Your SlideShare is downloading. ×
Cecchi M. Le esperienze dei pazienti e degli operatori sanitari protagonisti di un evento avverso
Cecchi M. Le esperienze dei pazienti e degli operatori sanitari protagonisti di un evento avverso
Cecchi M. Le esperienze dei pazienti e degli operatori sanitari protagonisti di un evento avverso
Cecchi M. Le esperienze dei pazienti e degli operatori sanitari protagonisti di un evento avverso
Cecchi M. Le esperienze dei pazienti e degli operatori sanitari protagonisti di un evento avverso
Cecchi M. Le esperienze dei pazienti e degli operatori sanitari protagonisti di un evento avverso
Cecchi M. Le esperienze dei pazienti e degli operatori sanitari protagonisti di un evento avverso
Cecchi M. Le esperienze dei pazienti e degli operatori sanitari protagonisti di un evento avverso
Cecchi M. Le esperienze dei pazienti e degli operatori sanitari protagonisti di un evento avverso
Cecchi M. Le esperienze dei pazienti e degli operatori sanitari protagonisti di un evento avverso
Cecchi M. Le esperienze dei pazienti e degli operatori sanitari protagonisti di un evento avverso
Cecchi M. Le esperienze dei pazienti e degli operatori sanitari protagonisti di un evento avverso
Cecchi M. Le esperienze dei pazienti e degli operatori sanitari protagonisti di un evento avverso
Cecchi M. Le esperienze dei pazienti e degli operatori sanitari protagonisti di un evento avverso
Cecchi M. Le esperienze dei pazienti e degli operatori sanitari protagonisti di un evento avverso
Cecchi M. Le esperienze dei pazienti e degli operatori sanitari protagonisti di un evento avverso
Cecchi M. Le esperienze dei pazienti e degli operatori sanitari protagonisti di un evento avverso
Cecchi M. Le esperienze dei pazienti e degli operatori sanitari protagonisti di un evento avverso
Cecchi M. Le esperienze dei pazienti e degli operatori sanitari protagonisti di un evento avverso
Cecchi M. Le esperienze dei pazienti e degli operatori sanitari protagonisti di un evento avverso
Cecchi M. Le esperienze dei pazienti e degli operatori sanitari protagonisti di un evento avverso
Cecchi M. Le esperienze dei pazienti e degli operatori sanitari protagonisti di un evento avverso
Cecchi M. Le esperienze dei pazienti e degli operatori sanitari protagonisti di un evento avverso
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Cecchi M. Le esperienze dei pazienti e degli operatori sanitari protagonisti di un evento avverso

468

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
468
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. LE ESPERIENZE DEI PAZIENTI E DEGLI OPERATORI SANITARI PROTAGONISTI DI UN EVENTO AVVERSO Mario Cecchi Responsabile Osservatorio Permanente Ospedale per Intensità di Cura Gli eventi e la sicurezza delle cure Montecatini Terme – Vittoria Centro Congressi – 25 febbraio 2010
  • 2. LA COMUNICAZIONE DIFFICILE
  • 3.  
  • 4. C. M.
    • … ..Mio padre è stato trasferito da Medicina in Chirurgia con diagnosi di tumore intestinale con metastasi al fegato….
    • Dopo aver fatto un colloquio traumatizzante con il Primario di Chirurgia…
    • … Mio padre non ha ricevuto un’assistenza adeguata né da un punto di vista umano né da un punto di vista professionale…
    • ...non è stato permesso ai familiari di assisterlo durante la notte
    • … il pasto non era adeguato (gli veniva data la carne e la pastasciutta quando non ce la faceva più a masticare) ‏
    • … non mi sono state fornite notizie da parte dei Medici ..
  • 5. C. M.
    • Il giorno x, nonostante il grave peggioramento delle condizioni cliniche, è stato trasferito presso una C di C dove è morto dopo un’ora dall’arrivo
    • ...non sarebbe stato meglio (anche da un punto di vista economico oltre che da quello umano e psicologico) farlo rimanere in ospedale anche nella sua ultima ora di vita ?
  • 6. R. G.
    • Deceduto poche ore dopo un secondo intervento chirurgico per peritonite
    • I Medici, vista la gravità, hanno deciso di operarlo d’urgenza una seconda volta…asserendo che dopo l’intervento sarebbe stato portato in Sala di Rianimazione : cosa che non è poi avvenuta !
    • Forse si poteva salvare ?
  • 7. R. G.
    • Durante la degenza è stato eseguito un esame ecodoppler da un Medico “mai visto così arrabbiato nello svolgere il proprio lavoro”
    • … le volevo dire, caro Dottore, che non si fa così con i malati ed anzi ora può stare tranquillo perché è morto
    • ... Si ricordi che, se non si muore prima, si invecchia tutti.
  • 8.  
  • 9.  
  • 10. Delibera G.R.T. 638 del 20/07/2009
    • “ Direttiva per la gestione unica delle liste di attesa degli interventi chirurgici e dei tempi massimi di attesa, in regime istituzionale sia ordinario che libero-professionale. Tutela del diritto di accesso dell’assistito”
  • 11. Delibera G.R.T. 638 del 20/07/2009
    • DELIBERA
    • di adottare la seguente direttiva che impegna le Aziende Sanitarie Toscane ad:
    • 1. attivare specifici Progetti Aziendali per assicurare un incremento della produzione chirurgica in atto e promuovere un’ulteriore qualificazione del processo chirurgico al fine di garantire agli assistiti toscani il “ trattamento giusto al momento giusto “ coerentemente alla classificazione del bisogno chirurgico secondo classi di priorità ….. mediante la ottimizzazione delle risorse strutturali, tecnologiche e professionali esistenti e la reingegnerizzazione dei processi interessati ;
  • 12. Delibera G.R.T. 638 del 20/07/2009
    • 5. contenere, ove non diversamente stabilito per specifiche condizioni e patologie cliniche da atti o disposizioni regionali, entro un periodo di tre mesi il tempo massimo di attesa per gli interventi chirurgici …..
    • 9. rimborsare , ove il termine di cui al punto 5 non sia rispettato, il paziente con un contributo pari al costo della prestazione, se successivamente effettuata presso strutture private …..
  • 13.
    • Dal 1 febbraio è scattato il “conto alla rovescia” : 90 giorni !
    • E’ attivo un numero verde regionale a disposizione dei cittadini che non trovano risposte al bisogno chirurgico nei 90 giorni previsti
    Delibera G.R.T. 638 del 20/07/2009
  • 14.  
  • 15. il numero verde regionale
    • B.N.
      • deve fare un “intervento ai piedi”
      • gli hanno detto che sarà operato dopo l'estate perchè in quel periodo quell'intervento non lo fanno
    • D.S.R.
      • deve fare intervento per “polipi endometriali”
      • il 23 settembre 2009 le è stato detto che l'intervento era “urgente” e sarebbe stato fatto entro 30 giorni
      • non ha più saputo niente e non sa chi contattare
  • 16. il numero verde regionale
    • B.L.
      • deve fare intervento al ginocchio in artroscopia
      • in un P.O. lo fanno “solo in anestesia locale”, in un altro P.O. (della stessa Azienda) “solo con la puntura lombare”
      • in attesa da oltre 6 mesi : ha scritto anche alla SdS senza avere risposta
    • P.S.S.
      • in lista dal febbraio 2009 per intervento di ernia inguinale
      • non riesce a sapere se e quando sarà operato
  • 17. il numero verde regionale
    • V.A.
      • in lista da luglio 2009 per artroprotesi ginocchio
      • non ha saputo più niente e per il dolore si è rivolta ad una struttura privata che ha proposto intervento in tempi rapidi (15-20 giorni) ‏
    • B.G.
      • in lista da gennaio 2010
      • intervento previsto 24 novembre 2011
      • in soli tre giorni in casa di cura privata
  • 18. il numero verde regionale
    • B.G.
      • in lista da giugno 2009
      • intervento previsto a novembre 2009
      • l'intervento è stato rimandato più volte
      • infine hanno chiesto alla P. di telefonare tutti i venerdì per sapere qualcosa
    • B.R.
      • messo in lista a dicembre 2009
      • consigliato di contattare la Capo Sala che risponde solo dalle 7 alle 8 ...ma non è possibile “prendere la linea”
  • 19. considerazioni
    • Atteggiamento relazionale aperto e positivo da parte di tutti gli attori del processo assistenziale
    • Documentazione trasparente (appartiene al Cittadino!) meglio se informatizza (linguaggio comune)
    • Governo (gestione) di ogni cambiamento organizzativo
  • 20. Le sfide della sanità del 21° secolo
    • La sanità del 20° secolo è stata dominata dai medici e dai concetti di efficacia ed efficienza.
    • Quella del 21° secolo sarà dominata dai Pazienti e dal concetto di valore .
  • 21.  
  • 22.  
  • 23. Ma…tutto è possibile !

×