Your SlideShare is downloading. ×
Esiti assemblea
Esiti assemblea
Esiti assemblea
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Esiti assemblea

123

Published on

eisti dell'assemblea

eisti dell'assemblea

Published in: Design
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
123
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Segreteria Provinciale Alessandria Via Casale 50/A 15122 San Michele Alessandria Tel/Fax 0131-361829 e-mail sappealessandria9@gmail.com________________________________________________________________________________________________________________________ Alla Direzione Casa Reclusione “San Michele” ALESSANDRIA Al Provveditorato Regionale Dell’Amministrazione Penitenziaria TORINO Al Segretario Nazionale Signor Nicola SETTE TORINO Al Segretario Generale Dr. Donato CAPECE ROMAOggetto: C.R. San Michele Alessandria ...Senza Uomini , senza risorse, senza più Dignità... Stato di AgitazioneEsiti dellAssemblea del 24 Aprile 2012 In data odierna questa sigla sindacale ha tenuto una Assemblea sindacale con il personale(quello ormai rimasto) della struttura penitenziaria. Sono stati sviscerati punto per punto i termini e le proposte dalla parte pubblica inerenti lanuova organizzazione del lavoro e i punti allordine per il giorno 26.04.2012, è però emerso subitolo scoramento e la sfiducia degli uomini e le donne della Polizia Penitenziaria verso unaAmministrazione Penitenziaria sempre più lontana e sorda al grido daiuto di questi servitori dellostato. L’assemblea ha apprezzato i buoni propositi del tavolo tecnico, soprattutto nel fotografarela desolante realtà quotidiana di questo penitenziario, evidenziando con i crudi numeri la carenzadi almeno 60 unità, il minimo per garantire l’ordinaria attività e il rispetto dei diritti soggettivi deidipendenti.
  • 2. Un’ampia condivisione ha accolto la proposta del tavolo tecnico di creare due separatiN.O.L nei due Istituti Alessandrini, in modo da offrire pari dignità e crescita professionale alpersonale di Pol. Pen alessandrino ed allo stesso tempo razionalizzare le risorse umane efinanziarie sempre più esigue. Per quanto riguarda l’inserimento di una unità di Polizia Penitenziaria nell’Ufficio Matricolasono emerse molte perplessità sul “modus operandi” di questa Direzione si è discusso su diversipunti per poi arrivare ad una soluzione che non può essere oggetto di contrattazione: • Innanzitutto se all’interpello per una specializzazione di tale prestigio come la matri- cola nessuno partecipa, vuol dire che sussiste un problema che questa Direzione in via prioritaria deve prendere in considerazione e risolvere; • Non è coerente con i precedenti accordi sindacali inserire arbitrariamente una unità di Polizia Penitenziaria (che non ha inteso partecipare all’interpello) e i riferimenti normativi a cui questa direzione ha fatto riferimento rientrano in una interpretazio- ne analogica e fantasiosa che non trova riscontro; • E’ incomprensibile fare riferimenti agli accordi pattuiti a livello regionale sulla mo- bilità del personale di Polizia Penitenziaria e dei Nuclei Traduzione, in cui si è stabi- lito una rotazione semestrale. Innanzitutto il “matricolista” è una specializzazione che necessita di una particolare formazione a cui l’amministrazione deve fare fronte in termini anche economici e non si intende come l’inserimento di una unità per soli 6 mesi in un tale Ufficio possa apportare alcun beneficio sia all’ufficio stesso che alla amministrazione per quanto precedentemente spiegato. • Questa O.S. non vuole assolutamente creare precariato negli Uffici contrattando con que - sta Direzione fantasiosi criteri di mobilità . Dall’assemblea si è levata, vista la richiesta che la Direzione di integrare l’Ufficio Matricola,la convinzione che ci sia la scelta obbligata di procedere ad indire un nuovo interpello. Laddovequesto non avvenga o il nuovo interpello non abbia partecipazione, questa amministrazione presoatto di una particolare esigenza potrà avvalersi del personale di Pol. Pen. secondo quanto previstodall’ex art. 21 del D.P.R. nr. 82 del 1999 (regolamento di servizio) vista comunque la presenza nelservizio a turno di personale che ha rivestito la specializzazione di “Matricolista” e per cuil’amministrazione penitenziaria ha investito in termini di formazione. In merito alle altre proposte del tavolo tecnico, integrata nell’informazione preventiva,riguardante la riorganizzazione del lavoro, l’assemblea ha espresso molto perplessità, ritenendole
  • 3. solo palliative non risolutive di una situazione ormai irrisolvibile senza che a priori ci sia uncongruo innesto di unità di Polizia penitenziaria, ritenendo comunque tali proposte oltremodo nontutelanti il benessere del personale di per sé già penalizzato. Il personale esprime una forte amarezza e un forte sentimento di abbandono da parte diquesta Amministrazione che da un lato propone di organizzare e migliorare il lavoro con gravositavoli tecnici e allo stesso tempo sottrae ulteriori unità di personale ad una struttura in palesesofferenza già da molto tempo. Il SAPPe, maggior rappresentante sindacale della polizia penitenziaria locale e nazionale,alla luce di quanto è emerso nel confronto assembleare e rappresentando le scelte della base,dichiara lo stato di agitazione, interrompendo ogni tipo di concertazione con l’Amministrazione,prospettando ogni forma di manifestazione di protesta consentita fino a quandol’Amministrazione penitenziaria a tutti i livelli, a partire dalla Direzione locale non darà un chiaro eforte segnale di intervento sull’organico della CR San Michele. Questa segreteria condividendo le scelte della base non parteciperà alla contrattazionedel 26/04/2012 e sin da ora darà battaglia a qualsiasi decisione non condivisa dalla maggioranzadel personale di questo Istituto. Si invita di allegare il presente documento al verbale della contrattazione summenzionata. Distinti saluti.San Michele, 24/04/2012 La Segreteria Provinciale S.A.P.Pe.

×