Petali Nel Vento Poetyca

22,422
-1

Published on

poetyca’s poems

Published in: Education
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
22,422
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
13
Actions
Shares
0
Downloads
8
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Petali Nel Vento Poetyca

  1. 1. Petali nel vento Poetyca ( Daniela Durante ) COLLANA ‘’ Poesie ‘’ Edizioni d’Autore Raccontare.com Queste opere sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.
  2. 2. Petali nel vento di Daniela Durante - Poetyca Copyright © 2006 Raccontare / Daniela Durante ( Poetyca ) Tutti i diritti riservati, è vietata la riproduzione anche parziale dell’opera Collana ‘’ Poesie ‘’ – www.raccontare.com Codice PO00020063 -2-
  3. 3. Poetyca ( Daniela Durante ) Petali nel vento COLLANA ‘’ Poesie ‘’ Edizioni d’Autore Raccontare.com -3-
  4. 4. Petali nel vento di Poetyca ( Daniela Durante ) Copyright © 2006 Raccontare / Daniela Durante - Poetyca Tutti i diritti riservati, è vietata la riproduzione anche parziale dell’opera Collana Poesie – www.raccontare.com Codice PO00020063 Queste opere sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons. 4
  5. 5. 5
  6. 6. Agorà frementi Quando la vita si rinnova e cerca appagamenti cerca di colmare silenti lacune di passi trascinati in ombra tutto diviene disvelato valore tutto è insaziabile vigore che sappia incidere il senso di ferite mai abrase dall'anima ...Ed è allora che respira l'alba in agorà frementi 6
  7. 7. Parte di te Dolce canto specchio del cielo in punta di ciglia regali perle per far dono di te per essere cuore in aperto cammino e sentiero di vita che dipinge bagliori di luna su fremiti lievi d'un'anima che rincorre il suo spazio perduto Stille lucenti donate per chi non vede nulla e non comprende ma è parte di te 7
  8. 8. Non solo illusione Ed è vita in sospeso tra sapore agrodolce di tempo perduto Cercate immagini che non siano solo color illusione Tra pieghe di sogni infranti dal dolore mentre ti stingi al nulla ...e continui a lottare 8
  9. 9. Dentro il tuo sguardo Quando i tuoi occhi non vedono le luci all'orizzonte perché sono troppe le ombre che confondono quando è una lacrima a lavare il tuo sguardo stanco e sai che il tuo viso conosce altre emozioni legate ad una promessa di luce ad una vittoria sul cuore per la giustizia e la libertà che cercavi contro ogni ingiustizia Tu ascolta nel silenzio tu sai che non siedi in attesa senza risposte sai che sono annullate le distanze per quella carezza che leggera si posa sulla tua spalla per quelle lacrime asciugate dalla brezza che di te ha cura Tu sai che anche se lontano esiste chi ti ascolta ed abbatte tutte le distanza Sorelle nell'anima luce di speranza per la bellezza di un istante che tutto colora e racchiude la forza per il tuo cuore... Senza parole Nel tuo viso si ridipinge il colore che rende la vita oltre le barriere oltre ogni tempo.... Per sempre dentro il tuo sguardo 9
  10. 10. Intensità e visione Bambù dal vento piegato intona un canto che in armoniche danze raccoglie il pallore della luna Sulle acque della placida attesa è vita che trasmette il soffio d'un malinconico attimo oltre il confine del silenzio Sentieri sgretolano il tempo e riportano alla memoria ologrammi che seguono il respiro - immaginarie figure - che avvolgono la notte Saraswati si racconta e quattro ottave sono dono che vibra nell'anima in intensità e visione senza più domande ** In India, dove l'arte della musica si è sviluppata al punto di divenire una scienza, ci sono migliaia di scale, chiamate Raga, che mirano ad avere particolari effetti sulle emozioni. La scala che nasce dalle serie armoniche delle prime quattro ottave è conosciuta come "Raga Saraswati". È chiamata con il nome della Dea indiana della musica e della scienza, Saraswati. 10
  11. 11. Macchie Queste macchie d'inchiostro hanno sostituito lacrime dei giorni trascorsi dentro ingiallite pagine E volevo catturare il vento sparpagliando i pensieri nelle corse di ieri per farmi scudo di mille ideali Non ho mai bucato le nuvole con le unghie che graffiano volevano stracciare i ricordi e le conficcavo nel palmo Cercavo sempre le ragioni a tutto per mettere in sordina la rabbia esplosioni dal niente ma non dormiva l'orgoglio Silenzi mi vedevano non rispondere a nulla e trattenere i pensieri importanti che valevano sempre meno per altri Solo sbadigli a trattenere la noia di passi nati già stanchi ricerche di polvere in occhi distanti Corse veloci dei giorni trascorsi a cercare ogni minimo frammento per ricomporre pezzi cangianti e restituire colore ad asfittiche voci Passate tempeste che bagnano solo ricordi e costruiscono su rocce la voglia di credere ancora Perché anche le ferite nascoste nell’anima come macchie incrostate respirano voglia di sperare E guardando l’orizzonte tra i gabbiani in volo saprai assaporare tutte le nuove giornate di sole 11
  12. 12. Vibrazioni e canti Un luogo che è istinto e primordio di archetipo e mistero per chi oltrepassa il confine in ascolto di vibranti estremi E diviene abbandono di lacci che trattengono – con la ragione- per essere di passione l’anfora che il Tutto contiene Note che espandono ritrovate melodie incise e rapite dal ratto dell’oblio solfeggi euforici in canti nascenti per ormeggiare il vuoto di un pensiero ingombrante Passi di danza nell’ascolto di ritrovati suoni espansi nel silenzio tra luce e colori Solo vita prende ora forma nel tuffo dell’anima in un vivido sogno che accarezza i sospiri dell’universo Solo Amore disegna i contorni che suggeriscono vibrazioni e canti 12
  13. 13. Sii uomo Continua a danzare ed apri il pugno per far scorrere ferite antiche al ritmo arcaico del cuore dove tutto s'incide e non fa rumore tamburellare silente che s'impenna e segna percorsi e tappe oltre la memoria Continua ad essere giglio nel campo che si riveste di nuova speranza candido manto rinnova l'anima e si consegna alla vittoria Sii uomo che sogna e realizza il suo sentire schiodando radici ad ogni timore - Oggi è festa! Lo segna il tempo senza lancette - La vita ritorna e tutto ridesta 13
  14. 14. Passerà domani Consunta speranza a raccontare il tempo con colori vecchi su volti nuovi mentre un battito di ciglia fa scivolare una lacrima incastrata dal silenzio di ieri - tutto è in offerta - e scivola lenta la vita senza rumore Il pugno stretto al cuore conteneva una rosa di seta ormai sbiadita ornamento fuorimoda per i capelli di allora sul sorriso fanciullo è troppo presto ora per ricordare il sogno Scarpette da ballo che scivolavano lievi sul pavimento di legno come piccole ali - ballerina evanescente - che respira memorie e tra nuvole dipinge colori che resteranno scolpiti anche domani 14
  15. 15. Partecipazione Ed è muta partecipazione quella del cuore che vive con la natura, la raccoglie in grembo al sentire Non tutti sanno vedere oltre e credono sia poca cosa come forza inanimata da sfruttare e ghermire Sono lacrime a brillare sotto il raggio di sole che al tramonto si racconta perchè sia voce della tua anima 15
  16. 16. Rimembranze Un silenzio che si racconta, rimescola ricordi del passato e cerca la ragione delle cose; proprio quando era l'impulso a dare la direzione di ogni azione. Il percorso a ritroso che respira, rincorre quel che si raccoglie, quando era il sentire delle viscere a portare quella forza oltre ogni pacata ragionevolezza. Ed ora che nulla rimane, le ali del sogno sono bruciate, è solo memoria che s'incide per accarezzare con tenerezza il tempo che ci ha nutrito. Erano attimi vivi eppure. pieni di quella gioia che ora sembra morire; era quel che è stato nel cuore e che la speranza ancora, se vorrai, potrà restituire. 16
  17. 17. Proiezione Si assottigliano i confini e nella notte è la proiezione; il contenitore che spazia e raccoglie. Unità di forze che si racchiude in un silenzio denso di significati. Eppure potere è nel saper offrire, come rugiada del mattino, la goccia che, morendo, è dono anche per chi non lo comprende. Nulla ci appartiene ma siamo interconessi; filo sottile che porta presenza; oltre ogni confine - vita che si protende. 17
  18. 18. Oltre il silenzio, l'attesa Anche il silenzio, l'attesa di parole, è capacità di disegnare quel che nel cuore preme ed incoraggia. Una forza che non fa piegare di fronte all'inevitabile inciampare tra ostacoli che la vita ci offre. Leggo in cielo opportunità che sospinga a credere, ancora a quel che ricama il soffio d'amore; senza più domande, ma la mia voglia di una presenza che abbia volto. Una mano si stringe nel buio e si crede ancora alla capacità di poter continuare, perchè l'ingiustizia non abbia spazio e non ferisca l'anima che... ...non sa capire. 18
  19. 19. Ali per te Ali forti per te, per assaporare i giorni nelle pause del cuore Ali che sappiano cedere aliti al coraggio oltre le nubi ed il timore Ali che non si piegheranno al dispetto del vento che beffardo ti scuote Ali bambine che saprai colorare nel silenzio della mente Ali ricucite alla veemenza dell'anima che bussa alla tua porta Ali che la vita ti dona e nella gratitudine saranno tacita sfida Raccogli il silenzio ed asciuga la lacrima che diviene iride d'amore 19
  20. 20. Oltre tante parole Un incontro di esseri corpi e gesti vicini chiudono la porta al tempo: Respiri che si fondono a disegnare l'estasi in aurora ed in sogni Con emozione a cingere la nostra vita insieme oltre tante parole 20
  21. 21. Viaggio e miraggio Un viaggio tra eco lontane chiosare di immagini in mistica nostalgia Dove suono e visione siano forza che incida il cuore al disegno senza tempo - miraggio che cattura - tra aliti di vita e notte Al confondersi di pioggia - odore di lacrime e speranza - che non sfugga e sfiora l'anima Respiro rinnova l'estasi in un muto sentire cattura e colora l'attimo eterno tra pieghe amare e sorriso 21
  22. 22. Tutto ha senso Sono paure che tengono prigioniere arcaiche verità e frammenti di luce Raccontarsi consolazioni al tremore interno del tempo con occhi socchiusi Al cinabro sospinto d'un sogno - fratture immutabili e silenti - penetrano e sottraggono vita Soffio lacustre di luna per riflessi argentei tracima attese e frullio d'ali Araba fenice risorge ancora e tutto ha senso 22
  23. 23. Perché è vita L’ hai accanto in impercettibile palpito e si staglia come istante nelle pieghe della tua anima : Luce che raccoglie vita e si estende oltre l’imbrunire di pensieri fermi che non dispiegano colori Lo respiri nel mutare d’emozioni Nel profumo d’estasi Se accarezzi voli e lo avverti senza confine cercare ancora come polvere nel sole la tua coscienza Nel vibrare d’infinito perché è soffio E non lo contieni ma con te resta Perché è vita 23
  24. 24. Nuovi voli Ed è liberta e purezza che respiro attraverso le tue parole : dolce forza che avvolge e non potrà mai fare male Sono sogni che prendono vita tra tremiti lievi d'emozione è solo culla che sospinge a nuovi voli 24
  25. 25. Oltre il silenzio E tutto tu puoi se lo immagini soltanto perchè si sollevi il velo che nasconde agli occhi solo fantasie che contornano il tuo fantasticar del sogno Tutto dipinge petali d'istanti che non svaniscono e portano immagini oltre il silenzio 25
  26. 26. Note biografiche Daniela Durante, in arte Poetyca, è nata a Roma e risiede a Reggio Calabria dall’età di sei anni. A dodici anni ha scritto il suo primo componimento poetico; sposata, madre di tre figli, sensibile ed osservatrice della natura, ne ama ogni sua espressione; introspettiva e con un innato istinto alla lettura oltre le apparenze, per il dono di una particolare carica empatica naviga da sei anni in rete dove si confronta nella grafica, la poesia e la spiritualità; iscritta in vari luoghi per confrontarsi in forma costruttiva; ha studiato psicologia ed è appassionata di letture spirituali, vicina alla spiritualità orientale dove trae opportunità di tracciare un confronto con il proprio Sè. E' titolare di un sito che gestisce da sola che è contenitore del suo personale percorso che offre agli altri come oggetto di scambio e dono. Ha partecipato nel 2004 a Reggio Calabria, alla prima edizione del concorso di poesia " La Città del sole" organizzata dall'associazione " Athena millennium " conseguendo il primo premio. Non ha registrato pubblicazioni ma ha scritto un notevole numero di poesie suddivise in 16 raccolte che ne delineano il percorso interiore. 26
  27. 27. Petali nel vento di Poetyca ( Daniela Durante ) Copyright © 2006 Raccontare / Daniela Durante - Poetyca Tutti i diritti riservati, è vietata la riproduzione anche parziale dell’opera Collana Poesie – www.raccontare.com Codice PO00020063 Queste opere sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons. 27

×