Your SlideShare is downloading. ×
I Social Media nel mercato dell’infanzia. il caso bebè life
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

I Social Media nel mercato dell’infanzia. il caso bebè life

278
views

Published on


0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
278
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. FACOLTA’ DI ECONOMIA E COMMERCIO CORSO DI LAUREA IN MARKETING E COMUNICAZIONE Tesi di laurea in Economia e Tecnica della comunicazione a.a. 2010/2011 I social media nel mercato dell’infanzia. Il caso Bebè LIFERelatore: Laureando:Chiar.mo Prof. Francesco Girone Oronzo Bax
  • 2. I social media nel mercato dell’infanzia. Il caso Bebè LIFE Obiettivi della tesi • Analizzare il fenomeno dei social media come mezzo di comunicazione per le aziende • Definire il piano di comunicazione di Bebè LIFE
  • 3. I social media nel mercato dell’infanzia. Il caso Bebè LIFE IL WEBCos’è il Web Tradizionale (web 1.0) Partecipativa (web 2.0) La prima e più grande rete del Obiettivo prevalente Pubblicità Costruzione di relazioni mondiale di computer ad accesso partecipate pubblico. Uno dei principali e più moderni Strumenti Siti web, banner, newsletter Blog, social network, tag, mezzi di comunicazione di massa. feed Criticità Selezione e acquisizione degli Tempo necessario per la spazi promozionali diffusione dei messaggiIl modello “sense and respond” Vantaggi Controllo diretto dei contenuti Contenuti spontanei, Nell’epoca della flessibilità e trasparenti e coinvolgenti dinamicità il successo passa attraverso il dialogo con il cliente. Rischi Comunicazione non Difficoltà a intercettare il target, comunicazione fuori desiderata controllo
  • 4. I social media nel mercato dell’infanzia. Il caso Bebè LIFE COMUNICARE NEL WEB 2.0• Capire le motivazioni che spingono il consumatore ad utilizzare il web• Esprimersi come brand ed attraverso criteri di trasparenza e responsabilità sociale• Promuovere e mantenere un buon dialogo• Identificare i sostenitori del brand online• Coinvolgere i partecipanti
  • 5. I social media nel mercato dell’infanzia. Il caso Bebè LIFE I SOCIAL MEDIAI Social Media sono un gruppo di applicazioni internet Caratteristiche principalibasate sui presupposti ideologici e tecnologici del Web 2.0che consentono la creazione e lo scambio di contenuti • è un insieme di relazione tra gligenerati dagli utenti. individui; • è un sistema potenzialmente aperto a tutti; • il focus è sulla comunicazione partecipativa; •Possiede strumenti utili a stimolare l’interazione tra gli appartenenti al gruppo.
  • 6. I social media nel mercato dell’infanzia. Il caso Bebè LIFE Matrice di valutazione delle attività di marketing sul web 2.0 Punti di forza Punti di debolezza Difficoltà di individuazione dei Relazioni partecipative target di mercato Attività di marketing tribale Approccio alla tecnologia da parte degli individui Digital divide Opportunità Minacce Offerta di prodotti e servizi mirati Supporto alle attività di Privacy comunicazione per promuovere servizi e prodotti Reati informatici
  • 7. I social media nel mercato dell’infanzia. Il caso Bebè LIFE LE 3P DEL SOCIAL MEDIA MARKETING• PiattaformaÈ il mezzo, il luogo virtuale in cui avviene la conversazione, il territorio in cui si concretizzano lerelazioni sociali.• PromozioneÈ il fine dell’attività di Marketing, anche se attuate con approccio 2.0.• PartecipazioneÈ il modo in cui la strategia di comunicazione viene attuata.
  • 8. I social media nel mercato dell’infanzia. Il caso Bebè LIFE VALUTAZIONE DEI RISULTATI• Dal ROI al SOV Le tre fasi del SOV:Il passaggio dal ROI al SOV • Strategicapermette di cogliere le Definizione delle attività da svolgerepotenzialità dei Social Media checonsistono nella capacità digenerare e influenzare le • Osservazione Monitoraggio delle attività facendo attenzione ai contenutirelazioni online. condivisi, al pubblico, e all’andamento delle vendite •Valutazione Individuazione delle relazioni causali presenti tra gli aspetti osservati
  • 9. I social media nel mercato dell’infanzia. Il caso Bebè LIFE Bebè LIFE
  • 10. I social media nel mercato dell’infanzia. Il caso Bebè LIFE Bebè LIFE Analisi competitivaScenario di riferimento• Trend settore vendita giocattoli• “Tendenza materna”• Kid Marketing• CompetitorAnalisi interna• Individuazione delle risorse e dei vantaggi competitivi
  • 11. I social media nel mercato dell’infanzia. Il caso Bebè LIFE Bebè LIFE Definizione del piano di comunicazionePiano di comunicazione• Analisi della situazione di partenza• Definizione degli obiettivi da raggiungere (WHAT)• Definizione del target (WHO)• Definizione del dove e del mezzo attraverso il quale veicolarlo(WHERE)• Definizione delle tempistiche (WHEN)
  • 12. I social media nel mercato dell’infanzia. Il caso Bebè LIFE Bebè LIFE Attuazione del piano di comunicazioneComunicazione tradizionale• Volantini, brochure, manifesti, inserzioni pubblicitarie sulla stampa• Raccolta di Ninne Nanna offerte in omaggio ai propri clienti
  • 13. I social media nel mercato dell’infanzia. Il caso Bebè LIFE Bebè LIFE Attuazione del piano di comunicazioneUtilizzo del gruppo e della fanpage difacebook• Pagina di benvenuto• “Call to action”Video “La bellezza di un bambino”
  • 14. I social media nel mercato dell’infanzia. Il caso Bebè LIFE Bebè LIFE Attuazione del piano di comunicazioneIniziativa “Son tutte belle le mamme del mondo”• Raccolta delle foto delle clienti incinta o in compagnia del loro bimbo appena nato. L’obiettivo è quello di sviluppare il senso di appartenenza al gruppo condividendo uno dei momenti più belli della propria vita. Vuol rappresentare il collante attraverso il quale gli utenti possono intessere relazioni e sviluppare un approccio partecipativo
  • 15. I social media nel mercato dell’infanzia. Il caso Bebè LIFE Bebè LIFE Attuazione del piano di comunicazioneLancio del blog www.bebelife.splinder.comFornisce informazioni specifiche riguardo la cura dei bambini - Rappresenta la voce istituzionale - Punta al rafforzamento del marchio e al raggiungimento della “brand equity”
  • 16. I social media nel mercato dell’infanzia. Il caso Bebè LIFE CONCLUSIONIQualsiasi attività di Marketing non può prescindere dall’offerta di un prodotto di qualità.L’utilizzo dei social media impone alle aziende prima di tutto un cambiamento nel rapportocon il cliente.L’attività di social media marketing impone costanza e dedizione nel suo utilizzo.
  • 17. I social media nel mercato dell’infanzia. Il caso Bebè LIFE

×