• Like

Loading…

Flash Player 9 (or above) is needed to view presentations.
We have detected that you do not have it on your computer. To install it, go here.

Sintesi 1° workshop ReFeel

  • 451 views
Uploaded on

Sintesi 1° workshop in materia di efficienza energetica negli hotel organizzato da ReFeel …

Sintesi 1° workshop in materia di efficienza energetica negli hotel organizzato da ReFeel

Come ridurre i costi ottimizzando la gestione dei consumi

More in: Technology
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
451
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
18
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. 1° workshop formativo in materia di efficienza energetica negli hotelCome ridurre i costi ottimizzando la gestione dei consumiMilano, 31 maggio 2012
  • 2. La società ReFeel è un operatore energetico integrato, indipendente e accreditato come E.S.Co., caratterizzato da una strategia glocal chiara e trasparente: Soluzioni energetiche green e innovative nel rispetto dell’ambiente e dell’uomo per uno sviluppo sostenibile. Attraverso una strategia diversificata, sia tecnologicamente che geograficamente, ReFeel propone soluzioni all’avanguardia e carbon free per la produzione, distribuzione e uso efficiente dell’energia. 2
  • 3. Valori Aziendali Sostenibilità Indipendenza ReFeel opera ponendo ReFeel è indipendente particolare attenzione ai da banche e da fornitoribisogni degli stakeholder, tecnici, incontrando solo al fine di realizzare gli interessi dei suoi opportunità altamente azionisti e Business sostenibili Partners V A L U E S & B E L I E F S Esperienza SpecializzazioneReFeel è una realtà molto ReFeel focalizza tutte le competente, attiva e sue competenze sullo affidabile, che offre sviluppo e la gestioneun’esperienza pluriennale degli impianti di energia nel campo dell’energia, rinnovabile della tecnologia e della finanza 3
  • 4. Presenza internazionale e Milestones ReFeel ha l’obiettivo di diventare un player internazionale integrato. L’espansione internazionale include aree target come: Est Europa, Nord Africa e Centro e Sud America. Primi impianti, avvio Apertura sede di Costituzione di Attività di sviluppo Costruzione e Processo di B.U. Biomass, Bucharest e avvioReFeel e apertura Apertura sede di connessione internazionalizzazione apertura sedi di B.U. di Efficienza sede di Milano Roma di più di 30 MW pienamente avviato Pescara e Lecce Energetica 2007 2008 2009 2010 2011 2012 4
  • 5. Il concetto di efficienza energetica EFFICIENZA ENERGETICA Rapporto tra l’output dell’attività di una organizzazione, beni e servizi e l’input energetico - (EN 50001) Produrre gli stessi beni e servizi, utilizzando meno energia + Competitività sul mercato Immagine aziendale - Costi di gestione Impatto sull’ambiente 5
  • 6. Obiettivi dell’Efficienza Energetica AMBIENTE INCENTIVI Diminuzione delle TEE (Certificati emissioni di CO2 Bianchi) Miglioramento delle Agevolazioni condizioni di fiscali sicurezza Utilizzo di energie alternative IMPIANTI RiqualificazioneEFFICIENZA tecnologicaENERGETICA Adeguamento normativo COSTI Ridefinizione del bilancio energetico AZIENDALI Riduzione dei costi di MARKETING gestione e manutenzione Ridefinizione brand image Definizione degli standard di consumo Going Green Strategy Incremento competitività 6
  • 7. Pay- Stime di risparmio e Pay-Back Period Benefici in termini di risparmio energetico e di Pay-Back Period degli interventi diefficientamento energetico, evidenziano l’importanza di tale scelta strategica per l’azienda Tipologia di intervento e stime dei relativi benefici Risparmio Maturità Tipo di Settori di intervento energetico (%) tecnologia incentivo Coibentazione e infissi 15-30% Elevata TEE, detrazioni fiscali 55% Climatizzazione 15-30% Elevata TEE, detrazioni fiscali 55% Illuminazione tradizionale e LED 15-70% Elevata TEE Teleriscaldamento, Micro-generazione 30-50% Elevata TEE Regolazione , controllo (Smart Metering) 15-30% Media Pompe di calore 15-30% Elevata Fonti rinnovabili 15-30% Media Conto Energia, Tariffa omnicomprensiva, CV Interventi di Efficientamento e range di Pay-Back Period Anni 1 2 3 5 10 15 20 Illuminazione Sistemi di produzione Regolazione e controllo Pompe di calore Motori e Inverter Coibentazione e infissi Cogenerazione Fonti rinnovabili Rielaborazione ReFeel su fonte:ENEL Green Power 2010 e Confindustria Efficienza Energetica 7
  • 8. Dettaglio strutture ricettive: Ambiti di interventoGli ambiti di intervento nelle strutture ricettive sono diversi: • Sistema edificio-impianto • Camere • Utenze di servizi specifici (ad es. cucine, piscina, etc)Sistema edificio-impianto Impianti Produzione Dispersioni Illuminazione – climatizzazione energia termiche daMonitoraggio e Impianti micro Produzione sistema di - controllo elettrica per strutturebenchmarking cogenerazione ACS da FER controllo temperatura autoconsumo opache e automatica ottimizzato da FER trasparenti Camere Impianti Illuminazione - climatizzazione Controllo sistemi di controllo Monitoraggio e apparecchiatur controllo temperatura benchmarking e elettriche automatico per singoli ambienti 8
  • 9. I principali consumiI principali consumi energetici di una struttura alberghiera sono costituiti per il 60 % da gasnaturale (metano) e per il restante 40% da energia elettrica; i tre quarti di questa energia èconsumata per:• Riscaldamento degli ambienti• Produzione dell’acqua calda• Condizionamento e ventilazione• Illuminazione 9
  • 10. Case history: BHR Treviso Hotel location history:Il BHR Treviso Hotel è situato nelleimmediate vicinanze del centro della città diTreviso; l’hotel 4 stelle lusso dispone di 133camere, centro congressi e convegni ingrado di ospitare oltre 1.000 persone,ristorante e centro fitness & wellness. 10
  • 11. Case history: BHR Treviso Hotel benchmark di settore history:I benchmark per i consumi di energia elettrica del settore alberghiero sono rappresentati dalrange 5-11 MWh/camera anno; nel caso specifico, nonostante i consumi del BHR Treviso Hotelsiano diminuiti dal 2009 al 2011, sono ancora lontani dalla forbice ottimale di consumo come èpossibile rilevare dal grafico seguente: Fonte: Dati forniti da BHR Treviso 11
  • 12. Case history: BHR Treviso Hotel benchmark di settore history:I benchmark per i consumi di energia termica del settore alberghiero sono rappresentati dal range6-8 MWh/camera anno; nel caso specifico, nonostante i consumi di gas metano del BHR TrevisoHotel siano diminuiti dal 2010 al 2011, sono ancora lontani dalla forbice ottimale di consumo comeè possibile rilevare dal grafico seguente: Fonte: Dati forniti da BHR Treviso 12
  • 13. ReFeel Energy Efficiency per BHR Treviso Hotel ReFeel Energy Efficiency propone le seguenti soluzioni per implementare ulteriormente l’efficienza energetica: • Formazione del personale per l’organizzazione e l’ottimizzazione dei processi (best practices) • Smart Metering per il monitoraggio in continuo dei consumi energetici • Audit energetico • Rivisitazione del contratto di fornitura di energia elettrica • Installazione di impianti di co/tri-generazione per la produzione combinata di energia elettrica, calore e raffrescamento (abbinata all’ottenimento dei titoli di efficienza energetica ). 13
  • 14. L’automazione nel settore alberghieroBMS Building Management Sistemi di controllo degli apparati tecniciServer a servizio dell’hotel: quadri elettrici,UTA, caldaie, gruppi frigo…Room management Sistemi di controllo degli accessi ed automazione delle stanze: servizi alla clientela, cleaning, HVAC stanza….Energy management Sistemi di controllo dei consumi energetici 14
  • 15. Case history: Quid Hotel, sito pilota di H.N.H. Group history: L’offerta iniziale era per: 5 -6 misuratori di energia elettrica in grado di analizzare i principali parametri elettrici; 1-2 piattaforma gateway; Software di analisi dei dati con visualizzazione delle misurazioni effettuate predisposto per più siti.Le fasi dell’offerta e installazione: 1. Sopralluogo specifico per metering 2. Individuazione delle utenze da monitorare 3. Sopralluogo con installatore, esperto software, elettricista 4. Installazione e configurazione 5. Monitoraggio dei consumi e report 6. Azioni di efficientamento 15
  • 16. history: Case history: il progetto di monitoraggio del Quid Hotel Mestre 12 3 47 5 8 9 6 16
  • 17. Case history: H.N.H. hotels & resorts situazione attuale history: Principali criticità del sistema di controllo attualeImpossibilità di conoscere nel dettaglio i consumi delle singole unità/repartiImpossibilità di valutare malfunzionamenti di apparecchiature in real-timeImpossibilità di previsione e di ottimizzazione di contratti di fornitura energetici Il motivo principale è dovuto al semplice fatto che il sistema di controllo attuale non è stato progettato per ridurre i consumi energetici ma semplicemente automatizzare alcuni processi 17
  • 18. ReFeel – Smart Approach Smart Approach di ReFeel, grazie ad un sistema di metering* all’avanguardia – capace di integrarsi con qualsiasi apparato energivoro – è in grado di fornire una visione chiara, realistica e accurata della situazione energetica in atto, così da pianificare oculati interventi di efficientamento energetico oltre a consentire un controllo e miglioramento continuo. MIGLIORAMENTO CONTINUO Smart Azioni di efficientamento Audit Controllo Metering energetico Visione Analisi Sensibilizzazione Energetica dati comportamentale SOFT Contratti di fornitura HARD Smart Control Sostituzione impianti e apparati - BAT*Partner tecnologico 18
  • 19. ReFeel – Smart Metering Schema sistema di controllo ReFeel - Echelon Schermata classica di un sistema di monitoraggio web*Partner tecnologico 19
  • 20. Vantaggi dello smart metering Principali vantaggi per l’azienda Misurazione del consumo energetico per area o unità produttiva Profilo di consumo esatto ed in real-time • Verifica correttezza della bolletta energetica • Allocazione dei costi dell’energia e responsabilizzazione delle varie unità produttive • Determinazione dell’efficienza di apparecchiature e sistemi • Identificazione di eventuali problemi su apparecchiature e processi • Valutazione di eventuali opportunità di risparmi energetici. Risultati ottenibiliFino al 15% di risparmio energetico unicamente attraverso la consapevolezza del quadro energetico e la sensibilizzazione del personale ad un uso corretto della risorsaOltre il 20% di risparmio energetico implementando sistemi di building automation guidati da sistemi smart metering e politiche di efficientamento energetico 20
  • 21. Case history: Quid Hotel esempio di monitoraggio consumi history: 21
  • 22. Case history: Quid Hotel report mensile, giornaliero e comulato history: Hotel 22
  • 23. Il Risparmio Energetico nel campo illuminotecnico 23
  • 24. Esempi di incrementi di efficienza illuminotecnica Le nuove lampade fluorescenti: ‘Lineari G13 TL-D Power Saver Set’ risparmio fino al 30% rispetto alle normali TL-D con reattore ferromagnetico. Le nuove lampade led: ‘Ledspot MR16 – AR111 – PAR’ risparmio fino al 80% rispetto alle equivalenti lampade alogene. 24
  • 25. Case history: Triennale di Milano history:Il palazzo dell’arte, progettato daGiovanni Muzio nel 1933 ospita laTriennale di Milano; si trova incentro alla città sul lato sudoccidentale del parco Sempione. Il palazzo ospita un teatro, un museo (museo del design), un bar (interno ed esterno), una libreria, una biblioteca, oltre a spazi per mostre ed eventi. 25
  • 26. Esempio di sostituzione lampadeCESTELLO 4x50W IGUZZINIIntervento di sostituzione delle attuali lampadealogene con le nuove a led:• n. Lampade circa 400;• Ore di accensione anno: 3400;• investimento iniziale: 12.800€;• Rientro dell’investimento: 2,7 anni• Vita nominale delle lampade: +85%• Consumo energetico: -80% 26
  • 27. Dove risparmiare• I possibili risparmi possono essere identificati in tre aree di interventoMisura e gestione dell’energia Ovvero individuare best practices che diminuiscano i consumi a parità di servizi offerti, eventualmente introducendo procedure che aiutino il coordinamento internoRisparmio nell’illuminazione Consumare meno energia elettrica per l’illuminazione a parità di corpi illuminanti, grado di illuminazione e impatto architettonico: Ovvero con interventi di sostituzione di lampade, introduzione di dispositivi per il coordinamento tra illuminazione naturale e artificialeEfficienza degli impianti Dopo una analisi dei possibili interventi d’efficientamento degli impianti e del rapporto costi/benefici, individuare le azioni di sostituzione o miglioramento possibili dell’attuale assetto impiantisticoEfficienza delle strutture Individuare possibili azioni di miglioramento nelle strutture opache e trasparenti, nelle chiusure nel rispetto delle prescrizioni della sovrintendenza 27
  • 28. Cosa è la cogenerazione Produzione di energia elettrica e calore attraverso un unico impiantoCon un impianto di cogenerazione il calore prodotto dalla combustione non vienedisperso, ma recuperato per altri usi, permettendo di aumentare l’efficienza totaledel sistema. E. ELETTRICA 38 Impianto di 100 17 PERDITE cogenerazione 45 E. TERMICA ENERGIA PRIMARIA UTILIZZATA 100 Cogenerazione ENERGIA PRODOTTA 83 Vs Convenzionale EFFICIENZA TOTALE: 83% + 27% 28
  • 29. Vantaggi della cogenerazioneRisparmio energia primaria (riduzione dei consumi di combustibile utilizzatorispetto alla generazione separata nell’ordine del 27-28%)Salvaguardia dell’ambiente (riducendo le emissioni di sostanze inquinanti)Diminuzione delle emissioni di CO2Accesso ai titoli di efficienza energetica (certificati bianchi): circa 90 €/teprisparmiatoIndipendenza energeticaAccesso a finanziamenti agevolati Riduzione di Costi 29
  • 30. Ambiti di intervento per la cogenerazioneSettore immobiliare Privato (Teleriscaldamenti, Istituti, Enti di ospitalità, strutturealberghiere)Settore immobiliare Pubblico (Comuni, Province, Regioni)Impianti sportivi, piscine, fitness-center, SPASettore industriale (aziende con turni di produzione e sedi distribuite)Grande distribuzione Organizzata (Centri commerciali e direzionali)Sanità pubblica e privata (Ospedali, Case di cura, Cliniche, Centri diaccoglienza, onlus) 30
  • 31. Cosa è una pompa di caloreLa pompa di calore è una macchina in grado di trasferire calore da un corpo atemperatura più bassa ad un altro a temperatura più alta.Tipologie: Pompe di calore a compressione; Pompe di calore ad assorbimento Sorgenti termiche Fluido termovettore Aria Acqua Aria Aria - Aria Aria - Acqua Acqua (acqua di falda, etc) Acqua - Aria Acqua - Acqua 31
  • 32. history: Case history: BHR Hotel Ipotesi tecnologica di impianto di cogenerazioneSpesa annua totale (2011) 360 k€Previsione di spesa annua totale post intervento circa 245 k€Copertura del 50% di energia elettrica e il 95% di energia termicaCertificati bianchi previsti (TEE): circa k€ 20/anno Caratteristiche tecniche della macchina cogenerativa Combustibile Potenza Potenza Consumo gas elettrica termica kWe kWt Nmc/h Metano 240 356 197 Cost Saving atteso k€ 100/anno senza considerare i TEE Pay Back Period semplice di progetto atteso circa 3 anni 32
  • 33. Aree di intervento ENERGY EFFICIENCY Contratti di Qualità Sistema fornitura Impianti di gestione Impiantistica• Valutazione consumi • Stato edifici • Cultura e educazione • Illuminazione• Studio curve orarie EE • Apparati produzione aziendale • Caldaie a calore • Sistema controllo condensazione• Valutazione strutturazione tariffe • Impianti conversione consumi • Pompe di calore energia • Sistemi rilevazione • Cogenerazione• Analisi rischi/benefici indicizzazioni • Presenza inverter presenza personale • Trigenerazione• Analisi capacità • Efficienza motori • Ripartizione carichi • Produzione da fonti trasporto gas • Sistema • Strategia acquisto rinnovabili• Indagine fatturazione, autoproduzione prodotti tecnici accise e penali • Impianti illuminazione Certificazione Energetica Titoli Efficienza Energetica Comunicazione “Going Green” 33
  • 34. Energy Efficiency – Fasi di progetto1 2 3 4 5 6 7 Check Pre- Feasibility Project Project Control & Audit Up Audit Study Design Realization Management Performance Improvement 1gg 2gg 7-10gg 10-20gg 10-20gg TBD TBD Visita / Visita & Visita tecnica Analisi di fattibilità Progettazione Realizzazione Verifica KPI equestionario di questionario di specifica tecnica specifica personalizzata intervento mantenimento Check-Up Pre-Audit della soluzione Dati energetici Scenari di Project Consulenza su Anagrafica e Dati energetici quantitativi miglioramento Pianificazione Management certificazionedati energetici quantitativi specifici di aree e progettoin prevalenza processi Business Plan e Consulenza qualitativi Analisi analisi di rischio Selezione brand image Pre-Audit Analisi di Audit fornitori «Going Green» Fiscalità, Incentivi & FinancingIndividuazione Individuazione Determinazione Definizione Progetto Realizzazione Manutenzione Potenziale di Potenziale di Potenziale di Valore di tecnico della intervento impiantomiglioramento efficienza efficienza e Efficienza e di soluzione chiavi in mano creazione investimento Strategia green Registro marketing opportunità Soluzioni Financing 34
  • 35. L’offerta di ReFeel Energy Efficiency ENERGY EFFICIENCY• Analisi di Check-up, Pre-Audit e Audit in grado di fornire una visione chiara, realistica e accurata della situazione energetica• Implementazione di ReFeel Smart Approach con Smart Metering, scalabile e adatto alle esigenze di un monitoraggio specifico, preciso e continuo• Servizio ReFeel Spending Review per la verifica della corretta fatturazione• Identificazione e negoziazione dei migliori contratti di fornitura energetica• Coordinamento delle attività di formazione e sensibilizzazione comportamentale• Studio di fattibilità specifica in grado di individuare la migliore soluzione in termini tecnici, economici, finanziari (incluso incentivazione e fiscalità)• Identificazione delle opportunità di finanza agevolata e accesso a contributi pubblici• Gestione del progetto, modello «chiavi in mano»• Gestione e manutenzione della soluzione installata• Attuazione di una strategia di Green Marketing capace di creare valore, incrementanto la customer satisfaction, brand awareness ma anche ricavi grazie a strategie di pricing ad hoc. 35
  • 36. Head OfficeVia E. De Amicis, 1920123 MilanoTelefono: +39 0287399750Fax: +39 0287399769web: www.refeel.eue-mail: info@refeel.euIng. Andrea Iamundoandrea.iamundo@refeel.euIng. Eugenio Tropeanoeugenio.tropeano@refeel.euIng. Franco Pecchiofranco.pecchio@refeel.eu