• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
L’azienda app-Happy
 

L’azienda app-Happy

on

  • 542 views

Come gestire le applicazioni mobili in modo sicuro? Il nuovo paradigma “Bring Your Own Device” rende necessario adottare una nuova gestione per tutelare la tua organizzazione e le esigenze degli ...

Come gestire le applicazioni mobili in modo sicuro? Il nuovo paradigma “Bring Your Own Device” rende necessario adottare una nuova gestione per tutelare la tua organizzazione e le esigenze degli utenti. - http://www.sap.com/italy/solutions/technology/enterprise-mobility/index.epx

Statistics

Views

Total Views
542
Views on SlideShare
541
Embed Views
1

Actions

Likes
0
Downloads
1
Comments
0

1 Embed 1

https://twitter.com 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    L’azienda app-Happy L’azienda app-Happy Presentation Transcript

    • L’azienda App-Happy  Come gestire le applicazioni mobili in modo sicuro playbook
    • La vita in un’azienda App-Happy I fornitori di smartphone e tablet si sono accordati per un prezzo di vendita di circa 199$ come “sweet spot”: in questo modo la tecnologia mobile diventa accessibile praticamente a tutti i lavoratori. Inoltre molti di questi dispositivi si baseranno probabilmente su sistemi aperti, in particolare su Google Android, che fornisce accesso a app store di terzi, con il rischio di nuovi potenziali malware e social engineering che possono avere grande impatto sull’impresa. Inevitabilmente all’IT sarà chiesto di venire incontro agli utenti che utilizzano i loro dispositivi personali e le loro applicazioni per motivi di lavoro, mentre i dirigenti cercheranno di sfruttare i dispositivi più recenti per delle nuove iniziative mobili, per migliorare la produttività (incluso lo sviluppo di app store aziendali) e per sostituire i più costosi laptop e dispositivi speciali. I dipendenti inoltre vorranno probabilmente utilizzare applicazioni personali sui dispositivi dell’azienda, applicazioni aziendali su dispositivi personali, o può darsi perfino entrambe le modalità su entrambi i tipi di dispositivo. Con molte organizzazioni che implementano o contemplano delle politiche “Bring Your Own Device” (BYOD), l’IT si trova ad affrontare una nuova realtà che potrebbe essere chiamata in modo più calzante “Bring Your Own Application” (BYOA). Va da sé che tali organizzazioni hanno quasi certamente già investito nella gestione di smartphone e laptop oltre che in dispositivi più orientati ai consumatori, come l’iPad di Apple. Tuttavia i nuovi dispositivi si stanno diffondendo sul mercato più rapidamente di quanto l’IT aziendale non riesca a formulare politiche di gestione: le società spesso non hanno nessuna idea del software o dei dati cui accedono i loro dipendenti. Dal momento che la mobilità aziendale va ben oltre l’email mobile, il controllo delle applicazioni e del contenuto sicuro sta divenendo una sfida fondamentale per la gestione della mobilità. La maggior parte delle imprese supporta attualmente molteplici sistemi operativi mobili per tutte le categorie di lavoratori, e i lavoratori che utilizzano diversi dispositivi spesso hanno bisogno di eseguire le stesse applicazioni. Potrebbe esservi inoltre una maggiore variazione nelle applicazioni e nel contenuto che i dipendenti possie- dono sui loro dispositivi mobili di quanta non ve ne sia nelle applicazioni che si trovano tipicamente su un PC o un laptop. “Il fenomeno ’Bring Your Own App’ è spesso ignorato come fattore strategico del decollo della mobilità”, dice Alison Welch George, senior manager di SAP Solution Marketing—Mobility. “I dipendenti acquistano dispositivi nel desiderio di utilizzare le molteplici e intriganti applicazioni che vedono sul mercato. La loro aspettativa è quindi che l’IT supporterà l’utilizzo dell’applica- zione sul luogo di lavoro. Molte organizzazioni hanno già implementato delle iniziative aziendali per i tablet oppure hanno dato ai dipendenti la libertà di portare i propri tablet; quello per cui non sono preparate però è la proliferazione delle applicazioni.” La consumerizzazione dell’IT ha innescato la prolifera- zione di tutta una serie di dispositivi mobili in azienda. E con la crescente disponibilità dei tablet a 199$ la domanda da parte dei lavoratori di supporto aziendale per nuove piattaforme mobili, dispositivi di privati e applicazioni per il lavoro e/o l’attività personale non farà che crescere. Questo playbook esplora gli aspetti chiave della rivoluzione mobile nell’impresa e fornisce un insieme di istruzioni step-by-step su come gestire produttivamente questo nuovo ambiente in un modo che tenga conto degli imperativi organizzativi, soddisfacendo al contempo le esigenze degli utenti.  2 playbook L’azienda App-Happy
    • Case study mobile In questo video le organizzazioni che utiliz- zano la tecnologia mobile per trasformare i business process condividono le loro esperienze: Tommy Hilfiger, uno dei principali marchi di moda al mondo, si è rivolta a SAP in cerca di assistenza per far sì che i propri ordini siano processati agevol- mente dai propri sistemi, per essere venduti poi sui mercati di oltre 90 paesi. SAP consente inoltre agli addetti alle vendite di accedere ai processi di core business e a un catalogo completo delle collezioni mediante i dispositivi mobili. Il risultato è che Tommy Hilfiger può gestire le proprie attività in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo.  3  Toolkit per la gestione della mobilità Secondo una previsione della società di ricerche di settore IDC, oltre 1,3 miliardi di lavoratori - il 37 per cento della forza lavoro globale - utilizzerà la tecnologia mobile entro il 2015. Ciò significa che l’IT dovrà capire come gestire l’ambiente mobile in modo tale da soddisfare i dipendenti, raggiungendo al contempo gli obiettivi e attenendosi ai requisiti dell’impresa. Le componenti necessarie per una gestione della mobilità efficace e sicura possono sembrare eccessive: n Gestione della sicurezza n Gestione dei dispositivi n Gestione delle applicazioni mobili n Gestione sicura dei documenti n App wrapping n Business Intelligence (BI) mobile n Gestione delle spese per le telecomunicazioni n Piattaforma per le applicazioni mobili n Database mobile n Gestione delle applicazioni mobili per i consumatori Non esiste un modo pratico per un’organizzazione di gestire la molteplicità dei compiti mettendo insieme una serie di soluzioni individuali, indipendenti le une dalle altre. Moltiplica poi questo insieme per il numero di dispositivi, applicazioni e modelli di proprietà. Immagina poi il caos successivo a un upgrade, o a un bug che interessa un elemento e che si riflette a cascata su tutto l’ambiente mobile, interrompendo l’attività o richiedendo una serie di veloci correzioni del software per continuare a far funzionare le cose in modo efficiente. La gestione della crescente complessità della mobilità aziendale non deve però scoraggiare. Per massimizzare i vantaggi del passaggio alla mobilità, gestendo al contempo i costi e limitando i rischi, l’IT ha bisogno di un approccio sistematico, efficace e intelligente che includa una strategia mobile chiara e utilizzi degli scenari, un’offerta di servizi e un’infrastruttura di sistema completi. Con una gestione di dispositivi mobili a livello aziendale (MDM), una gestione delle applicazioni mobili (MAM) e soluzioni per la sicurezza come SAP Afaria, l’IT può controllare e mettere in sicurezza tutti i dati critici, le applicazioni mobili, il contenuto e i dispositivi. ▲ playbook L’azienda App-Happy
    • Stare al passo con iOS  4  Con più di 200 nuove funzioni in iOS 6 le imprese si stanno attrezzando per una nuova ondata di dispo- sitivi Apple che stanno facendo il loro ingresso in azienda, infilati nelle tasche dei dipendenti. Come nel passato, iOS comprende alcune funzio- nalità che lo rendono più interessante per le imprese. Ecco alcune delle funzioni principali: n FaceTime tramite cellulare n Potenziamento di Siri Ma allo stesso tempo vi è un’abbondanza di nuove funzioni di facile utilizzo per i consumatori che probabilmente preoccuperanno gli amministratori, come ad esempio: n Più servizi di archiviazione su base cloud n La nuova applicazione Passbook orientata al pagamento che può raccogliere documenti e in- tegrare informazioni sulla base dell’ubicazione n Integrazione più stretta con i social media n Nuove API per dare agli sviluppatori l’accesso alle funzioni chiave Continua alla pagina seguente Le Olimpiadi di Londra - Fuori corsa Alle Olimpiadi estive di Londra del 2012, si stimava che quasi 70.000 dispositivi mobili sarebbero stati smarriti durante l’evento sportivo. Non è forse una cifra incredibile? Tuttavia tale cifra impallidisce di fronte ai dati relativi alla quotidianità: secondo le proiezioni, ogni giorno 20.000 telefoni cellulari vengono rubati o smarriti in Gran Bretagna. La buona notizia è che le persone stanno diventando sempre più abili rispetto alla potenziale perdita di privacy a causa dei dispositivi mobili. Secondo un’indagine fra un campione di adulti negli Stati Uniti, condotto da Pew Research Center’s Internet & American Life Project “Il 30 per cento degli utenti di applicazioni ha disinstallato un’applicazione perché è venuto a sapere che raccoglieva informazioni per- sonali che gli utenti non desideravano condividere.” La cattiva notizia è che fino al 70 per cento della proprietà intellettuale di una società “sussiste unicamente sotto forma di email”, come riferisce IDC, il che significa che in un qualsiasi momento molti dati possono trovarsi al di fuori dell’organizzazione, generando quindi un potenziale abuso o appropriazione indebita. Il rischio non fa che crescere nel momento in cui le aziende allentano le loro politiche BYOD per permettere ai lavoratori di utilizzare un’ampia gamma di dispositivi. Gli amministratori devono allora preoccuparsi dei dispositivi che vengono smarriti, controllare i dati remoti e garantire la conformità da parte degli utenti alle pratiche intelligenti in materia di sicurezza come la crittografia e la protezione delle password. Con la soluzione giusta per la gestione dei dispositivi mobili, le organizzazioni possono in realtà implemen- tare delle best practice per la distribuzione di dispositivi. Se un dispositivo mobile viene rubato o smarrito, esso può essere bloccato in modalità remota per impedire un accesso non autorizzato. Se il dispositivo smarrito non viene ritrovato entro un certo lasso di tempo, le informazioni aziendali confidenziali archiviatevi possono essere cancellate. playbook L’azienda App-Happy
    • Stare al passo con iOS Continua Apple, per esempio, sta fornendo nuove API di archiviazione iCloud per gli sviluppatori che consentiranno alle applicazioni di archiviare contenuti in iCloud. “Presumibilmente ciò signifi- ca che le applicazioni che hanno ottenuto il nulla- osta per essere utilizzate in una rete aziendale e dunque per contenere, accedere e utilizzare dati aziendali, potranno archiviare informazioni sensibili nel cloud”, dice Suprakash Chaudhuri, vice presidente SAP per le vendite alle aziende in India. Visto il successo del lancio sul mercato di iOS 6, il valore delle soluzioni per la gestione di disposi- tivi mobili non è mai stato più evidente. Le piatta- forme per la gestione di dispositivi mobili a livello aziendale possono implementare le politiche sulla mobilità in modo strategico, analogamente a come hanno già gestito altri asset IT. Con l’accesso alla versione beta di iOS nella fase di sviluppo, gli sviluppatori responsabili della gestione di dispositivi mobili esplorano le nuove funzioni di iOS e consentono all’IT di fare in modo che gli ultimi dispositivi Apple siano conformi alle politiche in materia di sicurezza dell’azienda. Senza la gestione di dispositivi mobili, gli amministratori si trovano di fronte a un rebus: cercare di comprendere le nuove funzioni utente di iOS 6 e trovare il modo di conciliarle con l’architettura delle politiche dell’impresa.  5  L’ABC della gestione della mobilità A differenza degli utenti dei PC, abituati a un insieme limitato di applicazioni standard per la produttività, gli utenti mobili hanno sui loro dispositivi decine di applicazioni specifiche per funzione e reparto, sia per uso personale che per uso professionale. Per garantire un utilizzo sicuro e produttivo delle applicazioni mobili, l’IT deve concentrarsi sui seguenti punti strategici: Adozione di applicazioni Come la maggior parte dei consumatori, i dipendenti sono abituati a scaricare e utilizzare facilmente e in modo efficiente applicazioni mobili da vari app store. Una consuetudine che li ha condotti ad aspettarsi uno sviluppo (e ampliamento) di applicazioni relativamente rapido, senza compromettere per questo la qualità e l’esperienza. I reparti IT abituati a fornire agli utenti da tre a cinque applicazioni fondamentali per PC adesso potrebbero trovarsi a dover supportare da 20 a 40 applicazioni comunemente in uso. Aspetti da pianificare: n Sviluppo eterogeneo dei dispositivi nativi: iPhone/iPad, smartphone e tablet con Android, tablet con Windows Surface e altri dispositivi mobili con Windows 8, nonchè BlackBerry n Sviluppo basato su HTML/CSS/JS per applicazione per la gestione dei workflow su diversi dispositivi n Integrazione predefinita con le applicazioni aziendali e Web Services Stack Utilizzo aziendale del contenuto sicuro dei documenti In seguito alla distribuzione della proprietà intellettuale nei dispositivi mobili al di fuori del centro dati, è più che mai necessario garantire il back up del contenuto e che il contenuto possa essere cancellato se il dispositivo viene rubato o smarrito. Alcuni fattori cruciali: n Crittografia di contenuto sensibile n Implementazione centralizzata delle politiche in materia di sicurezza n Gestione integrata e sicurezza dei dispositivi n Capacità di aggiornare o rimuovere le applicazioni, i dati e il contenuto senza coinvolgere gli utenti n Capacità di gestire i dispositivi mobili indipendentemente dai limiti di banda Esperienza consumer-like Il genio della consumerizzazione è uscito dalla lampada, e il tentativo di limitare fortemente l’esperienza degli utenti non farà che dar luogo a frustrazione, delusioni e perdita della competitività. Le organizzazioni vogliono che i dipendenti siano produttivi e i dipendenti vogliono avere la libertà di poter usare delle applicazioni mobili per compiere il loro lavoro. La soluzione giusta per la gestione dei dispositivi mobili garantisce ai dipendenti un’esperienza consumer-like permettendo all’organizzazione di trarre vantaggio dall’utilizzo e dall’analisi aziendale in tempo reale, necessari per prendere decisioni aziendali basate sui dati. A B C playbook L’azienda App-Happy
    • Best practice in materia di adozione del mobile Il semplice accesso a tutta una serie di applicazioni di facile utilizzo per i consumatori, conduce i dipendenti ad aspettarsi che le applicazioni delle loro imprese eccellano negli obiettivi che si pongono. Per soddisfare tali aspettative l’IT e gli sviluppatori di appli- cazioni, in particolare, devono concentrarsi sull’introduzione di best practice per fare in modo che le aspirazioni dei lavoratori siano soddisfatte, senza contravvenire, al contempo, ai requisiti aziendali in materia di conformità, sicurezza e riservatezza. Per ogni azienda, l’obiettivo della mobility è il raggiungimento di livelli elevati d’innovazione con il minimo rischio. Per raggiungere tale obiettivo occorre disporre dell’infrastruttura, dei processi e dell’organizzazione necessari all’IT per ottenere la visibilità e il controllo auspicati, lungo tutto il ciclo di vita dei suoi asset mobili, inclusi i dispositivi, gli utenti e le applicazioni. Ecco un breve programma in tre fasi su cui costruire le best practice per la mobility: 1. Pianifica la sicurezza delle applicazioni, dei dispositivi e del contenuto Come qualsiasi tecnologia essenziale all’accesso aziendale, la mobility richiede il rispetto delle politiche e della governance in materia di utilizzo corretto. n Definisci gli standard, la selezione dei fornitori e della tecnologia, insieme alle politiche in materia di sicurezza che riguardano la mobilità. n Sfrutta i processi e il personale IT esistenti. n Sviluppa, testa e distribuisci le applicazioni per i dispositivi utilizzando il ciclo di vita dell’applicazione. n Distribuisci i componenti dell’infrastruttura client e runtime utilizzando OTA e la distribuzione in modalità push. I dispositivi mobili ricevono automaticamente le notifiche mentre gli aggiornamenti sulle applicazioni garantiscono la conformità con le mutate politiche in materia di sicurezza o relative ad altre questioni. n Sfrutta la gestione di dispositivi mobili per identificare e tracciare gli asset e creare una soluzione per la gestione del contenuto sicura, che possa essere utilizzata dalla tua forza lavoro mobile. 2. Adotta BYOD e BYOA Non è più fattibile rinchiudere in una stanza tutti i dispositivi e tutte le applicazioni. Se un dipendente può trovarli al negozio locale di elettronica e negli app store commerciali, la tecnologia si infiltrerà nell’impresa a dispetto di qualsiasi tentativo contrario. È meglio, invece, accogliere i nuovi dispositivi e le nuove applicazioni, dotandoli delle politiche e delle pratiche in materia di sicurezza speci- fiche della tua impresa. n Crea e pubblica un app store che aiuti gli utenti a scoprire applicazioni rilevanti per il loro settore d’attività scegliendo dalle opzioni preselezionate. n Indipendentemente dal fatto se il dispositivo sia di proprietà della società o del lavoratore, fai in modo che i singoli dati siano inviolabili. n Considera la creazione di un Centro di eccellenza per la mobilità per promuovere un utilizzo efficace ed efficiente della tecnologia mobile in tutta l’azienda. n Pensa oltre l’applicazione, concentrandoti su come il mobile potrà trasformare i processi aziendali: per esempio, come sarà diffuso il contenuto di documenti o di collaborazioni all’interno della tua organizzazione?  6  Case study mobile In questo video le organizzazioni che utiliz- zano la tecnologia mobile per trasformare i business process condividono le loro esperienze: Powercor Australia, una società di distribuzione di energia elettrica nello stato di Victoria, è un’azien- da regolamentata a cui il governo dello stato ha im- posto di installare dei contatori intelligenti per tutti i clienti. Attraverso i dispositivi mobili, Powercor può gestire, aggiornare e rendere sicuri i dispositivi remoti sul campo. ▲ Continua alla pagina seguente playbook L’azienda App-Happy
    • In questo video le organizzazioni che utiliz- zano la tecnologia mobile per trasformare i business process condividono le loro esperienze: Novus International, è quotidianamente impe- gnata nella lotta contro la fame nel mondo. Con una crescita della popolazione mondiale stimata al 22 per cento, la produzione di generi alimentari dovrà necessariamente aumentare. Novus Inter- national lavora giornalmente per soddisfare tale fabbisogno introducendo processi innovativi nel campo delle soluzioni per la nutrizione animale. Sapendo che l’innovazione sarà alla base del rag- giungimento dei suoi obiettivi, Novus si è rivolta a SAP per trasformare il proprio business. 3. Applica l’analisi aziendale in tempo reale Fare in modo che i lavoratori abbiano accesso ai dati fondamentali di Business intelligence dai dispositivi mobili con cui hanno già dimestichezza è di importanza cruciale per rimanere competitivi nell’ambiente business globalizzato di oggi, dove si opera 24 ore su 24. n Rendi il contenuto mobile, gestito e distribuito centralmente, disponibile 24 ore su 24, mantenendo un’alta qualità dei dati e un totale controllo sugli audit. n Accelera il processo decisionale dando agli utenti la possibilità di lanciare delle azioni dai dispositivi mobili sulla base di chiamate, SMS o email. n Consenti ai dipendenti aziendali di prendere decisioni in tempi brevi anche quando sono disconnessi dalla rete aziendale. n  7  ▲ Approntare una strategia d’impresa con Android-Ready (SAFE) Android ha trasformato il mercato dei dispositivi mobili, sia nel segmento consumer che in quello aziendale. Il sistema operativo open source di Google è ormai installato su metà degli smartphone nel mondo, essendo stato adottato da diversi fornitori di hardware. Il crescente lancio sul mercato dei tablet con sistema operativo Android da $199 da parte di Google, Amazon, Barnes & Noble e di una miriade di fornitori di hardware tradizionali è destinato a stimolare ulteriormente la domanda, da parte della forza lavoro, di politiche BYOD e di supporto tecnologico. I dipendenti che hanno questi dispositivi richiedono ai reparti IT l’accesso a risorse aziendali come email, CRM e altri dati aziendali fondamentali per la missione dell’azienda. Fra i dirigenti e i professionisti IT è sempre più diffusa la convinzione che un palmare ha un potenziale enorme in termini di maggiore agilità aziendale, migliore accesso a dati e tool, e incremento del margine operativo. L’IT ha bisogno di mezzi semplici per garantire e gestire i dispositivi mobili come asset e piattaforme, per implementare le politiche di utilizzo e per proteggere i dati, critici, privati e/o regolamentati che transitano e risiedono su questi dispositivi finali. Samsung, che secondo IDC “ha prodotto il 44 per cento di tutti gli smartphone con sistema operativo Android distribuiti nel secondo trimestre del 2012 e ha totalizzato un volume di vendite maggiore dei successivi sette produttori di smartphone Android messi insieme”, si sta ora attivando per calmare i timori espressi dagli esperti IT nei confronti del supporto Android. Il programma Samsung Approved For the Enterprise (SAFE) mira a rendere Android quasi un’impresa indipendente che fornisca risposte alle legittime preoccupazioni attuali del settore IT. Case study mobile playbook L’azienda App-Happy
    •  8 Visita il sito SAP Copyright © 2012 Computerworld @SAPTwitter Innovazione aziendale dal blog SAP Pagina Facebook Canale YouTube Rimani connesso con i canali social di SAP 1. Visita questi siti Soluzioni SAP Afaria SAP for Mobile Community 2. Accedi a queste risorse Gestione delle applicazioni mobile, white paper Gestire le applicazioni mobile, white paper Creare un centro mobile di eccellenza, white paper Mobilità, problemi di sicurezza e copertura dei rischi, scheda di sintesi Come rendere mobile l’impresa con applicazioni commerciali e soluzioni mobile personalizzate, guida Strategia di mobilità della tua azienda, video 3. Per iniziare rapidamente Le SAP Rapid Deployment solutions Un Fast Track per le best practice nella gestione dei dispositivi, guida I passi successivi Nessun playbook è completo senza le risorse e le misure adeguate per avvantaggiarsi della rapida evoluzione in atto nel campo dei dispositivi e delle applicazioni mobili. Considera le tappe successive del tuo viaggio mobile: playbook L’azienda App-Happy