SVILUPPO PER LA SARDEGNA CRISTINA CABRAS - Università di Cagliari REMO SIZA - Università di Bologna VALTER PISCEDDA – Sindaco Comune di Elmas --- INTERVENTI LIBERI DEI PARTECIPANTI --- COODRINA: ANTONELLO CARIA Direttore IARES
  24. 24. Un ringraziamento speciale a: ANTONELLO CABRAS – Fondazione Banco di Sardegna OTTAVIO SANNA – Presidente Regionale ACLI Sardegna PER ULTERIORI INFORMAZIONI www.iares.it – info@iares.it
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×