Your SlideShare is downloading. ×
F. De Cindio,  La fondazione RCM per il NonProfit
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Introducing the official SlideShare app

Stunning, full-screen experience for iPhone and Android

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

F. De Cindio, La fondazione RCM per il NonProfit

449
views

Published on


0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
449
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
4
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. 1Fiorella De Cindio, 22 novembre 2010 Fiorella Cindio Laboratorio di Informatica Civica Dipartimento di Informatica e Comunicazione Università degli Studi di Milano e Fondazione Rete Civica di Milano Convegno dell'Osservatorio ICT nel NonProfit
  • 2. 2Fiorella De Cindio, 22 novembre 2010 1994: nasce Rete Civica di Milano  promossa dal Laboratorio di Informatica Civica dell'Università degli Studi di Milano  che si propone di mettere a disposizione dei cittadini milanesi un ambiente telematico efficace e facile da usare per favorire la comunicazione tra soggetti diversi: cittadini e loro associazioni di fatto e di diritto, Enti Pubblici e societa' che ne sono emanazione, aziende che operano nei vari settori di mercato, operatori dell'informazione, e cosi' contribuire a garantire nei fatti il diritto alla cittadinanza telematica per tutti.
  • 3. 3Fiorella De Cindio, 22 novembre 2010 Settore pubblico PA, istituzioniSettore privato economia, mercato  cittadini  società civile  Associazioni no profit A. Giddens, 1999, Runaway World. How Globalization is reshaping our Live ”Democracy is a three legs stool: government, economy and civil society must be well balanced”
  • 4. 4Fiorella De Cindio, 22 novembre 2010 il primo desk-top
  • 5. 5Fiorella De Cindio, 22 novembre 2010 1998: si costituisce Fondazione RCM Una Fondazione di Partecipazione  Fondatori:  Regione, Provincia, CCIAA (Comune)  Università Statale  Associazione LIC (lo Staff di RCM) ciascuna con un suo rappresentante nel CDA  Sostenitori: aziende sponsor un rappresentante eletto in CDA  Soci partecipanti: individui, associazioni, scuole un rappresentante eletto in CDA
  • 6. 6Fiorella De Cindio, 22 novembre 2010 2001 www.associazioni.milano.it Rete Civica di Milano Email + Forum - collettivo “Le associazioni” - 1 per ogni associazione servizi alle associazioni no profit Provincia di Milano - connessione - spazio web - email - siti progettati da studenti (problemi di gestione) - problemi di ownership
  • 7. 7Fiorella De Cindio, 22 novembre 2010 Gli obiettivi  Favorire la web presence delle associazioni non profit  Dare visibilità anche alle realtà più piccole disperse nei siti dei provider gratuiti  Creare un’area di confronto e reciproca informazione tra le diverse realtà associative del territorio  Fornire strumenti di comunicazione esterna (Linee dirette, News, ecc.)  Fornire strumenti di comunicazione interna (Intranet)  Diffondere la cultura della comunicazione telematica  Formare ed assistere i volontari delle associazioni gratuitamente
  • 8. 8Fiorella De Cindio, 22 novembre 2010 1998: si costituisce Fondazione RCM
  • 9. 9Fiorella De Cindio, 22 novembre 2010 Le caratteristiche  Scheda con i dati per contattare l’associazione  Spazio illimitato con indirizzo: www.associazioni.milano.it/nome (o dominio dell’associazione) e associata email  Autocomposizione  News pubbliche (blog ante litteram), mailing list e newsletter  Forum pubblico  Segnalazioni di eventi su www.appuntamentimetropolitani.milano.it  Distribuzione dei comunicati stampa  Intranet  Assistenza online, F2F e formazione
  • 10. 10Fiorella De Cindio, 22 novembre 2010 2001 - 2010 • nonostante la mancanza di pubblicizzazione da parte della Provincia • dal 2004 gestisce anche 115 associazioni di Mondo Aperto
  • 11. 11Fiorella De Cindio, 22 novembre 2010 2001 - 2010
  • 12. 12Fiorella De Cindio, 22 novembre 2010 2001 - 2010
  • 13. 13Fiorella De Cindio, 22 novembre 2010 investimento totale 125.845,45 € della Provincia di Milano investimento/associazione 325,00 € investimento/associazione 48,00 € per anno 2001 - 2010
  • 14. 14Fiorella De Cindio, 22 novembre 2010 www.ComunaliMilano2006.it la piazza pubblica lo spazio privato dei candidati Le Associazioni: un approccio “proprietario”
  • 15. 15Fiorella De Cindio, 22 novembre 2010
  • 16. 16Fiorella De Cindio, 22 novembre 2010
  • 17. 17Fiorella De Cindio, 22 novembre 2010 Le regole di gestione della pagina cambiano sulla base delle scelte di Facebook, ma influenzano l’evoluzione del movimento Questioni delicate: • proprietà dei dati (utenti) • tutela della privacy (sostanziale) • regole di gestione degli spazi pubblici e privati Un esempio paradigmatico di una associazione nata online organizzata da una pagina
  • 18. 18Fiorella De Cindio, 22 novembre 2010 Per scrivere un commento bisogna “likare” !
  • 19. 19Fiorella De Cindio, 22 novembre 2010 chi è antidemocratico ? Pisapia, Boeri, Onida …… o Facebook? o meglio: non stiamo usando Fb per quel che non è? Un locale per un incontro tra amici è uguale a una buona sala riunioni? [es. : no permalink  l’intelligenza scorre via]
  • 20. 20Fiorella De Cindio, 22 novembre 2010 una metafora Se devo organizzare un seminario di lavoro: Spazi e strumenti
  • 21. 21Fiorella De Cindio, 22 novembre 2010 Lo spazio Chi detiene • lo spazio online che costituisce la identità dell’associazione ? con quali regole ? chi le cambia ? • gli archivi degli associati e di coloro che interagiscono con l’associazione ? Possono essere sensibili ! • Google ? Facebook ? NING ? • CISCO ? • La web agency che ha sviluppato il sito ?
  • 22. 22Fiorella De Cindio, 22 novembre 2010 Perché nuovi strumenti ? Ce ne sono cosi tanti ! “Good technology in itself will not a community make, but bad technology can sure make community life difficult enough to ruin it.” (E. Wenger et al. 2005)
  • 23. 23Fiorella De Cindio, 22 novembre 2010 Un problema comune Ciò che accomuna istituzioni e associazioni/mondo del no profit è che delegano la progettazione della loro presenza online, inclusa la eventuale dimensione di partecipazione (interazioen sociale):  approccio professionale (se sono ricche): delega a qualche web agency  approccio ‘artigianale’ (se sono poveri) -- in casa, oppure a piccole sw house, professionisti/amici  effetto: riproposizione di strumenti e modelli sviluppati in altri contesti e per una diversa audience
  • 24. 24Fiorella De Cindio, 22 novembre 2010 Le istituzioni che vogliono DAVVERO ascoltare e coinvolgere i cittadini I cittadini che vogliono DAVVERO contare (e affrontare istituzioni recalcitranti) devono dotarsi di concetti e strumenti adeguati che rinnovino/abilitino la deliberazione senza distruggere la tradizione democratica  progettare DIGITAL HABITAT CIVICI efficaci e democratici (per quanto possibile ;-)) Un progetto comune ?
  • 25. 25Fiorella De Cindio, 22 novembre 2010 25 • la
“colla”
che
*ene
insieme
le
persone • il
gioco
win‐win • l’iden*tà
condivisa Le
regole
che definiscono la
stru<ura
sociale•
pla=orm •
tools •
features 3 dimensioni di progettazione per progettare (civic) Digital Habitat Gemeinscha@
and
Gesellscha@
come
from
Ferdinand
Tönnis’s
work,
1887
  • 26. 26Fiorella De Cindio, 22 novembre 2010 Un esempio di scelte tecnologiche Google Map openStreet Map
  • 27. 27Fiorella De Cindio, 22 novembre 2010 MySpace, Facebook, Twitter…….. SL ……. Information space Deliberative Space Community Space Personal Space interazioni non finalizzate interazioni finalizzate www.openDCN.org una piattaforma software per la gestione di ambienti di interazione sociale in rete Importanza di creare osmosi con i social network
  • 28. 28Fiorella De Cindio, 22 novembre 2010 Discussioni Informate Meeting Regolato Consultazioni certificate
  • 29. 29Fiorella De Cindio, 22 novembre 2010 un forum arricchito con alcune caratteristiche per facilitare • razionalità • interattività • vari livelli di partecipazione • meccanismi di reputation via consenso e rilevanza • ‘chiusura’ e sintesi di una discussione (wiki) (interazione asincrona) Discussione Informata
  • 30. 30Fiorella De Cindio, 22 novembre 2010 Consultazione Certificata Per raccogliere l’opinione da un ampio numero di cittadini in modo certificato proprietà: 1. Verifica degli aventi diritto 2. Unicità del voto 3. Segretezza del voto 4. Il voto non può essere alterato, duplicato, cancellato) plurality voting approval voting Borda count (interazione asincrona)
  • 31. 31Fiorella De Cindio, 22 novembre 2010 Meeting Regolato una chat, regolata dalle Robert’s Rule of Order (da D.Schuler e-Liberate) I participanti possono  proporre una mozione  appoggiarla  proporre emendamento  votare  …… (interazione sincrona)
  • 32. 32Fiorella De Cindio, 22 novembre 2010 Profilo personale: sono ciò che faccio
  • 33. 33Fiorella De Cindio, 22 novembre 2010  Esperienze di partecipazione civica ‘istituzionale’ di 10 Comuni ‘pilota’ (BS, MN, …) restano Desenzano e Lecco  Esperienze di partecipazione civica dal basso Milano  Sito per bambini di due comunità intorno a Cape Town  Associazioni de facto e politiche  Ambiente di apprendimento collaborativo  Proposta di usarlo come base per riprogettare www.associazioni.milano.it Esperienze d’uso Il suo utilizzo non costituisce una barriera
  • 34. 34Fiorella De Cindio, 22 novembre 2010
  • 35. 35Fiorella De Cindio, 22 novembre 2010 Un progetto condiviso ? Bisogna  uscire dall’approccio proprietario  non pensare di partire da zero (esempio: CIRN - Community Informatics Research Network) Soggetti  ISF  Due università: Statale-DICo e Bicocca- DISCO ricerca e studenti  Fondazione RCM  Fondazione THINK  ASSIF  Provincia di Milano ?  Associazioni ‘campione’