La consulenza on line Convegno Timidezza e Sessualità 17-18 Novembre 2006

  • 219 views
Uploaded on

Presentazione della Dr. Giuliana Proietti al Convegno di Ancona, 17-18 Novembre 2006, Timidezza e Sessualità. …

Presentazione della Dr. Giuliana Proietti al Convegno di Ancona, 17-18 Novembre 2006, Timidezza e Sessualità.
www.clinicadellatimidezza.it

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
219
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
0
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. LA CONSULENZA ON LINE Dr.ssa Giuliana Proietti www.psicolinea.it Convegno Timidezza e SessualitàAncona, 17-18 Novembre 2012 Illustrazioni: R. Magritte
  • 2. INTERNET Tra le tecnologie mediatiche più avanzate della nostra epoca c’è senz’altro Internet; Internet permette agli utenti-navigatori di :• Reperire informazioni di qualsiasi tipo in tempo reale;• Svolgere un ruolo attivo nell’accesso e nella selezione di tali informazioni
  • 3. SITI PRO/ANA PRO/MIA• Foto di modelle scheletriche,• I 10 comandamenti dellanoressia,• Il credo Ana,• I motivi per non mangiare• Consigli su come vomitare meglio (ecc.).• Suggerimenti su come nascondere l’anoressia• Ecc.
  • 4. SERVIZI PSICOLOGICI IN INTERNETIn Internet vi sono migliaia di psicoterapeutiche, in tutto il mondo, prestano la loro attivitàpresso siti on line, offrendo i loro servizi. SERVIZI PSICOLOGICI OFFERTI IN RETE- semplice offerta di informazioni,- consigli di self help,- sostegno e supporto,- links ad altri siti che possono essere di aiuto.- e-therapy: valutazione, diagnosi e interventoterapeutico.
  • 5. CANALI DI COMUNICAZIONENELLA CONSULENZA ON LINEI mezzi tecnici più frequentemente utilizzatisono:- e-mails scambio diretto, in modalitàasincrona, tra la persona e il professionistaattraverso il testo scritto.- chat rooms (lo scambio avviene in temporeale attraverso linguaggio scritto ovideocam)- forum (il professionista dialoga in modalitàasincrona con vari utenti, che interagisconofra loro attraverso il linguaggio scritto)
  • 6. LA SITUAZIONE ITALIANA
  • 7. Norme e Regolamenti in Italia• In base alla delibera del 23 marzo 2002, n° 19 del Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi Italiani, “non è possibile effettuare interventi di psicodiagnosi e psicoterapia via internet”• Dal 1 luglio 2004, l’Ordine degli Psicologi del Lazio, ha vietato non solo la psicodiagnosi e la psicoterapia via internet, ma la stessa consulenza on line. L’articolo 3 cita: “In ogni caso, ed in particolare con l’utilizzo di internet, è vietato: a) svolgere attività di diagnosi, per la quale l’incontro di persona con il cliente/paziente è sempre condizione imprescindibile; b) fornire indicazioni su trattamenti da effettuare; c) esprimere giudizi sull’appropriatezza degli interventi e/o delle diagnosi effettuati da colleghi; d) manifestare qualsiasi tipo di commento, suggerimento o valutazione in relazione a casi specifici.”
  • 8. Ordine Psicologi del Lazio - segue• L’articolo 4 cita: “ Le attività di abilitazione-riabilitazione e sostegno di cui allart. 1 L. 18.2.1989 n.56, le attività a ciò affini indicate dalla L. n. 170 del 2003, riguardante le competenze degli iscritti alla sezione B dell’Albo e le attività di psicoterapia di cui all’art. 3 L. 56/89, non possono essere svolte con la mediazione di tecnologie elettroniche per la comunicazione a distanza, salvo nei casi in cui ciò sia necessario per l’impossibilità di mantenere di persona il contatto con i clienti/pazienti. In tal caso ciò è consentito alle seguenti condizioni: a) il rapporto con il cliente/paziente sia già stato stabilito in precedenza di persona e senza l’utilizzo delle tecnologie sopra menzionate; b) per fasi chiaramente determinate e circoscritte nel tempo; c) senza corresponsione di compenso, poiché il rapporto mediato dalle tecnologie per la comunicazione a distanza, non può configurarsi come una delle attività indicate nella prima parte di questo comma.”
  • 9. SECOND LIFE:LA REALTA’ VIRTUALE
  • 10. RIFLESSIONI SUL TEMA
  • 11. LA “BANALIZZAZIONE”“… Ci sembra che, spesso, le risposte fornite non abbiano uno spessore autenticamente clinico, mancanza che può essere attribuita non necessariamente ad imperizia dello psicologo/psicoterapeuta che risponde, ma anche - o soprattutto - alla banalizzazione che il mezzo di comunicazione in questione implica e produce. Tutto ciò, a nostro parere, svilisce l’attività clinica, abbassandola a livelli opinionistici da rivista”. * Emanuele Morozzo della Rocca (Presidente dell’Ordine degli Psicologi del Lazio)“…E questo un modo di svilire la professione dello psicologo- psicoterapeuta e di danneggiare lutenza, facendole correre seri rischi”. Laura Scotti Preside COIRAG * Testi tratti dal Sito dell’Ordine degli Psicologi del Lazio CONSULENZA SULLA LEGITTIMITÀ SCIENTIFICA E PROFESSIONALE DI CONDURRE PSICOTERAPIE ON LINE
  • 12. E’ VERA TERAPIA?La ‘vera’ psicoterapia si basa sulla comunicazione faccia-a-faccia,sulla relazione fra paziente e terapeuta e sull’osservazione dellinguaggio verbale e non verbale.Le comunicazioni faccia a faccia (ad esempio con Skype) possonodunque essere considerate ‘vere’ psicoterapie?“Non vi è possibilità di fondare una psicoterapia a distanza, neppureavvalendosi di collegamenti video sincroni, poiché un tale contesto rendeimpossibile la costituzione di una adeguata relazione tra paziente eterapeuta, relazione indispensabile per attuare qualsiasi interventoterapeutico fondato”.Dr. Stefano Carta *Presidente dell’Associazione Italiana di Psicologia Analitica (AIPA), vicepresidente della Commissione MIUR per il riconoscimento dei corsi di ,specializzazione in psicoterapiaCONSULENZA SULLA LEGITTIMITÀ SCIENTIFICA E PROFESSIONALE DI CONDURRE PSICOTERAPIE ON LINE* Tratto dal Sito Ordine degli Psicologi del Lazio
  • 13. PERCHE’ NO IL COUNSELING ON LINE?Il Counseling è una relazione professionale nella quale un ‘esperto’ ( di qualsiasi cosa ) aiuta il consultante : - ad accrescere le proprio conoscenze su un determinato problema attraverso sue (o altrui) opinioni, informazioni, suggerimenti, - a trovare una soluzione al problema. Per sua natura, il Counseling si rivolge a persone“normali”, perché non si fa carico del problema, ma offresemplicemente un consiglio su come affrontarlo,lasciando al consultante la piena responsabilità delle sueazioni successive. In presenza di una condizione patologica , il Consulentesuggerisce la consultazione diretta di uno specialista,consigliando eventualmente quali professionalitàappaiono più adeguate alla soluzione del problema.
  • 14. VANTAGGI SOCIALIAlcuni soggetti, che manifestano TIMIDEZZA, ANSIASOCIALE o COMPORTAMENTI EVITANTI, possonogiovarsi dell’uso del contatto a distanza per trovarviINFORMAZIONI E SOSTEGNO PSICOLOGICO che nelproprio ambiente sociale non troverebbero;Probabilmente molti di loro non riuscirebbero mai arivolgersi direttamente a un servizio, o a un professionistadel proprio territorio (per timidezza, vergogna, problemigeografici, problemi fisici, ecc.).Il perdurare del problema di un singolo individuoinfluisce sulla qualità della vita della comunità interacui appartiene.
  • 15. VANTAGGI PER L’UTENZAL’UTENTE che chiede una consulenza on line ha questi vantaggi:- Maggiore libertà nella scelta del momento più appropriato per chiedere la consulenza;- Minore inibizione nei confronti del terapeuta: possibilità di esprimersi con maggiore sincerità;- Possibilità di consultare più specialisti ed avere diversi pareri a costo molto inferiore o perfino a costo zero. Per molti soggetti il servizio di Consulenza on line potrebbe essere l’unica possibilità per cercare di risolvere il proprio disagio psicologico. Dunque, la consulenza on line PUO’ NON ESSERE UNA ‘VERA’ TERAPIA, ma… …. è sicuramente una RISORSA dei nostri tempi, che può essere AGGIUNTA alla psicoterapia, per migliorare il benessere delle persone che, come dice l’OMS, non consiste solo nella ‘assenza di malattia’.
  • 16. SVANTAGGICOMUNICAZIONE NON VERBALE• La comunicazione fatta in assenza del canale non- verbale rischia di dar luogo a fraintendimenti e incomprensioni;• Non tutti gli utenti riescono a comunicare facilmente attraverso la parola scritta;• Le parole del Consulente cambiano necessariamente a seconda della persona cui ci si rivolge e del particolare momento che questa sta attraversando: non sono universali e non vanno bene per tutte le stagioni, ma non possono essere più cancellate.
  • 17. CODICE DEONTOLOGICO Linee Guida emanate dall’Ordine Nazionale degli Psicologi, che fra l’altro richiedono di rispettare :• La riservatezza dell’utente;• La possibilità di essere riconoscibili in modo da permettere all’utente la verifica dell’identità e dell’iscrizione all’Ordine del Professionista;• L’inserimento, all’interno dei siti web in cui si opera, di informazioni relative alle norme professionali vigenti;• L’accertamento che gli utenti siano informati sulle normative che regolano il servizio.
  • 18. RICERCA SULL’UTENZA DI WWW.PSICOLINEA.IT
  • 19. LA RICERCA• Materiale e Metodo La ricerca ha riguardato un campione casuale di n. 200 lettere, pervenute al sito www.psicolinea.it nel periodo 1 Gennaio – 30 Ottobre 2006;• Obiettivo - La ricerca è volta all’individuazione della tipologia della domanda e delle caratteristiche anagrafiche degli utenti di Consulenza on Line
  • 20. CANALI DI INVIO Amici 22% Diverso n.sp. Motori di 5% RicercaRadio e TV 53% 2% Giornali 1% Altro sito 12% CDT 5%
  • 21. SESSO UTENZA Gli utenti che120 hanno richiesto una consulenza100 on line al sito8060 sono stati:40 • 89 uomini • 107 donne20 • 4 non specificato 0 Uomini Donne Non specificato
  • 22. RUBRICA SCELTA12010080604020 0 Donne Uomini Non Totale x spec. Rubrica DFT QDS
  • 23. FASCE DI ETA’100 A 15-2580 B 26-4060 C 41-5540 D 56 e20 più Età n.s. 0 U D SEX N.S. TOT
  • 24. TITOLO DI STUDIO70605040302010 0 Uomini Donne Sex n.d.Medie Superiori Laurea Non dich.
  • 25. TIPOLOGIA STUDI EFFETTUATI 80 70 Artistici 60 50 Umanistici 40 30 20 Scientifici 10 0 Tecnici Uomini Donne Sex non Totale spec.
  • 26. TIPOLOGIE CONSULTAZIONE120100 80 60 40 20 0 uom ini donne sex non def. Totale Psicologici Sessuologici Medici Altro
  • 27. TEMI PIU’ FREQUENTI- Relazione con il partner;- Disfunzioni sessuali individuali e di coppia;- Informazioni sulla contraccezione;- Timidezza, ansia sociale, ansia da prestazione;- Relazioni con i figli, problemi scolastici;- Problemi legati al mondo del lavoro e alla carriera;
  • 28. IL FUTURO• La domanda di informazioni sul disagio psicologico è sempre più frequente, perché le persone :1. Sono più colte e informate di un tempo;2. Aspirano a migliorare la qualità della propria vita• E’ ormai chiaro a tutti che le tecnologie su Internet non sono una moda passeggera, ma sono qui per rimanerci (e per evolversi sempre di più);• Noi psicologi dobbiamo fare i conti con questa nuova realtà: possibilmente tenendo a mente anzitutto ciò che è bene per i nostri pazienti.
  • 29. WWW.PSICOLINEA.IT