Realizzazione di rilievo           BRAILLE e     di GOFFRATURA              a rilievo  Linee GUIDA             I QUADERNI ...
I QUADERNI R&D                                             a cura di Livio Padrin                                         ...
spesso abbiamo anticipato i tempi: dal primo               di migliorare l’efficienza produttiva. Molte delleripetitore pe...
VOCABOLARIO TECNICODovendo parlare di lavorazioni complementari alla attività di fustellaturadegli astucci, è bene specifi...
DidascaliaContropiastra di fustellaè una piastra di acciaio sulla quale sono posizionatele controforme in pertinax che ser...
DidascaliaPulitore maschioè composto da una tavola in legno sulla quale sonoposizionate delle lame sagomate a forte sbalzo...
Questi due attrezzi, pulitore maschio e femmina,lavorano abbinati sulla macchina fustellatrice su unsecondo elemento di pr...
L’importanza del braillenel farmaceutico
7| 8
LA SEGNORAFIA BRAILLEPer rilievo Braille si intende una                               Louis Braille Nel 1821 venne ispirat...
fig. 4Normalmente tra lettera e lettera si mantieneuna distanza standard di mm. 3,5da centro punto a centro punto di quell...
Inserimento di un testo Braillesugli astucci per farmaciIl testo Braille in rilievo su un astuccio, si ottiene per   Nel s...
fig. 7fig. 8/afig. 8/b             |           11 12
IL PROCEDIMENTO DI GOFFRATURAPer goffratura si intende qualsiasi rilievo (testo o sagomatura) fattosul cartone per evidenz...
Per avere un risultato apprezzabile occorre che              disponibile della facciata.le parti da mettere in risalto con...
www.palladio.it                                                                                PALLADIO INDUSTRIE         ...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Braille e Goffratura a rilievo: linee guida per la realizzazione

1,978 views
1,774 views

Published on

Una presentazione dettagliata delle tecniche e procedure per il rilievo Braille sui confezionamenti farmaceutici, realizzate da Palladio Zannini.

Published in: Health & Medicine
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,978
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
5
Actions
Shares
0
Downloads
17
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Braille e Goffratura a rilievo: linee guida per la realizzazione

  1. 1. Realizzazione di rilievo BRAILLE e di GOFFRATURA a rilievo Linee GUIDA I QUADERNI R&D a cura di Livio Padrin
  2. 2. I QUADERNI R&D a cura di Livio Padrin Affidatevi al leader. Da sempre la cartotecnica è la nostra vocazione. Nei nostri sei stabilimenti, produciamo oltre un miliardo di astucci all’anno. Questo ha fatto di noi l’industria leader nel settore. Per arrivare a questi risultati, abbiamo costantemente investito in ricerca, innovazione, risorse umane. Partendo sempre da una priorità: la conoscenza dei problemi dei nostri clienti e l’impegno a risolverli. Per questoPalladio Industrie Grafiche Cartotecniche, Dueville (VI)
  3. 3. spesso abbiamo anticipato i tempi: dal primo di migliorare l’efficienza produttiva. Molte delleripetitore per dimezzare i tempi di produzione delle novità introdotte sperimentalmente da Palladiolastre, al sistema di trasmissione telematica degli sono divenute oggi patrimonio comune di tutto ilimpianti stampa al lettore ottico per il controllo della settore, tanto che si tende a darle per scontate,conformità del prodotto, all’applicazione del Braille come se fossero sempre esistite. Dall’esperienzaper i non vedenti. di Livio Padrin, direttore generale di Palladio,Una forte propensione all’innovazione alla nascono i “quaderni di R&D”. Un utile strumentosperimentazione, intuizioni, investimenti in ricerca di informazione, e formazione, sulle principalie tecnologie all’avanguardia, sempre nell’ottica lavorazioni del settore cartotecnico. | 1 2
  4. 4. VOCABOLARIO TECNICODovendo parlare di lavorazioni complementari alla attività di fustellaturadegli astucci, è bene specificare che cosa si intende per fustella.L’attrezzatura, genericamente detta fustella, si compone di vari elementi:Fustellapropriamente detta è un attrezzo realizzato con una (queste sono arrotondate per ottenere la follaturatavola di legno multistrato dello spessore di mm. 17, del cartone con lo schiacciamento delle fibreche viene intagliata da una apparecchiatura laser e sono di altezza variabile in rapporto allo spessoresu sagome o disegni preventivamente programmati del cartone da trattare).per ottenere il formato di un astuccio o Le lame di taglio inserite nel legno sono protettedi qualsiasi altro prodotto cartonato. lateralmente da listelli di gomma, leggermente piùNegli intagli vengono inserite lame di taglio in acciaio alti della parte esterna delle lame, che vengono usatitemperato con altezza di mm. 23,8 o di cordonatura per bloccare il cartone durante la fase di pressione e fustellatura in macchina Didascalia Didascalia Didascalia
  5. 5. DidascaliaContropiastra di fustellaè una piastra di acciaio sulla quale sono posizionatele controforme in pertinax che servono a darela sagomatura, a rilievo ed arrotondata, allecordonature. La piastra di acciaio inoltre fa da contropressione per il taglio in corrispondenza delle lame Didascaliadella fustella.Nella macchina fustellatrice questi due attrezzi,fustella e controforma, funzionano in abbinamentonel primo elemento di pressione. Didascalia | 3 4
  6. 6. DidascaliaPulitore maschioè composto da una tavola in legno sulla quale sonoposizionate delle lame sagomate a forte sbalzo incorrispondeza degli sfridi di cartone da eliminaresulle zone fustellate. DidascaliaPulitore femminaè un’altra tavola di legno intagliata con variesagomature attraverso la quale passano gli sfridistaccati dal pulitore maschio nella fase di discesa edi attraversamento degli intagli.
  7. 7. Questi due attrezzi, pulitore maschio e femmina,lavorano abbinati sulla macchina fustellatrice su unsecondo elemento di pressione della macchinastessa.Per ottenere un buon risultato nella lavorazionedegli astucci, anziché usare un taglio netto fra duesagome vicine, è buona regola mantenere unadistanza di mm. 4-5 fra il taglio esterno degli astucci, in testa ed al piede di ogni astuccio, per evitareche qualsiasi piccolo spostamento di stampa possafar comparire su un prodotto una fascia di colore delprodotto contiguo.La dimensione dello scarto fra il doppio taglio èquella che permette la eliminazione automatica dellosfrido durante la fase di fustellatura.Il taglio netto a volte può essere accettato dalCliente, ma deve essere evidente che questocomporta il problema sopra accenato di apparizionedi un colore di un astuccio sulla patellina di chiusuradi quello vicino.La regolazione della pressionesulla macchina fustellatriceviene fatta sulla base dellaesperienza dell’operatore inmodo che il cartone pressatonon abbia a screpolare ed è lamassima ottenibile prima che siverifichi il difetto. Normalmentela pressione, influenzata dalla qualità e dalla umiditàdel cartone, si misura fra gli 80 ed i 100 N/cm2.Sul prodotto fustellato si possono eseguirelavorazioni complemenrtari quali il rilievo Braille egoffratura. Didascalia | 5 6
  8. 8. L’importanza del braillenel farmaceutico
  9. 9. 7| 8
  10. 10. LA SEGNORAFIA BRAILLEPer rilievo Braille si intende una Louis Braille Nel 1821 venne ispirato da una visita a scuola da parte di un militare, Charles Barbier de la Serre,scrittura per non vedenti che descrisse un metodo per trasmettere messaggi in rilievo basato su dodici punti usato dalle forze armate per(o scrittura a punti) ed è i dispacci notturni. Braille inventò il metodo basato sui sei punti.composta da configurazioni Il beneficio più rilevante rispetto al metodo Haüy era che permetteva sia di leggere sia di scrivere.con un massimo di 6 punti.Nel disegno seguente è riportata la relativa numerazione (fig. 1).fig. 1 fig. 2Ogni punto deve avere un diametro ed unospessore sufficiente perché possa esserechiaramente riconoscibile al tatto.Normalmente il clichè viene predisposto perottenere un diametro del punto di mm. 1,6.(fig. 2)fig. 3 Solitamente tra i punti di una lettera si mantiene una distanza di mm. 2,5 da centro a centro del punto. (fig. 3)
  11. 11. fig. 4Normalmente tra lettera e lettera si mantieneuna distanza standard di mm. 3,5da centro punto a centro punto di quelliesterni.(fig. 4)fig. 5 Lo spazio tra una parola e l’altra è di mm. 9,5 e tale distanza si ottiene con la cancellazione di una lettera. (fig. 5) fig. 6L’interlinea tra una riga di testo e l’altradeve avere una distanza da centropunto a centro punto esterno di mm. 5.(fig. 6) | 9 10
  12. 12. Inserimento di un testo Braillesugli astucci per farmaciIl testo Braille in rilievo su un astuccio, si ottiene per Nel secondo caso, le fasi sono due: una per il rilievomezzo di un clichè (maschio e femmina) posizionato ed una successiva per la fustellazione dell’astuccio.sulla fustella oppure su un supporto separato dalla E’ indubbiamente più vantaggioso utilizzare la primafustella (tavola separata). Nel primo caso, l’astuccio ipotesi. Solamente nel caso in cui la scritta Braille siaed il rilievo Braille si ottengono in una unica fase di posizionata al disotto delle distanze minime richiestefustellazione. (indicate successivamente) è necessaria la scelta numero 2. Quando in uno stesso formato di astuccio vi sono più prodotti che rientrano nella fascia d’obbligo per l’inserimento del nome in rilievo Braille, si usa una soluzione che permetta il migliore utilizzo delle attrezzature, con garanzia di massima sicurezza e ad un costo relativamente moderato. La soluzione consiste nel predisporre la fustella con il clichè femmina cosidetto a tappeto, cioè un unico clichè predisposto per accettare tutti i clichè maschi dei vario prodotti.Didascalia Avremo pertanto un’unica fustella con i clichè femmina inseriti stabilmente su una delle facce dell’astuccio ed una piastra contro-forma per ciascun prodotto con i relativi clichè maschi posizionati in corrispondenza della femmina. Le pellicole dei vari prodotti per il Braille dovranno essere perfettamente sovrapponibili alla femmina a tappeto. Quando il clichè Braille viene inserito nella fustella, occorre attenersi alle distanze minime riportate nel disegno seguente. Tali distanze sono un giusto compromesso per ottenere un valido risultato sia di rilievo che diDidascalia cordonatura dell’astuccio. Quando nella fustella si inserisce la femmina universale, predisposta per occupare la maggior area possibile, bisogna lasciare lo spazio sufficiente per il fissaggio del clichè.Didascalia
  13. 13. fig. 7fig. 8/afig. 8/b | 11 12
  14. 14. IL PROCEDIMENTO DI GOFFRATURAPer goffratura si intende qualsiasi rilievo (testo o sagomatura) fattosul cartone per evidenziare delle grafiche o segni particolari definiteda immagini o scritte.Per ottenere una buona goffratura sono necessari i seguenti elementiMaschio in plastica trasparente da incollare sulfoglio stampato in corrispondenza dell’immagine darendere a rilievo (fig. 1) foto imodium pellicolaFemmina metallica, realizzata con fotoincisione contrattamento chimico, da fissare sulla base inserita infustella in corrispondenza del maschio incollato alfoglio stampatoMaschio in metallo da fissare alla contropiastrain corrispondenza dell’elemento femmina giàposizionato sulla fustella., con altezza dal piano dimm. 0,30 (la base più il rilievo hanno in totale unaaltezza di 1 mm). I maschi sono approntati conerosione chimica da fotoincisione.
  15. 15. Per avere un risultato apprezzabile occorre che disponibile della facciata.le parti da mettere in risalto con il rilievo siano di La necessità di eseguire rilievo Braille e goffratura sudimensioni compatte su una superficie almeno di 5 due zone distinte della stessa facciata può esseremm. di diamentro o che il carattere abbia un corpo risolta in casi eccezionali con il doppio passaggioin neretto in fustellatura, quindi con la necessità di approntareCon uno spessore almeno di 2 mm. una tavola separata di fustellazione per l’una o l’altraAnche per la goffratura valgono le stesse regole già operazione.indicate per la lavorazione a rilievo del Braille e cioè Per ottenere un buon registro di fustellatura su- Distanza dalla cordonatura mm. 8 per permettere testi con corpo di base sufficientemente ampio, èil posizionamento della gomma di pressione sul opportuno diminuire lo spessore di qualche decimocartone. per farlo sempre rientrare nella parte stampata.- Possibilità di posizionamento del rilievo su piùfacciate con la limitazione della dimensione del rilievoe del numero di pose da interessare.- Pressione massima fino al limite di rottura dellacopertina del cartone.- Impossibilità di posizionamento dell’elemento digoffratura sulla stessa facciata utilizzata per il rilievoBraille.Normalmente la goffratura non può essere fatta sullastessa facciata del Braille inquantochè la zona è giàoccupata dalla femmina a tappeto su tutta l’areaL’effetto di rilievo si evidenzia per la riflessione dellaluce che appare sulla curvatura del cartone ai confinidel rilievo ed è esaltata dalla verniciatura oppure dalcolore stampato. | 13 14
  16. 16. www.palladio.it PALLADIO INDUSTRIE GRAFICHE CARTOTECNICHE SPA Via Cresole, 8 - 36031 Dueville (VI) tel. 0444.947111 fax 0444.945862 info@palladio.it STABILIMENTO DI THIENE Via Campazzi, 57 - 36016 Thiene (VI) STABILIMENTO DI PISA Via P. Castaldi - 56014 Ospedaletto (PI) STABILIMENTO DI TULLAMORE Sragh Industrial Estate Tullamore, Co. Offaly (IRELAND) STABILIMENTO DI PONTEDERA Via Maremmana, 1 - 56025 Pontedera (PI) STABILIMENTO DI VRŠAC Beogradski put bb 26300 Vršac (SERBIA)Palladio fa parte della holding HGM, azionista di riferimento del gruppo Burgo, primo polo cartario italiano.

×