Bilancio di previsione 2013 - Provincia di Gorizia

1,956 views

Published on

Bilancio di previsione 2013 - Provincia di Gorizia

Published in: News & Politics
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,956
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
308
Actions
Shares
0
Downloads
8
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • Bilancio di previsione 2013 della Provincia di Gorizia: le slide che seguono illustrano in maniera sintetica e con il supporto di grafici e immagini, le risorse finanziarie stanziate per il conseguimento degli obiettivi illustrati nei progetti annuali della relazione previsionale e programmatica. Il lavoro è stato curato dalla direzione risorse, bilancio e programmazione e dall’ufficio stampa e comunicazione.
  • Dai dati risultanti dall’ultimo censimento Istat, risulta che, alla data del 31 dicembre 2011, la popolazione residente in provincia è pari a 139.914 abitanti, con una densità media di 300,23 persone per kmq. Le classi d’età risultano così distribuite: circa il 12,31% è tra 0 e 14 anni, il 62,36% ha un’età compresa tra i 15 e i 64 anni (la cosiddetta popolazione attiva), mentre il 25,33% ha un’età superiore ai 64 anni.
  • Negli ultimi due anni si registra una lenta diminuzione della popolazione residente causata, da una variazione negativa del saldo naturale e del saldo demografico.
  • Nel Bilancio di Previsione 2013, il totale a pareggio tra entrate e spese è previsto in 78 milioni 765 mila 671 euro.
  • Rispetto all’anno scorso ci sono stati minori risorse per 1 milione 448 mila euro (meno 25% dei fondi regionali) e meno 725 mila euro vista l’impossibilità di usare l’avanzo di amministrazione. Il totale dei fondi che vengono a mancare è di 2 milioni 213 mila euro.
  • LE ENTRATE. Il grafico che vedete rappresenta l’andamento degli stanziamenti delle entrate previsti sul totale. In questa slide e in quelle successive, la curva di colore rosso indica gli stanziamenti definitivi del bilancio assestato al novembre di ogni anno, mentre quella blu rappresenta gli stanziamenti relativi al bilancio di previsione. Rispetto al 2012, il bilancio di previsione 2013 presenta una diminuzione degli stanziamenti totali per 5 milioni di euro.
  • Ora passiamo all’analisi delle entrate tributarie del Titolo primo. Lo stanziamento è pari a 3 milioni 170 mila euro, in diminuzione di circa 2 milioni euro rispetto al 2012 per effetto del mancato introito dell’addizionale sull’energia elettrica, che non è più entrata propria, ma è assegnata come trasferimento regionale e quindi entrata derivata. Le tariffe dei tributi provinciali sono invariate rispetto all’anno precedente ad eccezione della TARSU che, per esplicita volontà della Giunta provinciale continua ad essere ridotta, passando dal 4,60% al 4,50%.
  • Nel titolo secondo, entrate derivanti da trasferimenti correnti, sono compresi tutti i trasferimenti da parte dello Stato, della Regione e di altri enti del settore pubblico. Il totale dei trasferimenti dalla Regione per il 2013 è pari a 34 milioni 783 mila 566 euro, di cui 17 milioni quale trasferimento per il trasporto pubblico locale. Le previsioni per il 2013 segnano un aumento di 1 milione e 300 mila di euro rispetto agli stanziamenti definitivi dell’anno precedente, e si riferiscono per la maggior parte al contributo ordinario della regione che ingloba la minore entrata per l’addizionale sull’energia elettrica soppressa nel 2012, ai trasferimenti per il funzionamento degli uffici9 del lavoro, ai progetti Interreg e al finanziamento regionale per il trasporto pubblico locale.
  • Ai sensi della legislazione vigente, il bilancio deve rispettare l’equilibrio economico finanziario secondo cui le entrate correnti finanziano il totale delle spese correnti, sommate alle quote capitale dei mutui in scadenza. Per il 2013, la situazione economica, quale differenza tra entrate e spese correnti, determina un saldo positivo pari a 638.965 euro da utilizzare per il finanziamento delle spese di parte capitale.
  • Le previsioni per il 2013, relative alle spese di investimento, ammontano a 12 milioni e 986 mila 806 euro, in diminuzione di 5 milioni e 300 mila euro rispetto al 2012. Gli importi evidenziati nella tabella e nel successivo grafico sono stati depurati sia nelle spese che nelle entrate di 20 milioni di euro, disponibili per gli investimenti della liquidità di cassa e di 500 mila euro per l’anticipazione di cassa. Le spese per investimenti sono così finanziate: per il 57,90 % da entrate derivanti da alienazioni di beni patrimoniali e trasferimenti, per il 35,07 % dall’accensione di nuovi mutui, per il 4,92 % dal saldo positivo di entrate e spese correnti e per il 2,11 % dall’avanzo utilizzato in parte capitale.
  • Le entrate extratributarie, rispetto al totale delle entrate correnti, rappresentano il 9,22%. Sono previsti 1 milione di euro da proventi per i servizi pubblici, 217 mila euro da proventi sui beni patrimoniali, 650 mila euro da interessi attivi su depositi e investimenti, 300 mila euro da dividendi in società partecipate e 1 milione 674 mila euro da contributi e proventi diversi.
  • Le entrate in conto capitale del Titolo quarto sono così composte: Per il 53,37% da trasferimenti statali e per il 44,89% da trasferimenti dalla Regione. La maggior parte dei contributi è a favore di progetti per: Attuazione programmi regionali in ambito turistico, in particolare per il progetto Carso per 4 milioni 438 mila euro Interventi per la viabilità per 1 milione di euro Ristrutturazione edilizia scolastica e provinciale per 1 milione 283 mila euro Contributi pluriennali LR 10/88 per 580 mila euro Interventi in ambito culturale per 50 mila euro
  • Per il 2013 sono previsti principalmente mutui per 4 milioni 554 mila euro, di cui i principali destinati alla viabilità per il completamento del percorso ciclabile tra Grado e Monfalcone e per la realizzazione del nuovo ponte girevole in località Boscat nel comune di Grado.
  • Il presente grafico rappresenta l’andamento degli stanziamenti previsti sul totale delle spese; i valori sono depurati dagli stanziamenti previsti per il trasporto pubblico locale e per gli investimenti finanziari. Il valore passa da 88 a 78 milioni con una variazione negativa di un milione di euro. Rispetto al valori finali del 2012, c’è una diminuzione di 6 milioni di euro, prevista soprattutto per le spese in conto capitale che diminuiscono del 14%. In particolare sono previsti minori investimenti per lavori pubblici su beni immobili (-31%) e relative spese di progettazione (-22%) e, sono previste minori spese per i conferimenti di parte capitale (-17%).
  • Le spese correnti sono quelle sostenute per il normale funzionamento dell’ente e per le funzioni istituzionalmente previste, ma risentono anche delle nuove funzioni trasferite alla Provincia. Rispetto al 2012 c’è una diminuzione di 1 milione di euro negli stanziamenti previsti, soprattutto per quanto riguarda le spese per il personale (–4%), gli acquisti di beni (-47%), le prestazioni di servizi (-13%), l’utilizzo di beni di terzi (-44%) e gli oneri straordinari (-50%).
  • Le spese correnti per il 2013 sono così costituite: IL 22,36% DAL PERSONALE, IL 17,66% DAI TRASFERIMENTI, IL 54,87% DALLE PRESTAZIONI DI SERVIZI; LE ALTRE SPESE HANNO PERCENTUALI INFERIORI.
  • Le spese in conto capitale sono ripartite nel seguente modo: 39,1% per Viabilità e Trasporti 36,5% per il Turismo e il Settore sportivo ricreativo 12,3% per l’Istruzione 10,7% per le Funzioni amministrative 0,8% per la Tutela ambientale 0,6% per la Cultura
  • Le spese per il rimborso prestiti concorrono alla rigidità della spesa in quanto impegni assunti nel lungo periodo. Per il 2013 la spesa per il rimborso dei prestiti tiene conto dei mutui assunti entro il 31 dicembre 2012 e sono complessivamente 1 milione 530 mila euro, di cui: 652 mila costituiscono quote di rimborso prestiti pluriennali alla Camera di Commercio e 878 mila euro sono il rimborso di quote capitale di mutui contratti con la Cassa depositi e prestiti e altri istituti
  • Vediamo ora nel dettaglio, suddivisi per assi strategici, i progetti in programma per l’anno in corso
  • Per quanto riguarda i lavori pubblici si procederà con il completamento dei lavori per la ristrutturazione del Palazzo della Provincia e con le varie opere viarie. E ancora: le scuole subiranno opere di manutenzione ordinaria e straordinaria, comincerà la realizzazione delle opere previste per Carso 2014+ e allo stesso modo proseguirà l’attuazione del Piano di riqualificazione dell’impiantistica sportiva isontina
  • Task force viabilità. Manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade provinciali, così come delle piste ciclabili. Verranno assicurati interventi contro la neve e ghiaccio e per la sicurezza stradale
  • Grande impegno della Provincia sulle politiche del lavoro. Continua l’importante opera dei Centri per l’impiego di Gorizia e Monfalcone, come anche le attività di supporto all’inserimento lavorativo di giovani e disabili. Interventi specifici della Provincia nei casi di crisi aziendale
  • Ambiente. Ed energia. Gli uffici provinciali sono impegnati quotidianamente per rilasciare autorizzazioni allo scarico, per impianti energetici, rifiuti, acqua, emissioni in atmosfera e discariche. Continua l’opera di smaltimento amianto e i controlli caldaie Avanza anche il progetto legato al paesaggio con Venezia capitale europea della cultura
  • Fauna. Sempre attiva la vigilanza ambientale come anche prosegue il Piano faunistico regionale e gli abbattimenti in deroga. A disposizione per la fauna selvatica il Centro di recupero Fossalon. Per i nostri amici a 4 zampe c’è lo Sportello dedicato.
  • Istruzione e scuola. Oltre alla consueta opera relativa alla riqualificazione degli edifici scolastici, la Provincia continua con il coordinamento del piano di riodino scolastico, le manutenzioni correnti, il riscaldamento e i servizi nelle scuole. Verranno erogati contributi per i libri di testo e il diritto allo studio.
  • Con un forte impegno economico, la Provincia continuerà anche nel 2012 a sostenere il Consorzio isontino servizi integrati – CISI. Verranno messi in azione progetti antiviolenza, per le pari opportunità e contro l’omofobia. Verrà redatto il Piano provinciale dell’immigrazione. La casa vacanze a Bagni di Lusnizza è ancora disponibile ad accogliere famiglie e ragazzi.
  • Cultura e giovani. I musei provinciali proporranno m ostre e gestiranno gli stabili e le sale espositive . Continua l’opera e l’attività del Forum giovani provinciale. Alcune associazioni potranno avere una loro sede. Attorno a Carso 2014+ verranno organizzate numerose attività per il centenario della Grande Guerra.
  • Sport. Avanti con i progetti Educare con lo sport, l’attività sport e scuola, massimo sostegno allo sport disabile. La Provincia continuerà la gestione delle palestre
  • Il turismo è una delle grandi potenzialità su cui bisogna intensamente operare. Continua CARSO 2014+, verrà completata le p iste ciclabili sul litorale e Isonzo, continua la promozione del Collio e del turismo Gastronomico. Ancora attivo il GAL Carso
  • Internet gratis e per tutti ovunque con Free Provincia di Goeizia Wi-fi. Trasparenza, informazione e comunicazione con La Provincia comunic@. Verranno redatti i Bilancio di genere, il Bilancio sociale e diventerà attivo il Regolamento sui controlli interni
  • Sono oltre 30 i progetti europei finanziati e attivi. Prosegue il progetto Acqua ATO e tutte le attività di salvaguardia e valorizzazione delle minoranze linguistiche e i dialetti.
  • La Provincia, in questi anni, si è potuta fregiare di quattro importanti riconoscimenti di livello nazionale: l’Oscar di Bilancio delle Pubbliche Amministrazioni per la trasparenza nella comunicazione del bilancio (seconda classificata a livello nazionale sia nel 2010, 2011 che nel 2012), la Targa Blu per la sicurezza delle sue strade, il Premio Tom Benetollo per le buone pratiche sociali e per Libri e Libertà e “La città per il verde” per la valorizzazione del territorio.
  • Il Bilancio di previsione 2013 della Provincia di Gorizia è stato curato e presentato dalla Direzione finanziaria e dall’Ufficio stampa e comunicazione.
  • Bilancio di previsione 2013 - Provincia di Gorizia

    1. 1. Bilancio di previsione2013Bilancio di previsione2013
    2. 2. Bilancio di previsione2013• Gli abitanti della provinciadi Gorizia sono 139.914(*)• La densità demograficaper kmq è 300,23.Gli abitanti(*) Riferito al 01/01/2012 su dati Istat50,55%25,54%63,16%12,10%24,72%fino a 5 annida 6 a 14 annida 15 a 29 annida 30 a 64 annipiù di 64In età scolare(0-14)12,31 %In etàadolescenzialee adulta (15-64)62,36 %In età senile(>= 65)25,33 %
    3. 3. Bilancio di previsione2013Gli abitanti0100020003000400050006000700080002004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011morti nuovi iscritti cancellati nati
    4. 4. Bilancio di previsione2013Entrate = 78.765.671,99Spese = 78.765.671,99Bilancio di previsione2013Il pareggio finanziariocomplessivo tra le entrate e lespese è previsto in:
    5. 5. Bilancio di previsione2013Bilancio di previsione2013-1.488.000 € dalla Regione[ taglio del 25% ]- 725.000 € impossibilità diusare avanzo di amministrazioneTOTALE- 2.213.000 €
    6. 6. Bilancio di previsione2013I dati del 2012 siriferiscono a previsionidefinitive di novembre.I dati sono depurati daltrasferimento per iltrasporto pubblicolocale e dagliinvestimenti finanziaridella cassa, oltre chedall’avanzo diamministrazione. 15,0020,0025,0030,0035,0040,0045,0050,0055,0060,002004200520062007200820092010201120122013MilioniPrevisione Stan. Def.Entrate
    7. 7. Bilancio di previsione2013Titolo IEntrate tributarie€ 3.170.000,00Le entrate tributariecomprendonoL’imposta provinciale ditrascrizione,l’addizionale sulla tassaper lo smaltimento deirifiuti solidi urbani e latassa per l’occupazionedi spazi e suolopubblico0, 001, 002, 003, 004, 005, 006, 007, 002004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013Pr evi s i one Stan. Def .Milioni
    8. 8. Bilancio di previsione2013Titolo IITrasferimenti correnti€ 34.783.566,00 (17.783.566,00)Questo titolocomprende tutti itrasferimenti correntieffettuati da Stato,Regione e altri enti delsettore pubblico5,007,009,0011,0013,0015,0017,0019,0021,0023,0025,002004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013MilioniStan. Def. Previsione
    9. 9. Bilancio di previsione2013I primi tre titoli formano le entrate correnti dell’enteche costituiscono il limite alle previsioni delle spesecorrenti e delle quote capitale dei mutui.L’equilibrio economico finanziario risulta cosìcomposto:Titolo I – E. tributarie 7,57%Titolo II – Trasferimenti 83,07%Titolo III – E. extra-tributarie 9,20%Avanzo (utilizzato per la partecorrente)0,16%Spese correnti 94,82%Quota di capitalerate mutui3,66%Situazioneeconomica dautilizzare in partecapitale1,53%Entrate correnti e avanzo€ 41.872.630,07
    10. 10. Bilancio di previsione2013Entrate a finanziamentodelle spese di investimentoArt. 199 TUEL: “Per l’attivazioneDegli investimenti gli enti localipossono utilizzare:a) entrate correnti destinateper legge agli investimenti;b) eccedenze di entratecorrenti rispetto alle spesecorrenti e quote capitaledei mutui;c) entrate derivanti dallavendita di beni;d) entrate derivanti datrasferimenti in contocapitale;e) avanzo di amministrazione;f) mutui passivi e altre formedi ricorso al mercatofinanziario consentite dallalegge.”Titolo IV - Alienazione e trasferimenti€ 27.519.135,00 (€ 7.519.135,00) (57,90%)Titolo V – Mutui 4.554.274,00 €(al netto dell’anticipazione di cassa)(35,07%)Situazione economica di parte corrente€ 638.965,00 (4,92%)Avanzo ( utilizzato in parte capitale)€ 274.432,92 (2,11%)Titolo IISpese in contocapitale€ 32.986.806,92(€ 12.986.806,92)€ 32.986.806,92(€ 12.986.806,92)
    11. 11. Bilancio di previsione2013Titolo IIIEntrate extra-tributarie€ 3. 852.465,00Le entrateextratributarie sonoentrate ricorrenti qualiad esempio i proventida servizi pubblici(biglietti di musei), fittiattivi, interessi dadepositi, ecc.0,000,501,001,502,002,503,003,504,004,505,002004200520062007200820092010201120122013MilioniPrevisione Stan. Def.
    12. 12. Bilancio di previsione2013Titolo IVAlienazione di beni patrimoniali etrasferimento di capitali€ 27.519.135,00 [€ 7.519.135,00]Va precisato che lacrescita di queste entratenel 2003 è dovuta allaprevisione dei contributi afinanziamento dei lavori disoppressione dei passaggia livello sulle lineeferroviarie Mestre-Trieste eraccordo di Ronchi per10,5 milioni di euro.0,002,505,007,5010,0012,5015,0017,5020,0022,502004200520062007200820092010201120122013MilioniPrevisione Stan. Def.
    13. 13. Bilancio di previsione2013Titolo VAssunzione di prestiti€ 5.054.274,00 [€ 4.554.274,00]Per il 2013 sono previsti assunzioni mutui eprestiti per un valore di€ 4.554.274,00Il ricorsoall’indebitamentoè ammessoesclusivamentenelle formepreviste dalleleggi vigenti inmateria e per larealizzazione diinvestimenti.0,002,505,007,5010,0012,5015,0017,502004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013MilioniPrevisione Stan. Def.
    14. 14. Bilancio di previsione2013Andamento delle spese negli ultimi anniSpese15,0020,0025,0030,0035,0040,0045,0050,0055,0060,0065,0070,002004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013Milioniprevisione Stan. Def
    15. 15. Bilancio di previsione2013Le spese correnti siriferiscono alfinanziamento dellespese di gestionesostenute per ilnormalefunzionamento emantenimentodell’ente nonché perle funzioniistituzionalmentepreviste.Titolo ISpese correnti€ 39.702.765,07[€ 22.702.765,07]5,007,5010,0012,5015,0017,5020,0022,5025,0027,5030,002004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013MilioniPrevisione Stan. Def.
    16. 16. Bilancio di previsione2013Sono ripartite nei seguenti interventi:Personale € 8.877.935,00Acquisto di beni di consumoe o di materie prime € 191.103,36Prestazioni di servizi € 21.784.223,36(al netto del TPL € 4.784.223,36)Utilizzo di beni di terzi € 179.900,00Trasferimenti € 7.013.320,00Interessi passivi e onerifinanziari diversi € 684.360,00Imposte e tasse € 821.490,00Oneri straordinari dellagestione corrente € 20.000,00Fondo di riserva € 130.433,35Spese correnti54,87%0,48%22,36%1,72%2,07%0,05%0,33%0,45%17,66%PERSONALEACQUISTO DI BENI DI CONSUMO E/O DI MATERIE PRIMEPRESTAZIONI DI SERVIZIUTILIZZO DI BENI DI TERZITRASFERIMENTIINTERESSI PASSIVI E ONERI FINANZIARI DIVERSIIMPOSTE E TASSEONERI STRAORDINARI DELLA GESTIONE CORRENTEFONDO DI RISERVA
    17. 17. Bilancio di previsione2013Questo titolo comprende tutti gliinvestimenti nei seguenti settori:12,3%0,0%0,8%39,1%0,6%36,5%10,7%Istruzione pubblica (€ 1,59 mln)Amministrazione (€ 1,39 mln)Turismo e Sport (€ 4,74 mln)Cultura e beni culturali (€ 0,08 mln)Viabilità e Trasporti (€ 5,07 mln)Tutela ambientale (€ 0,10 mln)Lavoro (0,002 mln)Titolo IISpese in conto capitale€ 32.986.806,92[€ 12.986.806,92]
    18. 18. Bilancio di previsione2013Le spese per rimborsoprestiti comprendono:• rimborso anticipazioni dicassa € 500.000• rimborso quote capitalemutui e prestiti €1.530.900,00Titolo IIISpese per rimborso prestiti€ 2.030.900,00[€ 1.530.900,00]-0,501,001,502,002,503,002004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013MilioniPrevisione Stan. Def.
    19. 19. Bilancio di previsione2013Programmie progetti
    20. 20. Bilancio di previsione2013Task forceLavori pubbliciCompletamento dei lavori delPalazzo della ProvinciaManutenzione edifici scolasticiInfrastrutture Carso 2014+Riqualificazionedell’impiantistica sportiva
    21. 21. Bilancio di previsione2013Manutenzione ordinaria e straordinariafinalizzata alla sicurezza e riqualificazionedelle strade provincialiRotatoria a Ronchi dei Legionari e labretella di collegamento con il caselloautostradale di RedipugliaNuovo ponte girevole in località Boscat(Grado)Completamento del percorso ciclabile traGrado e MonfalconeTask forceViabilitàmanutenzioni ordinarie estraordinarie strade provincialimanutenzione piste ciclabiliinterventi contro la neve e ilghiacciosicurezza stradale
    22. 22. Bilancio di previsione2013Lavoro e formazioneServizio dei centri per l’impiegoAttività di inserimento lavorativodisabiliIncentivi per la assunzioni nelleimpresegestione aree di crisi
    23. 23. Bilancio di previsione2013Ambiente ed energiaautorizzazioni allo scarico,impianti energetici, rifiuti,acqua, emissioni in atmosfera,discaricheSmaltimento amiantoControlli caldaieIl paesaggio con Veneziacapitale europea cultura
    24. 24. Bilancio di previsione2013FaunaAttività di vigilanza ambientalePiano faunistico regionale eabbattimenti in derogaSportello 4 zampeGestione Centro di recuperoFossalon
    25. 25. Bilancio di previsione2013Istruzione e scuolaEdilizia scolasticaCoordinamento piano di riordinoscolasticoManutenzioni correnti,riscaldamento e serviziErogazione contributi libri di testo
    26. 26. Bilancio di previsione2013SocialeRedazione pianoimmigrazioneContributo al CISICentri antiviolenza, politicheper le pari opportunità eazioni contro l’omofobiaGestione Casa Bagni diLusnizza
    27. 27. Bilancio di previsione2013Cultura e giovaniMostre e gestione museiprovinciali e saleespositiveAttività Forum giovaniSedi associazioniAttività Centenario GrandeGuerra
    28. 28. Bilancio di previsione2013SportEducare con lo sportAttività sport e scuola,Sostegno allo sport disabileGestione palestre
    29. 29. Bilancio di previsione2013TurismoCarso 2014+Piste ciclabili litorale e Isonzo,Promozione Collio e turismoGastronomicoGAL Carso
    30. 30. Bilancio di previsione2013Trasparenza einformazioneFree Provincia di Goeizia Wi-fiLa Provincia comunic@Bilancio di genere 2013 Bilanciosociale 2013 Regolamento suicontrolli interni
    31. 31. Bilancio di previsione2013Europa,Cooperazione emultilinguismoOltre 30 progetti europeifinanziatiProgetto acqua/AtoSalvaguardia minoranzelinguistiche e dialetti
    32. 32. Bilancio di previsione2013Rinoscimenti
    33. 33. Bilancio di previsione2013Bilancio di previsione 2013Bilancio di previsione 2013 della Provinciadi Goriziaa cura della Direzione finanziaria edell’Ufficio stampa e comunicazione.

    ×