Prospettive della energia nucleare
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Prospettive della energia nucleare

on

  • 2,311 views

 

Statistics

Views

Total Views
2,311
Slideshare-icon Views on SlideShare
2,104
Embed Views
207

Actions

Likes
0
Downloads
23
Comments
0

2 Embeds 207

http://scaloni.it 203
http://www.slideshare.net 4

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Prospettive della energia nucleare Prospettive della energia nucleare Presentation Transcript

    • Scenari energetici futuri Prospettive della energia nucleare G. Turchetti Dipartimento di Fisica e Centro Galvani UNIBO INFN Sezione di Bologna
    • Scenari energetici futuri In memoria di Giuseppe Minardi, un amico, Senigalliese che amato la sua città come testimonia il suo libro Senigallia... frammenti di un luogo caro e che nel settore energetico ha svolto con passione la sua attività professionale.
    • Scenari energetici futuri Energia e clima Dai fossili ai rinnovabili La fissione nucleare Fusione a confinamento magnetico Fusione a confinamento inerziale I prossimi 1000 anni
    • Scenari energetici futuri Energia e clima L’energia è un sistema complesso • Le sorgenti sono naturali: sole, combustibili chimici e nucleari. • Le tecnologie di trasformazione sono basate su chimica e fisica. La vita è un sistema complesso Energia e vita binomio inscindibile Energia abbondante per civiltà avanzate
    • Scenari energetici futuri STORIA Fabbisogno alimentare procapite 2500-3000 Kcal/g 1 Kcal= 4.2 103 J 1 Tep = 107 Kcal = 4.2 1010 J Epoca Tep/y pro-cap Popolaz Total GTep Fonte Preistoria 0.1 106 10-4 sole-legna Civ. storiche 0.2-0.3 2x108 0.05 sole-legna 1800 0.5-1 109 0.5-1 carbone-sole Iniz. 1900 1 1.5x109 1.5 carbone-sole Iniz 2000 1.5 6.6x109 9 Fossili (sole10% fissione 10%) Iniz. 2100 2-3 16x109 30-50 Fusione (sole 20%)
    • Scenari energetici futuri Il consumo totale su tutte le fonti energetiche ora è 9 GTep pari a 3.8x1020 J. Potenza media circa 10 TW= 1013 W. Popolazione attuale 6 miliardi (6x109). Il doppio tra un secolo. http://www.census.gov/ipc/www/world.html
    • Scenari energetici futuri GEOGRAFIA I 2/3 delle riserve petrolifere sono in medio oriente. La Distribuzione del carbone è più uniforme. Consumi in Tep/anno: USA 10, EU 5, Emisfero sud <1, Media1.5 Legge di Pareto. Meno del 20% consuma più della metà
    • Scenari energetici futuri ECOLOGIA E CLIMA Sole Fonte di energia primaria. Carbone, gas e petrolio sono energia solare accumulata in milioni di anni. Idroelettrica è è energia solare accumulata nel ciclo annuale. Clima. Dipende dalla concentrazione di CO2 in atmosfera.
    • Scenari energetici futuri Concentrazione di CO2 e temperatura sono correlate. Relazioni di causa-effetto non chiare. Concentrazione: 270 ppm inizio 1800. Ora 360 ppm. Proiezioni 2100 tra 500 ppm e 900 ppm Concentrazione CO2 negli Correlazione tra CO2 Previsione aumento ultimi 150.000 anni e temperatura temperatura
    • Scenari energetici futuri Aumento CO2 causato da crescita demografica e del livello di vita Oltre 80% di energia attuale dai fossili. Raddoppio concentrazione entro 50 anni con aumento importante della temperatura media.
    • Scenari energetici futuri Dai fossili ai rinnovabili Energia di origine non fossile meno del 20% (elettrica 30%) ITALIA 195 MTep: petrolio 92, gas 64, carbone 16, idro-geo 12. Energia elettrica 70 MTep (pari a 30 centrali da 1 Gw) Una centrale da 1 GW produce 3x1016 J anno e con efficienza del 32% ha un consumo annuo di 2.3 MTep pari a 75 Kg/s . . . carbone idro nucleare gas petrolio
    • Scenari energetici futuri Energia solare La energia del sole è perpetua ma diluita e intermittente Costante solare: max energia per secondo e metro quadro W= 1 KW/m2 Eanno = 3x1010 J = 0.7 Tep Corrisponde ai 2.3 TeP per produrre 1 KW in centrale con efficienza 30% Efficienza conversione 10%. Costante solare media 0.12 KW/m2 <W> ~ 12% <Wel> = 12 W/m2 Wpicco
    • Scenari energetici futuri Centrali e tetti fotovoltaici • I pannelli istallati sui tetti sono ecologici, le centrali meno. • Il costo del KWh fotovoltaico è alto (4-5 x termico) • Centrale da 1 GW quasi 100Km2. Stoccaggio • Potenza centrali italiane 30 GW pari a 3000 Km2 di pannelli Dai tetti il 10%
    • Scenari energetici futuri Altri rinnovabili • Idro-geo Fonte privilegiata, poco espandibile. • Eolico. Forte variabilita. Centrali di sostegno. • Solare termico. Più efficiente del fotovoltaico, poco scalabile • Biomasse. Basso rendimento. • Idrogeno da batteri. Possibile senza produrre CO2 Le fonti rinnovabili possono sostituire i fossili solo in parte. Il nucleare può sostituire la parte mancante
    • Scenari energetici futuri La energia da fissione nucleare Le reazioni nucleari sono molto più energetiche di quelle chimiche. Energia chimica si misura in eV Energia nucleare in MeV. Raggi degli atomi in nanometri Raggi dei nuclei in Fermi Rapporto energie legame 1 a 1 milione Fermi MeV = 10-6 = 106 nm eV Energia di Coulomb E = + e2/r Reazione a catena
    • Scenari energetici futuri La energia nucleare è stata messa al bando in Italia dopo il referendum del 1987 seguito all’incidente di Chernobyl. L’effetto più devastante è stato lo smantellamento progressivo delle competenze di natura scientifica, tecnologica e industriale che l’Italia vantave in questo settore, oltre ad una sistematica campagna di disinformazione da parte dei media.
    • Scenari energetici futuri Neutroni termici Prodotti di fissione. Decadono con emissione di n eutroni Energia cinetica dei prodotti di fissione circa 160 MeV Energia sviluppata dalla combustione di 1 g di Carbonio circa 33 KJ Energia sviluppata da 1 g di Uranio circa 36 GJ E(1 g U) = 1 milione E(1 g C)
    • Scenari energetici futuri Produzione energia elettrica Reattori: in operazione: 443 (in 30 paesi) in costruzione: 27 (in 11 paesi) Potenza totale installata: 370 GW(e) reattori in costruzione: 22 GW(e) Nucleare 19.3 % Nella UE 33% Italia 0% Gas naturale 19.4% Carbone 39.0% operativita reattori 12.000 anni Idro+geo+rinn. 22.3%
    • Scenari energetici futuri I problemi del nucleare da fissione • Economicità Elelvati investimenti in impianti ad alta sicurezza. Costi di esercizio molto bassi. La vita dei reattori di I e II generazione è stata portata da 30-40 a 50-60 anni Costo in euro di 1 MWh: nucleare 28,4 , gas 35, carbone pulito 32 Euro • Sicurezza Molto alti nei paesi occidentali. Dopo Cernobil migliorata la sicurezza negl impianti di Russia e Ukraina con assistenza UE. Migliora con generaz. III e IV • Rifiuti Un reattore da 1 GW produce 30 tonnellate di combustibile esarito per anno. Stivaggio in depositi geologici. Ricerca avanzata sulla trasmutazione degli attinidi a vita lunga. Problema molto ridotto nei reattori veloci generaz. IV Proliferazione I reattori di II e III generazione producono plutonio usabile per armi nucleari
    • Scenari energetici futuri Siti di processamento e stoccaggio dei rifiuti Il riprocessamento in un reattore o con acceleratori è in studio. Yucca mountain USA Centre ANDRA de l’Aube (Fr)
    • Scenari energetici futuri Evoluzione dei reattori nucleari dal 1960 al 2060
    • Scenari energetici futuri Dieci paesi si sono uniti per formare il Generation IV International Forum per sviluppare i sistemi nucleari di futura generazione. Italia assente Sostenibilità Economicità Sicurezza e affidabilità Resistenza alla proliferazione.
    • Scenari energetici futuri Andamento radioattività rifiuti in PWR e reattori generaz. IV
    • Scenari energetici futuri Reattori di generazione III+ PWR Questi reattori sono la evoluzione della generazione II con un aumento significativo delle sicurezza. Sono ad acqua pressurizzata PWR. In UE sono in costruzione due reattori EPR di questo tipo in Francia (Flamanville) e Finlandia (Olkiluoto). In esercizio 2012 Sicurezza aumentata notevolmente. Stimato funzionamento per 100 milioni di anni senza incidenti gravi. Combustibile uranio arricchito 4-6% MOX miscela uranio-plutonio Problema scorie invariato
    • Scenari energetici futuri Reattori di IV generazione Sodium-Cooled Fast Reactor (SFR) Reattori a spettro veloce, refrigerati a sodio e con ciclo del combustibile chiuso, per una più efficiente conversione dell’uranio fertile e la gestione degli attinidi Spettro: veloce Refrigerante: sodio T out: 550°C Potenza rif: • 150-500 MWe (con comb. Lega U- Pu-MA-Zr) • 500-1500 MWe (con comb. MOX) Ciclo: chiuso (MA inclusi e conversione Pu) Riciclo AM: si
    • Scenari energetici futuri Gas-Cooled Fast Reactor (GFR) Reattori a spettro veloce, refrigerati a elio e con ciclo del combustibile chiuso, per una più efficiente conversione dell’uranio fertile e la gestione degli attinidi Spettro: veloce Refrigerante: elio T out: 850°C Potenza rif.: 288 MWe Ciclo: chiuso, on site Riciclo AM: si Caratt. Particolari: produzione di H2 per termo- dissociazione dell’acqua
    • Scenari energetici futuri Lead-Cooled Fast Reactor (LFR) Reattori a spettro veloce, refrigerati a piombo o eutettico piombo-bismuto e con ciclo del combustibile chiuso, per una più efficiente conversione dell’uranio fertile e la gestione degli attinidi Spettro: veloce Refrigerante: Pb o Pb-Bi T out: 550°C (fino a 800?) Potenza rif.: • 50-150 MWe (reattore a “batteria”) • 600 MWe Ciclo: chiuso (on site o regional) Riciclo AM: si
    • Scenari energetici futuri Fusione termonucleare Quando due nuclei leggeri si fondono formano un nucleo con energia di legame piu alta e rilasciano energia. • 2D + 3T= 4He + n reazione fusione • 6Li + n = 4He + 3T produzione trizio
    • Scenari energetici futuri Vantaggi Risorse inesauribili (decine di milioni di anni) No scorie a vita lunga No emissioni CO2 No proliferazione No incidenti nucleari
    • Scenari energetici futuri PROBLEMI Estrema difficoltà nel realizzare la fusione controllata Due strade possibili: confinamento magnetico, inerziale Dimostrazione: 10 anni per inerziale 20 per magnetico Sviluppo tecnologie per centrali 20-40 anni Confinamento magnetico Confinamento inerziale
    • Scenari energetici futuri Enormi progressi sono stati realizzati. L’aumento di potenza da reazioni di fusione segue la legge di Moore (esponenziale). Esperimento al JET con trizio prossimo al break-even
    • Scenari energetici futuri . Il confinamento magnetico si realizza tramite campi a struttura toroidale che confinano il plasma. Il sole in bottiglia Il premio Nobel De Gennes ha detto: idea Buona peccato che manchi la bottiglia. Il JET ci ha fornito una mezza bottiglia. ITER Dovrebbe fornire la bottiglia intera.
    • Scenari energetici futuri . fusione richiede temperature elevate di almeno 10 KeV pari a 1.2x108 gradi. La Le condizioni per la fusione sono fissate dal criterio di Lawson ρτ>c dove ρ è la densità e τ il tempo di confinamento. Confinamento magnetico: densità basse, tempi lunghi (minuti) Confinamento inerziale : densità alte, tempi corti (nanosecondi)
    • Scenari energetici futuri JET ITER DEMO . Avvicinamento al break even Struttura di ITER
    • Scenari energetici futuri La fusione inerziale è una microesplosione simile a quella di una bomba termonucleare o di una supernova. La quantità di combustibile è minuscola, pochi mg di DT, e quindi l’energia rilasciata può essere controllata. La energia di una bomba di decine di Mtons viene rilasciata in qualche decennio con una frequenza di 10 Hz. Esplosione termonucleare Camera di reazione di NIF
    • Scenari energetici futuri Dal diesel al motore a scoppio trermonucleare Negli esperimenti in corso le reazioni di fusione avvengono per compressione. La temperatura al centro consente le prime reazioni di fusione che si propagano come nel motore diesel. La fusione veloce si basa sul deposito di energia concentrata Impulso laser Tramite fascetti di elettroni o ultracorto protoni prodotti da impulsi Impulsi Laser per laser ultracorti (decine di fs). la compressione Elettroni Questa fasci creano la scintilla che veloci accende la reazione di fusione.
    • Scenari energetici futuri I Dispositivi per la fusione inerziale sono basati su laser Ne-vetro che hanno energie di 10-15 KJ ma tasso di ripetizione molto basso (1 tiro ogni qualche ora). NIF ha 192 di questi lasers e deposita 3 MJ sul bersaglio. Nei prossimi 2 anni Esperimenti di ignizione a piena potenza. Si stanno sviluppando laser pompati a diodi che hanno frequenza elevata. Operativi per fusione tra 10-15 anni circa. Laser Ne per NIF
    • Scenari energetici futuri • Programma giapponese per fusione inerziale
    • Scenari energetici futuri Programmi in Europa LMJ Laser Megajoule esperimento militare francese, come NIF PETAL Esperimento civile francese per la fast ignition HIPER Progetto di esperimento UE per fast ignition PETAL HIPER
    • Scenari energetici futuri Italia Partecipa ad ITER e parteciperà ad HIPER Fusione magnetica: due macchine toroidali a Frascati e Padova Studi su fast ignition con il laser FLAME ora istallato aFrascati. Impegno non confrontabile con Francia, Germania, UK. La ricerca in Italia non è considerata strategica.
    • Scenari energetici futuri Il progetto PROMETHEUS Struttura di ricerca con un laser di potenza nel laboratorioMontecuccolino della Un. Di Bologna che ospitava un reattore. Protoni per la terapia oncologica e ricerche sulla ignizione rapida Laboratorio di Montecuccolino
    • Scenari energetici futuri AD ASTRA Energia abbondante e pulita è condizione per la democrazia evitando il ritorno ad antiche schiavitù. Apre anche le porte verso altri mondi altra condizione per il progresso dell’umanità