IL CONTESTOAbitanti: 89.780Superficie in Kmq: 329Dipendenti: 391Settori amministrativi: 14Consiglieri comunali: 32Giunta: ...
IL PERCORSO della Performance● Il Progetto del Dipartimento della Funzione PubblicaStimolo e supporto● Il Gruppo di lavoro...
LE CRITICITA’ dell’integrazione● Incertezza del quadro politico-finanziario nazionale:1. Incertezza sulle risorse finanzia...
Le SOLUZIONI adottate● Riflessione, confronto e condivisione1. Occasione di crescita per l’Amministrazione;2. Impegno alla...
CICLO INTEGRATO della ProgrammazioneAzioniObiettiviProgrammadi mandato/P.G.S.PEGBilancioprevisionaleRelazioneprevisionale ...
CONCLUSIONICon questa impostazione concettuale stiamo lavorando sulbilancio 2013 che per la prima volta sarà “concepito” i...
Integrazione tra programmazione economico-finanziaria e Ciclo della Performance/2
Integrazione tra programmazione economico-finanziaria e Ciclo della Performance/2
Integrazione tra programmazione economico-finanziaria e Ciclo della Performance/2
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Integrazione tra programmazione economico-finanziaria e Ciclo della Performance/2

301 views
247 views

Published on

La presentazione dell'esperienza del Comune di Brindisi nel progetto "Valutazione delle performance" nella Poster Session di FORUM PA 2013.

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
301
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Integrazione tra programmazione economico-finanziaria e Ciclo della Performance/2

  1. 1. IL CONTESTOAbitanti: 89.780Superficie in Kmq: 329Dipendenti: 391Settori amministrativi: 14Consiglieri comunali: 32Giunta: Sindaco + 8 Assessori
  2. 2. IL PERCORSO della Performance● Il Progetto del Dipartimento della Funzione PubblicaStimolo e supporto● Il Gruppo di lavoroIntersettoriale e motivato● La MetodologiaCoordinamento, Coinvolgimento e condivisione
  3. 3. LE CRITICITA’ dell’integrazione● Incertezza del quadro politico-finanziario nazionale:1. Incertezza sulle risorse finanziarie e difficoltà nella formulazione dl Bilancio di Previsione;2. Slittamento tempi di approvazione e disallineamento temporale tra programmazione e strumenti finanziari;● Prescrizioni normative non perfettamente integrate:1. Molteplicità di documenti programmatici;2. Terminologia non armonizzata;● Piano Performance 2012-2014 non “agganciato” al Bilancio1. Mancanza di collegamento strutturale tra strategia e risorse.
  4. 4. Le SOLUZIONI adottate● Riflessione, confronto e condivisione1. Occasione di crescita per l’Amministrazione;2. Impegno alla diffusione della cultura della Programmazione e Valutazione – Formazione di alto livello● Dal Gruppo di lavoro all’Ufficio Performance e Controlli:1. Professionalità specifiche e diversificate;2. Strutturato nel Settore Servizi finanziari;● Il Controllo di Gestione1. Strumento di raccordo tra sistema contabile e obiettivi.
  5. 5. CICLO INTEGRATO della ProgrammazioneAzioniObiettiviProgrammadi mandato/P.G.S.PEGBilancioprevisionaleRelazioneprevisionale eprogrammaticaControllo diGestionePiano dellaPerformanceReport C.GProgrammiObiettivioperativiProgettiAzioniProgrammiProgettiObiettivioperativiAzioniAzioniObiettivistrategiciProgrammiAreestrategicheObiettivioperativiCapitoliTitoliServiziInterventiFunzioni
  6. 6. CONCLUSIONICon questa impostazione concettuale stiamo lavorando sulbilancio 2013 che per la prima volta sarà “concepito” in ottica diperformance per:DARE RISPOSTA ALLA VOGLIA DI CAMBIAMENTOUTILIZZARE AL MEGLIO LE RISORSE DISPONIBILIGARANTIRE UNA “EFFICACE” TRASPARENZARENDERE CONTO AI CITTADINI DELL’OPERATO DELLA P.A.

×