Your SlideShare is downloading. ×
Italia in preghiera 12.12
Italia in preghiera 12.12
Italia in preghiera 12.12
Italia in preghiera 12.12
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Italia in preghiera 12.12

96

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
96
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. braio 2008 “La preghiera ha successo dove tutto il resto fallisce. La preghiera ha vinto grandi vittorie ed ha liberato, con notevole trionfo, i santi di Dio quando ogni altra speranza era persa” – E.M. Bounds Dio sta cercando intercessori“Esorto dunque, prima di ogni altra cosa, che si facciano suppliche, preghiere, intercessioni,ringraziamenti per tutti gli uomini...” (1 Tim. 2:1).La preghiera d’intercessione, quindi, è una delle priorità della Chiesa di Cristo ed oggi è più chemai necessario che risponda alla Sua chiamata e prenda la propria posizione sulla breccia. Ognicredente è parte di una “forza d’occupazione” il cui scopo principale è quello di applicare lavittoria del Calvario in qualsiasi modo possibile, specialmente usando la preghierad’intercessione. Anziché essere un semplice chiedere ad una sola dimensione, l’intercessionediventa un’arma con più dimensioni attraverso la supplica, la battaglia, la lode e l’adorazione.Ezech.22:30-31 Io ho cercato fra loro qualcuno che riparasse il muro e stesse sulla brecciadavanti a me in favore del paese, perché io non lo distruggessi; ma non lho trovato. Perciò, ioriverserò su di loro il mio sdegno; io li consumerò con il fuoco della mia ira e farò ricadere sulloro capo la loro condotta, dice DIO, il Signore".L’incredibile potenza dell’intercessione può fermare la distruzione su un paese e portare, invece,guarigione, risveglio, e restaurazioneAnche oggi Dio sta cercando vasi disponibili ad essere usati; Dio sta cercando una persona, unachiesa, per capovolgere le sorti e dare una nuova forma alla storia. “Dio + 1 = maggioranza” èuna verità biblica. Basta una sola persona in ogni area della vita, della società per portarecambiamento. Un esempio di questa verità è Ryan, uno studente di una scuola superiore che,frustrato per la droga e la violenza che c’erano nella sua scuola decise di pregare. Ogni mattinasi metteva vicino al palo della bandiera che c’è nel cortile della sua scuola e pregava per lascuola. Nel giro di cinque mesi ha visto cinquantacinque persone salvate, l’inizio di un risveglionella sua scuola superiore. Tutto è successo grazie ad un giovane che si è reso disponibile adessere usato per stare sulla breccia.Un altro esempio è Ester. Leggiamo nel libro di Ester come tutti i Giudei che si trovavano nelleprovincie dell’impero di Assuero dovevano essere distrutti in un giorno preciso a causa di Amanl’Agaghita, nemico dei Giudei. Non c’era alcuna speranza. Ester era stata scelta dal re Assueroper essere la sua regina, ma non aveva alcun potere, non poteva nemmeno avvicinarsi al resenza un suo speciale invito, e non aveva certo un esercito su cui contare per difendere il suopopolo. Ma Ester prese a cuore le parole di suo zio Mardocheo “… chi sa se non sei diventataregina appunto per un tempo come questo?" (Est.4:14); con il digiuno e la preghiera si misesulla breccia per supplicare la loro causa e da sola cambiò il corso della storia del suo popolo.E.M. Bounds ha detto: “Dio da forma alla storia attraverso la preghiera; le preghiere dei santi diDio sono il capitale azionario del cielo con cui Dio porta avanti la Sua grande opera sulla terra.”La preghiera d’intercessione è l’arma che assesta il colpo vincente. Dio sta cercando intercessori,sta visitando il Suo popolo con la Sua presenza grandiosa e non si tirerà indietro, non siarrenderà.L’onore che abbiano nel poter intercedere è al di là di ogni comprensione. Dio ha scelto dioperare attraverso di noi; Siamo i Suoi rappresentanti sulla terra, ambasciatori del Suo Regno.Siamo la Sua autorità delegata sulla terra e l’intercessione è il veicolo che porta il Suo regnosulla terra, per questo gli sforzi più grandi del nemico nell’ingannare la chiesa sono concentrati
  • 2. sullo scopo e gli effetti della preghiera. Coloro che non pregano permettono alle tenebre dicontinuare a dominare.Quando l’uomo opera, l’uomo opera; ma quando l’uomo prega, Dio opera.Il ministero dei figli di Dio, prima di ogni altra cosa, è intercedere; non cercare strategie permanipolare le persone e gli eventi, ma cercare la volontà di Dio e confidare che Egli possamuoversi anche nei cuori dei Suoi nemici più implacabili.Nella nostra nazione ci sono migliaia di potenziali intercessori. Preghiamo che questo esercito sialzi e prenda posizione sulla breccia per la nostra nazione, per l’Europa. Prima di tuttopentiamoci e chiediamo al Signore di purificare e guarire i nostri cuori; poi intercediamo per lostato spirituale dell’Italia, pentendoci per la nostra malvagità, idolatria, stregoneria, occultismo,perversione, corruzione, immoralità, omosessualità, ingiustizia, razzismo, odio, spargimenti disangue, aborti.In risposta al cuore rotto di Dio abbiamo bisogno di identificarci con i peccati della nazionepentendoci, sia personalmente che come corpo (Nehemia 1:6-7; Dan. 9:4-11). Il desiderio diDio è di mostrare la Sua grazia e la Sua misericordia verso le nazioni (Atti 3:19; Ezech. 18:23;Giac.2:13).Isa 30:18 “Tuttavia il SIGNORE desidera farvi grazia, per questo sorgerà per concedervimisericordia; poiché il SIGNORE è un Dio di giustizia. Beati quelli che sperano in lui!”In questo momento così delicato per il nostro paese, per l’Europa, per il Medio Oriente e le altrenazioni del mondo, rispondiamo alla chiamata di Dio e stiamo sulla breccia affinché i piani delnemico siano sconfitti, il Regno di Dio venga e la Sua volontà sia fatta qui sulla terra così com’èfatta nel cielo.1. L’ItaliaPreghiamo: Chiediamo a Dio perdono per i peccati commessi nella nostra nazione: 1) Chiediamo perdono per i peccati di immoralità sessuale: - Riconosciamo e confessiamo i peccati di adulterio. Chiediamo a Dio di perdonare la nostra infedeltà, anche quella che è solo nei nostri cuori e di guarire i matrimoni. - Riconosciamo e confessiamo il peccato di omosessualità. Preghiamo che Dio perdoni l’uso innaturale delle relazioni sessuali, guarisca e liberi coloro che sono legati da questo peccato. - Confessiamo il peccato della prostituzione e chiediamo a Dio di liberarci da questo peccato, di guarire coloro che sono stati costretti o hanno scelto di essere coinvolti in queste pratiche. Preghiamo che Dio convinca di peccato coloro che usano uomini e donne per arricchirsi. - Confessiamo anche il nostro coinvolgimento e la nostra tolleranza delle diverse forme di tentazione sessuale e pornografia attraverso media e computer. Preghiamo che Dio ci purifichi da ogni impurità sessuale e riversi il Suo Spirito di santità su di noi. - Confessiamo e chiediamo perdono per le molestie e le violenze sessuali che avvengono in Italia. Preghiamo che Dio ci liberi ed esponga le opere delle tenebre che causano devastazione alle persone, porti guarigione a coloro contro cui è stato commesso questo peccato e convinca di peccato i colpevoli. 2) Chiediamo perdono per lo spargimento di sangue: - Riconosciamo e confessiamo che la vita in Italia viene trattata con poco rispetto. Chiediamo perdono e preghiamo di ristabilire nel nostro paese il rispetto per la vita. - Riconosciamo e confessiamo la colpa dei delitti di sangue causati da guerre, terrorismo, omicidi, razzismo e incidenti. Confessiamo l’uccisione di neonati mediante l’aborto. Chiediamo a Dio di avere misericordia e di perdonarci per aver contaminato la nostra terra, di accettare le nostre preghiere, di rimuovere la maledizione (Gen.4:10) e di guarire il nostro paese. 3) Chiediamo perdono per le leggi e le pratiche ingiuste che hanno permesso e permettono tuttora che le persone siano derubate dei diritti basilari, che le allontanano dalle loro proprietà, che causano discriminazione e odio, che umiliano le persone, che hanno fatto e fanno ingiustizia agli stranieri in Italia. Confessiamo e ci pentiamo delle pratiche anti- semitiche del passato e del presente. Confessiamo e ci pentiamo per le leggi che sono in diretta opposizione alla Tua Parola: legalizzazione dell’aborto, delle lotterie, delle scommesse, del gioco e di qualsiasi altra cosa che crea dipendenza nelle persone e le deruba, le impoverisce. (Is.10:2). 2
  • 3. Chiediamo perdono per la corruzione che c’è in Italia, per l’avidità di denaro e di potere, per le ruberie, che hanno portato il paese sull’orlo del fallimento rendendo la maggioranza del popolo sempre più povero e oppresso. Confessiamo e chiediamo perdono per aver tollerato e permesso la diffusione sempre più profonda di questo male in ogni area della vita e della società. Preghiamo che vengano finalmente stabilite leggi giuste che facciano sì che coloro che hanno perpetrato queste ruberie debbano restituire ciò che hanno rubato, che non abbiano più la possibilità di avere posti di influenza e di potere e che questi fondi recuperati vengano usati per il bene dei più deboli, per creare nuovi posti di lavoro e per ripagare il debito pubblico. Preghiamo per le prossime elezioni ed il nuovo governo che verrà formato. - Che possa essere composto da persone integre che hanno veramente a cuore il bene delle persone. - Che dal Governo e dal Parlamento abbiano ad essere esclusi coloro che sono corrotti o che sono in qualsiasi modo collegati con le varie forme di criminalità organizzata (mafia, camorra, ‘ndrangheta, ecc.) - Che sia al Governo che al Parlamento ci sia una maggioranza di persone che hanno timore di Dio e desiderano camminare nelle Sue vie, che promuovono le giustizia e fanno leggi giuste a difesa della famiglia, dei più deboli, della moralità e dell’onestà. Che Dio continui a proteggere il nostro paese da altri terremoti e disastri naturali, da ogni atto di violenza e spargimento di sangue e che ogni tentativo criminale, terroristico sia scoperto prima di essere compiuto e fermato.2. Il Mondo Salmi 2:8 “Chiedimi, io ti darò in eredità le nazioni e in possesso le estremità della terra.”SIRIATanti sono costretti a cercare tra i rifiuti per sopravvivere Il campo rifugiati di Atma è l’ultima fermata prima del confine turco per chi fugge dalla violenzaPREGHIAMO: - Continuiamo a pregare per il popolo siriano che per diversi anni ha vissuto in uno stato dittatoriale e da diversi mesi sta vivendo in una situazione veramente terribile di violenza, di morte, di difficoltà e, a volte, impossibilità di soddisfare anche i minimi bisogni umani; che nella Sua misericordia Dio intervenga ponendo fine alla violenza e alle sofferenze di questo popolo. - Che protegga le chiese e i cristiani, anche in modo soprannaturale, che li nasconda dai loro nemici. Che possa essere vista e riconosciuta la Sua mano e la Sua protezione su di loro. - Che Dio riversi il Suo Spirito Santo sulla Siria, che la chiesa riceva potenza per predicare la verità del vangelo di Cristo con coraggio e audacia, che i credenti possano sapere cosa fare e cosa dire e da tutta questa sofferenza possa esserci una grande raccolta di anime, anche fra coloro che stanno combattendo. - Che riversi il Suo Spirito Santo anche nei campi dei rifugiati che si trovano nelle nazioni circostanti e dia rivelazione di Sé a molti. Che mandi i Suoi figli in questi campi affinché i rifugiati possano ricevere vera consolazione, amore, pace e gioia e la salvezza in Cristo. - Che siano stabilite la vera giustizia e la vera libertà in Siria. Che gli integralisti islamici ed altri gruppi estremisti e violenti non riescano in alcun modo ad approfittare della situazione per raggiungere posizioni di potere e controllo.EGITTOA causa del un decreto in cui il Presidente Morsi si assicurava i pieni poteri ed il controllocompleto del paese, sono iniziati disordini e proteste. Si sta tenendo anche un referendum perl’approvazione della nuova Costituzione egiziana che, anziché essere concordata con le diverseforze politiche del paese, altro non è che l’applicazione legalizzata della legge islamica della 3
  • 4. Sharia. Non c’è da esserne sorpresi, dal momento che i Fratelli Musulmani avevano chiaramenteaffermato durante il periodo di sollevamento contro Mubarak e quello pre-elettorale che questaera la loro intenzione se fossero giunti al potere.PREGHIAMO: - Per la protezione dei cristiani in Egitto durante questo tempo di agitazioni e minacce. Che Dio dia ai leader cristiani egiziani rivelazioni su qualsiasi atto di violenza programmato contro di loro affinché possa essere evitato e vite siano salvate. - Che dia ai cristiani strategie e coraggio per proclamare la verità e l’amore di Cristo ai loro vicini, colleghi e in ogni area della società e nuove anime possano essere salvate. - Che il vero volto dell’Islam e dei Fratelli Musulmani sia rivelato, e gli egiziani cerchino di stabilire nella loro nazione un governo che operi con integrità e vera giustizia. - Che i leader occidentali abbiano a riconoscere la vera natura dell’islam e dei Fratelli Musulmani e prendano le azioni necessarie per fermare la loro ascesa al potere e la loro influenza in Medio Oriente.ISRAELEDopo il voto alle Nazioni Unite che ha accordato all’Autorità Palestinese la posizione di stato nonmembro, la polizia dell’Autorità Palestinese ha attaccato le Forze di Difesa Israeliane in Hebron;a loro si sono poi uniti altri circa 250 palestinesi in quello che è diventata una larga rivolta.Questo episodio ha dato il via ad una settimana di forti tensioni in questa città situata nel WestBank in cui vivono circa 180.000 palestinesi e circa 500 Ebrei che abitano nel centro della città esono protetti dalle truppe israeliane. Dopo una settimana di tensioni circa 3.000 palestinesi stanno marciando verso un posto di controllo israeliano in Hebron, non lontano dagli insediamenti ebraici al centro della città. Il raduno è stato fatto per celebrare il 25° anniversario della nascita del movimento militante islamico Hamas. Giovedì l’Autorità Palestinese ha permesso ad Hamas di organizzare un raduno nel West Bank per la prima volta dal 2007. Circa 5.000 persone si sono radunate nelle strade di Nablus per celebrare l’anniversario del movimento.PREGHIAMO: - Che il cessate il fuoco con Hamas possa durare il più a lungo possibile affinché coloro che abitano del sud di Israele possano avere una tregua dal terrore dei razzi lanciati dalla striscia di Gaza. - Che vengano scoperti e distrutti i canali di rifornimento delle armi di Hamas e degli Hezbollah in Libano. Che questi gruppi votati alla distruzione di Israele non riescano più a procurarsi gli armamenti necessari per portare avanti la loro guerra. - Preghiamo che Dio non permetta che episodi di questo genere si ripetano e dia all’esercito israeliano le giuste strategie per contrastarli. - Che in questo panorama in cui Israele è sempre più minacciata dai suoi nemici, possa volgersi a Dio per ricevere protezione e salvezza. Che i leader e il popolo israeliani si rendano conto che l’aiuto delle nazioni del mondo non è sufficiente e che Lui solo può veramente proteggerli, liberarli e salvarli dai loro nemici. - Preghiamo per le elezioni israeliane che si terranno il 22 gennaio 2013. Che il nuovo governo sia composto da persone integre che temono Dio e desiderano fare la Sua volontà e che il Primo Ministro israeliano sia la persona scelta da Dio per portare avanti i Suoi piani per Israele in questo momento della storia. Che ogni piano del nemico contro Israele ed ogni suo tentativo di sovvertire i piani di Dio per questa nazione e questo tempo abbiano ad essere vanificati sul nascere.Seguite la guida dello Spirito Santo mentre pregate.Per il Suo RegnoRossana Vittaloni

×