Your SlideShare is downloading. ×
0
Referendum n.3 sul nucleare - Giugno 2011
Referendum n.3 sul nucleare - Giugno 2011
Referendum n.3 sul nucleare - Giugno 2011
Referendum n.3 sul nucleare - Giugno 2011
Referendum n.3 sul nucleare - Giugno 2011
Referendum n.3 sul nucleare - Giugno 2011
Referendum n.3 sul nucleare - Giugno 2011
Referendum n.3 sul nucleare - Giugno 2011
Referendum n.3 sul nucleare - Giugno 2011
Referendum n.3 sul nucleare - Giugno 2011
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Referendum n.3 sul nucleare - Giugno 2011

2,198

Published on

Con queste brevi e sintetiche presentazioni, gli autori del progetto Quattrogatti intendono fare chiarezza sui motivi per votare contro o a favore dei singoli quesiti referendari. Le argomentazioni …

Con queste brevi e sintetiche presentazioni, gli autori del progetto Quattrogatti intendono fare chiarezza sui motivi per votare contro o a favore dei singoli quesiti referendari. Le argomentazioni alla base di temi complessi come l’energia nucleare o la privatizzazione dell’acqua sono naturalmente ben più ampie, ma l’obiettivo di queste presentazioni è innanzitutto spiegare il testo dei referendum, sgombrare il campo da eventuali equivoci e fornire alcune informazioni chiave per formarsi un’opinione e aprire un dibattito serio e consapevole su temi così importanti.

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
2,198
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Quesito referendario N.3(sul nucleare)
    Marco Ronchi
    Giugno 2011
    www.quattrogatti.info
  • 2. Referendum n. 3 sul nucleare – Giugno 2011
    Scheda 3 (Grigia)
    • Si vota SÌse si vuole abrogare (ossia cancellare) le leggi che prevedono la costruzione di nuove centrali nucleari in Italia.
    • 3. Si vota NO se si vuole mantenere la legge attuale e quindi passare al nucleare.
    www.quattrogatti.info
  • 4. I punti principali del dibattito
    Referendum n. 3 sul nucleare – Giugno 2011
    IL NUCLEARE È INDISPENSABILE?
    IL NUCLEARE GARANTISCE INDIPENDENZA ENERGETICA?
    LE CENTRALI SONO SICURE?
    LE SCORIE SONO UN PROBLEMA?
    IL NUCLEARE COSTA POCO?
    www.quattrogatti.info
  • 5. 1. Il nucleare è indispensabile?
    Referendum n. 3 sul nucleare – Giugno 2011
    A FAVORE:
    Le energie rinnovabili non sono sufficienti al fabbisogno energetico nazionale e mondiale. Il nucleare sarebbe dunque una scelta obbligata.
    Approfondimenti:
    www.world-nuclear.com
    www.westinghousenuclear.com
    The World Nuclear Industry Status Report 2009
    CONTRO:
    Le rinnovabili, soprattutto l’energia eolica e solare, hanno una potenzialità di molto superiore al fabbisogno nazionale e mondiale.
    Una grande potenza industriale come la Germania ha recentemente deciso di chiudere tutti i reattori nucleari entro il 2022 e di promuovere energie rinnovabili.
    Approfondimenti:
    www.desertec.org
    A Solar Transition is Possible
    Battle of the Grids (report 2011)
    The Energy Report 2011
    The World Nuclear Industry Status Report 2009
    www.quattrogatti.info
  • 6. Referendum n. 3 sul nucleare – Giugno 2011
    2. Il nucleare garantisce indipendenza energetica?
    A FAVORE:
    Il nucleare comporterebbe una maggiore indipendenza energetica per il nostro Paese. Permetterebbe infatti di ridurre l’importazione di petrolio e gas da paesi politicamente più “instabili”.
    C’è uranio sufficiente per almeno un secolo, ai consumi attuali
    Approfondimenti:
    Le percentuali del nucleare in diversi paesi.
    Mappa interattiva sui paesi che producono o produrranno energia nucleare.
    CONTRO:
    L’uranio, anche se disponibile in Paesi “amici”, è un «combustibile» che in Italia e in Europa non è disponibile in grandi quantità: il nucleare sostituisce quindi una dipendenza energetica con un’altra.
    Il nucleare rappresenta solo il 13% del totale dell’energia elettrica prodotta nel mondo.
    Se TUTTA l’energia fosse prodotta con il nucleare le riserve attualmente conosciute di uranio finirebbero in 10 anni.
    www.quattrogatti.info
  • 7. Referendum n. 3 sul nucleare – Giugno 2011
    3. Le centrali nucleari sono sicure?
    CONTRO:
    Il disastro di Fukushima ha riportato all’attenzione delle cronache il tema della sicurezza in caso di eventi estremi (l’Italia è un territorio a rischio sismico ).
    Benchè gli incidenti nucleari gravi siano rari, quando si verificano comportanto gravi danni alla salute (tumori e malformazioni) ed una contaminazione delle falde acquifere e dei terreni agricoli che dura decenni.
    Approfondimenti:
    Liability for Nuclear Damage
    Guarda le dosi di radiazioni a cui siamo esposti quitidianamente e confrontali a quelle degli incidenti nucleari.
    A FAVORE:
    I miglioramenti di design hanno reso le centrali sempre più sicure; le nuove centrali sarebbero a «sicurezza passiva»
    Approfondimenti:
    Reduction in Safety Risk
    Safety of Nuclear Power Reactors
    Guarda le dosi di radiazioni a cui siamo esposti quitidianamente e confrontali a quelle degli incidenti nucleari.
    www.quattrogatti.info
  • 8. 4. Le scorie non sono un problema?
    Referendum n. 3 sul nucleare – Giugno 2011
    A FAVORE:
    Le scorie radioattive costituiscono un volume ridotto se comparato ad altri tipi di rifiuti industriali.
    CONTRO:
    Nessun paese al mondo ha trovato una soluzione definitiva per lo stoccaggio delle scorie; tutte le soluzioni sono provvisorie e di nuovo, un costo nascosto viene scaricato sulla collettività e sulle generazione future.
    www.quattrogatti.info
  • 9. Referendum n. 3 sul nucleare – Giugno 2011
    5. Il nucleare costa poco?
    CONTRO:
    Il costo delle centrali è frequentemente molto superiore di quello preventivato, a causa di ritardi e costi finanziari.
    Il costo delle centrali nucleari aumenta sempre di più (+15% all’anno secondo studio del MIT), mentre quello per le rinnovabili continua a diminuire. Banche d’affari e società di rating considerano il nucleare economicamente fattibile solo con aiuti pubblici.
    Altri approfondimenti:
    Prezzi Atomici
    Dibattito dell’Economist sul nucleare
    A FAVORE:
    L’energia nucleare è la meno costosa, citando abitualmente fonti come Areva e EDF.
    Approfondimenti:
    Il nucleare per l’economia, l’ambiente e lo sviluppo
    http://www.areva.com/
    www.edf.com
    www.quattrogatti.info
  • 10. Ricapitolando: Scheda 3
    con questoquesitoreferendariosichiedeagliItalianise voglionocancellare la leggecheprevedeilritornodell’energianucleare in Italia.
    Se seia favore del Nuclearevoterai NO per lasciare la leggecosìcom’è.
    Se seicontroilNuclearevoteraiSÌper cancellareper cancellare le attualinorme in vigore.
    www.quattrogatti.info
  • 11. Referendum n. 3 sul nucleare – Giugno 2011
    Ricordiamo che il risultato del referendum è valido solo se si raggiunge il ‘quorum’, ovvero se vota la maggioranza degli elettori (almeno il 50% +1).
    Se hai apprezzato la presentazione,
    inoltra il link ai tuoi amici
    e sostieni il nostro progetto!
    Per commenti, domande, informazioni
    scrivici a quattrogatti@quattrogatti.info
    www.quattrogatti.info
    www.quattrogatti.info
    www.quattrogatti.info
    www.quattrogatti.info

×