• Save
La ragnatela e i suoi intrecci
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Like this? Share it with your network

Share
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
691
On Slideshare
473
From Embeds
218
Number of Embeds
1

Actions

Shares
Downloads
0
Comments
0
Likes
0

Embeds 218

http://ospitiweb2.indire.it 218

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Il senso di essere collegatiLa nostra ragnatela ci sorregge, ci mette in relazione… il senso dell’essere collegati… la ragnatela è una tela che sostiene, tiene insieme anche nelle situazioni problematiche
  • 2. RICERCA DIDATTICA E DOCUMENTAZIONECOLLEGIALITA’LA FORMAZIONE LA VALUTAZIONE DEL CAMBIAMENTO
  • 3.  per condividere la stessa idea di bambino, di scuola e educazione per favorire il lavoro di gruppo, il gruppo che sostiene, arricchisce, ricerca per condividere e cooperare per proporre attività che favoriscono l’incontro, l’ascolto, e valorizzare l’apporto personale per costruire insieme esperienze significative
  • 4. è la trama che connette la fitta maglia della nostra ragnatela delle relazioni. I fili si intrecciano, si uniscono, costruiscono una rete a magliefitte che sostiene, che valorizzaogni apporto individuale, che ci rafforza nello scambio
  • 5. ci mettono in gioco, in discussione. Ci confrontiamo,partiamo con esperienze diverse dalla premessa comune. Nello scambio le nostre esperienze crescono, si modificano, sipresentano più complete grazie al contributo di tutti
  • 6. sicuramente il cambiamento e’ grande, il confronto a volte destabilizza, ma poi a poco a poco si è aiutati a riorganizzare, reiventare le esperienze, arricchirle…non è una strada facile… ma sicuramente è un viaggio che vale la pena di affrontare.
  • 7. Foto del seguente autore “Magdalena”