Pensare da Grey Hat SEO - Emanuele Bonanni - SEO Training 2011

733 views
671 views

Published on

Come agire "borderline" da Grey Hat SEO, la virtù dell'ottimizzazione che sta in mezzo.

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
733
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
43
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Pensare da Grey Hat SEO - Emanuele Bonanni - SEO Training 2011

  1. 1. Grey Hat SEO Emanuele Bonanni
  2. 2. Chi sono Emanuele Bonanni Fondatore di Elettronica Open Source, community di progettisti elettronici ed appassionati di tecnologia; applico l'ottimizzazione dei motori di ricerca per passione dimostrando che, spesso, la soluzione è nel mezzo. 2006 Wordpress (it-en-fr-es) 2007 Drupal - PR5 Penalizzazione PR (toolbar – sidebar) 2008 solo ITA 2009 crisi elettronica
  3. 3. The Magical Formula F= numero di backlinks x1 = totale parole; x2 = numero di keywords (KW density) 0,1 = #1 ; K= costante = 100 Una sciocchezza? Thinking in SEO! Keywords density; Backlinks anchor-text; click here -> AdobeReader Equilibrio in Google. blackhatseo-blog.com
  4. 4. SEO war Linea Maginot Fattori di posizionamento in site e off site keywords stuffing (title-descr-text) Blog Roll / sidebar % articoli ottimizzati seo Link nel Footer Commenti Article Marketing – Comunicati Stampa Naturali 80% Forzati 20% Regola 80/20 Principio di Pareto
  5. 5. Blitzkrieg! Potenza + Velocità Potenza -> sito autorevole (wikipedia-collaboratori social – Magazines – edu org) Velocità -> tempestività/frequenza di aggiornamento (#1 IPAD2 il giorno del lancio in Italia – Ipad2 in arrivo per Gennaio 2011) ->-> reattività sociale
  6. 6. The art of SEO war Algoritmo <-- Worldwide SEO (bug di Windows Vs bug di Linux) Closed Microsoft Vs Open Community Page Rank -> Page Rank 2.0 (only and again pagerank!) +200 fattori di posizionamento ma il piu importante è sempre quello che gli altri dicono di noi
  7. 7. SEO Tzu Quali le novità importanti nell'algoritmo negli ultimi anni? Vince -> Boost dei siti autorevoli Caffeine -> Fresh content , no siti abbandonati e statici MayDay -> low quality links / coda lunga accorciata Il tuo contenuto è autorevole? Panda -> content farm , low quality page Metteresti la carta di credito? Qualità insite e offsite! (soprattutto offsite) Contenuti di qualità. PUNTO BackLinks autorevoli. PUNTO
  8. 8. SEO Tzu - Vinci senza combattere (alleati col nemico -> Seo Guru -> Adsense-Analytics- Adwords Promotions ) - Quando sei in stallo, mostra movimento (PageRank , annunci ufficiali , updates) - Conosci l'avversario (Toolbar , GMail, Analytics) - Essere imprevedibile (CTR + fattore random nell'algoritmo) CTR ( e bounce rate) ma è proprio cosi? Solo un fattore su 200, valido magari per instant e trend ma ricordate 4 anni fa il fisico che è arrivato in vetta alla classifica delle parole più cercate? Inoltre quanto ci vorrebbe col telelavoro (in India a 0,01 $ a hits) a salire in SERP? Ed uno script che cambia ip ed abbassa il ctr dei competitors? Tornando in SERP e con la stessa query cambiando scelta. - Colpiscine 1 per educarne 100 Google Panda
  9. 9. SEO Factors 1) keywords - analisi della propria nicchia 2) insite (title, density) 3) outsite (backlinks, social) 4) analytics – goals 5) timing Fattore tempo fondamentale per - tempo di indicizzazione articoli - orario di indicizzazione e movimenti serp (lun-ven - ore serali) - tempo di efficacia dei backlinks Ogni sito/progetto avrà una strategia differente in base a -anno di nascita -numero articoli -frequenza di pubblicazione -tipologia blog-forum-sito-ecommerce-content farm :)) (news radar) -obbiettivi (adsense affiliazioni ....) - competitors - nicchia argomenti trattati - struttura aziendale - risorse disponibili
  10. 10. Mille grazie! Grey Hat è un'arte :)

×