Ordinanza sindacale per servizio igiene urbana
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Like this? Share it with your network

Share
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
520
On Slideshare
284
From Embeds
236
Number of Embeds
2

Actions

Shares
Downloads
0
Comments
0
Likes
0

Embeds 236

http://www.noicattaroweb.it 235
http://www.google.it 1

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. COMUNE DI NOICÀTTARO (PROVINCIA DI BARI) C.F./P.Iva 05165930727 - Web-Site: www.comune.noicattaro.bari.it www.comune.noicattaro.bari.it V SETTORE OPERATIVO: POLIZIA LOCALE Pec: pm.comune.noicattaro@pec.rupar.puglia.it 70016 080.478.21.76 080.478.30.11 - E. -Mail: o.rubino@comune.noicattaro.bari.it Ordinanza n. 90/2013 Registro Generale OGGETTO: Ordinanza contingibile ed urgente per la tutela della salute pubblica e dell’ambiente. Disposizioni per l’esecuzione dei “Servizi di Igiene Urbana e Complementari”. ^^^^^^^^^^^^^^^^ IL SINDACO PREMESSO che alla data del 31 Dicembre 2013 scade l’affidamento del servizio di “Igiene Urbana e Complementari”, attualmente assicurato dalla Ditta "Ecologica Pugliese S.r.l.", da Capurso, giusta atto di indirizzo politico-amministrativo, adottato dalla Giunta Comunale nella seduta del 28.12.2012, al n. 127, in uno con il successivo provvedimento n. 84 del 12.12.2013. CONSIDERATO che con deliberazione della Giunta Regionale n. 2147, del 23.10.2012, si è approvata, a norma dell’art. 8, comma 6, della Legge Regionale 20.08.2012, n. 24, la perimetrazione degli “Ambiti di Raccolta Ottimale” - denominati A.R.O. -, ivi disponendo, relativamente ai Comuni di Capurso, Cellamare, Noicàttaro, Rutigliano, Triggiano e Valenzano, la costituzione dello “ARO n. 7 - Entroterra Pianura”. CHE nella “Conferenza dei Sindaci”, tenutasi in data 21 novembre 2012, oltre a designare il Comune di Noicàttaro quale Ente capofila, si è unanimemente condivisa l’opportunità di disciplinare, mediante “Convenzione” ex art. 30 del “T.U.EE.LL.”, le previste attività, ivi considerando che si dovrà concordare sia una gestione unitaria del ciclo integrato dei rifiuti urbani e assimilati e sia la progettazione del servizio di spazzamento, raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani che sarà predisposta per l’intero territorio dei Comuni costituenti il precitato “A.R.O. n. 7”. ACCERTATO che allo stato è in corso di definizione la procedura di affidamento dell'incarico professionale, ad alto contenuto di professionalità, per l'elaborazione, relativamente ai Comuni costituenti lo “A.R.O. n. 7 - Entroterra Pianura”, del progetto relativo alla gestione del “Servizio Unitario di Igiene Urbana e Servizi connessi” e che, successivamente ed a cura del progettista incaricato, saranno predisposte le procedure per l’indizione della gara unica per l'affidamento del servizio d’Ambito, dando atto che per l'espletamento di dette procedure si impiegherà, ragionevolmente, un tempo quanto meno non inferiore a 6 (sei) mesi, ivi considerando i tempi necessari sia per i previsti adempimenti di legge e sia per l’assunzione dell’intero servizio de quo da parte della nuova affidataria. CHE nelle more della definizione di tutte le procedure in capo al costituito “A.R.O. n. 7”, si è reso inevitabile ed urgente definire, con decorrenza 1° gennaio 2014, l’affidamento del servizio de quo, mediante proroga tecnica-contrattuale. CONSIDERATO che in data 27.12.2013 si è tenuta una “Conferenza di Servizi”, nella quale il Rappresentante della Ditta "Ecologica Pugliese S.r.l." ha partecipato la Sua “indisponibilità” ad assicurare il servizio di “Igiene Urbana e Complementari” per il prossimo Anno 2014, in quanto lo stesso, per effetto dell’intervenuto incremento sia della popolazione residente e sia dell’estensione territoriale con la creazione di nuovi quartieri residenziali, è diventato non solo oneroso ma soprattutto insostenibile con le sole risorse umane e strumentali previste dall’originario “Contratto d’Appalto”, sottoscritto nel lontano 1999. CHE, stante il divieto di poter indire autonoma procedura di gara, si rende necessario ed urgente, onde garantire la continuità del servizio de quo che implica la salvaguardia della salute pubblica e la tutela dell’ambiente, assicurare le relative prestazioni mediante provvedimento extra-ordinem. c:alfarubino oscarcomandantepolizia localeinterrogazioniproroga n.uordinanza sindacale per servizio igiene urbana.doc Pagina 1
  • 2. VISTA la delibera di Giunta Comunale n. 95 del 30.12.2013, quale atto di indirizzo politicoamministrativo in materia, con la quale si è deliberato, punti 1 e 2 del dispositivo della stessa, quanto segue: 1. DI DEMANDARE al Sindaco, a norma del combinato disposto di cui all’art. 191 del “Testo Unico in materia Ambientale”, approvato con D.Lgs. 03.04.2006, n. 152 e ss.mm.ii., in uno con l’art. 50, comma 5, del “Testo Unico delle Leggi sull’Ordinamento degli Enti Locali”, approvato con D.Lgs. 18.08.2000, n. 267 e ss.mm.ii., l'emanazione di apposita Ordinanza contingibile e urgente nei confronti della “Ditta Ecologica Pugliese S.r.l.”, da Capurso, affinché, per imprescindibili ragioni di interesse pubblico, finalizzate alla salvaguardia della salute pubblica ed a tutela dell’ambiente, assicuri il “Servizio di Igiene Urbana e Complementari” per il periodo dall’1.01.2014 al 30.06.2014, ovvero minore durata e comunque fino alla data di attivazione dei Servizi di che trattasi da parte del nuovo Gestore che, per effetto della gara unica d’Ambito, subentrerà nella gestione dei medesimi. 2. DI PREVEDERE che il servizio in parola sia svolto secondo le condizioni contrattuali in essere,, ferma restando l’adozione e conseguente approvazione, quale atto gestionale in capo al competente Settore di “Polizia Locale”, della bozza di Contratto da sottoscriversi dalle parti. RILEVATO che bisogna comunque assicurare urgentemente la normale e regolare esecuzione dei “Servizi di Igiene Urbana e Complementari”, fermo restando che gli stessi non possono subire interruzioni di sorta, onde evitare situazioni di pericolo sia per la salute pubblica che per l’ambiente. DATO ATTO di non poter provvedere in amministrazione diretta all’effettuazione di detti servizi, in quanto questo Ente non dispone del personale e dei mezzi necessari all’espletamento degli stessi. VISTO il D.Lgs. 03 aprile 2006, n. 152 e ss.mm.ii. ed in particolare l’art. 191, comma 1, il quale testualmente dispone: “Omissis..... qualora si verifichino situazioni di eccezionale ed urgente necessità di tutela della salute pubblica e dell’ambiente, e non si possa altrimenti provvedere, Il Presidente della Giunta regionale o il Presidente della Provincia ovvero il Sindaco possono emettere, nell’ambito delle rispettive competenze, ordinanze contingibili ed urgenti per consentire il ricorso temporaneo a speciali forme di gestione dei rifiuti, anche in deroga alle disposizioni vigenti, garantendo un elevato livello della tutela della salute e dell’ambiente. Omissis.....”. VISTO, altresì, il “T.U.EE.LL.”, approvato con D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 e ss.mm.ii. e segnatamente l’art. 50, comma 5, il quale testualmente recita: “Omissis ..... in caso di esigenze sanitarie o di igiene pubblica a carattere esclusivamente locale le ordinanze contingibili ed urgenti sono adottate dal Sindaco quale rappresentante della comunità locale”. DATO ATTO che la situazione che si è verificata in questo Comune è riconducibile alle fattispecie innanzi indicate, in quanto sussistono gravi e fondate ragioni di tutela della salute pubblica e dell’ambiente che impongono di intervenire con apposito provvedimento extra-ordinem, qual’è l’Ordinanza Sindacale contingibile ed urgente, al fine di eliminare e prevenire una pericolosa situazione igienico-sanitaria che determinerebbe, sicuramente ed ancorché a carattere esclusivamente locale, sia un’emergenza di natura igienico-sanitaria e sia di allarme sociale per la tutela dell’ambiente. RILEVATO che il Comandante, nella Sua qualità di Dirigente anche del “Servizio Igiene e Ambiente”, ha espresso, sulla presente disciplina, il proprio “Parere Favorevole”, ivi considerando che, nella fattispecie, sussistono i presupposti richiesti ex lege della contingibilità, urgenza e temporaneità del presente provvedimento. ACCLARATA l’assoluta necessità ed urgenza di adottare ogni utile iniziativa finalizzata ad evitare l’interruzione dei “Servizi di Igiene Urbana e Complementari”, dando atto che detti servizi, giusta art. 1 della legge 12.06.1990, n. 146 e ss.mm.ii., sono rivolti alla tutela dell’ambiente e alla salvaguardia della salute pubblica e, in quanto tali, rientrano tra i servizi pubblici essenziali che, poiché costituzionalmente tutelati, non possono essere assolutamente sospesi. Per tutto quanto precede, ORDINA alla "Ditta Ecologica Pugliese S.r.l.", con sede alla Via Ognissanti, n.c., - 70100 - Capurso - (BA), in persona del Suo Legale Rappresentante pro-tempore, Rag. Domenico CHIECHI, nato ad Acquaviva delle Fonti (BA) l’11.06.1981 e residente in Adelfia (BA), alla Via Walter TOBAGI, n. 22, in via temporanea ed urgente, onde evitare grave ed irreparabile pregiudizio alla salute pubblica e all’ambiente, di effettuare, con decorrenza 1° gennaio e sino al 30 giugno 2014, i “Servizi di Igiene c:alfarubino oscarcomandantepolizia localeinterrogazioniproroga n.uordinanza sindacale per servizio igiene urbana.doc Pagina 2
  • 3. Urbana e Complementari”, fermo restando che è comunque fatto salvo, in qualsiasi momento e per sopravvenuti motivi di pubblico interesse, il potere di revoca del presente provvedimento. DISPONE che la presente Ordinanza sia adeguatamente pubblicizzata attraverso l’affissione all’Albo Pretorio, nonché sul sito internet del Comune all’indirizzo: www.comune.noicattaro.bari.it, provvedendo, a cura del Settore di “Polizia Locale”, ai seguenti ed ulteriori adempimenti: 1. di trasmetterla, con valore di notifica e per gli atti che ne conseguono, in favore di: Ditta "Ecologica Pugliese S.r.l.", con sede alla Via Ognissanti, n.c., - 70100 - CAPURSO (BA), in persona del Suo Legale Rappresentante pro-tempore, Rag. Domenico CHIECHI, come sopra generalizzato; U.T.G. - Prefettura di Bari - c/o Palazzo di Governo - Piazza Libertà, n. 1 - 70122 - BARI; Provincia di Bari - Assessorato all'Ambiente - Rifiuti - P.A.I. - Via Spalato, n. 19 - BARI; A.S.L. BA - Servizio di Igiene e Sanità Pubblica - 70042 - MOLA DI BARI - (BA); Comando Stazione Carabinieri - 70016 - NOICÀTTARO - (BA); Comando Polizia Locale - 70016 - NOICÀTTARO - (BA). 2. di comunicarla, a norma dell’art. 191, comma 1, del D.Lgs. 03 aprile 2006, n. 152 e ss.mm.ii., in favore di: Presidente del Consiglio dei Ministri, Piazza Colonna, n. 370 - 00187 - ROMA -; Ministro dell’Ambiente e della tutela del territorio, Via C. Colombo, n. 44 - 00154 - ROMA -; Ministro della salute, Viale G. Ribotta, n. 5 - 00144 - ROMA -; Ministro delle attività produttive, Via Sallustiana, n. 53 - 00187 - ROMA -; Presidente della Regione Puglia Servizio Gestione Rifiuti e Bonifica, Via delle Magnolie, nn. 6/8, Zona Industriale - 70026 - MODUGNO - (BA); Presidente dell’A.T.O. BA, Corso Vittorio Emanuele II, n. 84 - 70122 - BARI -; Presidente dell’A.R.O. “N. 7 Entroterra Pianura”, c/o Comune di - NOICÀTTARO - (BA). AVVERTE che in caso di inottemperanza si procederà ad inoltrare denuncia all’Autorità Giudiziaria, per interruzione di pubblico servizio, provvedendo ad affidare a terzi il medesimo servizio in danno dell’affidataria "Ditta Ecologica Pugliese S.r.l.", da Capurso; che avverso la presente Ordinanza Sindacale è ammesso ricorso, entro 60 (sessanta) giorni dalla data di notifica, al Tribunale Amministrativo Regionale della Puglia nei termini e nei modi previsti dall’art. 2 e seguenti della legge 6.12.1971, n. 1034, oppure, in via alternativa, ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, da proporre, entro 120 (centoventi) giorni dalla data di notificazione, nei termini e nei modi previsti dall’art. 8 e seguenti del D.P.R. 24.11.1971, n. 1199. Si comunica, a norma del combinato disposto di cui all’art. 3, quarto comma, in uno con il successivo art. 5, terzo comma, della legge 7 agosto 1990, n. 241 e ss.mm.ii., che il Responsabile del presente procedimento amministrativo è il Magg. RUBINO Dott. Oscar, nella Sua qualità di Dirigente del Settore di “Polizia Locale”, al quale fa capo anche il “Servizio Igiene e Ambiente”. Manda il presente provvedimento all’Ufficio comunale competente per la conseguente notifica sia agli Organi di Polizia che alle Associazione ed Organizzazioni di Categoria, presenti su questo territorio, con invito a voler provvedere alla massima diffusione dello stesso. Dalla Residenza Comunale, addì 30 Dicembre 2013 f.to IL SINDACO Dott. Giuseppe SOZIO c:alfarubino oscarcomandantepolizia localeinterrogazioniproroga n.uordinanza sindacale per servizio igiene urbana.doc Pagina 3