• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Regolamento regionale - Congresso Pd Campania
 

Regolamento regionale - Congresso Pd Campania

on

  • 554 views

Regolamento per lo svolgimento del congresso Pd Campania e le primarie del 16 febbraio #congressoPdCampania

Regolamento per lo svolgimento del congresso Pd Campania e le primarie del 16 febbraio #congressoPdCampania

Statistics

Views

Total Views
554
Views on SlideShare
495
Embed Views
59

Actions

Likes
0
Downloads
2
Comments
0

7 Embeds 59

https://www.facebook.com 49
http://t.co 5
https://m.facebook.com&_=1390494929948 HTTP 1
https://m.facebook.com 1
https://m.facebook.com&_=1391969889329 HTTP 1
https://m.facebook.com&_=1391970369829 HTTP 1
https://it-it.facebook.com 1
More...

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Regolamento regionale - Congresso Pd Campania Regolamento regionale - Congresso Pd Campania Document Transcript

    • Il presente regolamento integra le norme quadro approvate dalla direzione nazionale Giovedì 16 gennaio 2014 Articolo1 (Convocazione del procedimento elettorale) 1. La data di svolgimento dell’Elezione del Segretario regionale e dell’Assemblea regionale è fissata per il 16 Febbraio; 2. Le Assemblee di circolo per la selezione dei candidati alla carica di Segretario Regionale dovranno svolgersi nel periodo compreso tra il 30 Gennaio e 2 Febbraio 2014 3. La Convenzione Regionale è fissata per Giovedì 5 Febbraio 2014 Articolo 2 (Commissione regionale) La commissione regionale nominata dalla direzione regionale è confermata ed è integrata, all’atto della presentazione delle candidature, da un rappresentante per ogni candidato alla carica di Segretario Regionale. La commissione nello svolgimento dei propri compiti si ispira al principio della massima condivisione. Articolo 3 (Presentazione delle candidature a segretario regionale) In caso di presentazione di un numero di candidati pari ad uno, la commissione regionale fissa le modalità di presentazione di una o piu’ liste per l’elezione dell’assemblea regionale. In caso di presentazione di un numero di candidati non superiore a tre la commissione regionale per il congresso convoca i candidati e, con il loro parere favorevole, può decidere di semplificare il procedimento elettorale svolgendo unicamente le primarie del 16 febbraio.
    • Articolo 4 (Convenzione regionale) La convenzione regionale è composta da 300 delegati eletti su base provinciale per il 50% in base ai voti alle politiche 2013 e per il 50% in base agli iscritti 2013 al PD. Entro il 29 gennaio alle ore 12.00 ogni delegato del candidato Segretario deve presentare una lista non superiore al numero degli eligendi presso i coordinamenti provinciali. Al termine delle operazioni di voto in tutti i circoli si effettua l’assegnazione dei seggi con il metodo stabilito dall’articolo 8 comma 10 del regolamento quadro nazionale. Articolo 5 (Modalità di svolgimento delle riunioni di Circolo per la selezione delle candidature a Segretario regionale 1. Le riunioni di Circolo si svolgono dal 30 Gennaio al 2 Febbraio 2014. 2. In apertura delle riunioni di Circolo, su proposta del segretario del Circolo, viene eletta una Presidenza, che ha il compito di assicurare il corretto svolgimento dei lavori e garantire la presenza di almeno un rappresentante per ciascuna candidatura. 3. In apertura delle riunioni di Circolo vengono presentate le linee politiche collegate ai candidati, assicurando a ciascuna di esse pari opportunità di esposizione, entro un tempo massimo di 10 minuti. 4. Le riunioni di Circolo sono aperte alla partecipazione di elettori e simpatizzanti del Partito Democratico. La Presidenza dell’assemblea, sulla base dei tempi e delle modalità concrete di svolgimento della riunione, valuta la possibilità di dare la parola anche agli elettori e ai simpatizzanti che ne facciano richiesta. 5. La convocazione della riunione deve essere comunicata a tutti gli iscritti al circolo prima del suo svolgimento, e deve indicare il giorno e l’ora di inizio della riunione, il programma dei lavori e l’orario di avvio e di fine delle votazioni, che dovranno durare non meno di una e non più di sei ore consecutive. La votazione avviene assicurando la segretezza e la regolarità del voto. Lo scrutinio è pubblico e viene
    • svolto dalla Presidenza immediatamente dopo la conclusione delle operazioni di voto.e il verbale viene trasmesso al coordinamento provinciale. Articolo 5 (Elezione del Segretario e dell’Assemblea regionale) L’Assemblea regionale è composta da 243 componenti ripartiti per il 50% in ragione dei voti ottenuti dal PD alle politiche del 2013 e per il 50% in ragione della popolazione. I collegi sono cosi definiti: AVELLINO 18 seggi (Collegio unico provinciale) BENEVENTO 12 seggi(Collegio unico provinciale) CASERTA 36 seggi Santa Maria C, 12 seggi Aversa 12 seggi Caserta 12 seggi NAPOLI 126 seggi Giugliano Casoria 24 seggi Nola-Pomigliano- 21 seggi Portici--Ercolano Castellammare di Stabia 27 seggi Pozzuoli 12 seggi Napoli Fuorigrotta _Vomero 21 seggi Napoli Centro Ponticelli 21 seggi SALERNO 51 seggi Nocera 12 seggi Agropoli 12 seggi Battipaglia 15 seggi Salerno 12 seggi
    • Articolo 6 (Proclamazione dei risultati e nomina del Segretario) 1. La Commissione regionale per il Congresso, acquisiti tutti i verbali circoscrizionali, comunica i risultati del voto e convoca la prima riunione dell’Assemblea regionale entro i successivi 10 giorni. 2. L’Assemblea regionale proclama eletto alla carica di Segretario il candidato che,abbia riportato la maggioranza assoluta dei membri dell’Assemblea regionale . 3. Qualora nessun candidato abbia riportato tale maggioranza assoluta si procede,nella prima seduta, al ballottaggio a scrutinio segreto tra i due candidati collegati al maggior numero di componenti l’Assemblea e proclama eletto Segretario il candidato che ha ricevuto il maggior numero di voti validamente espressi. 4. L’Assemblea regionale , sotto la presidenza provvisoria della Commissione regionale per il Congresso, elegge il proprio Presidente. Le modalità di presentazione delle candidature alla carica di Presidente dell’Assemblea Nazionale e le relative modalità di voto, vengono proposte dalla Commissione regionale e approvate dall’Assemblea. Articolo 7 (Le garanzie) 1. La Commissione regionale per il Congresso provvede a disciplinare, con relative delibere, la diffusione più ampia possibile delle linee politico-programmatiche presentate dai candidati alla carica di Segretario e, allo scopo di garantire pari opportunità tra i candidati. 2. Sulla base di quanto previsto dalle norme di cui agli articoli che disciplinano la campagna elettorale, stabilite dalla Commissione nazionale di Garanzia a norma dell’art.41 dello Statuto per le elezioni dell’8 dicembre 2013, lo svolgimento della campagna elettorale deve essere improntato alla massima sobrietà, trasparenza, rispetto dell’ambiente, così come previsto al punto 3, lettera d del Codice Etico.
    • Articolo 8 (Contenimento dei costi e mezzi di propaganda) 1. Al fine di contenere i relativi costi non è in ogni caso ammessa, da parte dei candidati o della lista che li sostiene, la pubblicazione a pagamento di messaggi pubblicitari o di propaganda personale sui mezzi di comunicazione radiotelevisivi, telematici, giornali riviste o altri organi di stampa e comunicazione. 2. E’ consentito rendere pubblici e diffondere, attraverso manifesti o mezzi di informazione a diffusione regionale o locale, annunci a dibattiti, tavole rotonde, conferenze, o altri interventi di singoli candidati. 3. E’ ammessa l’affissione in luoghi pubblici di manifesti che non superino i cm 100x140 diretti a promuovere la candidatura o le iniziative purché negli spazi e con le modalità previste dalla normativa vigente. Articolo 9 (Limiti di spesa e rendiconti) 1.Le spese della campagna elettorale di ciascun candidato non possono superare l’importo di 15mila euro per i candidati alla carica di Segretario Regionale. Entro il 3 marzo 2014 i candidati a Segretario regionale trasmettono alla Commissione regionale di garanzia , personalmente o tramite il proprio mandatario, il rendiconto relativo ai contributi e ai servizi ricevuti, alle spese sostenute ed agli impegni assunti nel periodo intercorrente dalla presentazione e accettazione della loro candidatura sino al 19 febbraio 2014. I suddetti rendiconti debbono evidenziare anche i nominativi delle persone fisiche e giuridiche che hanno erogato contributi di importo superiore a 2mila euro a favore del candidato. 2. La Commissione regionale per il Congresso pubblica entro il 5 Marzo il rendiconto delle spese sostenute per il procedimento elettorale, delle entrate derivanti dal contributo degli elettori. Le risorse finanziarie, al netto delle spese, sono destinate ai circoli territoriali.
    • Articolo 10 (Segnalazioni, ricorsi e misure sanzionatorie) 1. Eventuali segnalazioni o contestazioni sulla regolarità del percorso e vanno rivolte entro 24 ore dal loro svolgimento. 2. Segnalazioni e ricorsi avversi a presunte violazioni debbono essere presentati per iscritto in modo circostanziato, con la relativa documentazione utile allegata al fine di comprovarne i contenuti e identificarne il presentatore. 3. La commissione per il congresso una volta accertata la violazione, può prescrivere agli interessati le misure ritenute necessarie al fine di far cessare il comportamento scorretto e di ristabilire la parità di condizioni fra candidati o liste , eventualmente disponendo comportamenti riparatori a favore dei soggetti eventualmente danneggiati. Articolo 11 (Norme di salvaguardia) 1. I candidati alla segreteria e all’Assemblea regionale si impegnano: a) a riconoscere i risultati dei congressi e delle elezioni primarie come certificati dalla Commissione Regionale per il Congresso e dalla Commissione Nazionale di Garanzia; b) a deferire all’atto di accettazione della candidatura qualunque questione, quesito, controversia, di tipo regolamentare, interpretativo, o inerente allo svolgimento delle operazioni di voto e di scrutinio esclusivamente agli organi previsti dal presente Regolamento. 2. La Commissione regionale per il Congresso interviene con appositi indirizzi, norme esplicative ed attuative del presente Regolamento.