L’evoluzione della normativa fiscaleA metà degli anni 70 il leasing: non doveva avere una durata minima (flash leasing 12...
L’evoluzione della normativa fiscaleA metà degli anni 90 il successo del renting: non doveva avere una durata minima; no...
I tipi di cliente : l’impresaE’ imprenditore ( articolo 2082 del Codice     Civile ): chiesercita    professionalmente    ...
I tipi di cliente : l’agente ed il rappresentanteCodice civile:"...è agente chi è incaricato stabilmente da una o piùditte...
I tipi di cliente : l’agente ed il rappresentante    agli agenti e rappresentanti vengono assimilati ipromotori finanziari...
I tipi di vettureLa classificazione delle vetture ai fini della omologazionefu innovata dal nuovo Codice della Strada, ent...
I tipi di vettureIl provvedimento del direttore dellAgenzia delle Entratedel 6 dicembre 2006: ha definito, a fini fiscali,...
I tipi di vettureTipo di       Norma di riferimento   Descrizione               Inquadramentoveicolo                      ...
I tributi : l’IvaArticolo 19 bis 1 dpr 633/72 e successive modifiche“nella misura del 40% se tali veicoli non sono utilizz...
I tributi : l’IvaLa detraibilità dell’Iva si può così sintetizzare:  Tipo di veicolo        Norma di          Descrizione ...
I tributi : l’Iva
I tributi : l’IvaLe regole innanzi esposte sono valide per:  Acquisto  Locazione finanziaria  Noleggio           Spese...
Qualora nel corso del 2012 dovesse essere approvato il disegnodi legge in materia di riforma del mercato del lavoro dal 1....
Ai fini Iva                   Ai fini Imposte sui RedditiArticolo 19 bis 1 dpr         Articolo 164 dpr 917/86 e633/72 e s...
I tributi : l’Imposta sul reddito  Le regole dellammortamentoMomento in cui si inizia:momento in cui il bene entra in funz...
I tributi : l’Imposta sul redditoI coefficienti stabiliti dal Ministero dellEconomiaattualmente in vigore sono :  autovett...
I tributi : l’Imposta sul reddito     Impresa Ammortamento:         Ammortamento:         Ammortamento:      100%         ...
I tributi : l’Imposta sul redditoAgenti e società di agenti       Ammortamento:          Ammortamento:            100%    ...
I tributi : l’Imposta sul reddito   Ammortamento e plusvalenza L’art.164 comma 2) dispone che : ai fini della determinazio...
I tributi : l’Imposta sul reddito  Ammortamento e plusvalenzaSupponiamo che il veicolo venga venduto a 15.125 €, ilresiduo...
I tributi : l’Imposta sul redditoLeasing : durata minima del contratto per la deducibilità fiscaleArticolo 102 Testo Unico...
I tributi : l’Imposta sul reddito  Leasing : durata minima del contratto per la deducibilità fiscale   Tipo di veicolo    ...
I tributi : l’Imposta sul reddito Leasing : le regole di deduzione dei canoniLe spese e gli altri componenti negativi rela...
I tributi : l’Imposta sul reddito    Leasing : le regole di deduzione dei canoniLa norma fissa l’importo dei canoni di lea...
I tributi : l’Imposta sul reddito   Leasing : le regole di deduzione dei canoni La norma stabilisce che i limiti suddetti ...
I tributi : l’Imposta sul redditoLeasing : le regole di deduzione dei canoni
I tributi : l’Imposta sul reddito  Leasing : la cessione del contratto di leasingInterrogazione parlamentare circa gli eff...
I tributi : l’Imposta sul reddito Leasing : la cessione del contratto di leasingLa cessione di un contratto ,secondo quant...
I tributi : l’Imposta sul reddito Renting : le regole di deduzione dei canoniLe spese e gli altri componenti negativi rela...
I tributi : l’Imposta sul reddito  Renting : le regole di deduzione dei canoniPer la deduzione dei canoni di noleggio l’im...
I tributi : l’Imposta sul reddito Le regole di deduzione di ammortamenti e canoniImporto massimo                          ...
I tributi : l’Imposta sul reddito    Renting : le regole di deduzione dei canoniPer il cont r at t o di noleggio non è im ...
I tributi : l’Imposta sul reddito Renting : le regole di deduzione dei canoniPer i contratti di noleggio “full service” il...
I tributi : l’Imposta sul reddito Renting : le regole di deduzione dei canoniCanone noleggio     importiquota finanziaria ...
Le                                    a   sin                                              gr                             ...
La offerta di prodotti finanziari e la pianificazione dell’investimento
I tributi : l’Imposta sul redditoLa destinazione del bene nell’uso aziendaleLa casistica riscontrabile, quindi, può essere...
I tributi : l’Imposta sul redditoLa destinazione del bene nell’uso aziendaleConcessione del veicolo per esclusivi motivi d...
I tributi : l’Imposta sul reddito  La destinazione del bene nell’uso aziendaleConcessione dell’autovettura per motivi di l...
I tributi : l’Imposta sul reddito    La destinazione del bene nell’uso aziendaleConcessione dell’autovettura per motivi di...
I tributi : l’Imposta sul reddito  La destinazione del bene nell’uso aziendaleConcessione dell’autovettura a prescindere d...
Graziedell’attenzione
"Il punto fiscale" di Giacomo Jannotta
"Il punto fiscale" di Giacomo Jannotta
"Il punto fiscale" di Giacomo Jannotta
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

"Il punto fiscale" di Giacomo Jannotta

480 views

Published on

Intervento di Giacomo Jannotta, esperto fiscale e consulente nel settore automotive, al Congresso Quattroruote Auto & Flotte Aziendali 2012

Published in: Automotive
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
480
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
192
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

"Il punto fiscale" di Giacomo Jannotta

  1. 1. L’evoluzione della normativa fiscaleA metà degli anni 70 il leasing: non doveva avere una durata minima (flash leasing 12mesi); si poteva cedere gratuitamente il diritto di riscatto; le vetture di cilindrata superiore a 2000 cc benzina e 2500cc diesel se acquistate scontavano l’Iva al 38% indetraibile,se prese in leasing prevedevano un canone gravato del 18%di Iva detraibile.
  2. 2. L’evoluzione della normativa fiscaleA metà degli anni 90 il successo del renting: non doveva avere una durata minima; non aveva canoni anticipati; il canone comprensivo anche dei costi di gestione edelle tasse permetteva di trasformare il costo dellavettura in un “costo fisso”, senza la variabile del valoredell’usato e con il finanziamento anche dei costi chenormalmente dovevano essere anticipati.Gli interventi legislativi che si sono succeduti neltempo hanno reso perfettamente equivalenti, trannepiccole differenze, i benefici fiscali connessiall’acquisto, al noleggio ed alla locazione finanziaria.
  3. 3. I tipi di cliente : l’impresaE’ imprenditore ( articolo 2082 del Codice Civile ): chiesercita professionalmente unattività economicaorganizzata al fine della produzione o dello scambio dibeni o di servizi.Tra le imprese si ricomprendono anche quelle artigianeche sono definite come:"quelle in cui limprenditore esercita personalmente eprofessionalmente, in qualità di titolare, limpresaassumendo la piena responsabilità e .... svolgendo inmisura prevalente il proprio lavoro, anche manuale, nelprocesso produttivo".
  4. 4. I tipi di cliente : l’agente ed il rappresentanteCodice civile:"...è agente chi è incaricato stabilmente da una o piùditte di promuovere la conclusione di contratti in unadeterminata zona; è rappresentante di commercio chi èincaricato …. di concludere contratti in nome dellemedesime in una determinata zona".Lattività di intermediazione economica può esseresvolta dall’agente come: ditta individuale; ditta individuale costituita in impresa familiare; società di persone o di capitali.Diversamente da quanto in precedenza stabilito, lasocietà costituita tra agenti è assimilata, quanto altrattamento fiscale, agli agenti e rappresentanti dicommercio.
  5. 5. I tipi di cliente : l’agente ed il rappresentante agli agenti e rappresentanti vengono assimilati ipromotori finanziari; non vengono assimilati agli agenti e rappresentanti gliintermediari non iscritti all’albo o che svolgono attivitàin via occasionale.
  6. 6. I tipi di vettureLa classificazione delle vetture ai fini della omologazionefu innovata dal nuovo Codice della Strada, entrato invigore dal 15 giugno 1992 che all’art. Art. 54. definiva :Autoveicoli:“1. Gli autoveicoli sono veicoli a motore con almenoquattro ruote, esclusi i motoveicoli, e si distinguono in:a) autovetture: veicoli destinati al trasporto di persone,aventi al massimo nove posti, compreso quello delconducente; b) autobus: veicoli destinati al trasporto di personeequipaggiati con più di nove posti compreso quello delconducente; c) autoveicoli per trasporto promiscuo: veicoli aventiuna massa complessiva a pieno carico non superiore a3,5 t o 4,5 t se a trazione elettrica o a batteria, destinatial trasporto di persone e di cose e capaci di contenere almassimo nove posti compreso quello del conducente;d) autocarri: veicoli destinati al trasporto di cose e dellepersone addette alluso o al trasporto delle cose stesse;
  7. 7. I tipi di vettureIl provvedimento del direttore dellAgenzia delle Entratedel 6 dicembre 2006: ha definito, a fini fiscali, lacategoria “dei falsi autocarri ”; “falsi autocarri” sono quelli che, “a prescindere dallacategoria di omologazione, (cioè anche se progettati ecostruiti per il trasporto merci) abbiano subito modificheche non ne impediscono lutilizzo per il trasporto privatodi passeggeri”Sono quindi veicoli aventi massa massima nonsuperiore a 3,5 tonnellate) che:• abbiano codice di carrozzeria F0;• abbiano quattro o più posti;• abbiano un rapporto tra la potenza del motore,espressa in Kw, e la portata del veicolo (differenza frala massa complessiva e la tara, espressa in tonnellate),uguale o superiore a 180.
  8. 8. I tipi di vettureTipo di Norma di riferimento Descrizione Inquadramentoveicolo fiscaleAutovetture Codice della Strada Veicoli destinati al Autovettura art.54 lettera a) trasporto di persone aventi al massimo nove posti compreso quello del conducenteAutocarri Codice della Strada Veicoli destinati al Autocarri art.54 lettera d) trasporto di cose e delle persone addette alluso o al trasporto delle cose stesseVeicoli con Codice della Strada Veicoli destinati al Autovetturaomologazione art.54 lettera d) e trasporto di cose eautocarro ma Legge 248/2006 delle persone addetteche alluso o al trasportopresentino i delle cose stesse chetre parametri presentino i tre parametri : carrozzeria FO; 4 o più posti ; rapporto peso/portata uguale o superiore a 180
  9. 9. I tributi : l’IvaArticolo 19 bis 1 dpr 633/72 e successive modifiche“nella misura del 40% se tali veicoli non sono utilizzatiesclusivamente nellesercizio dell’impresa, dell’arte odella professione.Corte di Cassazione sentenza n.1.421 del 23 gennaio 2008 inrelazione alla detrazione dell’Iva.Ha confermato al riguardo i seguenti principi di diritto:1.La detrazione dell’Iva è ammessa “solo quando si tratta diacquisto effettuato nellesercizio di impresa richiedendo unquid pluris rispetto alla qualità di imprenditore dellacquirentecioè la ” inerenza” o” strumentalità” del bene comprato inerenza strumentalitàrispetto alla attività imprenditoriale .2. laccertamento deve essere compiuto “in concreto” non giàin astratto riportandolo alloggetto sociale quale risulta daidocumenti che il contribuente deve aver cura di allegare eprovare,3.in tema di onere della prova la dimostrazione del dettoprincipio di inerenza o strumentalità è a caricodellinteressato.4. il diniego della detrazione dellIVA “a monte” quando ilbene comprato non sia strumentale allesercizio dellimpresanon determina unillegittima duplicità di imposizione.
  10. 10. I tributi : l’IvaLa detraibilità dell’Iva si può così sintetizzare: Tipo di veicolo Norma di Descrizione Inquadramento riferimento fiscaleVeicoli stradali a Articolo 19 bis 1 tutti i veicoli a Detraibilità: motore d.p.r. 633/72 motore diversi •40% come modificato dai trattori •100% dalla Finanziaria agricoli o in relazione 2008 forestali all’utilizzo
  11. 11. I tributi : l’Iva
  12. 12. I tributi : l’IvaLe regole innanzi esposte sono valide per:  Acquisto  Locazione finanziaria  Noleggio  Spese di:  Manutenzione  Riparazione  Impiego
  13. 13. Qualora nel corso del 2012 dovesse essere approvato il disegnodi legge in materia di riforma del mercato del lavoro dal 1.1.2013l’articolo 164 del Testo Unico delle Imposte sui Redditi saràmodificato come di seguito
  14. 14. Ai fini Iva Ai fini Imposte sui RedditiArticolo 19 bis 1 dpr Articolo 164 dpr 917/86 e633/72 e successive successive modifichemodifiche“limposta relativa 1.le spese e gli altriallacquisto ed componenti negativi relativi aiallimportazione di veicoli mezzi di trasporto arti estradali a motore diversi professioni, ai fini dellada quelli di cui alla determinazione dei relativilettera f) della allegata redditi sono deducibilitabella B (moto_ cicli di a)per lintero ammontarecilindrata superiore a relativamente: ……. alle350 cc) e dei relativi autovetture ed autocaravan dicomponenti e ricambi è cui alle lettere a) ed m) delammessa in detrazione comma 1 dellarticolo 54 delnella misura del 40% se decreto legislativo 30 apriletali veicoli non sono 1992 n.285 destinati adutilizzati esclusivamente essere utilizzati esclusi_nellesercizio vamente come benidell’impresa, dell’arte o strumentali nellattività propria
  15. 15. I tributi : l’Imposta sul reddito  Le regole dellammortamentoMomento in cui si inizia:momento in cui il bene entra in funzione, cioè quello incui può cominciare a produrre la sua utilità perlazienda. Valore che si ammortizza:costo di acquisto del bene più tutti gli oneri di direttaimputazione (spese immatricolazione, trasporto ecc)esclusi gli interessi passivi che vengono detratti inbase alla fattura fatta della società finanziaria inrelazione al principio della competenza e cioè dellamaturazione. Primo esercizio di entrata in funzione : lammortamento viene ridotto al 50%
  16. 16. I tributi : l’Imposta sul redditoI coefficienti stabiliti dal Ministero dellEconomiaattualmente in vigore sono : autovetture: 25% autoveicoli da trasporto: 20%In relazione alle norme in vigore la deducibilità fiscaledell’ammortamento avviene secondo i seguenti criteriper i diversi tipi di veicoli:
  17. 17. I tributi : l’Imposta sul reddito Impresa Ammortamento: Ammortamento: Ammortamento: 100% 40% 100% senza limiti limite 18.076 € senza limitisecondo il criterio secondo il criterio secondo il criterio ordinario ordinario ordinario Spese di Spese di Spese di manutenzione manutenzione manutenzione riparazione ed riparazione ed riparazione ed impiego : impiego : impiego : 100% 40% 100% senza limiti senza limiti senza limiti
  18. 18. I tributi : l’Imposta sul redditoAgenti e società di agenti Ammortamento: Ammortamento: 100% 80% senza limiti limite 25.823 € secondo il criterio secondo il criterio ordinario ordinario Spese di Spese di manutenzione manutenzione riparazione ed riparazione ed impiego : impiego : 100% 80% senza limiti senza limiti
  19. 19. I tributi : l’Imposta sul reddito Ammortamento e plusvalenza L’art.164 comma 2) dispone che : ai fini della determinazione del reddito di impresa le plusvalenze e le minusvalenze patrimoniali rilevano nella stessa proporzione esistente tra lammontare dellammortamento fiscalmente dedotto e quello complessivamente effettuato Ipotizziamo che si stia gestendo una vettura del costo di 27.000 €. L’ammortamento deducibile è il 40% con il limite massimo di 18.076 € Ammortamento % ammort. Aliquota Ammortamento fiscale ammesso fiscale dedotto1° anno 12,5 3.375 2.2582°anno 25 6.750 4.5173°anno 25 6.750 4.517Ammortamento cumulativo 16.875 11.292 66,91Residuo da ammortizzare 10.125
  20. 20. I tributi : l’Imposta sul reddito Ammortamento e plusvalenzaSupponiamo che il veicolo venga venduto a 15.125 €, ilresiduo da ammortizzare era pari a 10.125 € e, pertanto,si registri una plusvalenza di 5.000 €.Costo vettura 27.000Ammortamento senza limite 16.875Ammortamento dedotto 11.292fiscalmenteAmmort. dedotto/ Ammort. 11.292 /16.875 = 66,91 %senza limitazioniPlusvalenza realizzata 5.000 €Plusvalenza tassabile 3.345 € pari alla percentuale del 66,91% di 5.000 €.Ammortamento e plusvalenza concorrono al redditotassabile per il 40% o il 100% in relazione all’utilizzodella vettura.
  21. 21. I tributi : l’Imposta sul redditoLeasing : durata minima del contratto per la deducibilità fiscaleArticolo 102 Testo Unico Imposte sui RedditiPer limpresa utilizzatrice la deduzione è ammessa acondizione che la durata del contratto non sia inferiore aidue terzi del periodo di ammortamento corrispondente alcoefficiente stabilito a norma del comma 2Per i beni di cui allarticolo 164 comma 1 lettera b (n.d.r.utilizzo non nell’esercizio dell’attività propria dell’impresa)la deducibilità dei canoni di locazione finanziaria èammessa a condizione che la durata del contratto non siainferiore al periodo di ammortamento corrispondente alcoefficiente stabilito a norma del comma 2 .
  22. 22. I tributi : l’Imposta sul reddito Leasing : durata minima del contratto per la deducibilità fiscale Tipo di veicolo Durat a Tipo di ut ilizzo Regola della Durat a m inim a am m ort am ent o durat a m inim a cont rat t o di leasingVet t ur e – Aut ocarro Ut ilizzo esclusivaassim ilat o a vet t ure m ent e st rum ent ale 2/ 3 del periodo di 48 m esi nell’ esercizio 32 m esi am m ort am ent o dell’at t ivit à propria dell’im presaVet t ur e – Aut ocarroassim ilat o a vet t ure Par zialm ent e a scopo Uguale al periodo 48 m esi aziendale m a anche 48 m esi di am m ort am ent o personale
  23. 23. I tributi : l’Imposta sul reddito Leasing : le regole di deduzione dei canoniLe spese e gli altri componenti negativi relativi aimezzi di trasporto a motore indicati nel presentearticolo utilizzati nellesercizio di impresa arte oprofessione sono deducibili solo se rientranti in unadelle fattispecie previste nelle successive lettere a) b)e b-bis)………………………… .b) nella misura del 40% relativamente alle vetture edautocaravan…………………………… ..non si tiene conto della parte del costo di acquisizioneche eccede lire 35 milioni (euro 18.076 ) elevati a 50milioni (euro25.823) per autovetture e autocaravandell‘ammontare dei canoni proporzionalmentecorrispondenti al costo di detti veicoli che eccede ilimiti indicati se i beni medesimi sono utilizzati inlocazione finanziaria.
  24. 24. I tributi : l’Imposta sul reddito Leasing : le regole di deduzione dei canoniLa norma fissa l’importo dei canoni di leasing fiscalmentededucibile nell’ammontare dei canoni proporzionalmentecorrispondente al costo dei veicoli che non ecceda i18.076 euro (25.823 euro per gli agenti di commercio). Costo della vettuta 25.000Costo della vettura fiscalmente deducibile 18.076% costo deducibile verso prezzo pagato 72%Canone anticipato 3.75048 canoni da 511,53 euro 24.553Riscatto 250TOTALE CANONI 28.553IMPORTO CANONI DEDUCIBILE (72% del totale) 20.558Di detto importo va dedotto il 40% o il 100% in relazioneall’uso del veicolo.
  25. 25. I tributi : l’Imposta sul reddito Leasing : le regole di deduzione dei canoni La norma stabilisce che i limiti suddetti vanno ragguagliati ad anno ovvero che, nel caso di un veicolo locato nel corso del periodo d’imposta, il valore dei canoni dovrà essere ragguagliato al periodo di utilizzazione del veicolo nell’esercizio.IMPORTO CANONI DEDUCIBILE (72% del totale) 20.558Durata del contratto in giorni 1.440Canone giornaliero fiscalmente deducibile 14,28Decor r enza 1 m ar zo 2011Esercizio 2011 Esercizio 2012 Esercizio 2013 Esercizio 2014 Esercizio 2015 4.282,92 5.139,50 5.139,50 5.139,50 856,58 Di detto importo va dedotto il 40% o il 100% in relazione all’uso del veicolo.
  26. 26. I tributi : l’Imposta sul redditoLeasing : le regole di deduzione dei canoni
  27. 27. I tributi : l’Imposta sul reddito Leasing : la cessione del contratto di leasingInterrogazione parlamentare circa gli effetti fiscalidella interruzione anticipata del contratto di leasing , inparticolare se si fosse determinata la illegittimità delladeduzione dei canoni maturati sino alla data dellachiusura del rapporto contrattuale per effetto delmancato rispetto della durata minima contrattuale:Risposta all’interrogazione parlamentare 21.7.93 n.5-01465. “la previsione di una durata minima delcontratto di leasing quale condizione necessaria per ladeducibilità dei relativi canoni è volta ad evitare ilperseguimento di manovre elusive da partedellimpresa utilizzatrice dei beni in locazionemediante la deduzione dei relativi canoni in tempinotevolmente più brevi rispetto a quelli stabiliti perlammortamento del costo del bene stesso”.Nessun effetto ha l’interruzione sui canoni dedotti
  28. 28. I tributi : l’Imposta sul reddito Leasing : la cessione del contratto di leasingLa cessione di un contratto ,secondo quanto stabilitodallart. 3 del DPR 633/72 rientra nel campo diapplicazione dell’Iva, in quanto configura prestazione diservizio.II corrispettivo della cessione del contratto è costituitodalla differenza tra il valore di permuta , e limporto delriscatto più gli eventuali canoni ancora dacorrispondere. La circolare 8/E dell’Agenzia delle Entrate del 13 marzo 2009 ha chiarito che i soggetti che hanno goduto della detrazione dell’Iva limitatamente al 40% quando fatturano il corrispettivo per la cessione del contratto di leasing anche se non stanno cedendo un bene ma stanno effettuando una prestazione di servizio, devono assoggettare ad Iva solo il 40% del corrispettivo.
  29. 29. I tributi : l’Imposta sul reddito Renting : le regole di deduzione dei canoniLe spese e gli altri componenti negativi relativi aimezzi di trasporto a motore indicati nel presentearticolo utilizzati nellesercizio di impresa arte oprofessione sono deducibili solo se rientranti in unadelle fattispecie previste nelle successive lettere a) b)e b-bis)………………………… .b) nella misura del 40% relativamente alle vetture edautocaravan…………………………… ..non si tiene conto della parte del costo di acquisizioneche eccede lire 35 milioni (euro 18.076 ) elevati a 50milioni (euro 25.823) per autovetture e autocaravan ….dell’ammontare dei costi di locazione e di noleggio cheeccede lire 7 milioni (euro 3.615)….
  30. 30. I tributi : l’Imposta sul reddito Renting : le regole di deduzione dei canoniPer la deduzione dei canoni di noleggio l’importo diPer la deduzione dei canoni di noleggio l’importo diriferimento su cui calcolare la deduzione del 40% (80%riferimento su cui calcolare la deduzione del 40% (80%per gli agenti) sarà pari a 3.615,20 euro annui perper gli agenti) sarà pari a 3.615,20 euro annui pervetture ed autocarri assimilati alle vetturevetture ed autocarri assimilati alle vettureEsempio con differenza rispetto al noleggio: Importo massimo Costo Deducibilità deducibile 18.076 € 37.105 € 40% (25.823 € per agenti) Canoni leasing x 48 Proporzionale al mesi 40% costo della vettura 3.615 € limite annuale ,uguale per Canoni noleggio 40% tutti i soggetti
  31. 31. I tributi : l’Imposta sul reddito Le regole di deduzione di ammortamenti e canoniImporto massimo Importo massimo deducibile Deducibilità Durata deducibile 18.076 € (25.823 € perAmmortamento 40% 5 anni agenti) Proporzionale al leasing 40% 4 anni costo della vettura 5 anni massimo 18.076 come per 3.615 x Noleggio 40% ammortamento anno
  32. 32. I tributi : l’Imposta sul reddito Renting : le regole di deduzione dei canoniPer il cont r at t o di noleggio non è im post a una dur at a m inim aNon essendici il r iscat t o non cè plusvalenza t assabileAlcune societ à per m et t ono lopzione di acquist o della vet t ur a usat aAlcune societ à non applicano I VA su quot a di canone per assicur azionee t assa di possesso
  33. 33. I tributi : l’Imposta sul reddito Renting : le regole di deduzione dei canoniPer i contratti di noleggio “full service” il limite di(3.615,20 euro) va rapportato al noleggio puro, noncomprensivo delle spese e dei servizi accessori che,pertanto, saranno deducibili nella misura del 40% senzalimiti purché separatamente indicati in contratto.Per evitare comportamenti elusivi, ai fini dellaripartizione tra i costi relativi al noleggio e quelli relativialle spese accessorie, un criterio idoneo vieneindividuato in riferimento ai listini che riportano le tariffedi noleggio mediamente praticate per veicoli similarirelativamente ai contratti di noleggio che non prevedonoprestazioni accessorie.
  34. 34. I tributi : l’Imposta sul reddito Renting : le regole di deduzione dei canoniCanone noleggio importiquota finanziaria 568,10 euroquota servizi 516,45 euroTOTALE 1.084,55 euroCanone noleggio importi deducibilitàquota finanziaria 6.817,23 1.446,08quota servizi 6.197,48 2.478,99TOTALE 13.014,71 3.925,07
  35. 35. Le a sin gr is c a tt oa lto Fin an ma ziam xi e Le rat nto as ing a ris ca tto Ma 1% n ute n zio n e Fin a nzAs i sic tot ame u ale nto raz ion i Se rvi zi va ri
  36. 36. La offerta di prodotti finanziari e la pianificazione dell’investimento
  37. 37. I tributi : l’Imposta sul redditoLa destinazione del bene nell’uso aziendaleLa casistica riscontrabile, quindi, può esseresintetizzata come di seguito. L’azienda può dare il veicolo immatricolato a proprionome ad un suo dipendente in base a tre possibilisituazioni: concessione del veicolo per esclusivi motivi dilavoro; concessione dell’autovettura per motivi di lavoro eper l’utilizzo privato (cosiddetto “uso promiscuo”); concessione dell’autovettura a prescinderedall’utilizzo operato dal dipendente.
  38. 38. I tributi : l’Imposta sul redditoLa destinazione del bene nell’uso aziendaleConcessione del veicolo per esclusivi motivi dilavoro In questo caso al dipendente non deriva alcunbeneficio dall’assegnazione della vettura chedovrà essere utilizzata solo per l’attività lavorativae rimanere ferma in azienda per i restanti periodi. Al dipendente non potrà essere attribuito alcunreddito ed il datore di lavoro potrà dedurre i costirelativi all’esercizio del veicolo in base alle regoleche analizzate.
  39. 39. I tributi : l’Imposta sul reddito La destinazione del bene nell’uso aziendaleConcessione dell’autovettura per motivi di lavoro e per l’utilizzoprivato (cosiddetto “uso promiscuo”) Articolo 164 Testo Unico Imposte sui Redditi :1. le spese e gli altri componenti negativi relativi ai mezzi ditrasporto a motore indicati nel presente articolo utilizzatinellesercizio di imprese arti e professioni, ai fini delladeterminazione dei relativi redditi sono deducibili solo serientranti in una delle fattispecie previste nelle successivelettere a), b) e b-bis):………b-bis): nella misura del 90% per i veicoli dati in usopromiscuo ai dipendenti per la maggior parte del periodod’imposta.Nel caso di “uso promiscuo” del dipendente per motivi dilavoro ma anche per proprie esigenze personali, il fringebenefit a carico del dipendente è attibuito su basepresuntiva.
  40. 40. I tributi : l’Imposta sul reddito La destinazione del bene nell’uso aziendaleConcessione dell’autovettura per motivi di lavoro e perl’utilizzo privato (cosiddetto “uso promiscuo”) L’utilizzo personale è stato “forfettizzato” e commisuratoal 30% dell’importo corrispondente ad una percorrenzaconvenzionale di 15.000 km utilizzando come costochilometrico quello riportato nelle Tabelle ACI.Così, ad esempio, se il veicolo utilizzato parzialmentedal dipendente avesse un costo chilometrico di 0,42euro lire la quantificazione del compenso in natura dainserire, su base annua, in busta paga sarà di 1.896euro pari al 30% di 6.322,98 (0,42 € per kilometromoltiplicato per 15.000 km.)
  41. 41. I tributi : l’Imposta sul reddito La destinazione del bene nell’uso aziendaleConcessione dell’autovettura a prescindere dall’utilizzo operatodal dipendente In questo caso al dipendente andrà imputato in bustapaga il reddito corrispondente al benefit che gli derivadall’utilizzo del veicolo ricevuto in uso e determinatosulla base del “valore normale”. Per valore normale, secondo quanto stabilito dall’art. 9del TUIR si intende“ il prezzo o corrispettivo mediamente praticato per i benie i servizi della stessa specie o similari, in condizioni dilibera concorrenza e al medesimo stadio dicommercializzazione, nel tempo e nel luogo in cui i benie servizi sono acquistati o prestati ...”.
  42. 42. Graziedell’attenzione

×