Italia in preghiera 13.09
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Like this? Share it with your network

Share

Italia in preghiera 13.09

on

  • 270 views

Lettera di informazioni e richieste di preghiera del mese di settembre 2013

Lettera di informazioni e richieste di preghiera del mese di settembre 2013

Statistics

Views

Total Views
270
Views on SlideShare
270
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Italia in preghiera 13.09 Document Transcript

  • 1. 1 “Esorto dunque, prima di ogni altra cosa, che si facciano suppliche, preghiere, intercessioni, ringraziamenti per tutti gli uomini...” (1 Tim. 2:1). LA FAMIGLIA È evidente agli occhi di tutti che la famiglia è da tempo oggetto di attacchi incredibilmente violenti. Probabilmente non c’è mai stato un tempo in cui il matrimonio e la vita famigliare sono stati sotto una pressione così tremenda. Satana sa benissimo che la famiglia è il fondamento della società; più la famiglia è sana, più i figli crescono sani e più sana è la società. Per questo è assolutamente necessario intercedere in modo sistematico, intelligente, costante e deciso perché venga riconosciuto il ruolo della famiglia secondo il piano di Dio e le famiglie vengano risanate. Preghiera per i matrimoni e le famiglie Per la famiglia in generale: - Contro divorzio, lussuria, impurità - Che lo Spirito Santo convinca di peccato le persone che commettono i seguenti peccati, che possano pentirsi e abbandonarli: omosessualità, coabitazione, adulterio, abuso e molestie sui bambini, abuso dell’altro coniuge, suicidio, abuso di alcol e droga - Contro il coinvolgimento di una terza persona nel matrimonio - Che ci siano relazioni aperte e profonde tra i coniugi ed una buona comunicazione. Che non ci siano fraintendimenti, incomprensioni. Questo è uno dei problemi maggiori nei matrimoni - Che marito e moglie camminino nella luce di Dio insieme - Che marito e moglie possano comprendere i bisogni dell’uno e dell’altro e cerchino di soddisfarli - Pregare contro ogni forma di egoismo, indulgenza verso sé stessi e ostinatezza nel matrimonio. - Pregare in modo specifico quando nella famiglia ci sono problemi specifici come gelosia, abuso di alcol, relazioni extra-coniugali, ecc. - Che marito e moglie possano essere disposti a perdonarsi l’un l’altro - Che non ci siano atteggiamenti dispotici, prepotenti, di controllo o manipolazione dell’uno nei confronti dell’altro. - Pregare per i genitori, che Dio li aiuti a crescere ed educare i loro figli nell’amore e nel timore del Signore - Che in ogni famiglia sia ripristinato un tempo di preghiera e studio della Parola tutti insieme, genitori e figli. Per i mariti/padri: - Ef. 5:25-33 Che “il marito ami la propria moglie come Cristo ha amato la chiesa … Ma ciascuno di voi così ami la propria moglie come ama se stesso”; Col. 3:19 “Mariti, amate le mogli e non v'inasprite contro di loro.” 1 Pietro 3:7 “Anche voi, mariti, vivete insieme alle vostre mogli con il riguardo dovuto alla donna, come a un vaso più delicato. Onoratele, poiché anch'esse sono eredi con voi della grazia della vita, affinché le vostre preghiere non siano impedite.” - Che il padre sia il sacerdote della propria casa dando la guida spirituale e pregando per la propria famiglia, che eserciti nel modo giusto l’autorità datagli da Dio e non lasci la propria moglie. braio 2008braio 2008braio 2008braio 2008
  • 2. 2 - Che il marito possa avere pazienza e auto-controllo verso la moglie e i figli - Che comprenda e sia attento al bisogno della moglie di amore, protezione, sicurezza e agli altri suoi bisogni. - Che eserciti nella casa il ruolo che Dio gli ha affidato, sia spiritualmente che socialmente, e provveda per la propria famiglia Per le mogli/madri: - Ef. 5:22-24 “Mogli, siate sottomesse ai vostri mariti, come al Signore”; 1 Pietro 3:1-2 “Anche voi, mogli, siate sottomesse ai vostri mariti perché, se anche ve ne sono che non ubbidiscono alla parola, siano guadagnati, senza parola, dalla condotta delle loro mogli quando avranno considerato la vostra condotta casta e rispettosa.”; Ef. 5:33 “… e similmente la moglie rispetti il marito.” - Che la moglie abbia uno spirito quieto e gentile. Che abbia pazienza ed auto-controllo verso i figli e il marito - Che abbia rispetto nei confronti del marito e non cerchi di dominarlo, comandarlo o manipolarlo. Che comprenda e sia attenta ai suoi bisogni. - Che la moglie accetti la leadership del marito, riconosca che anche lui, come ogni essere umano, è imperfetto e possa essere paziente con i suoi errori, lo incoraggi e lo sostenga con la preghiera e gli dia la libertà di essere sé stesso Per i figli: - Che siano ubbidienti e sottomessi ai genitori. Che Dio li protegga da ogni influenza dello spirito di ribellione - Per la loro salvezza, per la loro crescita spirituale, fisica, mentale ed emotiva - Che amino Dio e la Sua Parola e desiderino vedere adempiuto il Suo proponimento nella loro vita. - Per la loro educazione ed il loro sviluppo intellettivo; che crescano in sapienza e conoscenza - Per le persone in autorità con cui hanno contatto ogni giorno: insegnanti, allenatori, ecc. - Che camminino nella purezza e possano discernere il bene e il male, che resistano alla tentazione - Che resistano al maligno che cerca di distruggere le loro vite; che siano preservati da ogni tipo di inganno. - Che comincino a pregare sin da giovani per le scelte future riguardo al lavoro e al coniuge. - Che scelgano gli amici giusti. Che Dio li protegga dalle amicizie ed influenze negative. 1. L’Italia Preghiamo: Per le famiglie Per la Chiesa: - Che la Chiesa nella sua interezza risponda alla chiamata all’intercessione e stia sulla breccia a difesa della famiglia e dei giovani pregando sia per le famiglie della chiesa che per quelle non credenti. - Che Dio dia strategie alla chiesa ed apra le porte nel sociale affinché possa avere maggiori opportunità di aiutare e sostenere le famiglie in crisi. - Che possa esserci una maggiore unità fra i credenti ed avere così un peso ed un’influenza maggiori sulla vita sociale italiana. Per Giorgio Napolitano, Giovanni Letta e gli altri componenti del governo e del Parlamento: - Per la loro salvezza. Che conoscano Dio, che le loro vite siano trasformate e diventino Suoi strumenti di giustizia. - Che operino con integrità non guardando ai propri interessi personali, ma a quelli della nazione. - Che promuovano la legalità, la giustizia e il sostegno ai più deboli; che vengano cancellate e bloccate le leggi che promuovono immoralità, prevaricazione e sfruttamento dei più deboli. - Che venga esposta e rimossa ogni collusione tra politica, mafia ed altre organizzazioni criminali. Per le forze dell’ordine: - Che operino con integrità, senza prepotenza e senza cercare di arricchirsi personalmente. Che vengano scoperti e neutralizzati coloro che sono corrotti o che in realtà collaborano con le organizzazioni criminali. - Che Dio dia loro sapienza, intelligenza e intuizioni nella loro lotta contro la criminalità e il terrorismo.
  • 3. 3 - Che il Signore mandi confusione tra i mafiosi e le altre organizzazioni criminali e terroristiche, che possano commettere errori che portano alla loro scoperta. - Che eventuali tentativi terroristici e criminali di spargere sangue vengano scoperti prima di essere messi in atto. Contro il gioco d’azzardo: l’industria del gioco d’azzardo è praticamente la terza in Italia, dopo l’ENI e la FIAT. Fattura circa 80 miliardi l’anno, pari al 5% della ricchezza prodotta dal paese; una cifra praticamente 2 volte di più di quello che le famiglie spendono per la salute e addirittura 8 volte in più di quella spesa per l’istruzione. Sono 19 milioni gli italiani che tentano la fortuna. Questi dati sono riferiti al gioco d’azzardo ufficiale, ma devono esservi aggiunti quelli del gioco d’azzardo illegale (ad esempio: secondo un articolo di Narcomafie del 23/09/2010 circa 25 miliardi di incassi generati dalle newslot sfuggono alle registrazioni) Che Dio protegga il nostro paese da altri terremoti e disastri naturali. 2. Il Mondo Salmi 2:8Salmi 2:8Salmi 2:8Salmi 2:8 “Chiedimi, io ti darò in eredità le nazioni e in possesso le estremità della terra.” SSSSSSSSIIIIIIIIRRRRRRRRIIIIIIIIAAAAAAAA Dio sta operando in Siria nonostante la straziante persecuzione Estratto da un un’intervista di Charisma News ad una credente siriana che ha raccontato cosa vuol dire essere cristiani in questo paese martoriato dalla guerra in questo tempo pericoloso e pieno di incertezza. “Ogni giorno molte persone vengono rapite e spesso uccise; sia l’esercito che i ribelli possono usare armi chimiche e per certo i ribelli lo fanno perché noi lo possiamo testimoniare. Ogni volta che usciamo di casa non sappiamo se riusciremo a ritornarci perché sentiamo spesso di persone rapite, torturate e uccise; a volte 500, altre 700, altre 200. Ogni momento ci aspettiamo di morire. L’area in cui io e la mia famiglia viviamo è diventata molto pericolosa e ringraziamo Dio perché siamo ancora vivi e per come ci ha protetti sino ad ora. Ci rendiamo conto, però, che questo è il momento spirituale migliore per la Siria e per altri paesi come l’Egitto, perché le sofferenze che stiamo passando ci stanno aiutando a crescere. Stiamo anche sperimentando come tanti che sono scappati dalle loro case e si sono rifugiati a Damasco vengono nelle chiese e trovano la verità del vero Dio. Molte famiglie mussulmane sono venute nella nostra chiesa che ora si sta prendendo cura di 2.000 famiglie di rifugiati, a cui stiamo anche predicando il vangelo, e molti si sono convertiti. Sono tutte persone che prima non potevano essere raggiunte perché non sapevano nemmeno che ci fossero dei cristiani in Siria. Se da una parte il male è terribilmente attivo, dall’altra i cristiani stanno avendo tantissime opportunità di testimoniare di Cristo. Siamo convinti che Dio stia facendo miracoli perché nel 2004 abbiamo ricevuto dal Signore che presto ci sarebbe stato un grande risveglio e crediamo che Dio cambierà la situazione attuale dandoci la vittoria. Nel frattempo usiamo questo tempo di sofferenza per rafforzarci e predicare il vangelo.” Alla domanda: “Come possiamo pregare per voi?” ha risposto: “È importante che i credenti americani ricevano le giuste informazioni riguardo a ciò che sta accadendo qui perché le sofferenze sono causate da coloro che il governo americano sta sostenendo. Pregate che il governo americano si svegli, perché un giorno queste persone che il vostro governo sta sostenendo vi uccideranno; questo è il loro scopo, la loro intenzione, credetemi. Pregate che cessino le uccisioni sia da parte dell’esercito siriano che da parte dei terroristi. Che i terroristi non vengano più sostenuti dal governo turco e altri governi musulmani Finalmente a Ginevra è stato raggiunto un accordo riguardo alle armi chimiche dell’esercito siriano. Ringraziamo il Signore per come ha fermato il pericolo di una nuova guerra a causa dell’intervento militare americano contro la Siria.
  • 4. 4 Pregate che Dio fermi l’entrata di terroristi in Siria. Già ci sono 600.000 terroristi provenienti da Afghanistan, Libia, Egitto e diversi altri paesi. Pregate per la distribuzione di Bibbie e del Nuovo Testamento in formato audio Per i bambini e per la situazione economica; a causa della guerra le persone non possono lavorare. Secondo le Nazioni Unite 3 milioni di bambini sono stati sradicati dalle loro case e famiglie; di questi 1 milione sono fuggiti dalla Siria e sono in campi profughi e altri 2 milioni sono ancora all’interno del paese, abbandonati a sé stessi. Preghiamo che ognuno di loro possa conoscere Dio, il Padre celeste che non li lascerà e non li abbandonerà mai.
  • 5. 5 GGGGGGGGRRRRRRRRUUUUUUUUPPPPPPPPPPPPPPPPOOOOOOOO EEEEEEEETTTTTTTTNNNNNNNNIIIIIIIICCCCCCCCOOOOOOOO NNNNNNNNOOOOOOOONNNNNNNN AAAAAAAANNNNNNNNCCCCCCCCOOOOOOOORRRRRRRRAAAAAAAA RRRRRRRRAAAAAAAAGGGGGGGGGGGGGGGGIIIIIIIIUUUUUUUUNNNNNNNNTTTTTTTTOOOOOOOO DDDDDDDDAAAAAAAALLLLLLLL VVVVVVVVAAAAAAAANNNNNNNNGGGGGGGGEEEEEEEELLLLLLLLOOOOOOOO:::::::: NNNNNNNNUUUUUUUURRRRRRRRIIIIIIIISSSSSSSSTTTTTTTTAAAAAAAANNNNNNNNIIIIIIII,,,,,,,, UUUUUUUURRRRRRRRMMMMMMMMUUUUUUUURRRRRRRRIIIIIIII DDDDDDDDEEEEEEEELLLLLLLLLLLLLLLL’’’’’’’’AAAAAAAAFFFFFFFFGGGGGGGGHHHHHHHHAAAAAAAANNNNNNNNIIIIIIIISSSSSSSSTTTTTTTTAAAAAAAANNNNNNNN “Quanto sono belli, sui monti, i piedi del messaggero di buone notizie, che annunzia la pace, che è araldo di notizie liete, che annunzia la salvezza,…” Isaia 52:7 Sono state tradotte solo alcune porzioni della Bibbia nella lingua nella loro lingua e non sono disponibili il film su Gesù, e registrazioni audio. Livello di progresso nella diffusione del vangelo nel loro mezzo: Fonte: Joshua Project PREGHIAMO - Al momento non si ha notizia che ci siano credenti in questo gruppo etnico. Preghiamo che il Signore mandi operai in questa messe e dia loro le giuste strategie per poter entrare e operare efficacemente in mezzo a loro. - Che le organizzazioni umanitarie che operano in Afghanistan possano aiutare il popolo in modo efficace e lo facciano in modo da onorare e glorificare Cristo. - Che il Signore dia a chi ancora non Lo conosce sogni e visioni e attiri i loro cuori verso Cristo. Che sia rimosso il velo che impedisce loro di comprendere la verità e siano abbattute le fortezze dell’islam e delle religioni tradizionali che si oppongono alla conoscenza di Cristo. - Che i nuovi credenti che ci saranno possano essere discepolati efficacemente per poter poi raggiungere e discepolare altri del loro stesso gruppo etnico. - Che venga completata la traduzione della Bibbia nella loro lingua e possa essere disponibile per la distribuzione sia materiale scritto che audio - Che Dio porti pace in Afghanistan e possa esserci un governo competente e giusto Per il Suo Regno Rossana Vittaloni I Nuristani, Urmuri dell’Afghanistan sono un gruppo etnico di circa 2.900 persone. Geograficamente, la maggior parte di loro si trova nel Nurestani, una regione nel nord-est dell’Afghanistan, ma due gruppi, gli Urmuri e i Malakhel vivono in una provincia a sud-est di Kabul. Prima della loro conversione all’Islam, che risale a poco più di 100 anni fa, praticavano culti politeistici di cui sono ancora presenti le tradizioni e costumi. Presentano tratti somatici caucasici, con occhi e capelli di colore chiaro 1.1