Your SlideShare is downloading. ×
0
Bilancio di previsione 2012
Bilancio di previsione 2012
Bilancio di previsione 2012
Bilancio di previsione 2012
Bilancio di previsione 2012
Bilancio di previsione 2012
Bilancio di previsione 2012
Bilancio di previsione 2012
Bilancio di previsione 2012
Bilancio di previsione 2012
Bilancio di previsione 2012
Bilancio di previsione 2012
Bilancio di previsione 2012
Bilancio di previsione 2012
Bilancio di previsione 2012
Bilancio di previsione 2012
Bilancio di previsione 2012
Bilancio di previsione 2012
Bilancio di previsione 2012
Bilancio di previsione 2012
Bilancio di previsione 2012
Bilancio di previsione 2012
Bilancio di previsione 2012
Bilancio di previsione 2012
Bilancio di previsione 2012
Bilancio di previsione 2012
Bilancio di previsione 2012
Bilancio di previsione 2012
Bilancio di previsione 2012
Bilancio di previsione 2012
Bilancio di previsione 2012
Bilancio di previsione 2012
Bilancio di previsione 2012
Bilancio di previsione 2012
Bilancio di previsione 2012
Bilancio di previsione 2012
Bilancio di previsione 2012
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Bilancio di previsione 2012

1,373

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
1,373
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide
  • Buonasera a tutti i componenti del Consiglio provinciale di Gorizia. Vi illustrerò in maniera sintetica e con il supporto di grafici e immagini, il Bilancio di previsione 2012 della nostra Provincia. Il lavoro è stato curato dalla direzione risorse, bilancio e programmazione e dall’ufficio stampa e comunicazione.
  • Dai dati forniti dal servizio anagrafe di ciascun Comune del territorio, risulta che, alla data del 31 dicembre 2010, la popolazione residente in provincia è di 142.407 abitanti, con una densità media di 306 abitanti per kmq. Le classi d’età sono così distribuite: circa il 12,17% è tra 0 e 14 anni, il 63,11% ha un’età compresa tra i 15 e i 64 anni (popolazione attiva), mentre il 24,71% ha un’età superiore ai 64 anni.
  • Negli ultimi due anni si registra una lenta diminuzione della popolazione residente causata, da una variazione negativa del saldo naturale e del saldo demografico.
  • Nel Bilancio di Previsione 2012, il totale a pareggio tra entrate e spese è previsto in 83 milioni 540 mila 545 euro.
  • LE ENTRATE. Il grafico che vedete rappresenta l’andamento degli stanziamenti delle entrate previsti sul totale. In questa slide e in quelle successive, la curva di colore rosso indica gli stanziamenti definitivi del bilancio assestato al novembre di ogni anno, mentre quella blu rappresenta gli stanziamenti relativi al bilancio di previsione. Rispetto al 2011, il bilancio di previsione 2012 presenta una diminuzione degli stanziamenti totali per 4 milioni di euro.
  • Ora passiamo all’analisi delle entrate tributarie del Titolo primo. Lo stanziamento è pari a 5 milioni 70 mila euro, in leggera diminuzione di 25 mila euro rispetto al 2011. Le tariffe sono invariate rispetto all’anno precedente ad eccezione della TARSU che, per esplicita volontà della Giunta provinciale continua ad essere ridotta, passando dal 4,70% al 4,60%.
  • Nel titolo secondo, entrate derivanti da trasferimenti correnti, sono compresi tutti i trasferimenti da parte dello Stato, della Regione e di altri enti del settore pubblico. Le previsioni per il 2012 segnano una diminuzione di 6 milioni di euro rispetto agli stanziamenti definitivi dell’anno precedente, derivanti dalla parte corrente ed in particolare dall’inserimento di progetti interreg nel bilancio 2011. Il totale dei trasferimenti dalla Regione per il 2012 è pari a 31 milioni 511 mila 151 euro, di cui 15 milioni 077 mila quale trasferimento per il trasporto pubblico locale.
  • Ai sensi della legislazione vigente, il bilancio deve rispettare l’equilibrio economico finanziario secondo cui le entrate correnti finanziano il totale delle spese correnti, sommate alle quote capitale dei mutui in scadenza. Per il 2012, la situazione economica, quale differenza tra entrate e spese correnti, determina un saldo positivo pari a 623.235 euro da utilizzare per il finanziamento delle spese di parte capitale.
  • Le previsioni per il 2012, relative alle spese di investimento, ammontano a 18 milioni e 361 mila 357 euro, in linea con le previsioni 2011. Gli importi evidenziati nella tabella e nel successivo grafico sono stati depurati sia nelle spese che nelle entrate di 20 milioni di euro, disponibili per gli investimenti della liquidità di cassa. Le spese per investimenti sono così finanziate: per circa il 73 % da entrate derivanti da alienazioni di beni patrimoniali e trasferimenti, per circa il 23 % dall’accensione di nuovi mutui, per circa il 2 % dal saldo positivo di entrate e spese correnti e per l’1,4 6% dall’avanzo utilizzato in parte capitale.
  • Le entrate extratributarie, rispetto al totale delle entrate correnti, rappresentano l’8,61%. Sono previsti 1 milione 045 mila euro da proventi per i servizi pubblici, 158 mila euro da proventi sui beni patrimoniali, 650 mila euro da interessi attivi su depositi e investimenti, 480 mila euro da dividendi in società partecipate e 1 milione 115 mila euro da contributi e proventi diversi.
  • Le entrate del Titolo quarto sono così composte: Per il 42,51% da trasferimenti di conto capitale dalla Regione ed il 49,73% da trasferimenti statali in conto capitale mentre per il 2,72% sono finanziate da trasferimenti da altri soggetti. La maggior parte dei contributi è a favore di progetti per: Attuazione programmi regionali in ambito turistico Interventi per la viabilità Ristrutturazione edilizia scolastica e provinciale Contributi pluriennali LR 10/88 Interventi in ambito culturale
  • Per il 2012 sono previsti principalmente mutui per 9 milioni 108 mila euro, di cui: 520 mila euro destinati a progetti infrastrutturali turistici del Carso 2 milioni 628 mila euro destinati alla viabilità, di cui 1 milione e 968 mila euro per il completamento del percorso della pista ciclabile sulla strada provinciale Monfalcone-Grado 5 milioni 960 mila euro a favore dell’edilizia scolastica e provinciale, di cui 4 milioni 200 mila per l’installazione di impianti fotovoltaici e 1 milione 760 mila euro per manutenzioni straordinarie delle sedi scolastiche.
  • Il presente grafico rappresenta l’andamento degli stanziamenti previsti sul totale delle spese. La curva rossa rappresenta i dati degli stanziamenti definitivi risultanti dal bilancio assestato del mese di novembre, mentre la curva blu rappresenta gli stanziamenti inseriti nel bilancio di previsione. I valori sono depurati dagli stanziamenti previsti per il trasporto pubblico locale e per gli investimenti finanziari. Rispetto ai valori finali del 2011, c’è una diminuzione di 6 milioni di euro, prevista soprattutto per le spese correnti ed in particolare per le minori previsioni di progetti interreg.
  • Le spese correnti sono quelle sostenute per il normale funzionamento dell’ente e per le funzioni istituzionalmente previste, ma risentono anche delle nuove funzioni trasferite alla Provincia. Rispetto al 2011 c’è una diminuzione negli stanziamenti previsti per tutti gli interventi ma soprattutto negli stanziamenti per trasferimenti correnti.
  • Le spese correnti per il 2012 sono così costituite: IL 23,73% DAL PERSONALE, IL 17,81% DAI TRASFERIMENTI, IL 52,78% DALLE PRESTAZIONI DI SERVIZI; LE ALTRE SPESE HANNO PERCENTUALI INFERIORI.
  • Le spese in conto capitale sono ripartite nel seguente modo: 3,86 milioni di euro per l’Istruzione 25 milioni per la Funzione amministrativa 5,3 milioni di euro per il Turismo e il Settore sportivo ricreativo 74 mila euro per la Cultura 3,56 milioni di euro per Viabilità e Trasporti 105 mila euro per la Tutela ambientale 5 mila euro per il Lavoro
  • Le spese per il rimborso prestiti concorrono alla rigidità della spesa in quanto impegni assunti nel lungo periodo. Per il 2012 la spesa per il rimborso dei prestiti tiene conto dei mutui assunti entro il 31 dicembre 2011 e sono complessivamente 1 milione 463 mila euro, di cui: 652 mila costituiscono quote di rimborso prestiti pluriennali alla Camera di Commercio e 811 mila euro sono il rimborso di quote capitale di mutui contratti con la Cassa depositi e prestiti e altri istituti
  • Vediamo ora nel dettaglio, suddivisi per assi strategici, i progetti in programma per l’anno in corso
  • Nel 2012 troverà ampio spazio l’attuazione di tre grandi protocolli d’intesa. Il primo è la continuazione di quello sottoscritto negli anni scorsi con la Regione, per la realizzazione delle grandi opere viarie sul nostro territorio. Il secondo riguarda l’edilizia scolastica e andrà a completare la sistemazione di tutte le scuole di competenza provinciale e gli interventi su buona parte del resto degli istituti del territorio, attraverso il meccanismo della compartecipazione. Grazie al terzo protocollo d’intesa, verranno invece conclusi gli interventi sull’impiantistica sportiva del territorio provinciale.
  • Continua il restauro e il risanamento conservativo, il miglioramento delle strutture e il rifacimento del Palazzo della Provincia. Al via la grande rivoluzione verde: impianti fotovoltaici su tutti gli edifici provinciali. Risparmio energetico e salvaguardia dell’ambiente. Si completa anche la rete dell’offerta scolastica e culturale provinciale con l’Auditorium scolastico di Monfalcone. Continuano anche le opere di manutenzione straordinaria degli impianti dei Musei provinciali di Borgo Castello.
  • Nel 2012 sono previsti, tra gli altri, la sistemazione della facciata, la sostituzione dei serramenti e il ripristino funzionale delle aree esterne all’ IPSIA professionale di Monfalcone, l’impermeabilizzazione del tetto della palestrina all’ITG pacassi di Gorizia e il rifacimento di facciata e tetto della palestrina del Liceo scientifico di Gorizia.
  • Task force viabilità. Continua l’opera di manutenzione ordinaria e straordinaria finalizzata alla sicurezza e alla riqualificazione delle strade provinciali. Tra le opere principali, la sistemazione dell’incrocio in località Devetachi e di quello sulla Sp 12 a San Pier d’Isonzo. In programma anche il completamento del secondo tronco della pista ciclabile tra Grado e Monfalcone e l’atteso abbattimento del relitto ferroviario di Fogliano.
  • E proseguendo con le attività della Task force viabilità. Manutenzione della tangenziale ovest di Romans d’Isonzo, l’installazione dell’illuminazione sulla rotonda di villa Luisa e la sistemazione dell’intersezione sulla SP3 in località Fratta.
  • Grandissimo impegno della Provincia sulle politiche del lavoro. Tre milioni di euro di investiemnto per le politiche attive del lavoro e per l’inserimento lavorativo disabili. I giovani e i disoccupati riceveranno un particolare sostegno dalle work experience previste e dai lavori di pubblica utilità. Continua il piano di formazione del personale.
  • Ambiente. Ed energia. Per questo la Provincia ha istituito lo sportello dedicato alle questioni energetiche. Amianto: continua la raccolta e lo smaltimento nelle abitazioni. L’acqua come bene prezioso: necessaria è un’adeguata formazione e informazione. Continuano anche nel 2012 i progetti Microhabitat, siti inquinati zero e lo sviluppo dei centri di raccolta.
  • Con un forte impegno economico, la Provincia continuerà anche nel 2012 a sostenere il Consorzio isontino servizi integrati – CISI. Ma quest’anno verrà anche redatto un Bilancio sociale, che evidenzierà gli apporti che la Provincia ha saputo dare allo società isontina, e un bilancio di genere. Si sviluppa il sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati. Con azioni specifiche verrà promossa e incentivata la cooperazione sociale.
  • Anche nel 2012 avremo Overnight che ha permesso, negli anni precedenti, si trasportare in sicurezza migliaia di ragazzi verso i luoghi del divertimento notturno. Progetti per i giovani, per guidarli nella completa formazione, verso il mondo della cultura, nella società e verso il concetto di Europa. Il Forum giovani provinciale ha saputo dimostrare la sua efficacia, sfornando realtà associative ed eventi di elevato valore. Youth Adrianet per promuovere la cooperazione istituzionale tra attori politici competenti nelle politiche giovanili, sviluppare un modello in cui il principio della cittadinanza attiva dei giovani possa trovare luoghi e spazi in cui venga fattualmente esercitata e per sviluppare un approccio metodologico avanzato. E poi i consueti progetti integrati teatrali.
  • Nelle sedi museali, per quest’anno è prevista la mostra “Donne e Grande Guerra” e “Antiche Province 1861 – 1923” Continua l’importante opera divulgativa della Galleria Spazzapan di Gradisca, così come quella del Museo della Grande Guerra e di quello della Moda. Prosegue anche la catalogazione e informatizzazione dei beni artistici dei Musei Provinciali di Gorizia.
  • Sport e giovani, un processo pluriennale in cui viene posto un focus sul ruolo educativo dello sport: luogo privilegiato in cui bambini, ragazzi e giovani possono acquisire strumenti per sviluppare capacità relazionali corrette e per accrescere la capacità di gestire il proprio benessere. Sport e scuola per rinnovare i progetti Educare con lo sport, Giocosport, ABC motricità, Diamoci una mossa e Premio Sport – Scuola. Mimosa, Migrant's Inclusion Model through Sport for All, mira ad utilizzare lo sport come strumento per una maggiore integrazione e inclusione sociale delle comunità straniere. Attenzione massima allo sport disabili.
  • Passiamo ora all’Istruzione. GO-RIENTA: Anche per quest’anno una delle azioni riguarderà l’orientamento scolastico e accademico integrato con la formazione professionale e il mondo del lavoro, attraverso convegni e dibattiti rivolti agli studenti delle scuole medie e superiori e all’utenza giovanile in generale, anche con il coinvolgimento delle diverse associazioni di categoria e delle aziende più significative del territorio. Inoltre, verranno gestiti particolari contributi a favore degli studenti delle scuole secondarie per l’acquisto dei libri di testo e per le spese relative al trasporto scolastico. Infine, anche la nostra Provincia finanzierà le attività dei Centri territoriali permanenti a favore del conseguimento dei titoli di studio del primo ciclo di istruzione e del diploma di istruzione superiore, anche attraverso il recupero delle competenze già acquisite, dell’alfabetizzazione culturale sui diritti/doveri di cittadinanza attiva, dell’alfabetizzazione nell’ambito delle lingue straniere, della conoscenza della lingua italiana da parte degli immigrati per una loro integrazione, della formazione rivolta ai detenuti e finalizzata a una loro riabilitazione sociale, dei processi di riprofessionalizzazione degli adulti per un loro reinserimento nel mondo occupazionale. Grande attenzione anche all’Università, all’innovazione e al matrimonio culturale della nostra provincia. Nelle scuole verranno favorite le iniziative educative legate alla sostenibilità ambientale.
  • Il turismo è una delle grandi potenzialità su cui bisogna intensamente operare. Continua CARSO 2014+ con la fase di progettazione delle opere, e la contemporanea promozione del progetto. Venezia e il Nordest capitale europea della cultura 2019: un percorso lungo che porterà alla candidatura e alla conseguente organizzazione dell’offerta culturale e turistica locale. La Casa vacanze a Bagni di Lusnizza continua ad ospitare grandi numeri di persone per vacanze immerse nella natura. Il Collio, altra grande nostra risorsa, beneficerà di specifici incentivi di promozione turistica, anche nei settori delle produzioni tipiche, della mobilità lenta e dell’ecoturismo.
  • L’agricoltura locale va tutelata, come risorsa fondamentale. Attraverso il tavolo verde vengono coordinate politiche di supporto. Nuovo sviluppo sta dando anche l’apicultura, alla cui diffusione e promozione sono dedicati dei fondi specifici. Infine, altro patrimonio: l’area carsica.
  • Si vuole dare trasparenza alle attività della Provincia, finalizzare la comunicazione alla partecipazione, affiancare all’erogazione di informazione l’erogazione di servizi, gestire e coordinare i 15 siti web tematici dell’ente, utilizzare le nuove tecnologie a supporto della comunicazione, prevedere video e foto delle attività e delle manifestazioni più rilevanti dell’ente. La Giunta prevede sedute itineranti per coinvolgere nelle sue scelte le varie realtà locali e ascoltando, direttamente in loco, le specifiche istanze. Formazione alla comunicazione significa dare la possibilità ad alcuni giovani di passare un periodo di stage presso le strutture provinciali, favorendo il reciproco scambio di idee e competenze. Informazione e formazione anche nel settore degli animali con l’ormai affermato Sportello 4 zampe provinciale: sensibilizzazione, adozioni e campagna mirate di informazione per il benessere dei nostri amici a quattro zampe.
  • Cooperazione internazionale con i progetti Lamponi di Pace e Bosnian Intellligent Housing nella zona balcanica e Progetto Acqua/ato e Jatropha sul continente africano
  • Europa sia come unione delle politiche continentali sia come salvaguardia della nostra identità. Costituzione e Resistenza come fondamenti della nostra cultura, così come la promozione della lingua friulana e slovena. E poi Europa, con i progetti comunitari e le opportunità offerte della cooperazione.
  • La Provincia, in questi anni, si è potuta fregiare di quattro importanti riconoscimenti di livello nazionale: l’Oscar di Bilancio delle Pubbliche Amministrazioni per la trasparenza nella comunicazione del bilancio (seconda classificata a livello nazionale sia nel 2010 che nel 2011), la Targa Blu per la sicurezza delle sue strade, il Premio Tom Benetollo per le buone pratiche sociali e per Libri e Libertà e “La città per il verde” per la valorizzazione del territorio.
  • Il Bilancio di previsione 2011 della Provincia di Gorizia è stato curato e presentato dalla Direzione finanziaria e dall’Ufficio stampa e comunicazione.
  • Transcript

    • 1. Bilancio di previsione 2012
    • 2. Gli abitanti
      • Gli abitanti della provincia
      • di Gorizia sono 142.407 (*)
      • La densità demografica
      • per kmq è 305,9.
      (*) Riferito al 31/12/2010 su dati Istat 24,71 % In età senile (>= 65) 63,11 % In età adolescenziale e adulta (15-64) 12,17 % In età scolare (0-14)
    • 3. Gli abitanti
    • 4. Bilancio di previsione 2012 Entrate = 83.540.545,18 Spese = 83.540.545,18 Il pareggio finanziario complessivo tra le entrate e le spese è previsto in:
    • 5. Entrate I dati del 2011 si riferiscono a previsioni definitive di novembre. I dati sono depurati dal trasferimento per il trasporto pubblico locale e dagli investimenti finanziari della cassa, oltre che dall’avanzo di amministrazione.
    • 6. Titolo I Entrate tributarie € 5.070.000,00
    • 7. Titolo II Trasferimenti correnti € 31.511.151,00 (16.434.151,00) Questo titolo comprende tutti i trasferimenti correnti effettuati da Stato, Regione e altri enti del settore pubblico
    • 8. I primi tre titoli formano le entrate correnti dell’ente che costituiscono il limite alle previsioni delle spese correnti e delle quote capitale dei mutui. L’equilibrio economico finanziario risulta così composto: Entrate correnti e avanzo € 40.942.222,68 Avanzo (utilizzato per la parte corrente) € 911.476,68 Titolo III – E. extra-tributarie € 3.449.595,00 Titolo II – Trasferimenti € 31.511.151,00 Titolo I – E. tributarie € 5.070.000,00 2,26% 8,42% 76,95% 12,37% Situazione economica da utilizzare in parte capitale € 623.235,00 Quota di capitale rate mutui € 1.485.100,00 Spese correnti € 38.833.887,68 1,53% 3,62% 94,85%
    • 9. Entrate a finanziamento delle spese di investimento
      • Art. 199 TUEL: “Per l’attivazione
      • Degli investimenti gli enti locali possono utilizzare:
      • entrate correnti destinate per legge agli investimenti;
      • eccedenze di entrate correnti rispetto alle spese correnti e quote capitale dei mutui;
      • entrate derivanti dalla vendita di beni;
      • entrate derivanti da trasferimenti in conto capitale;
      • avanzo di amministrazione;
      • mutui passivi e altre forme di ricorso al mercato finanziario consentite dalla legge.”
      € 38.361.357,50 (€ 18.361.357,50) Situazione economica di parte corrente 623.235,00 € (1,62%) Avanzo ( utilizzato in parte capitale) 561.000,00 € (1,46%) Titolo V – Mutui 9.108.273,50 € (al netto dell’anticipazione di cassa) (23,74%) Titolo IV - Alienazione e trasferimenti 28.068.849,00 € (8.068.849,00 €) (73,17%) Titolo II Spese in conto capitale € 38.361.357,50 (€ 18.361.357,50)
    • 10. Titolo III Entrate extra-tributarie € 3.449.595,00 Le entrate extratributarie sono entrate ricorrenti quali ad esempio i proventi da servizi pubblici (biglietti di musei), fitti attivi, interessi da depositi, ecc.
    • 11. Titolo IV Alienazione di beni patrimoniali e trasferimento di capitali € 28.068.849,00 [€ 8.068.849,00] Va precisato che la crescita di queste entrate nel 2003 è dovuta alla previsione dei contributi a finanziamento dei lavori di soppressione dei passaggi a livello sulle linee ferroviarie Mestre-Trieste e raccordo di Ronchi per 10,5 milioni di euro.
    • 12. Titolo V Assunzione di prestiti € 9.608.273,50 [€ 9.108.273,50] Per il 2012 sono previsti assunzioni mutui e prestiti per un valore di € 9.108.273,50 Il ricorso all’indebitamento è ammesso esclusivamente nelle forme previste dalle leggi vigenti in materia e per la realizzazione di investimenti.
    • 13. Andamento delle spese negli ultimi anni Spese
    • 14. Titolo I Spese correnti € 38.833.887,68 [€ 23.756.887,68] Le spese correnti si riferiscono al finanziamento delle spese di gestione sostenute per il normale funzionamento e mantenimento dell’ente nonché per le funzioni istituzionalmente previste.
    • 15. Spese correnti Sono ripartite nei seguenti interventi: Personale € 9.214.804,74 Acquisto di beni di consumo e o di materie prime € 281.500,00 Prestazioni di servizi € 20.495.292,68 Utilizzo di beni di terzi € 259.400,00 Trasferimenti € 6.916.154,26 Interessi passivi e oneri finanziari diversi € 658.400,00 Imposte e tasse € 838.200,00 Oneri straordinari della gestione corrente € 30.000,00 Fondo di riserva € 140.136,00
    • 16. Titolo II Spese in conto capitale € 38.361.357,50 [€ 18.361.357,50] Questo titolo comprende tutti gli investimenti nei seguenti settori:
    • 17. Titolo III Spese per rimborso prestiti € 1.985.100,00 [€ 1.485.100,00]
      • Le spese per rimborso prestiti comprendono:
      • rimborso anticipazioni di cassa € 500.000
      • rimborso quote capitale mutui e prestiti € 1.485.100
    • 18. Programmi e progetti
    • 19. Protocolli d’intesa Protocollo d’intesa sulla viabilità Protocollo d’intesa per l’impiantistica sportiva Protocollo d’intesa sull’edilizia scolastica
    • 20. Task force Lavori pubblici Edifici istituzionali Ristrutturazione Palazzo della Provincia Impianti fotovoltaici sugli stabili provinciali Auditorium scolastico di Monfalcone Manutenzione straordinaria degli impianti del Museo di Borgo Castello
    • 21. Protocollo d’intesa con i Comuni per l’edilizia scolastica IPSIA professionale di Monfalcone: sistemazione della facciata, sostituzione dei serramenti e ripristino funzionale delle aree esterne Liceo scientifico di Gorizia adeguamento alla normativa ITAS Brignoli di Gradisca d’Isonzo – lavori di rifacimento del tetto del corpo principale Task force Lavori pubblici Istituti scolastici Sistemazione facciate, serramenti e adeguamento sismico all’I.P.S.I.A. professionale di Monfalcone Manutenzione straordinaria impermeabilizzante del tetto della palestra dell’ITG Pacassi di Gorizia Rifacimento delle facciate e del tetto della palestrina del Liceo Scientifico di Gorizia
    • 22. Manutenzione ordinaria e straordinaria finalizzata alla sicurezza e riqualificazione delle strade provinciali Rotatoria a Ronchi dei Legionari e la bretella di collegamento con il casello autostradale di Redipuglia Nuovo ponte girevole in località Boscat (Grado) Completamento del percorso ciclabile tra Grado e Monfalcone Task force Viabilità Manutenzione straordinaria della viabilità finalizzata alla sicurezza ed alla riqualificazione delle strade provinciali Ristrutturazione ed allargamento della S.P. 15 “di Doberdò” a Devetachi Sistemazione dell'incrocio sulla S.P. 12 Ronchi-S.Pier d'Isonzo Completamento del percorso ciclabile tra Grado e Monfalcone - II tronco funzionale Demolizione del sovrappasso di Fogliano
    • 23. Manutenzione ordinaria e straordinaria finalizzata alla sicurezza e riqualificazione delle strade provinciali Rotatoria a Ronchi dei Legionari e la bretella di collegamento con il casello autostradale di Redipuglia Nuovo ponte girevole in località Boscat (Grado) Completamento del percorso ciclabile tra Grado e Monfalcone Task force Viabilità Manutenzione straordinaria della strada di collegamento alla Tangenziale ovest di Romans Illuminazione della rotonda di Villa Luisa Sistemazione dell’intersezione sulla SP 3 Mariano Villesse all’altezza dell’incrocio con la SP7 Medea - Fratta in località Fratta - Comune di Romans
    • 24. Lavoro e formazione Interventi di politica attiva del lavoro Inserimento lavorativo dei disabili Giovani oltre la crisi – work experience Lavori di pubblica utilità Programmazione e gestione del piano di formazione
    • 25. Ambiente ed energia Ambiente facile – Sportello energia Microraccolta e smaltimento amianto Scuola dell’acqua e sostegno a varie iniziative Progetto microhabitat e siti inquinati zero Progetto centri di raccolta
    • 26. Sociale Contributo al CISI – Consorzio Isontino Servizi Intergrati Bilancio sociale 2012 Bilancio di genere 2011-2012 Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati Promozione e incentivazione della cooperazione sociale
    • 27. Giovani Overnight Progetto Provincia Giovani Forum giovani provinciale Youth Adrinet Progetto integrato: Palio teatrale, Laboratorio Teatrogiovani e Laboratorio Teatroragazzi
    • 28. Cultura
      • Mostre
      • Donne e Grande Guerra
      • Antiche Province 1861 – 1923
      • Attività della Galleria Spazzapan
      • Catalogazione e informatizzazione beni
      • Museo della moda e della Arti applicate e Museo della Grande Guerra
    • 29. Sport Educare con lo sport Giocosport – ABC motricità – Diamoci una mossa – Premio Sport scuola Progetto MIMOSA Sport disabili
    • 30. Istruzione - Università Go-rienta: iniziative in materia di orientamento Contributi per le spese di trasporto scolastico e acquisto libri di testo Università, innovazione e sapere isontino Educazione per gli adulti – Centri territoriali permanenti Iniziative educative di sostenibilità ambientale
    • 31. Turismo Carso 2014+ La Provincia di Gorizia con Venezia e il Nord est Capitale Europea della Cultura 2019 Bagni di Lusnizza: gestione della struttura e promozione Incentivazione del turismo di collina: Collio Il territorio: produzioni tipiche, mobilità lenta ed ecoturismo
    • 32. Agricoltura Incentivazione tutela dell’agricoltura Sviluppo e promozione dell’apicultura Sensibilizzazione e promozione attraverso il Tavolo Verde Promozione dell’area Carsica
    • 33. Trasparenza, informazione comunicazione La Provincia comunic@ Giunta itinerante Formazione alla comunicazione Sportello 4 zampe
    • 34. Cooperazione internazionale Cooperazione decentrata – Progetto lamponi di pace Progetto BiH Bosnian Intelligent Housing Progetto acqua/Ato Sviluppo progetto Jatropha Burkina / Senegal
    • 35. Integrazione
      • Comitato provinciale per la promozione dei valori della Resistenza e della Costituzione repubblicana
      • Sportello linguistico
      • promozione della lingua slovena
      • promozione della lingua friulana
      • Sviluppo delle politiche europee di cooperazione e competitività
      • Provincia Europea
    • 36. Rinoscimenti
    • 37. Bilancio di previsione 2012 della Provincia di Gorizia a cura della Direzione finanziaria e dell’Ufficio stampa e comunicazione.

    ×