Formazione senza confini - SMAU 2007

816 views

Published on

Il Web non ha confini, la formazione per il Web ne ha troppi!

Published in: Technology
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
816
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
31
Actions
Shares
0
Downloads
9
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • Formazione senza confini - SMAU 2007

    1. 1. Formazione senza confini Il Web non ha confini, la formazione ne ha troppi Roberto Castaldo [email_address]
    2. 2. Cos’è IWA/HWG <ul><li>IWA/HWG è un ’ Associazione professionale no profit riconosciuta leader mondiale nella fornitura dei principi e delle certificazioni di formazione per i professionisti della Rete Internet; è presente in 100 paesi , con 130 sedi ufficiali in rappresentanza di più di 165.000 associati . </li></ul><ul><li>La sua missione </li></ul><ul><li>Fornire programmi formativi di qualità </li></ul><ul><li>Fornire agli associati supporto e collaborazione a livello regionale, nazionale e internazionale, nonché un marchio di affiliazione riconosciuto a livello mondiale </li></ul><ul><li>Promuovere i principi universali di etica e di pratica professionale per tutti i professionisti della Rete Internet </li></ul><ul><li>Fornire supporto per la definizione e lo studio di normative nei Paesi in cui è presente </li></ul>
    3. 3. Cos’è IWA/HWG Network: http://www.iwa.it - http://www.webaccessibile.org - http://www.itlists.org Contatti: http://www.iwa.it - http://educational.iwa.it - http://edizioni.iwa.it [email_address] Partecipazioni e Attività
    4. 4. Agenda <ul><li>Lo stato del Web </li></ul><ul><ul><li>Cause </li></ul></ul><ul><ul><li>Soluzioni </li></ul></ul><ul><li>Lo stato della formazione per il Web </li></ul><ul><ul><li>Indagine sui corsi per Webmaster </li></ul></ul><ul><ul><li>Cause </li></ul></ul><ul><ul><li>Soluzioni </li></ul></ul><ul><li>Domande </li></ul>
    5. 5. Il Web e la formazione
    6. 6. Da Wikipedia… <ul><li>Internet </li></ul><ul><ul><li>“ E’ percepita come la più grande rete telematica mondiale, e collega alcune centinaia di milioni di elaboratori per suo mezzo interconnessi” </li></ul></ul><ul><li>Web </li></ul><ul><ul><li>“ Rete di risorse di informazioni, basata sull'infrastruttura di Internet” </li></ul></ul>
    7. 7. In queste definizioni manca qualcosa
    8. 8. <ul><li>« L’uomo è la misura di tutte le cose , di quelle che sono in quanto sono e di quelle che non sono in quanto non sono» </li></ul>L’uomo è la misura Protagora 481 a.C. - 420 a.C.
    9. 9. Siamo uomini o… browser?
    10. 10. L’equivoco
    11. 11. <ul><li>Presente a livello: </li></ul><ul><ul><li>Progettuale </li></ul></ul><ul><ul><li>Marketing </li></ul></ul><ul><ul><li>Formazione </li></ul></ul><ul><ul><li>Culturale </li></ul></ul>L’equivoco
    12. 12. Il Know-how non basta…
    13. 13. Il Know-how non basta… <ul><li>Esempio: </li></ul><ul><ul><li>Opere di ingegneria bellissime e costosissime ma che alla fine producono solo danni perché concepite da progettisti privi di know-why </li></ul></ul>
    14. 14. Le vele di Scampìa
    15. 15. Le vele di Scampìa <ul><li>Vele di Scampia (1962-75) </li></ul><ul><ul><li>Si parla ancora di esse come l’opera che meglio rappresenta la “poetica architettonica” di Franz Di Salvo (il progettista) </li></ul></ul><ul><li>Principi ispiratori: </li></ul><ul><ul><li>Unitès d’habitations di Le Corbusier </li></ul></ul><ul><ul><li>Strutture &quot;a cavalletto&quot; proposte da Kenzo Tange </li></ul></ul>
    16. 16. Il know-how non basta… <ul><li>Know-How è relativamente semplice da ottenere </li></ul><ul><li>Know-Why non è affatto facile </li></ul><ul><ul><li>E' molto facile concetrarsi sull'implementazione e perdere di vista le motivazioni e gli obiettivi “reali” </li></ul></ul>
    17. 17. Il know-how non basta…
    18. 18. How e Why sul Web <ul><li>Chi “fa il Web”? </li></ul><ul><ul><li>L' amico di famiglia, o il cugino dell’amico </li></ul></ul><ul><ul><li>La Web agency che non vede l’ora di incatenare i clienti mani e piedi </li></ul></ul><ul><ul><li>Il grafico che ti propone un sito-flash bellissimo da vedere, ma incapace di comunicare alcunché </li></ul></ul><ul><ul><ul><li>Se poi non hai l’ADSL i clienti li perdi invece che trovarli </li></ul></ul></ul>
    19. 19. How e Why sul Web <ul><li>Amico, Web Agency e Grafico hanno un qualche know how </li></ul><ul><li>Ma nessuno dei tre ha il know why , spesso non lo ha neanche l’imprenditore! </li></ul><ul><ul><li>Non tutti conoscono davvero il Web… </li></ul></ul>
    20. 20. Il Web è…
    21. 21. Il Web è…
    22. 22. Accesso Universale al Web
    23. 23. <ul><li>http://www.nomensa.com/resources/research/united-nations-global-audit-of-accessibility.html - Nov 2006 </li></ul><ul><li>100 importanti siti Web di 20 paesi </li></ul><ul><ul><li>Solo 3 raggiungono la singola A (WCAG 1.0) </li></ul></ul><ul><li>Oggi il Web è non accessibile </li></ul>United Nations Global Audit of Web Accessibility
    24. 24. <ul><li>Qualità </li></ul><ul><ul><li>Progetto </li></ul></ul><ul><ul><li>Standard del Web </li></ul></ul><ul><ul><li>Contenuti </li></ul></ul><ul><ul><li>Accessibilità </li></ul></ul><ul><ul><li>Usabilità </li></ul></ul><ul><li>Troppi professionisti ignorano queste problematiche </li></ul>Il Web di oggi
    25. 25. <ul><li>Quanti “web professionals” usano strumenti solo visuali? </li></ul>Il Web di oggi
    26. 26. Il Web di oggi <ul><li>Quanti “web professionals” sanno cos'è l'accessibilità del Web? </li></ul>
    27. 27. Problemi e lacune
    28. 28. Le lacune degli sviluppatori <ul><li>Creare siti di qualità: </li></ul><ul><ul><li>Richiede alcune conoscenze tecniche </li></ul></ul><ul><ul><li>Non sarà mai automatizzabile </li></ul></ul><ul><ul><li>Non è poi così difficile </li></ul></ul><ul><ul><li>Bisogna sconfiggere le “cattive abitudini” </li></ul></ul>
    29. 29. Le lacune dei manager <ul><li>I manager ignorano che: </li></ul><ul><ul><li>Il Web non è come la TV </li></ul></ul><ul><ul><li>L'accesso universale NON è un optional </li></ul></ul><ul><ul><li>I siti di qualità NON sono necessariamente brutti e statici </li></ul></ul><ul><ul><ul><li>Esempio http://www.webmultimediale.org </li></ul></ul></ul>
    30. 30. Le lacune dei formatori <ul><li>I docenti </li></ul><ul><ul><li>Sono essi stessi sviluppatori </li></ul></ul><ul><ul><li>Rischiano di trasmettere le loro stesse &quot;non-conoscenze&quot; </li></ul></ul><ul><ul><li>Gli sviluppatori non possono improvvisarsi educatori </li></ul></ul><ul><ul><li>Bisogna formare i formatori! </li></ul></ul>
    31. 31. La formazione <ul><li>Accessibilità e usabilità come argomenti obbligatori in tutti i corsi riguardanti il Web </li></ul><ul><ul><li>Con diversi livelli di approfondimento </li></ul></ul><ul><li>I corsi di base non parlano mai degli utenti… </li></ul>
    32. 32. Una semplice ricerca…
    33. 34. Su 30 corsi per &quot;webmaster&quot;…
    34. 35. Su 30 corsi per &quot;webmaster&quot;…
    35. 36. Su 30 corsi per &quot;webmaster&quot;… <ul><li>Troppa enfasi sui prodotti commerciali </li></ul><ul><li>Poca importanza data alle tecnologie di base </li></ul><ul><li>Anche qui grande confusione tra strumenti ed obiettivi </li></ul>
    36. 37. Un buon percorso formativo per il Web… <ul><li>Utenti finali come punto di partenza </li></ul><ul><ul><li>Standard del Web come efficace risposta alle istanze di tutti gli utenti </li></ul></ul><ul><ul><li>Tecnologie e linguaggi come mattoni del Web </li></ul></ul><ul><ul><li>Software e tools vari come leve per conseguire gli obiettivi aziendali </li></ul></ul>
    37. 38. La favola del Webmaster <ul><li>C'era una volta… un webmaster </li></ul>Io creo i siti Web Io so far tutto quel che serve sul Web Il webmaster
    38. 39. La favola del Webmaster <ul><li>Che vuol dire “Webmaster”? </li></ul><ul><ul><li>Ha senso dire &quot;io sono un Webmaster&quot;? </li></ul></ul><ul><ul><li>Cosa dovrebbe saper fare un Webmaster? </li></ul></ul>Il webmaster
    39. 40. Su 21 corsi completi per webmaster… Il webmaster
    40. 41. La favola del Webmaster <ul><li>Nessuno sa cosa deve saper (fare) </li></ul><ul><li>Webmaster è un termine generico e datato </li></ul><ul><li>“ Io so fare tutto ”  “ Io non so far niente bene ” </li></ul>Il webmaster
    41. 42. La favola del Webmaster <ul><li>Un singolo Webmaster non può sviluppare da solo una complessa applicazione Web </li></ul><ul><li>I professionisti del Web dovrebbero: </li></ul><ul><ul><li>Potersi orientare </li></ul></ul><ul><ul><li>Specializzarsi </li></ul></ul><ul><ul><li>Saper lavorare in team </li></ul></ul>Il webmaster
    42. 43. La favola del Webmaster <ul><li>La favola del Webmaster è finita, senza lieto fine! </li></ul>The webmaster
    43. 44. La favola del Webmaster <ul><li>La favola del Webmaster è finita , senza lieto fine! </li></ul>The webmaster
    44. 45. Competenze ed abilità di… <ul><li>Sviluppatore vs Redattore </li></ul>
    45. 46. Lo &quot; sviluppatore &quot; Web <ul><li>Conoscere: </li></ul><ul><ul><li>Esigenze degli utenti e progettazione universale </li></ul></ul><ul><ul><li>Standard del Web e linguaggi </li></ul></ul><ul><ul><li>Raccomandazioni e buone pratiche </li></ul></ul><ul><ul><li>L’uso del “buon senso&quot; </li></ul></ul>
    46. 47. Lo &quot;sviluppatore&quot; Web <ul><li>Saper fare: </li></ul><ul><ul><li>Comprendere piani di lavoro e progetti </li></ul></ul><ul><ul><li>Implementare funzionalità e requisiti </li></ul></ul><ul><ul><li>Tradurre specifiche in &quot;oggetti informatici&quot; </li></ul></ul><ul><ul><li>Lavorare in team </li></ul></ul>
    47. 48. Il &quot;redattore&quot; Web <ul><li>Conoscere: </li></ul><ul><ul><li>Esigenze degli utenti e progettazione universale </li></ul></ul><ul><ul><li>Standard del Web (le basi) </li></ul></ul><ul><ul><li>Raccomandazioni e buone pratiche </li></ul></ul><ul><ul><li>Scrittura sul Web </li></ul></ul><ul><ul><li>L’uso del “buon senso&quot; </li></ul></ul>
    48. 49. Il &quot;redattore&quot; Web <ul><li>Saper fare: </li></ul><ul><ul><li>Progettare contenuti Web </li></ul></ul><ul><ul><ul><li>Testo, immagini, audio, video </li></ul></ul></ul><ul><ul><li>Gestire applicativi CMS </li></ul></ul><ul><ul><li>Lavorare in team </li></ul></ul>
    49. 50. Sviluppatore Vs. Redattore <ul><li>Know-Why comune </li></ul><ul><li>Conoscenze di base condivise </li></ul><ul><ul><li>Ottica e mansioni diverse </li></ul></ul><ul><ul><li>Le tecnologie sono le stesse </li></ul></ul><ul><li>Percorsi formativi diversi ma con dei punti in comune </li></ul>
    50. 51. In prospettiva… <ul><li>I professionisti del Web devono poter contare su: </li></ul><ul><ul><li>Approccio formativo globale </li></ul></ul><ul><ul><li>Comuni conoscenze tecniche di base </li></ul></ul><ul><ul><li>Valori morali condivisi </li></ul></ul>
    51. 52. In prospettiva… IWA Italy <ul><li>In-formazione dei professionisti/docenti </li></ul><ul><ul><li>Seminari tecnici e corsi strutturati </li></ul></ul><ul><li>Linee guida formative </li></ul><ul><ul><li>CWP WAS (Web Accessibility Specialist) </li></ul></ul><ul><ul><li>IEAS (IWA European Accessibility Syllabus) </li></ul></ul><ul><li>Sinergia col W3C </li></ul>
    52. 53. Profili CWP WAS Skill di base, comuni Formazione dei docenti
    53. 54. IEAS IWA European Accessibility Syllabus Gennaio 2008, Roma e Milano
    54. 55. IEAS IWA European Accessibility Syllabus Gennaio 2008, Roma e Milano
    55. 56. IWA & UNESCO IITE <ul><li>Settembre 2007: agreement </li></ul>
    56. 57. IWA & UNESCO IITE <ul><li>Combattere la frammentazione dell’offerta formativa per il Web </li></ul><ul><ul><li>Paesi industrializzati </li></ul></ul><ul><ul><li>Paesi in via di sviluppo </li></ul></ul><ul><li>Progettare piani formativi comuni “ User based ” </li></ul><ul><li>Azioni di divulgazione condivise </li></ul>
    57. 58. IWA & UNESCO IITE <ul><li>Creare e divulgare linee guida per </li></ul><ul><li>Formazione “tradizionale” </li></ul><ul><li>Formazione a distanza </li></ul><ul><ul><li>Organizzazioni ed aziende </li></ul></ul><ul><ul><li>Governi interessati alla legislazione sull’accessibilità </li></ul></ul><ul><li>Favorire la diffusione degli standard </li></ul><ul><ul><li>W3C </li></ul></ul><ul><ul><li>ISO </li></ul></ul><ul><ul><li>CEN </li></ul></ul>
    58. 59. IWA & UNESCO IITE <ul><li>Attività in progetto: </li></ul><ul><ul><li>Incontri con le Università </li></ul></ul><ul><ul><ul><li>Fornire linee guida per lo sviluppo di piattaforme di e-learning accessibili (Legge Stanca) </li></ul></ul></ul><ul><ul><li>Workshops europei </li></ul></ul><ul><ul><ul><li>Web designers, Web developers, Web editors </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>Rilascio di certificazione IWA-UNESCO </li></ul></ul></ul>
    59. 60. Sitografia <ul><li>IWA http://www.iwa.eu </li></ul><ul><li>IWA Italy http://www.iwa.it </li></ul><ul><li>Webaccessibile.org http://www.webaccessibile.org </li></ul><ul><li>United Nations Global Audit of Web Accessibility http://www.nomensa.com/resources/research/united-nations-global-audit-of-accessibility.html </li></ul><ul><li>Report sulla ricerca di corsi per Webmaster (.xls file) http://www.webaccessibile.org/files/1/rcastaldo/EducationReport.xls </li></ul><ul><li>Profili CWP WAS http://www.webaccessibile.org/was </li></ul><ul><li>Progetto IEAS http://www.webaccessibile.org/argomenti/argomento.asp?cat=573 </li></ul><ul><li>UNESCO IITE http://www.iite.ru/iite/index </li></ul>
    60. 61. Question time <ul><li>Dubbi? </li></ul><ul><li>Domande? </li></ul><ul><li>Curiosità? </li></ul><ul><li>Critiche? </li></ul>
    61. 62. <ul><li>Grazie per l’attenzione </li></ul><ul><li> </li></ul>

    ×