Your SlideShare is downloading. ×
Esperimenti Scienze
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Introducing the official SlideShare app

Stunning, full-screen experience for iPhone and Android

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Esperimenti Scienze

3,954
views

Published on

Published in: Education

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
3,954
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
31
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. ESPERIMENTI SCIENZE BERNARDINI ALESSANDRO
  • 2. ESPERIMENTI
    • Elettroscopio
      • Materiali
      • Procedimento
      • Esecuzione
      • Conclusione
    • Gabba di Faraday
      • Materiali
      • Procedimento
      • Esecuzione
      • Conclusione
    • Circuito elettrico: allarme
      • Materiali
      • Procedimento
      • Esecuzione
      • Conclusione
  • 3. Elettroscopio: materiali
    • Un pettine di plastica, un panno di lana (maglietta), un barattolo vuoto, un tappo di sughero, filo di ferro o rame, carta stagnola.
  • 4. Elettroscopio: procedimento
    • Infila il filo di rame nel tappo e piegane un’estremità a forma di gancio.
  • 5. Elettroscopio: procedimento
    • Fai fuoriuscire l’altra estremità del filo di rame sopra il tappo e piegala ad anello
  • 6. Elettroscopio: procedimento
    • Taglia da un foglio di carta stagnola due striscioline e infilale bucandole nel filo di ferro sotto il tappo.
  • 7. Elettroscopio: procedimento
    • Infila il tappo col filo di rame nel barattolo vuoto e in questo modo avrai costruito un elettroscopio
  • 8. Elettroscopio: esecuzione
    • Strofina il pettine di plastica con il panno di lana e con esso tocca la parte superiore del filo. Le due estremità di stagnola si respingeranno.
  • 9. Elettroscopio: conclusione
    • Quando tocchiamo l’elettroscopio con il pettine, esso fa passare buona parte della sua elettricità al rame e quindi alla stagnola, le cui estremità, avendo ricevuto una cariche dello stesso segno, si respingono.
  • 10. Gabbia di Faraday: materiali
    • Un piccolo elettroscopio,una rete metallica, un pettine di plastica, un panno di lana (maglietta).
  • 11. Gabbia di Faraday: procedimento
    • Coprire l’elettroscopio con la rete metallica
  • 12. Gabbia di Faraday: esecuzione
    • Strofina l’estremità del pettine di plastica con il panno di lana e avvicinalo alla rete metallica. Le due estremità in questo caso non si respingeranno, ma rimarranno immobili.
  • 13. Gabbia di Faraday: conclusione
    • All’interno della rete metallica, grazie all’effetto schermante di un altro conduttore, non arriva elettricità. Il dispositivo che abbiamo realizzato viene chiamato gabbia di Faraday, dal nome del chimico e fisico inglese M. Faraday.
  • 14. Allarme: materiali
    • Una pila, fili elettrici, cartoncino sottile, carta stagnola, nastro adesivo o colla, lampadina.
  • 15. Allarme: procedimento
    • Ritaglia un pezzo di cartoncino di 15 cm e piegalo a metà
  • 16. Allarme: procedimento
    • Taglia la carta stagnola e fissala attorno a ognuna delle 2 parti del cartoncino con il nastro adesivo
  • 17. Allarme: procedimento
    • Fissare un filo a ogni pezzo di carta stagnola
  • 18. Allarme: procedimento
    • Creare un circuito con la pila e la lampadina collegando i fili (saldandoli se necessario)
  • 19. Allarme: esecuzione
    • Disponi il sistema di allarme sotto a un tappeto vicino a una porta, in modo che chiunque passi per la porta debba calpestare il cartoncino; oppure, più semplicemente, unisci le due parti del
    cartoncino con le mani. In tutti e due i casi la lampadina si accenderà.
  • 20. Allarme: conclusione
    • Quando le due estremità del cartoncino sono lontane, e quindi i due pezzi di carta stagnola non si toccano, il circuito elettrico dell’allarme è aperto. L’elettricità, così, non può circolare. Nel momento in cui questi si vengono a congiungere, il circuito si chiude e l’elettricità può scorrere nei fili elettrici e arriva alla lampadina, la quale, con l’elettricità sia negativa e positiva, si accende.
  • 21. FINE Bernardini Alessandro