Google Analytics - Francesco Gavello - SEO Training 2011

1,254 views
1,168 views

Published on

L'introduzione a come utilizzare al meglio Google Analytics per raccoglie e interpretare i dati.

Published in: Technology
0 Comments
2 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
1,254
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
2
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Google Analytics - Francesco Gavello - SEO Training 2011

  1. 1. Google Analytics Francesco Gavello
  2. 2. Google Analytics
  3. 3. Google Analytics Non solo un modo “per dare uno sguardo alle pageviews”
  4. 4. Google Analytics Perché Google Analytics?
  5. 5. Google Analytics Alcune ragioni tutt'altro che trascurabili: <ul><ul><li>È gratis
  6. 6. Si interfaccia naturalmente con AdWords
  7. 7. Tutti dispongono di un account Google (e ciò è ottimo per chi inizia)
  8. 8. È estremamente potente, al pari di molti altri strumenti a pagamento
  9. 9. È una base che copre una buona percentuale dei bisogni medi
  10. 10. Integrato in WordPress, ti permette di ottenere grandi report con pochissimi sforzi </li></ul></ul>Perché proprio Google Analytics?
  11. 11. Google Analytics Cosa c'è di nuovo in Google Analytics 5?
  12. 12. Google Analytics <ul><ul><li>Nuova GUI
  13. 13. Dashboard basate su widget </li><ul><li>(sino a 20 per profilo con 12 widget massimo ciascuna) </li></ul><li>Nuovo grafico “Word Cloud”
  14. 14. Eventi come Goal
  15. 15. Nomi report aggiornati </li></ul></ul>Alcune cose che mancano (per ora) <ul><ul><li>Generazione di PDF da export report
  16. 16. Invio di report per e-mail </li></ul></ul>Google Analytics 5
  17. 17. Google Analytics Visitatori Sorgenti di traffico Contenuti Conversioni
  18. 18. Google Analytics Account personali e Profili, Amministratori e Utenti (un po' di chiarezza)
  19. 19. Google Analytics Un Google Account 25 Account Personali Google Analytics 50 Profili per singolo Account Personali
  20. 20. Google Analytics Alcuni buoni motivi <ul><ul><li>Gestione degli utenti più capillare </li><ul><li>Restringere la visibilità a utenti amministratori a un solo account </li></ul><li>Legare un account AdWords a uno specifico account </li></ul></ul>Nota: non è possibile trasferire profili da un account a un altro. Perché usare più di un account personale?
  21. 21. Google Analytics Quali report dovrei assolutamente tenere d'occhio?
  22. 22. Google Analytics Visitatori
  23. 23. Google Analytics Visitatori Quali dati mi fornisce? <ul><ul><li>Visitatori nuovi VS visitatori di ritorno
  24. 24. Fedeltà (regency) visitatori
  25. 25. Eventuali variabili definite dall'utente </li></ul></ul>Le variabili possono venire definite secondo qualsiasi necessità appendendo al codice di tracciamento: pageTracker._setVar(&quot;valore&quot;); Nota: Ogni sessione dura 30 minuti (dopo aver aperto l'ultima pagina recante il tracciamento) La durata della sessione può essere definita tramite: pageTracker._ _setSessionTimeout (durata in secondi della sessione);
  26. 26. Google Analytics Sorgenti di traffico
  27. 27. Google Analytics Sorgenti di traffico
  28. 28. Google Analytics Sorgenti di traffico: Diretto, Siti di Riferimento, Motori Diretto: l'utente digita nel browser l'indirizzo corretto. Oppure seleziona il link attraverso i suoi preferiti o il proprio mail reader software. (indice di popolarità del brand) Referrer: l'utente clicca un link su un altro sito (indice di popolarità del sito) Motori di ricerca: Una percentuale troppo bassa potrebbe significare una scarsa indicizzazione del dominio o un'indicizzazione approssimativa con contenuti (titoli, meta-description) poco appetibili. Una percentuale di accessi dai motori alta e stabile non ti deve comunque fuorviare da un continuo lavoro di costruzione, ottimizzazione e proposta di contenuti rilevanti ai lettori.
  29. 29. Google Analytics Contenuti
  30. 30. Google Analytics Report contenuti Quali dati mi fornisce? <ul><ul><li>Come interagiscono i lettori con i miei contenuti?
  31. 31. Quali sono i “top content”
  32. 32. Quanto tempo sulle pagine?
  33. 33. Quale la frequenza di rimbalzo?
  34. 34. Quali sono le pagine di uscita principali?
  35. 35. Come avviene e dove porta la ricerca sul sito? </li></ul></ul>
  36. 36. Google Analytics Monitorare percorsi di conversione e obiettivi
  37. 37. Google Analytics Cos'è un percorso di conversione? Una serie di pagine (anche solo una) che l'utente dovrebbe visitare prima di raggiungere una specifica pagina definita “obiettivo”. Al raggiungimento della pagina “obiettivo” la conversione di definisce avvenuta.
  38. 38. Google Analytics Determinare un percorso di conversione Parametri <ul><ul><li>URL di destinazione
  39. 39. Tempo sul sito
  40. 40. Pagine per visita
  41. 41. Evento </li></ul></ul>Variabili <ul><ul><li>Primo step obbligatorio (ingresso da pagina specifica)
  42. 42. Valore obiettivo
  43. 43. Case sensitive
  44. 44. Corrispondenza principale/esatta/espressione regolare </li></ul></ul>
  45. 45. Google Analytics Come valutare le conversioni dei propri utenti? Analytics fornisce diversi report per valutare l'attività di canalizzazione: <ul><ul><li>Visualizzazione per URL di destinazione (obiettivi)
  46. 46. Per percorso inverso
  47. 47. Per canalizzazione (tutti gli URL indicati come da seguire per raggiungere obiettivo) </li></ul></ul>
  48. 48. Google Analytics <ul>Testo descrittivo </ul>
  49. 49. Google Analytics
  50. 50. Google Analytics Rapporti personalizzati
  51. 51. Google Analytics Rapporti personalizzati
  52. 52. Google Analytics Perché sfruttare i rapporti personalizzati? 1) Incrociare metriche e segmenti (e filtri) 2) Abilitare report per n-profili oltre a quello selezionato Ricorda: Tutto parte da una buona domanda! <ul><ul><li>Trend visite per fascia oraria (Visite * Ore del giorno)
  53. 53. Trend visite per giorno della settimana (Visite * Giorno della settimana)
  54. 54. Nuovi visitatori per titolo di pagina (Visite * Titolo di pagina)
  55. 55. Report delle keyword per accessi alla pagina (Visite * Titolo * Parola chiave)
  56. 56. Miglior momento della giornata per pubblicare (Visite * Sorgente * Ora del giorno)
  57. 57. Pagina di destinazione secondo sorgenti e keyword (Ingressi * Pagina di destinazione * Sorgente * Parola chiave) </li></ul></ul>
  58. 58. Google Analytics Segmenti avanzati
  59. 59. Google Analytics Segmenti avanzati Un segmento avanzato sostanzialmente filtra l'attuale report secondo modelli predefiniti <ul><ul><li>Visite con conversioni
  60. 60. Visite da iPhone
  61. 61. Visite senza rimbalzo
  62. 62. Visitatori di ritorno
  63. 63. Traffico di ricerca
  64. 64. … </li></ul></ul>Oppure tramite segmenti personalizzati!
  65. 65. Google Analytics Segmenti avanzati Includi una sorgente o una metrica Filtra per contiene/maggiore di/minore di/uguale Somma più filtri secondo operatori AND/OR I segmenti avanzati si mantengono (anche in preview) se cambi report di applicazione!
  66. 66. Google Analytics Intelligence Non sarebbe fantastico ricevere: <ul><ul><li>Avvisi automatici
  67. 67. Avvisi personalizzati
  68. 68. Eventi per giorno/settimana/mese </li></ul></ul>Le notifiche della sezione intelligence sono una preziosissima fonte di dati (anche per i meno esperti) per avere sott'occhio tutto ciò che sta succedendo di rilevante sul proprio sito.
  69. 69. Google Analytics Un piccolo boost per WordPress Google Analytics for WordPress (Yoast) Http://wordpress.org/extend/plugins/google-analytics-for-wordpress/ <ul><ul><li>Gestire variabili custom </li><ul><li>Autore
  70. 70. Singola categoria o categoria multipla
  71. 71. Post type (se il tuo tema usa i custom post type)
  72. 72. Utenti loggati
  73. 73. Anno di pubblicazione
  74. 74. Tags </li></ul><li>Tracciare click sui link
  75. 75. Tracciare click sui file in download </li></ul></ul>

×