• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Aiac milano 16 luglio 2012
 

Aiac milano 16 luglio 2012

on

  • 1,273 views

La Preparazione Precampionato nelle varie categorie

La Preparazione Precampionato nelle varie categorie

Statistics

Views

Total Views
1,273
Views on SlideShare
954
Embed Views
319

Actions

Likes
0
Downloads
15
Comments
0

10 Embeds 319

http://paololazzarin.blogspot.it 182
http://www.paololazzarin.blogspot.it 98
http://www.linkedin.com 15
http://paololazzarin.blogspot.com 7
https://www.facebook.com 6
https://www.linkedin.com 6
http://pinterest.com 2
http://paololazzarin.blogspot.fi 1
http://paololazzarin.blogspot.gr 1
https://m.facebook.com&_=1369747756209 HTTP 1
More...

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment
  • Vi sono essenzialmente 5 aspetti che bisogna tenere in considerazione quando si vuole allenare.

Aiac milano 16 luglio 2012 Aiac milano 16 luglio 2012 Presentation Transcript

  • La Preparazione Precampionatonelle varie Categorie Paolo Lazzarin AIAC Milano 16 luglio 2012 1
  • CATEGORIESerie A Serie D Juniores (17-18)Serie B Eccellenza Allievi (15-16)Serie C1 Promozione Giovanissimi (13-14)Serie C2 1° Categoria Esordienti (11-12) 2° Categoria Pulcini (8-10) 3° Categoria Primi Calci (5-7) 2
  • Prerequisiti dell’allenamento Risorse umaneRisorse tecnicheRisorse mediche Strutture Ambiente 3
  • Le dimensioni della prestazione Tecnica Tattica Biologico-fisiologica Psicologica Sociale Ambientale Equipaggiamento Comunicazione Circostanze favorevoli 4
  • Area biologico-fisiologica Fattori energetico-metabolici (serbatoio) Fattori neuromuscolari (motore) Fattori funzionali (struttura) Fattori nutrizionali (carburante) 5
  • Energetico-metabolica- Massima Potenza Metabolica- Frazione di quest’ultima che può essere espressa per molto tempo- Economia di progressione P.E. di Prampero 6
  • Tachimetro Metabolico Intensità x tempo Obla A3 Over OblaA2 VO2 maxA1 Over VO2 max 7
  • ValutazioneCooper o Moper Mognoni Mader Leger Probst ConconiK4 incrementale Gacon Yo-Yo 8
  • Fattori neuromuscolari• Forza massima• Ipertrofia• Forza dinamica massima• Forza esplosiva – Forza veloce• Resistenza alla forza veloce• Resistenza muscolare C.Bosco 9
  • Curva Forza-Velocità WF Vel. 10
  • Valutazione Real power Pedana a contatti Fotocellule 11
  • Fattori Funzionali• Flessibilità ( stretching e mobilità)• Propriocettiva• Core Stability• Eccentrica• Ginnastica funzionale 12
  • Fattori Nutrizionali• Ripristino depositi di glicogeno• Ripristino acqua e Sali minerali escreti con ilsudore• Ripristino funzione proteica• alimentazione equilibrata 13
  • POSTULATO BENESSERE ASSENZA/CONTENIMENTO INFORTUNI CONDIZIONE MEDIO ALTA PER 10MESI allenamenti+partite: 120/180 sedute (Dilettanti), 320/340 sedute (Professionisti) TOTALE SIMBIOSI CONL’ALLENATORE E LA SUA FILOSOFIA 14
  • ObiettiviRipristino e sviluppo dei fattori:- energetico-metabolici- neuromuscolari- funzionali- nutrizionali 15
  • Tipi di allenamentoAllenamento di SviluppoAllenamento di rigenerazioneAllenamento di mantenimento 16
  • Professionisti-DilettantiLe differenze fra dilettanti e professionisti riguardanosolo la condizione iniziale di partenza, neiprofessionisti questa condizione è nettamentesuperiore. Nei dilettanti infatti abbiamo:- alta % di grasso;- bassa % di massa magra;- valori di potenza metabolica più bassi;- valori di potenza meccanica più bassi;- poca abitudine ai grandi volumi di lavoro;- attitudine superiore agli infortuni; 17
  • VOLUMI per sviluppo fattori energetico-metaboliciIn funzione dalla categoria occorre raggiungere in modoprogressivo VOLUMI giornalieri di lavoro PREORDINATI.Fanno eccezione i Professionisti.Es. 30-40 minuti per i Professionisti 24-30 minuti per i Dilettanti 12-18 minuti per i Giovanissimi, Allievi e Juniores 4-6 minuti per Pulcini e Esordienti 18
  • INTENSITA’OCCORRE ARRIVARE AD UNA INTENSITA’ TALE DACONSENTIRE DI COMPLETARE I VOLUMI DILAVORO PREORDINATI. Scala di Borg per valutare l’intensità dell’esercizio:Es. 30 min , borg 8 Da 0 a 10 24 min, borg 8, ecc.. 19
  • Progressione- Capacità aerobica- Potenza aerobica- Capacità e Potenza lattacida- Forza resistente- Forza massima- Forza esplosiva 20
  • Fasi Pre-campionato1° Fase di ambientamento e sviluppo2° Fase di Stabilizzazione3° Fase di rifinitura e “ brillantezza” 21
  • sedute Preca. sed. Atletiche 1° Fase 2° Fase 3° FaseA 70--80 45 15 15 15B 70--80 45 15 15 15C1 70--80 45 15 15 15C2 70--80 45 15 15 15LND 30--40 30 10 10 10Eccellenza 20--25 20-25 8 8 8Prom. 20 20 7 7 71° Cat. 15--20 15 7 7 72° Cat. 15--20 15 7 7 durante il camp.3° Cat. 10--12 12 7 7 durante il camp.Juniores 10--12 12 7 7 durante il camp.Allievi 10--12 12 7 7 durante il camp.Giovanissimi 10--12 12 7 7 durante il camp.Esordienti 8--10 10 7 7 durante il camp.Pulcini 8--10 10 gioco gioco giocoScuola Calcio gioco gioco gioco 22
  • Paolo Lazzarin:Diminuzionevolume, aumento Progressione del caricointensità Professionisti Entità 1° FASE 35 12 30 10 25 8 20 intensità (borg) volume (min) 6 15 4 10 2 5 0 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 sedute 23
  • Volume Decresce Professionisti Entità 1° FASE 35 12 30 10 25 8 20 intensità (borg)volume (min) 6 15 4 10 2 5 0 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 sedute 24
  • Intensità Aumenta Professionisti Entità 1° FASE 35 12 30 10 25 8 20 intensità (borg)volume (min) 6 15 4 10 2 5 0 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 sedute 25
  • Volume elevato – Intensità elevata Professionisti Entità 2° Fase 30 12 25 10 20 8 min Intensità - BorgVolume (min) borg 15 6 Lineare (borg) Lineare (min) 10 4 5 2 0 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 sedute 26
  • Diminuzione Volume – Intensità elevata Professionisti Entità 3° Fase 30 10 9 25 8 7 20 6 min Intensità - BorgVolumi (min.) Borg 15 5 Lineare (Borg) Lineare (min) 4 10 3 2 5 1 0 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 Sedute 27
  • Progressione del Carico nei Dilettanti • Fase: crescita della volume, intensità stabile. Entità 40 9 35 8,5 8 30 7,5 25 Intensità - BorgVolume (min) 7 min 20 Borg 6,5 15 6 10 5,5 5 5 0 4,5 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Sedute 28
  • Progressione del carico nei Dilettanti 2. Fase: Consolidamento dei volumi, intensità in crescita. Entità 30 9 8,5 25 8 20 7,5 Intensità - BorgVolume (min) 7 min 15 Borg 6,5 10 6 5,5 5 5 0 4,5 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Sedute 29
  • Progressione del carico nei Dilettanti 3. Fase: Diminuzione dei volumi, intensità stabile. Entità 30 9 8,5 25 8 20 7,5 Intensità - BorgVolume (min) 7 min 15 Borg 6,5 10 6 5,5 5 5 0 4,5 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Sedute 30
  • Progressione neuromuscolare (Professionisti e Dilettanti)1° Fase: Forza resistente ( circuit training 10 stazioni fino 30sec. lavoro, Forza esplosiva in forma didattica) 2° Fase: Circuito Cometti (1° sett. Eccentrico, isometrico, concentrico, 4 seriex2) (2° sett. Isometrico, concentrico, pliometrico, 4 seriex2)3° Fase: Forza esplosiva e rapidità( 3° sett. Concentrico, pliometrico, 4 seriex2) 31
  • Il TetraedroLivello energetico inizialeCaricoRecuperoSupercompensazione 32
  • VOLUMI sedute Preca. F. en-metab. F. neurom. Rap.coord. F.Funzionali obiettiviA 70--80 6x5/6 si si siB 70--80 6x5/6 si si siC1 70--80 6x5/6 si si siC2 70--80 6x5/6 si si siLND 30--40 6x 5/6 si si siEccellenza 20--25 6x4/5 si si siProm. 20 6x4/5 si si si1° Cat. 15--20 6x4 si si si2° Cat. 15--20 6x4 si si si3° Cat. 10--12 6x4 si si siJuniores 10--12 6x4 si si siAllievi 10--12 6x3 si si siGiovanissimi 10--12 6x2 con la palla si siEsordienti 8--10 6 con la palla si siPulcini 8--10 4 gioco gioco giocoScuola Calcio gioco gioco gioco gioco 33
  • www.paololazzarin.comGRAZIE 34