Modulo 2 Solo Questione Di Sfiga

458 views

Published on

Modulo 2 del seminario su costi e benefici della sicurezza

0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
458
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
12
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Modulo 2 Solo Questione Di Sfiga

  1. 1. Parte 2SOLO QUESTIONE DISFIGA? ROBERTO GENTILINI IFOA Reggio Emilia – 10 Novembre 2011
  2. 2. CINISMO? Montgomery BURNS
  3. 3. COSA SI INTENDE PER INFORTUNIO • Infortunio? • Prevedibile o imprevedibile?
  4. 4. Etimologiadal latino “infortunium”, da “in-” negativo e“fortuna” fortuna SFIGA
  5. 5. Dizionario Zanichelli:1. Evento dannoso, violento, imprevisto eimprevedibile (SIC!)2. Caso disgraziato, sfortunato
  6. 6. Punto di vista normativo: “un evento determinato da una causa violenta in occasione di lavoro da cui siaderivata la morte o un’inabilità permanente al lavoro, assoluta o parziale, o un’inabilità temporanea assoluta” (DPR 1124/1965)
  7. 7. Lesione alterazione che può produrre la morte o un’inabilità al lavoro temporanea o permanente Causa violentaLE 3 “GAMBE” esterna, improvvisa e imprevista che agisce in modo rapido e intenso Occasione di lavoro relazione di causa-effetto fra evento e attività lavorativa
  8. 8. TUTTID’ACCORDO?
  9. 9. INFORTUNI: 1a EQUAZIONE Infortuni e malattie professionali = generatori di costi umani (lutto, sofferenza, dolore, minore qualità della vita, …) dove “=“ corrisponde a “qualche volta, spesso”
  10. 10. INFORTUNI: 2a EQUAZIONE Infortuni e malattie professionali = generatori di costi economici dove “=“ corrisponde a “sempre”
  11. 11. INFORTUNI: 3a EQUAZIONE Infortuni e malattie professionali = generatori di “grane” legali dove “=“corrisponde a “raramente, qualche volta”
  12. 12. FINE ULTIMO DELLA SICUREZZA “ESSERE A POSTO IN CASO DI CONTROLLO E RISPETTARE LA LEGGE”
  13. 13. PREVENIRE INFORTUNI E MALATTIEPROFESSIONALI
  14. 14. Paperdoesn’t save lives.Peoplesave lives.Dan Petersen
  15. 15. LEVE MOTIVAZIONALI Ragioni etiche “È la cosa giusta da fare” Ragioni economiche “È vantaggioso per l’azienda” Ragioni normative “È ciò che vuole la legge”
  16. 16. "...Quando il dito indica la luna,lo sciocco guarda il dito”(proverbio cinese)
  17. 17. CHIARIAMO ALCUNI PUNTI Le imprese non sono sul mercato per produrre sicurezza Produrre tanto e bene è interesse di tutti, come è farlo senza provocare o indurre infortuni e malattie professionali
  18. 18. Il “rischio zero” è un’utopia; l’”infortunio zero” meno
  19. 19. Trovare il punto di equilibriotra esigenze di produzione, qualità, costi e sicurezza

×