• Save
Presentazione Tanzania
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Like this? Share it with your network

Share

Presentazione Tanzania

on

  • 990 views

La presentazione del paese da parte degli studenti dell'isituto Cravetta-Marconi di Savigliano durante la manifestazione Children for Africa organizzata da Piccoli Passi Onlus

La presentazione del paese da parte degli studenti dell'isituto Cravetta-Marconi di Savigliano durante la manifestazione Children for Africa organizzata da Piccoli Passi Onlus

Statistics

Views

Total Views
990
Views on SlideShare
989
Embed Views
1

Actions

Likes
1
Downloads
0
Comments
0

1 Embed 1

http://www.piccolipassi.org 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Presentazione Tanzania Presentation Transcript

  • 1. La Tanzania … Una riserva naturale immensa …
  • 2. … La storia …
    • La Tanzania, formalmente Repubblica Unita di Tanzania è uno stato dell'Africa orientale. Confina a Nord con Kenya e Uganda, a ovest con Ruanda, Burundi e Repubblica Democratica del Congo, e a sud con Zambia, Malawi e Mozambico. A est è bagnata dall'Oceano Indiano.Dar es Salaam è la città più grande ed è stata la capitale fino agli anni settanta. Il nome "Tanzania" è un portmanteau creato dalla fusione di "Tanganica" e "Zanzibar"; fu adottato quando i due soggetti si unirono nel 1964. Con 947.300 km², la Tanzania è il 31° paese più grande del mondo.
  • 3.  
  • 4. … Idrografia … Clima …
    • Il punto più rilevante dell'idrografia del Tanzania è il lago Vittoria, sul confine
    • tra Tanzania, Kenya ed Uganda; è il lago più esteso dell’Africa e qui sono
    • identificate le sorgenti del Nilo. A sud-ovest di questo, sul confine con la Repubblica Democratica del Congo, c’è il lago Tanganica.
    La Tanzania ha un clima tropicale. Negli altipiani le temperature variano tra i 10 e i 20° C. rispettivamente durante le stagioni fredde e calde. La parte restante del paese presenta temperature che raramente scendono sotto i 20° C. Il periodo più caldo va da novembre a febbraio (25-31° C.), mentre il periodo più freddo si verifica tra maggio e agosto (15-20° C.). Il clima è fresco nelle regioni di alta montagna.
  • 5. LA POPOLAZIONE
  • 6. … La demografia … Nel 2006 la popolazione stimata era di circa 38.329.000 abitanti, con un tasso di crescita annuo intorno al 2 per cento. La distribuzione della popolazione è molto eterogenea con densità variabili dal 1 persona per km quadrata nelle regioni aride, a 51 per km quadrato sugli altopiani umidi, fino ai 134 per km quadrato dell’ isola Zanzibar l’80% della popolazione è rurale. La popolazione è costituita da più di 120 differenti etnie. La maggior parte dei tanzaniani, tra cui ad esempio i grandi gruppi etnici dei Sukuma e dei Nyamwezi, sono popoli bambu. Tra i popoli nilotici si includono i nomadi Maasai. La popolazione comprende anche arabi, indiani, pakistani, e piccole comunità europee e cinesi. Nel 1994, la comunità asiatica ammontava a 50.000 abitanti nella Tanzania. Essa è afflitta dall’epidemia dell’ AIDS. I dati ufficiali indicano il 7 % della popolazione adulta, con una forte penetrazione nella classe d’età tra i 20 e i 34 anni.
  • 7. … Religioni …
    • A livello religioso, secondo i dati CIA, i cristiani costituiscono ormai il 35 % della popolazione, seguiti dai Musulmani (35%) e dai seguaci delle religioni tradizionali (ridotti al 30%). A Zanzibar prevalgono invece nettamente i Musulmani (99%), seguiti dai Cristiani (1%).
  • 8. … Etnie …
    • La maggioranza degli abitanti appartiene a etnie di ceppo bantu, come sukuma, nyamwezi, hehe, ecc … Fra le etnie nilotiche si trovano i nomadi masai e i luo; entrambi i gruppi sono presenti numerosi nel confinante Kenya. Gruppi che parlano lingue cuscitiche risiedono specialmente nella Regione del Manyara.
    Ogni gruppo etnico ha la propria lingua ma la lingua nazionale è lo Swahili, una lingua di origine Bantu con forti influenze arabe. I residenti non africani della terraferma e di Zanzibar costituiscono l'1% della popolazione e sono costituiti soprattutto da indopakistani, arabi ed europei.
  • 9.
    • Dar es Salaam(2.336.055 abitanti; 2.850.000 l'agglomerato urbano) è situata sulla costa dell'Oceano Indiano di fronte all'isola di Zanzibar. È capoluogo della regione di Pwani e costituisce anche una piccola regione omonima. Dar es Salaam è il principale porto della Nazione e un importante nodo ferroviario collegata da un oleodotto a Ndola è servita da un buon aeroporto internazionale ed è anche il maggior centro industriale del Paese. La città fu fondata nel 1862 dal sultano di Zanzibar che le diede il nome attuale. Nel 1896 sostituì Bagamoyo come capitale dell'Africa Orientale Tedesca passando poi sotto l'amministrazione inglese nel 1916.
    … Le Città principali …
  • 10.  
  • 11. ... La politica …
    • Dal 1977 il Paese è stato retto dal partito unico Chama cha Mapinduzi , guidato dal "padre della patria" Julius Nyerere. Il movimento era di ispirazione socialista e nacque dalla fusione dei fronti di liberazione nazionali del Tanganika e di Zanzibar. Il CCM vinse le elezioni e il 23 novembre 1995 insediò Benjamin Mkapa alla carica di Presidente della Repubblica il Presidente venne riconfermato nel 2000.
  • 12. ..Economia..
    • La Tanzania è uno dei Paesi più poveri del mondo. Il reddito annuo pro capite è di circa 220$. Il 60% della popolazione è privo dell'elettricità e il 40% dell'acqua potabile. Il 60% della popolazione sopravvive con meno di 2 $ al giorno. Negli ultimi anni si è tuttavia registrata una crescita contenuta ma costante permessa dalla stabilità politica. L'economia dipende in gran parte dall'agricoltura.
  • 13. … Parchi nazionali …
    • Fra le riserve naturali più celebri della Tanzania si contano il Serengeti National Park, la riserva naturale di Ngorongoro, il Tarangire National Park, il Lake Manyara National Park, la riserva del Selous, il Kilimanjaro National Park il Ruaha National Park e il Mikumi National Park.
  • 14.  
  • 15. … L’Arte figurativa …
    • Come in tutta l'Africa subsahariana, in Tanzania le arti figurative sono tradizionalmente legate alla decorazione artistica di oggetti di uso concreto, sia esso pratico (per esempio oggetti di arredamento e indumenti) o rituale (per esempio maschere). Anche rispetto alle arti figurative esiste una netta distinzione fra la cultura swahili, che anche in questo ambito attinge alla tradizione araba e mediorientale, e quella dell'entroterra, più vicina alle cultura bantu del resto dell'Africa sudorientale.
  • 16. .. Sport ..
    • Il calcio è ampiamente lo sport più popolare e giocato del paese. Il basket è giocato soprattutto nell'esercito e nelle scuole. Il primo tanzaniano ad aver giocato nell'NBA è stato Hasheem Thabeet per i Memphis Grizzlies.
  • 17. .. LE ZEBRE .. .. LE SCIMMIE .. .. GLI ELEFANTI .. .. RANA ARBOTICOLA LEPTOPELIS ..
  • 18.
    • In Tanzania, sono stati scoperti 17 nuove specie di animali.
    • … Ecco allora alcune delle specie animali trovate da Michele Menegon nella foresta della Tanzania, tra vecchie e nuove conoscenze:
  • 19.
    • Il Turaco , e’ uno dei tanti uccelli frugivori che si possono incontrare .
  • 20.
    • Rana Callulina
  • 21.
    • Il Philothamnus punctatus e’ un predatore diurno che con i suoi occhi enormi intercetta la preda anche tra gli alberi più fitti.
  • 22.
    • Il camaleonte Chamaeleo deremensis .
  • 23. … Molte persone hanno bisogno in questo paese … NOI POSSIAMO AIUTARLI !
  • 24.
    • Presentazione di
    • Cinzia Bellora
    • &
    • Annamaria Aleccia
    • della 2°B/At
    • “ I.I.S. Cravetta Marconi ”