Sostegno allo start up di microimprese di nuova costituzioneSostegno allo start up di microimprese di nuova costituzione
r...
Start upStart up
Start up è l’incentivo che può segnare la svolta nella vita di chi,
tra i giovani, le donne, i disoccupat...
MicroimpresaMicroimpresa
Ai fini del Regolamento Regionale del 21 Novembre 2008, n. 25
si applica la seguente definizione:...
Soggetti beneficiari – imprese inattiveSoggetti beneficiari – imprese inattive
Microimprese inattive al momento della pres...
Soggetti beneficiari – imprese attive “Principi Attivi”Soggetti beneficiari – imprese attive “Principi Attivi”
Possono pre...
Soggetti beneficiari – microimpreseSoggetti beneficiari – microimprese
Le microimprese potranno essere organizzate nelle s...
Soggetti beneficiari – requisitiSoggetti beneficiari – requisiti
Le microimprese che possono presentare domanda di agevola...
Soggetti beneficiari – requisitiSoggetti beneficiari – requisiti
Non sono considerate persone prive di un posto di lavoro:...
Soggetti beneficiari – requisitiSoggetti beneficiari – requisiti
Nell’atto costitutivo delle imprese costitute in forma di...
Campo di applicazione - settoriCampo di applicazione - settori
Sono ammissibili gli investimenti riguardanti i settori di ...
Campo di applicazione – continuità di impresaCampo di applicazione – continuità di impresa
Le istanze di accesso devono ri...
Campo di applicazione – passaggio generazionaleCampo di applicazione – passaggio generazionale
Potranno beneficiare delle ...
Campo di applicazione – passaggio generazionaleCampo di applicazione – passaggio generazionale
Dovrà essere perfezionato u...
Campo di applicazione – passaggio generazionaleCampo di applicazione – passaggio generazionale
Non possono partecipare all...
Intensità d’aiutoIntensità d’aiuto
investimenti iniziali e spese ammissibiliinvestimenti iniziali e spese ammissibili
I co...
Intensità d’aiutoIntensità d’aiuto
investimenti iniziali e spese ammissibiliinvestimenti iniziali e spese ammissibili
L’ac...
Intensità d’aiutoIntensità d’aiuto
investimenti iniziali e spese ammissibiliinvestimenti iniziali e spese ammissibili
Non ...
Intensità d’aiutoIntensità d’aiuto
investimenti in conto esercizio e spese ammissibiliinvestimenti in conto esercizio e sp...
Intensità d’aiutoIntensità d’aiuto
investimenti in conto esercizio e spese ammissibiliinvestimenti in conto esercizio e sp...
Intensità d’aiutoIntensità d’aiuto
investimenti in conto esercizio e spese ammissibiliinvestimenti in conto esercizio e sp...
Valutazione della domanda di agevolazioneValutazione della domanda di agevolazione
L’esame istruttorio cui vengono sottopo...
Esecuzione del programma di investimentiEsecuzione del programma di investimenti
• I programmi di investimento non devono ...
Erogazione del contributo in conto investimentiErogazione del contributo in conto investimenti
Le agevolazioni potranno es...
Erogazione del contributo in conto esercizioErogazione del contributo in conto esercizio
Le agevolazioni potranno essere r...
Obbligo del beneficiario e clausola socialeObbligo del beneficiario e clausola sociale
• I beneficiari sono tenuti all’app...
infoinfo
Per maggiori informazioni è possibile scaricare direttamente il bando Start up
ed il Regolamento regionale n. 25,...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Presentazione Start up

1,997

Published on

Published in: News & Politics, Business
0 Comments
2 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
1,997
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
4
Actions
Shares
0
Downloads
26
Comments
0
Likes
2
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Presentazione Start up

  1. 1. Sostegno allo start up di microimprese di nuova costituzioneSostegno allo start up di microimprese di nuova costituzione realizzate da soggetti svantaggiatirealizzate da soggetti svantaggiati INVESTIAMO NEL VOSTRO FUTUROINVESTIAMO NEL VOSTRO FUTURO Campus Imprese Europee Servizi alle Imprese Giovani Democratici di Massafra gdmassafra@gmail.com
  2. 2. Start upStart up Start up è l’incentivo che può segnare la svolta nella vita di chi, tra i giovani, le donne, i disoccupati, i lavoratori in procinto di perdere il posto, i cassaintegrati, i ragazzi di “Bollenti Spiriti”, abbia voglia di mettersi in proprio aprendo una piccola impresa. L'Avviso, che ha una dotazione di 43milioni in tutto (16 già utilizzati per la prima fase, 27 a disposizione di questa) mette a disposizione a fondo perduto fino a 400mila euro per ogni microimpresa Dott. Giuseppe Fontana Campus Imprese Europee Servizi alle Imprese
  3. 3. MicroimpresaMicroimpresa Ai fini del Regolamento Regionale del 21 Novembre 2008, n. 25 si applica la seguente definizione: “Imprese che occupano meno di 10 persone e realizzano un fatturato annuo, oppure un totale di bilancio annuo, non superiori a 2 milioni di EUR.” Dott. Giuseppe Fontana Campus Imprese Europee Servizi alle Imprese
  4. 4. Soggetti beneficiari – imprese inattiveSoggetti beneficiari – imprese inattive Microimprese inattive al momento della presentazione della domanda di concessione delle agevolazioni: Impresa inattiva: “Impresa che non abbia emesso fatture attive o abbia percepito corrispettivi” (art. 3 lett. C, Reg. 25). Le imprese non costitute dovranno costituirsi entro 60 giorni dal ricevimento della comunicazione di ammissibilità della domanda, pena la decadenza della stessa. Dott. Giuseppe Fontana Campus Imprese Europee Servizi alle Imprese
  5. 5. Soggetti beneficiari – imprese attive “Principi Attivi”Soggetti beneficiari – imprese attive “Principi Attivi” Possono presentare domanda di concessione delle agevolazione anche le imprese costituite in forma di società, anche attive, che abbiano ottenuto dalla Regione Puglia l’approvazione del programma di attività nell’ambito dell’iniziativa “Principi Attivi – Giovani idee per una Puglia migliore”. Dott. Giuseppe Fontana Campus Imprese Europee Servizi alle Imprese
  6. 6. Soggetti beneficiari – microimpreseSoggetti beneficiari – microimprese Le microimprese potranno essere organizzate nelle seguenti forme giuridiche: a) ditta individuale; b) società in nome collettivo; c) società in accomandita semplice; d) società a responsabilità limitata; e) società a responsabilità limitata unipersonale; f) piccole società cooperative. Dott. Giuseppe Fontana Campus Imprese Europee Servizi alle Imprese
  7. 7. Soggetti beneficiari – requisitiSoggetti beneficiari – requisiti Le microimprese che possono presentare domanda di agevolazione per investimenti devono essere partecipate per almeno la maggioranza, sia del capitale che dei soci, da persone che alla data di presentazione delle domanda di ammissione appartengano alle seguenti categorie: •giovani con età tra 18 anni e 25 anni •soggetti con età tra 26 anni e 35 anni che non abbiano ancora ottenuto il primo •impiego retribuito regolarmente; •soggetti fino a 35 anni di età che nell’ultimo biennio a partire dalla data di presentazione della domanda abbiano completato percorsi formativi, coerenti con l’attività imprenditoriale da intraprendere, finanziati e/o autorizzati dal sistema pubblico della formazione professionale; •persone di età tra 45 anni e 55 anni prive di un posto di lavoro o in procinto di perderlo; •disoccupati di lungo periodo, ossia persone senza lavoro per 12 dei 16 mesi precedenti, o per 6 degli 8 mesi precedenti nel caso di persone di meno di 25 anni; •donne di età superiore a 18 anni. Dott. Giuseppe Fontana Campus Imprese Europee Servizi alle Imprese
  8. 8. Soggetti beneficiari – requisitiSoggetti beneficiari – requisiti Non sono considerate persone prive di un posto di lavoro: 1. i titolari di contratti di lavoro dipendente a tempo determinato e indeterminato ed anche a tempo parziale; 2. i titolari di partita IVA; 3. gli imprenditori e i familiari coadiutori di imprenditori, anche con imprese inattive; Nel caso in cui i soggetti aventi diritto risultino essere occupati al momento della presentazione della domanda dovranno dimostrare di aver cessato qualsiasi rapporto di lavoro entro 60 giorni dal ricevimento della comunicazione di ammissibilità, pena la decadenza della domanda Dott. Giuseppe Fontana Campus Imprese Europee Servizi alle Imprese
  9. 9. Soggetti beneficiari – requisitiSoggetti beneficiari – requisiti Nell’atto costitutivo delle imprese costitute in forma di società dovrà essere inserita una clausola che non consente atti di trasferimento di quote di partecipazione societaria che facciano venire meno i requisiti previsti precedentemente. Periodo di vigenza: 6 anni a partire dalla data di concessione delle agevolazioni Dott. Giuseppe Fontana Campus Imprese Europee Servizi alle Imprese
  10. 10. Campo di applicazione - settoriCampo di applicazione - settori Sono ammissibili gli investimenti riguardanti i settori di cui all’allegato A del Regolamento. Ai sensi del regolamento sono esclusi i settori: a)pesca e acquacoltura; b)costruzione navale; c)industria carbonifera; d)siderurgia; e)fibre sintetiche; f)attività connesse con la produzione primaria (agricoltura e allevamento) dei prodotti di cui all’allegato I del Trattato. Dott. Giuseppe Fontana Campus Imprese Europee Servizi alle Imprese
  11. 11. Campo di applicazione – continuità di impresaCampo di applicazione – continuità di impresa Le istanze di accesso devono riguardare progetti finalizzati alla nascita di nuove imprese. Pertanto non saranno ritenute ammissibili domande relative ad iniziative che siano di fatto in continuità operativa e gestionale o che si configurino come rilevamento o ampliamento di imprese preesistenti. Dott. Giuseppe Fontana Campus Imprese Europee Servizi alle Imprese
  12. 12. Campo di applicazione – passaggio generazionaleCampo di applicazione – passaggio generazionale Potranno beneficiare delle agevolazioni anche le imprese di nuova costituzione partecipate e amministrate da parenti e affini, entro il 2° grado, di imprenditore artigiano che operi in uno dei settori di cui all’allegato A del Regolamento, con codice di attività non superiore al 45.40.3. Le imprese devono essere comunque partecipate per la maggioranza da soggetti aventi i requisiti elencati precedentemente. Dott. Giuseppe Fontana Campus Imprese Europee Servizi alle Imprese
  13. 13. Campo di applicazione – passaggio generazionaleCampo di applicazione – passaggio generazionale Dovrà essere perfezionato un atto di cessione (anche gratuito) dell’intera azienda artigiana esistente. Qualora l’atto non sia stato stipulato all’atto di presentazione della domanda, questo dovrà perfezionarsi entro 60 giorni dal ricevimento della comunicazione di ammissibilità della domanda, pena la decadenza della stessa. Nessuno dei beni materiali o immateriali dell’operazione di acquisizione potrà essere ammesso ad agevolazione. La nuova imprese dovrà presentare un programma di investimenti nella medesima divisione ISTAT dell’impresa artigiana cedente, e comunque in uno dei settori ammissibili. Dott. Giuseppe Fontana Campus Imprese Europee Servizi alle Imprese
  14. 14. Campo di applicazione – passaggio generazionaleCampo di applicazione – passaggio generazionale Non possono partecipare alla compagine della nuova impresa richiedente le agevolazione né il titolare, né alcun amministratore dell’impresa cedente. I soci dell’impresa richiedente le agevolazioni non devono, nei mesi antecedenti la presentazione della domanda, essere stati titolari di partecipazioni nell’azienda cedente. Dott. Giuseppe Fontana Campus Imprese Europee Servizi alle Imprese
  15. 15. Intensità d’aiutoIntensità d’aiuto investimenti iniziali e spese ammissibiliinvestimenti iniziali e spese ammissibili I contributi agli investimenti in conto impianti sono calcolati in misura pari al 50% delle spese ammissibili e, comunque, non superiori a Euro 150.000,00. Sono ammissibili le spese per: •acquisto del suolo aziendale e sue sistemazioni •opere murarie e assimilate; •infrastrutture specifiche aziendali; •acquisto di macchinari, impianti e attrezzature varie, nuovi di fabbrica, nonché i mezzi mobili strettamente necessari al ciclo di produzione o per il trasporto in conservazione condizionata dei prodotti, purché dimensionati all’effettiva produzione, identificabili singolarmente ed a servizio esclusivo dell’unità produttiva oggetto delle agevolazioni; •acquisto di programmi informatici commisurati alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa; •trasferimenti di tecnologia mediante l’acquisto di diritti di brevetto e licenze, connessi alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa. Dott. Giuseppe Fontana Campus Imprese Europee Servizi alle Imprese
  16. 16. Intensità d’aiutoIntensità d’aiuto investimenti iniziali e spese ammissibiliinvestimenti iniziali e spese ammissibili L’acquisto di immobili e le spese per opere murarie (compresi gli impianti elettrici, termo-idraulici, di condizionamento e climatizzazione, telefonici e telematici, di produzione di energia) sono complessivamente ammissibili entro il limite del 30% dell’investimento in altri attivi materiali. L’acquisto del suolo aziendale e sue sistemazioni è ammissibile, in caso di nuova costruzione, entro il limite del 10% dell’investimento in altri attivi materiali. I beni acquistati e richiesti ad agevolazione devono essere nuovi di fabbrica. Le spese di progettazione ingegneristica e di direzione lavori sono ammissibili nel limite del 5% dell’investimento. Dott. Giuseppe Fontana Campus Imprese Europee Servizi alle Imprese
  17. 17. Intensità d’aiutoIntensità d’aiuto investimenti iniziali e spese ammissibiliinvestimenti iniziali e spese ammissibili Non sono, comunque, ammissibili: a) le spese notarili e quelle relative a imposte e tasse; b) le spese relative all’acquisto di scorte; c) i titoli di spesa regolati in contanti; d) le spese di pura sostituzione; e) le spese di funzionamento in generale; f) le spese in leasing; g) le spese per personalizzazione di programmi informatici e/o per lo sviluppo ex novo di programmi informatici personalizzati; h) le spese sostenute con commesse interne i) le forniture cosiddette “chiavi in mano”; j) gli acquisti da parenti o affini entro il secondo grado del beneficiario o di uno dei soci dell’impresa beneficiaria anche k) nel caso in cui il rapporto di parentela sussista con un soggetto che rivesta il ruolo di amministratore o socio dell’impresa fornitrice; l) i titoli di spesa nei quali l’importo complessivo dei beni agevolabili sia inferiore a 500,00 euro. Dott. Giuseppe Fontana Campus Imprese Europee Servizi alle Imprese
  18. 18. Intensità d’aiutoIntensità d’aiuto investimenti in conto esercizio e spese ammissibiliinvestimenti in conto esercizio e spese ammissibili L’aiuto in conto esercizio per lo start up sarà erogato in misura pari al 35% delle spese ammissibili sostenute nei primi tre anni dalla costituzione dell'impresa e 25% nelle eventuali annualità successive e, comunque per un importo complessivo non superiore a Euro 250.000,00. Può essere richiesto un contributo non superiore al 10% del totale delle agevolazioni concedibili in conto esercizio, per il primo periodo contributivo intercorrente tra la data di presentazione della domanda e la data di richiesta del saldo delle agevolazioni in conto impianti. Dott. Giuseppe Fontana Campus Imprese Europee Servizi alle Imprese
  19. 19. Intensità d’aiutoIntensità d’aiuto investimenti in conto esercizio e spese ammissibiliinvestimenti in conto esercizio e spese ammissibili Sono costi ammissibili nel limite del 2% dell’investimento ammissibile le spese legali, amministrative e di consulenza esterna direttamente connesse alla costituzione della microimpresa, nonché i costi seguenti, purché siano stati effettivamente sostenuti e pagati nei primi cinque anni dalla costituzione dell’impresa: •interessi sui finanziamenti esterni; •spese di affitto di impianti/apparecchiature di produzione; •energia, acqua, riscaldamento, tasse (diverse dall’IVA e dalle imposte sul reddito d’impresa) e spese amministrative; •ammortamento, spese di affitto di impianti/apparecchiature di produzione e costi salariali, a condizione che gli investimenti relativi o le misure per la creazione di posti di lavoro e per le assunzioni non abbiano beneficiato di altre forme di aiuto. Dott. Giuseppe Fontana Campus Imprese Europee Servizi alle Imprese
  20. 20. Intensità d’aiutoIntensità d’aiuto investimenti in conto esercizio e spese ammissibiliinvestimenti in conto esercizio e spese ammissibili Invece non è possibile ricevere agevolazioni per: • acquisti di scorte; • acquisti di materie prime e merce; • servizi di consulenza; • canoni di locazione per immobili; • costi pubblicitari e promozionali; • utenze telefoniche; • i titoli di spesa nei quali l’importo complessivo dei beni agevolabili sia inferiore a 50,00 euro. Dott. Giuseppe Fontana Campus Imprese Europee Servizi alle Imprese
  21. 21. Valutazione della domanda di agevolazioneValutazione della domanda di agevolazione L’esame istruttorio cui vengono sottoposte le domande presentate si articola in tre fasi: a)una fase preliminare diretta ad accertare la completezza e la conformità formale della documentazione cartacea presentata (fase di esaminabilità); b)una seconda fase che consiste nella verifica della sussistenza dei requisiti di legge e regolamento (fase di accoglibilità); c)una fase successiva (fase di ammissibilità) che consiste nell’esame di merito, durante la quale le domande esaminate con esito positivo in fase di accoglibilità sono sottoposte ad un processo valutativo (colloquio), il quale si articola nell’esame dei dati riportati nello schema di domanda allo scopo di verificare: •la coerenza fra le caratteristiche del proponente e l’idea proposta; •l’esistenza delle condizioni formali e sostanziali per avviare l’iniziativa a partire dal momento della concessione delle agevolazioni; •la validità tecnica, economica e finanziaria dell’iniziativa. Dott. Giuseppe Fontana Campus Imprese Europee Servizi alle Imprese
  22. 22. Esecuzione del programma di investimentiEsecuzione del programma di investimenti • I programmi di investimento non devono essere avviati prima della data di presentazione dell’istanza di accesso alle agevolazioni. Si intende quale data di avvio al programma di investimento quella relativa al primo impegno giuridicamente vincolante avente ad oggetto un ordine di acquisto di impianti, attrezzature, macchinari, e opere murarie. • Tutti i titoli di spesa devono aver data successiva alla comunicazione di ammissibilità. • Contratti preliminari di acquisto di immobili possono avere data antecedente alla comunicazione di ammissibilità, ma posteriore alla data di presentazione dell’istanza. • Il programma di investimenti dovrà essere realizzato dall’impresa entro 12 mesi dal provvedimento di ammissibilità, salvo richiesta di eventuali proroghe motivate. Dott. Giuseppe Fontana Campus Imprese Europee Servizi alle Imprese
  23. 23. Erogazione del contributo in conto investimentiErogazione del contributo in conto investimenti Le agevolazioni potranno essere erogate in tre soluzioni: • Eventuale anticipazione (importo non inferiore al 30% e non superiore al 50%) a fronte di presentazione di fidejussione bancaria o polizza assicurativa dello stesso importo, oppure va richiesta una quota per SAL a fronte di rendicontazione di spese effettuate pari al 30% degli investimenti; • Una quota per SAL a fronte di rendicontazione di spese effettuate pari al 60% degli investimenti; • Una quota a saldo a fronte di presentazione di documentazione atta a dimostrare la realizzazione di tutti gli investimenti previsti e l’avvio dell’attività. Ogni movimento di mezzi finanziari deve essere effettuato attraverso un conto corrente dedicato al progetto. Dott. Giuseppe Fontana Campus Imprese Europee Servizi alle Imprese
  24. 24. Erogazione del contributo in conto esercizioErogazione del contributo in conto esercizio Le agevolazioni potranno essere richiesti entro il terzo mese successivo alla scadenza del periodo per il quale si richiedono i contributi. In caso di sforamento il soggetto beneficiario perderà il diritto di ottenere il contributo per la relativa annualità. Ogni movimento di mezzi finanziari deve essere effettuato attraverso il conto corrente dedicato al progetto. Dott. Giuseppe Fontana Campus Imprese Europee Servizi alle Imprese
  25. 25. Obbligo del beneficiario e clausola socialeObbligo del beneficiario e clausola sociale • I beneficiari sono tenuti all’applicazione della normativa italiana e comunitaria; • Al contrasto dell’occupazione irregolare; • Conservazione e disponibilità della documentazione relativa all’operazione • Rispetto delle procedure di monitoraggio; • Rispetto del cronoprogramma intervento; • Rispetto procedure di rendicontazione periodica e finale; • Rispetto delle norme su ammissibilità delle spese, compatibilità ambientale, pari opportunità; • divieto di doppio finanziamento dell’attività; • Consenso dell’inserimento dell’impresa nell’elenco dei beneficiari dell’aiuto pubblico. Dott. Giuseppe Fontana Campus Imprese Europee Servizi alle Imprese
  26. 26. infoinfo Per maggiori informazioni è possibile scaricare direttamente il bando Start up ed il Regolamento regionale n. 25, del 21 Novembre 2008, dal portale: http://www.sistema.puglia.it Per assistenza tecnica e progettazione: Giuseppe Fontana Campus Imprese Europee C. da Fontana, 6, 74017, Mottola (TA) Tel./fax 0998867727 cell. 3394625232 finanziamenti@ciemottola.it - http://www.ciemottola.it/ Dott. Giuseppe Fontana Campus Imprese Europee Servizi alle Imprese
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×