Presentazione Misura Pa 12maggio
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Presentazione Misura Pa 12maggio

on

  • 3,198 views

 

Statistics

Views

Total Views
3,198
Views on SlideShare
2,741
Embed Views
457

Actions

Likes
0
Downloads
22
Comments
0

4 Embeds 457

http://saperi.forumpa.it 453
http://www.google.it 2
http://webcache.googleusercontent.com 1
http://techfor.forumpa.it 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Presentazione Misura Pa 12maggio Presentazione Misura Pa 12maggio Presentation Transcript

    • Progetto MisuraPA nsjfkbskgjS NFH
    • Cosa è MisuraPA
      • Un portale dove aggregare “misure” che possono rappresentare l’attività della pubblica amministrazione, ma anche il punto di ritrovo di una comunità di operatori della pubblica amministrazione che vogliono confrontarsi sui temi, sui metodi e sulle metriche della misurazione.
      • Il progetto MISURAPA risponde ad una duplice esigenza:
      • Fornire ai cittadini dei numeri comprensibili per valutare i servizi pubblici e quanto la PA restituisce al contribuente in termini di servizi e risposta ai bisogni
      • Stimolare nelle pubbliche amministrazioni il confronto sui temi della misurazione e la condivisione di strumenti e metodi
    • Cosa è MisuraPA: due linee di azione
      • Il progetto si divide infatti in due linee di azione indipendenti ma interrelate, che trovano una corrispondenza nelle due diverse sezioni del sito:
      • La linea di azione 100Misure : si propone di individuare una batteria di indicatori che misurino le prestazioni del settore pubblico negli ambiti di maggiore interesse da parte di cittadini e imprese.
      • La linea di azione Club MisuraPA : si propone come luogo di incontro una comunità di amministrazioni che desiderano confrontarsi su metodi e strumenti. Il Club della Misurazione ha il suo centro in un database di indicatori di performance messi a disposizione dalle amministrazioni più avanzate in termini di cultura della misurazione
    • La linea 100MISURE in breve
      • E’ caratterizzata da un orientamento al cittadino a cui si vuole offrire uno strumento per misurare le performance della pubblica amministrazione in termini di servizi e presa in carico dei bisogni
      • Ha come obiettivo l’elaborazione di misure quantitative che fanno la differenza per i cittadini nei settori di policy chiave: scuola, sanità, trasporti, giustizia, welfare, sicurezza e così via
      • Si tratta di misure oggettive, già rilevate a livello statistico da terze parti sia istituzionali che della società civile, di semplice comprensione per l’opinione pubblica, che rappresentano – seppure in maniera parziale – importanti ambiti di servizio della PA
      • Gli indicatori non pretendono di misurare l’intero settore oggetto di indagine ma alcuni aspetti di maggior impatto per i cittadini e le imprese, sulla base di dati già disponibili e rilevati a livello aggregato
    • Il Club MISURAPA
        • E’ un club volontario di amministrazioni che decidono di mettere a disposizione l'una delle altre gli indicatori che hanno costruito e usato
        • Quel che si condivide è “ cosa si misura” e “ come si misura” : nascerà quindi “Misura l’ospedale” per la valutazione dei risultati delle aziende ospedaliere e “Misura la città” per confrontare le città italiane, cominciando dalle aree metropolitane, in alcuni settori chiave
        • L’obiettivo è di favorire, nel tempo, la creazione di set di indicatori omogenei rispetto alla modalità di costruzione e quindi comparabili sotto il profilo delle misure rilevate
    • 100MISURE: a cosa servono le misure
      • Il portale e il database 100MISURE costituiranno nel tempo una batteria di misure monitorate nelle variazioni, in modo da consentire un apprezzamento degli scostamenti – arretramenti o miglioramenti – nella qualità, quantità, costo dei servizi e destinazione della spesa pubblica , sia nel tempo che a livello territoriale
      • Oggi consentono una valutazione delle differenze nelle prestazioni a livello territoriale di sistema regionale. Le misure non sono delle pagelle , ma devono essere considerate per quello che sono: indicatori verso cui finalizzare i processi di miglioramento in atto nella PA, laddove fanno emergere delle carenze o livelli non ottimali.
    • 100MISURE: il valore del progetto
      • La lezione inglese
      • Lo sviluppo di un buon sistema di indicatori è un compito complesso e faticoso
      • Incomincia con i dati che hai, non aspettare quelli ideali
      • Diversi stakehoders richiedono diversi set di indicatori
      • La moderazione è da preferire alla completezza
      • Pensa all’outcome, ma usa indicatori di output e di processo come trampolino o proxy
      • Il Governo si concentra sulle performance dei livelli aggregati, mentre gli utenti sono interessati alle performance delle singole (piccole) unità operative
      • I risultati dipendono dalle modalità di “presentazione” C.H. Smee, 2002
    • 100MISURE: i limiti
      • Disponibilità di dati consolidati : per molti settori di policy dove la fonte primaria del dato è ampia e parcellizzata esiste un problema di standardizzazione della rilevazione. La domanda è quindi: cosa c’è dietro il dato, vengono considerate dovunque le stesse grandezze?
      • Adeguatezza: non sempre il dato disponibile è il più adatto a rappresentare una policy in termini di outcome. Sarebbe opportuno definire a priori (magari nell’ambito di una iniziativa nazionale di riferimento) quali sono gli aspetti da misurare e condividere su questo strumenti, metodi e metriche di rilevazione.
      • Diversità di approccio tra micro e macro: a livello micro gli aspetti di servizio che interessano i cittadini sono legati all’erogazione stessa del servizio (tempi di attesa, soddisfazione, farraginosità delle procedure etc.). A livello macro l’approccio è focalizzato a rilevare la capacità di risposta ai bisogni: quanti servizi rispetto alla domanda.
    • 100MISURE: il risultato più evidente
    • 100MISURE: I SETTORI DI POLICY
      • I settori chiave in cui sono state identificate le 100 misure sono stati scelti in funzione della rilevanza per il cittadino, della possibilità di tradurre i risultati in indicatori e della disponibilità di dati aggiornati.
      • Sulla base di questi criteri i settori scelti sono: AMBIENTE, COMPETITIVITA’, GIUSTIZIA, ISTRUZIONE, LAVORO, MOBILITA’, SALUTE, SICUREZZA, WELFARE, QUALITA’ DELLA VITA.
    • 100MISURE: LA SELEZIONE DEGLI INDICATORI
      • A livello metodologico per ciascuno dei settori si è proceduto identificando alcuni aspetti rilevanti , chiavi di lettura del fenomeno che abbiano una componente di forte interesse per il cittadino.
      • PROBLEMA:
      • La precisione concettuale comporta l’individuazione della complessità di un fenomeno (dinamico, relativo, storico)
      • La misurazione cerca invece esattezza e operatività
    • LE 100 MISURE
      • Gli indicatori elementari sono stati standardizzati attraverso opportune metodologie statistiche e aggregati in una misura sintetica.
      • Di conseguenza le 100 misure non forniscono una misura assoluta del fenomeno in oggetto ma permettono confronti fra risultati diversi.
      • Questo permette di identificare performance virtuose non in termini assoluti ma soltanto in un’ottica comparativa .
    • LEGGERE LE 100 MISURE: LA CLASSIFICA WELFARE
    • LEGGERE LE 100 MISURE
    • LEGGERE LE 100 MISURE: LA CLASSIFICA COMPETITIVITA’
    • LEGGERE LE 100 MISURE
      • Grazie per l’attenzione!
      • Il resto su www.misurapa.it
      • (in progress!)