Your SlideShare is downloading. ×
Social network e reputazione: come cambia il marketing<br />
BRAND REPUTATION<br />Roberta Milano<br />2<br />
BRAND REPUTATION<br />Roberta Milano<br />3<br />
STEREOTYPE<br />Roberta Milano<br />4<br />
STEREOTYPE<br />Roberta Milano<br />5<br />
STEREOTYPE<br />Roberta Milano<br />6<br />
Roberta Milano<br />8<br />FACEBOOK<br />ITALIA<br />Fonte: http://money.cnn.com/2009/02/16/technology/hempel_facebook.for...
Facebook: il caso Italia – settore “travel”<br />9<br />Roberta Milano<br />
fonte: Vincenzo Cosenzahttp://www.vincos.it/2010/06/13/la-mappa-dei-social-network-nel-mondo-giugno-2010/<br />
Roberta Milano<br />11<br />Social networkcome e quando<br />
Twitter<br />Roberta Milano<br />12<br />
Twitter nel settore Travel<br />Roberta Milano<br />13<br />
Twitter nel settore Travel<br />Roberta Milano<br />14<br />
Roberta Milano<br />15<br />Twitter nel settore Travel<br />there is a positive correlation between airlines on Twitter th...
Geolocalizzazione Social<br />
Geolocalizzazione Social<br />Possiamo pensare Foursquare e le dinamiche che accende come la metafora della trasformazione...
Roberta Milano<br />19<br />Importanza del Web 2.0 per il TURISMO<br />
Roberta Milano<br />20<br />
Roberta Milano<br />21<br />
FIDUCIA IN<br />(molto + abbastanza)<br />115<br />110<br />102<br />Dirigentiassociativi<br />112<br />125<br />Partecipa...
Roberta Milano<br />23<br />La rete non è un ambiente virtuale ma molto, moltoreale.<br />Le estremità diventano persone, ...
Sui SM si dialoga di ogni argomento<br />Persone che conosco<br />Viaggi<br />Musica<br />Elettronica di<br /> consumo<br ...
Roberta Milano<br />25<br />WEB 2.0<br />
Roberta Milano<br />26<br />Web 2.0 e Travel 2.0<br />Termine sintetico e utile ma dalla non semplice definizione: “un’att...
Roberta Milano<br />27<br />il potere collettivo dei piccoli siti che costituiscono la lunga coda e aprono nuovi mercati<b...
Roberta Milano<br />28<br />The Long Tail:da informazione di massa a una “massa di comunicazioni”<br />SITO<br />FACEBOOK<...
Roberta Milano<br />29<br />sfruttamento dell’ intelligenza collettiva<br />
Roberta Milano<br />30<br />il potere collettivo dei piccoli siti che costituiscono la lunga coda e aprono nuovi mercati<b...
Roberta Milano<br />31<br />approccio partecipativo (attraverso i blog e altri social network) e collaborativo (wiki)<br />
ma… <br />QUALE MARKETING?<br />
Roberta Milano<br />33<br />Quale marketing?<br />Il consumatore ha ormai acquisito un potere ed una discrezionalità che c...
Roberta Milano<br />34<br />Quale marketing?<br />	Non esiste certo una panacea per riattribuire smalto e incisività alla ...
Roberta Milano<br />35<br />Un “marketing diverso”<br />Il marketing tradizionalmente inteso è morto<br />“Il marketing è ...
Roberta Milano<br />36<br />IL MARKETING AI TEMPI DEL WEB<br />Nell’era del web 2.0 non esiste più un confine preciso tra ...
Roberta Milano<br />37<br />Internet visto dalle aziende Gianluca Diegoli[mini]marketing<br />
Roberta Milano<br />38<br />Internet visto dalle personeGianluca Diegoli[mini]marketing<br />
Roberta Milano<br />39<br />L'attenzione si sposta dal “ME” a “VOI”<br />Fare marketing nell'era del web 2.0 significa, an...
Roberta Milano<br />40<br />Nuovo marketing, anche turistico<br /><ul><li>nuovi modelli di consumo del prodotto/servizio t...
nuove istanze (intensità, autenticità, personalizzazione,…)</li></ul>TURISTA<br />VISIT-ATTORE<br />Fonte: ricerca sul tur...
Roberta Milano<br />41<br />Nuovi businnessmodelsoprattutto nel turismo<br />Internet impone al Marketing, volente o nolen...
Roberta Milano<br />42<br />Nuovi businnessmodelsoprattutto nel turismo<br />Internet impone al Marketing, volente o nolen...
ostacoli culturali e infrastrutturali<br />
ostacoli culturali e infrastrutturali<br />
ostacoli culturali e infrastrutturali<br />
conversazioni complicate…<br />
conversazioni complicate…<br />
Roberta Milano<br />48<br />Evoluzione quanto mai fluida<br />INVESTIRE SU METODO E CULTURA<br /><ul><li>OSSERVARE
ASCOLTARE
VIVERE INTERNET (da dentro)
IMPARARE GRAMMATICA DIGITALE
VALORIZZARE
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Social network e reputazione Ravenna Future Lessons

1,974

Published on

relazione/lezione di Roberta Milano dal titolo “Social network e reputazione: come cambia il marketing?”
http://www.ravennafuturelessons.it/

Published in: Travel
2 Comments
13 Likes
Statistics
Notes
No Downloads
Views
Total Views
1,974
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
2
Likes
13
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "Social network e reputazione Ravenna Future Lessons "

  1. 1. Social network e reputazione: come cambia il marketing<br />
  2. 2. BRAND REPUTATION<br />Roberta Milano<br />2<br />
  3. 3. BRAND REPUTATION<br />Roberta Milano<br />3<br />
  4. 4. STEREOTYPE<br />Roberta Milano<br />4<br />
  5. 5. STEREOTYPE<br />Roberta Milano<br />5<br />
  6. 6. STEREOTYPE<br />Roberta Milano<br />6<br />
  7. 7.
  8. 8. Roberta Milano<br />8<br />FACEBOOK<br />ITALIA<br />Fonte: http://money.cnn.com/2009/02/16/technology/hempel_facebook.fortune/ <br />
  9. 9. Facebook: il caso Italia – settore “travel”<br />9<br />Roberta Milano<br />
  10. 10. fonte: Vincenzo Cosenzahttp://www.vincos.it/2010/06/13/la-mappa-dei-social-network-nel-mondo-giugno-2010/<br />
  11. 11. Roberta Milano<br />11<br />Social networkcome e quando<br />
  12. 12. Twitter<br />Roberta Milano<br />12<br />
  13. 13. Twitter nel settore Travel<br />Roberta Milano<br />13<br />
  14. 14. Twitter nel settore Travel<br />Roberta Milano<br />14<br />
  15. 15. Roberta Milano<br />15<br />Twitter nel settore Travel<br />there is a positive correlation between airlines on Twitter than promote low rates and airlines’ booking success<br />
  16. 16. Geolocalizzazione Social<br />
  17. 17. Geolocalizzazione Social<br />Possiamo pensare Foursquare e le dinamiche che accende come la metafora della trasformazione che stiamo attraversando nel rapporto tra relazioni sociali e modo in cui viviamo i luoghi, senza soluzione di continuità tra la nostra identità dentro e fuori la Rete<br /> Giovanni Boccia Artieri - Apogeonline<br />
  18. 18.
  19. 19. Roberta Milano<br />19<br />Importanza del Web 2.0 per il TURISMO<br />
  20. 20. Roberta Milano<br />20<br />
  21. 21. Roberta Milano<br />21<br />
  22. 22. FIDUCIA IN<br />(molto + abbastanza)<br />115<br />110<br />102<br />Dirigentiassociativi<br />112<br />125<br />Partecipazione associativa<br />154<br />137<br />ASPETTATIVE<br />DI FELICITA’ FUTURA<br />SENSO APPARTENENZA <br />INTERNAZIONALE<br />VITA ASSOCIATIVA<br />Gli user social media si dichiarano mediamente più felici e aperti<br />
  23. 23. Roberta Milano<br />23<br />La rete non è un ambiente virtuale ma molto, moltoreale.<br />Le estremità diventano persone, <br />i contenuti diventano conversazioni, <br />in una “salutare entropia” del sistema.<br />Sergio Maistrello: “La parte abitata della rete”<br />
  24. 24. Sui SM si dialoga di ogni argomento<br />Persone che conosco<br />Viaggi<br />Musica<br />Elettronica di<br /> consumo<br />Lavoro<br />Cinema<br />TV<br />Ambiente<br />Software<br />Istruzione<br />Benessere<br />Giochi<br />TLC<br />Abbigliamento, moda<br />Gossip, attualità<br />Auto<br />Politica<br />Temi etici<br />Sesso<br />Persone famose<br />Ristoranti/locali<br />Alimentari<br />Economia<br />Cosmetica<br />Propria situazione<br />Accessori<br />Religione<br />Farmaci<br />Prodotti finanziari / assicurativi<br />Infanzia, gravidanza<br />Arredi, design<br />Gioielli<br />
  25. 25. Roberta Milano<br />25<br />WEB 2.0<br />
  26. 26. Roberta Milano<br />26<br />Web 2.0 e Travel 2.0<br />Termine sintetico e utile ma dalla non semplice definizione: “un’attitudine NON una tecnologia<br /> (O’Reilly “What is web 2.0)<br />Più chiari e definiti sono, invece, i suoi pilastri: <br />
  27. 27. Roberta Milano<br />27<br />il potere collettivo dei piccoli siti che costituiscono la lunga coda e aprono nuovi mercati<br />l’attenzione è su pochi prodotti con grandi volumi<br />l’attenzione è su un gran numero di prodotti ognuno con bassi volumi<br />“da un mercato di massa a una massa di nicchie” <br />
  28. 28. Roberta Milano<br />28<br />The Long Tail:da informazione di massa a una “massa di comunicazioni”<br />SITO<br />FACEBOOK<br />TWITTER<br />FORUM,…<br />
  29. 29. Roberta Milano<br />29<br />sfruttamento dell’ intelligenza collettiva<br />
  30. 30. Roberta Milano<br />30<br />il potere collettivo dei piccoli siti che costituiscono la lunga coda e aprono nuovi mercati<br />
  31. 31. Roberta Milano<br />31<br />approccio partecipativo (attraverso i blog e altri social network) e collaborativo (wiki)<br />
  32. 32. ma… <br />QUALE MARKETING?<br />
  33. 33. Roberta Milano<br />33<br />Quale marketing?<br />Il consumatore ha ormai acquisito un potere ed una discrezionalità che contrasta sempre più vistosamente con gli stereotipi della sua tradizionale subalternità.<br />Significa anche che i mercati, per usare un lessico caro ai cultori delle nuove tecnologie, sono ormai divenuti luoghi di conversazione (CluetrainManifesto): in transizione da  mercati di massa a una massa di mercati (Chris Anderson) composti da tante nicchie, al limite formati da  singoli individui, in cui si frammenta oggi la domanda<br /> .<br /> Giampaolo Fabris ( fonte: Societing)<br />
  34. 34. Roberta Milano<br />34<br />Quale marketing?<br /> Non esiste certo una panacea per riattribuire smalto e incisività alla funzione di marketing.<br />Occorre invece rivisitare sino in fondo (…)quelle che sono le nuove frontiere del marketing: <br />dal sistema di relazioni che si instaura con il consumatore <br />alle nuove tribù, <br />dalla creazione di esperienze al marketing estetico, multiculturale, generazionale ecc.<br />Giampaolo Fabris ( fonte: Societing)<br />
  35. 35. Roberta Milano<br />35<br />Un “marketing diverso”<br />Il marketing tradizionalmente inteso è morto<br />“Il marketing è morto in quanto sono esaurite le due condizioni che lo nutrivano: primo, che le persone non potessero parlare facilmente e direttamente tra loro; secondo, che il canale di trasmissione fosse concentrato, semplice e direttamente controllabile”<br />“Non è la vostra promozione ma la loro conversazione a differenziare il vostro prodotto, e provocare un acquisto”<br />“La conversazione prenderà una forma che non dipenderà dalla vostra volontà, dalle vostre linee-guida e dalla vostra pianificazione – a meno che non vogliate farla emigrare altrove. Dove, comunque, di nuovo prenderà una forma non prevedibile”<br />GialucaDiegoli (91 tesi per un marketing diverso) <br />
  36. 36. Roberta Milano<br />36<br />IL MARKETING AI TEMPI DEL WEB<br />Nell’era del web 2.0 non esiste più un confine preciso tra chi produce e chi subisce i contenuti, per cui il tradizionale concetto di autorità viene stravolto: tutto è indefinito (“Everythingismiscellaneous” ).<br /> Il passaggio dal concetto di brandawareness a quello di brand engagement, passa necessariamente attraverso l’esperienza diretta della marca e la sua reputazione, che oggi costituisce il vero valore per un’azienda.<br />David Weinberger<br />
  37. 37. Roberta Milano<br />37<br />Internet visto dalle aziende Gianluca Diegoli[mini]marketing<br />
  38. 38. Roberta Milano<br />38<br />Internet visto dalle personeGianluca Diegoli[mini]marketing<br />
  39. 39. Roberta Milano<br />39<br />L'attenzione si sposta dal “ME” a “VOI”<br />Fare marketing nell'era del web 2.0 significa, anche:<br /><ul><li>saper osservare come </li></ul>ci vedono gli altri; <br /><ul><li>ascoltare ciò che (ci) dicono </li></ul>(anche “segnali deboli”); <br /><ul><li>interagire partendo dalle loro</li></ul>istanze;<br /><ul><li>“costruire” con la loro</li></ul>partecipazione<br />E il successo si misura <br />nella capacità di trasformare quel VOI in NOI<br />
  40. 40. Roberta Milano<br />40<br />Nuovo marketing, anche turistico<br /><ul><li>nuovi modelli di consumo del prodotto/servizio turistico (polisensoriale, attivo,…),
  41. 41. nuove istanze (intensità, autenticità, personalizzazione,…)</li></ul>TURISTA<br />VISIT-ATTORE<br />Fonte: ricerca sul turismo Regione Campania<br />
  42. 42. Roberta Milano<br />41<br />Nuovi businnessmodelsoprattutto nel turismo<br />Internet impone al Marketing, volente o nolente, nuovi scenari e nuovi modelli<br />
  43. 43. Roberta Milano<br />42<br />Nuovi businnessmodelsoprattutto nel turismo<br />Internet impone al Marketing, volente o nolente, nuovi scenari e nuovi modelli<br />
  44. 44. ostacoli culturali e infrastrutturali<br />
  45. 45. ostacoli culturali e infrastrutturali<br />
  46. 46. ostacoli culturali e infrastrutturali<br />
  47. 47. conversazioni complicate…<br />
  48. 48. conversazioni complicate…<br />
  49. 49. Roberta Milano<br />48<br />Evoluzione quanto mai fluida<br />INVESTIRE SU METODO E CULTURA<br /><ul><li>OSSERVARE
  50. 50. ASCOLTARE
  51. 51. VIVERE INTERNET (da dentro)
  52. 52. IMPARARE GRAMMATICA DIGITALE
  53. 53. VALORIZZARE
  54. 54. SPERIMENTARE (beta perpetuo)
  55. 55. SEGUIRE I CAMBIAMENTI
  56. 56. (ANTICIPARE I CAMBIAMENTI, ascolto dei segnali deboli)
  57. 57. FARE SISTEMA OGNUNO CON PROPRIO RUOLO</li></li></ul><li>Futuro…<br />
  58. 58. Futuro…<br />
  59. 59. Futuro…<br />
  60. 60. Futuro…<br />
  61. 61. Roberta Milano<br />53<br />Roberta Milano<br />docente Web Marketing per il Turismo<br />Corso di laurea in Economia del Turismo - Facoltà di Economia<br />Università di Genova – Campus di Savona<br />contatti: info@robertamilano.com<br />Blog: www.robertamilano.com<br />

×