Dati Territoriali: strumenti e regole per l’uso - Maurizio De Gennaro (Regione Veneto)
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Dati Territoriali: strumenti e regole per l’uso - Maurizio De Gennaro (Regione Veneto)

on

  • 15,053 views

 

Statistics

Views

Total Views
15,053
Views on SlideShare
635
Embed Views
14,418

Actions

Likes
0
Downloads
17
Comments
0

13 Embeds 14,418

http://dati.veneto.it 11517
http://www.opengeodata.it 2312
http://dati.regione.veneto.it 417
http://eventifier.co 81
http://localhost 55
http://webcache.googleusercontent.com 9
http://translate.googleusercontent.com 8
http://tweets.gigicogo.it 6
http://10.6.197.106 4
https://www.google.it 3
http://abtasty.com 3
http://131.253.14.98 2
http://131.253.14.66 1
More...

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Dati Territoriali: strumenti e regole per l’uso - Maurizio De Gennaro (Regione Veneto) Dati Territoriali: strumenti e regole per l’uso - Maurizio De Gennaro (Regione Veneto) Presentation Transcript

  • OpenGeoData Italia “istruzioni per l’uso”“Dati Territoriali: strumenti e regole per l’uso”Ing. Maurizio De GennaroRegione del VenetoU.P. SIT e Cartografia Roma, 28 febbraio 2013 Centro Congressi Frentani
  • 14,2% 48,1%4,1% 7,1% 9,7%
  • L. R. 16.7.1976, n.28 L. R. 16.7.1976, n.28 “Formazione della Carta Tecnica Regionale” “Formazione della Carta Tecnica Regionale” L.R. 2/2006 (Legge finanziaria regionale) L.R. 2/2006 (Legge finanziaria regionale)Art. 20 -- Modifica alla L.R.28/76 Art. 20 Modifica alla L.R.28/76“La Regione (….) promuove l’utilizzo della Carta “La Regione (….) promuove l’utilizzo della CartaTecnica Regionale e dei suoi elaborati mediante Tecnica Regionale e dei suoi elaborati mediantela diffusione non onerosa, a chiunque ne faccia la diffusione non onerosa, a chiunque ne facciarichiesta (…)” richiesta (…)”
  • Il contesto ITALIA
  • Il contesto EUROPA INSPIREINfrastructure for SPatialIN SP InfoRmation in Europe Lo sviluppo dei sistemi informativi geografici si inserisce nel quadro di politiche nazionali e comunitarie che promuovono lo sviluppo, ai vari livelli Infrastrutture di Dati Territoriali Infrastruttura di Dati Spaziali = Spatial Data Infrastructure Infrastruttura di Dati Geografici = Infrastruttura di Dati Territoriali
  • “Codice dell’Amministrazione Digitale” D.Lgs. 7.3.2005, n. 82 integrato dal D.Lgs. 4.4.2006, n. 159 D.Lgs. 30.12.2010, n.235 e L.221/12 introduce nuovi diritti e nuovi strumenti diritto all’uso delle tecnologie (art. 3) diritto all’accesso e invio di documenti digitali (art. 4) modalità di erogazione dei servizi in rete (art. 63) la trasmissione informatica dei documenti (art. 50 e seg.) la disponibilità dei dati (art. 53)
  • “Codice dell’Amministrazione Digitale” D.Lgs. 7.3.2005, n. 82 integrato dal D. Lgs. 4.4.2006, n. 159 D.Lgs. 30.12.2010, n.235 e L.221/12 introduce nuovi concetti di validità generale validità giuridica della trasmissione informatica (art. 45) disponibilità dei dati (art. 50) fruibilità dei dati (art. 58)
  • “Codice dell’Amministrazione Digitale” D.Lgs. 7.3.2005, n. 82 integrato dal D. Lgs. 4.4.2006, n. 159 D.Lgs. 30.12.2010, n.235 e L.221/12 Capo V “Dati delle Pubbliche Amministrazioni e servizi in rete” Sezione IIArt. 58 - Fruibilità del datoArt. 59 - Dati territoriali (modificato con art.25 D.Lgs. 159/06)Art. 60 - Base di dati di interesse nazionale
  • Art. 58 - Fruibilità del dato1. Il trasferimento di un dato da un sistema informativo ad un altro nonmodifica la titolarità del dato.2. Le pubbliche amministrazioni possono stipulare tra loro convenzionifinalizzate alla fruibilità informatica dei dati di cui siano titolari.Art. 59 - Dati territoriali1. Per dato territoriale si intende qualunque informazionegeograficamente localizzata.2. E istituito il Comitato per le regole tecniche sui dati territoriali dellepubbliche amministrazioni , con il compito di definire le Regole tecnicheper la realizzazione delle basi dei dati territoriali….Art. 60 - Base di dati di interesse nazionale1. Si definisce base di dati di interesse nazionale linsieme delleinformazioni raccolte e gestite digitalmente dalle pubblicheamministrazioni, omogenee per tipologia …
  • Repertorio Nazionale Dati Territoriali Repertorio Nazionale Dati Territoriali REPERTORIO NAZIONALE DATI TERRITORIALI (RNDT) Il Repertorio rappresenta il catalogo nazionale dei metadati attraverso il quale sono assicurati i servizi di ricerca per i set di dati territoriali e i servizi vi.ALLEGATO 1 - ELENCO DATIElenco dei dati di interesse generale (con le relative definizioni) che leAmministrazioni titolari sono tenute a documentare nel RNDT secondo le regoletecniche definite nell’allegato 2.ALLEGATO 2 – SPECIFICHE TECNICHE • i dizionari: per ogni metadato, è specificata la definizione, il corrispondente elemento ISO, il tipo, il dominio, il livello di obbligatorietà e la molteplicità; • le modalità di accesso e alimentazione del Repertorio;  regole tecniche nazionali  regole tecniche comunitarie  standard internazionali
  • Il modello GeoUML Il Catalogo Dati Regole di Territoriali interpretazione dellespecifiche di contenuto per i DataBase Geotopografici
  • CODIFICA NUMERICALa codifica è assegnata componendo i codici dello Strato, del Tema e della Classe che costituiscono la radice.La Componente spaziale e gli Attributi sono ottenuti percomposizione diretta della loro numerazione con quella della Classe che ne diventa la radice
  • National Core (NC) “si intende il contenuto informativo minimo che le Amministrazioni, che producono Dati Territoriali, devono garantire per i DB Geotopografici di nuova realizzazione”Il fine è quello di consentire, limitando i contenuti obbligatori, la realizzazione di un DB omogeneo a copertura nazionale.sono stati individuati due livelli di scala: NC1 corrispondente NC alle scale 1:1000/2000 NC5 corrispondente NC alle scale 1:5000/10000
  • Il modello GeoUML Per definire la partestrutturata delle Specifiche di Contenuto, detta Schema Concettuale, èstato utilizzato il modello GeoUML (Geographic Unified Modeling Language)• Basato sullo standard ISO TC 211 • Adotta le specifiche dell’OGC
  • Dipartimento Elettronica e Informazione Progetto “Gestione automatizzata delle Specifiche di una base di dati territoriali orientata alla condivisione dei dati”… orientato all’elaborazione di una metodologia per ladefinizione di regole tecnichee validazione delle specifiche di contenuto dei DB Geotopografici
  • Gli strumenti GeoUML GeoUML CATALOGUE (opera sulle Specifiche)consente la redazione, visualizzazione e editing, con procedure automatizzate e condivise, delle Specifiche di contenuto GeoUML VALIDATOR (opera sui dati) composto da sistema di moduli software per processare e validare le proprietà di integrità dei dataset di una distinta Specifica
  • GeoUML VALIDATOR (verifica di conformità intrinseca) GeoUML CATALOGUE SC.xml SC.xml Dataset GeoUML Messaggi Messaggida validare VALIDATOR diagnostici diagnostici
  • Costruzione del DB Geotopografico nazionale e produzione dei dati richiesti da INSPIRE DBT ... Regioni DBT Regione X Regione Y contenuto flussi NC INSPIRE DBT nazionale armonizzato
  • Allegato 1Elenco Stazioni Permanenti RDNAllegato 2Specifiche tecniche per le StazionipermanentiAllegato 3Specifiche pubblicazione dati a30” e scheda per RNDTAllegato 4Specifiche per i servizi diposizionamento in tempo reale
  • Sistema Riferimento Geodetico Nazionale Da gennaio 2009 l’IGM ha attivato la rete nazionale delle stazioni GPS denominata “Rete Dinamica Nazionale” (RDN). Un network di 99 stazioni stabilmente materializzate e distribuite omogeneamentesul territorio, che trasmettono per via telematica i dati adun centro di calcolo dell’IGM e tre centri di verifica Politecnico Milano Università di Padova Università di Bologna
  • Sistema Riferimento Geodetico NazionaleL’attivazione della Rete Dinamica Nazionale ha comportato l’adozione in Italia del sistema di riferimento ETRF2000.8 (all’epoca 2008)
  • ALLEGATO 1APPLICAZIONI DI TIPO CARTOGRAFICOTIPOLOGIA A - ortofoto alla scala nominale1:10.000 per applicazioni prevalentementecartografiche;ALLEGATO 2APPLICAZIONI DI TIPO TEMATICOTIPOLOGIA B - ortofoto alla scalanominale 1:10.000 per applicazioniprevalentemente tematiche.
  • Open Data Codice dell’Amministrazione Digitale Open Data Codice dell’Amministrazione Digitale… prassi amministrativasono tenute dellaleggeaalcune tipologie … prassi amministrativanell’ambito dellaquale assicurare la (…) le Amministrazioni sono tenuteper legge aalcune tipologie (…) le Amministrazioni nell’ambito per quale assicurare ladi dati sono rese gestione, l’accesso, la trasmissione, la senza “disponibilità, la liberamente accessibili trasmissione, la senza di dati sono rese gestione, l’accesso, la a tutti sul web, “disponibilità, la liberamente accessibili a tutti sul web,restrizioni di copyright, brevetti o altre forme diincontrollo che ne restrizioni di copyright, brevetti o altre forme controllo conservazione e la fruibilità dell’informazionediinmodalitàche ne conservazione e la fruibilità dell’informazione modalitàlimitino la(art.2) limitino riproduzione digitale”la(art.2) digitale” riproduzione
  • Direttiva 17 novembre 2003, n. 2003/98/CE “Riuso dell’informazione”D.Lgs. 24 gennaio 2006 n. 36 “Riutilizzo di documenti nel settore pubblico” Open GovernmentRidefinisce rapporto tra PA e cittadino secondo i principi:- Trasparenza- Partecipazione- Collaborazione Analisi dei dati- Titolarità- Qualità- Formato- Pubblicazione- Licenza d’uso- Diffusione
  • “Progetto strategico Agenda Digitale Italia” OPEN DATA Governance Cabina di Regia
  • Decreto Legge 18 ottobre 2012 n.179 “Ulteriori misure urgenti per la crescita del Paese”
  • Articolo 99“Documenti informatici, dati di tipo aperto eeinclusione digitale” Articolo “Documenti informatici, dati di tipo aperto inclusione digitale” (Modifica larticolo 68, comma 33del D. Lgs. 82/2005) (Modifica larticolo 68, comma del D. Lgs. 82/2005) (…) (…) Comma 99lett. b) Comma lett. b) (…) (…)b) dati di tipo aperto, iidati che presentano le seguenti caratteristiche: b) dati di tipo aperto, dati che presentano le seguenti caratteristiche:1) sono disponibili secondo iitermini di una licenza che ne permetta 1) sono disponibili secondo termini di una licenza che ne permetta lutilizzo da parte di chiunque, anche per finalità commerciali, in formato lutilizzo da parte di chiunque, anche per finalità commerciali, in formato disaggregato; disaggregato;2) sono accessibili attraverso le tecnologie dellinformazione eedella 2) sono accessibili attraverso le tecnologie dellinformazione della comunicazione, ivi comprese le reti telematiche pubbliche eeprivate, in comunicazione, ivi comprese le reti telematiche pubbliche private, in formati aperti ai sensi della lettera a), sono adatti allutilizzo automatico da formati aperti ai sensi della lettera a), sono adatti allutilizzo automatico da parte di programmi per elaboratori eesono provvisti dei relativi metadati; parte di programmi per elaboratori sono provvisti dei relativi metadati;3) sono resi disponibili gratuitamente attraverso le tecnologie 3) sono resi disponibili gratuitamente attraverso le tecnologie dellinformazione eedella comunicazione, ivi comprese le reti telematiche dellinformazione della comunicazione, ivi comprese le reti telematiche pubbliche eeprivate, oppure sono resi disponibili ai costi marginali sostenuti pubbliche private, oppure sono resi disponibili ai costi marginali sostenuti per la loro riproduzione eedivulgazione. per la loro riproduzione divulgazione.
  • Legge Regionale n.19 del 14 novembre 2008“Norme in materia di pluralismo informatico, diffusione del riuso eadozione di formati per documenti digitali aperti e standard nellasocietà dell’informazione del veneto” (…) Art. 3 Pluralismo informatico e formati aperti.1. Al fine di garantire la più ampia libertà di accessoallinformazione pubblica attraverso il pluralismo informatico, laRegione del Veneto promuove e incentiva luso di formati digitaliaperti e non proprietari, per la documentazione elettronica e perle basi di dati.
  • Il Gruppo di Lavoro – Open Data (GdL-OD) (coordinato Direzione Sistemi Informativi - DGRV 2301/2011) ha il compito di affrontare gli aspetti tecnici e lequestioni giuridiche legate alla pubblicazione di dati pubblici nel portale "dati.veneto.it“ e sostenere lattività di divulgazione.1. Definizione dei METADATI e delle LICENZE utilizzate dagli Enti che “liberano” i dati;2. Definire le caratteristiche della RESPONSIBILITA’ DEL DATO del ruolo del REFERENTE DEL DATASET e della struttura cui fanno riferimento i dati;3. NOTE LEGALI, con le modalita’ di accesso a siti esterni collegati;4. Importanza e autonomia che ogni Ente che pubblica i dataset DECIDA quale LICENZA ADOTTARE.
  • Infrastruttura Dati Territoriali http://idt.regione.veneto.it
  • Infrastruttura Dati Territoriali 450 risorse informative
  • Infrastruttura Dati Territoriali 330 risorse informative tipo geografico
  • Infrastruttura Dati Territoriali Servizi di mappa http://idt.regione.veneto.it/WMS_PTRC91_Tav4/wmservice.aspxRisorse Informative http://idt.regione.veneto.it/WMS_PTRC91_Tav5/wmservice.aspxhttp://idt.regione.veneto.it/WMS_c0101_CartografiaBase/wmservice.aspx http://idt.regione.veneto.it/WMS_PTRC91_Tav6/wmservice.aspxhttp://idt.regione.veneto.it/WMS_C0104_LimitiAmministrativi/wmservice.aspx http://idt.regione.veneto.it/WMS_PTRC91_Tav7/wmservice.aspxhttp://idt.regione.veneto.it/WMS_c0103_Altimetria/wmservice.aspx http://idt.regione.veneto.it/WMS_PTRC91_Tav8/wmservice.aspxhttp://idt.regione.veneto.it/WMS_c0107024_GrafoStrade/wmservice.aspx http://idt.regione.veneto.it/WMS_PTRC91_Tav9/wmservice.aspxhttp://idt.regione.veneto.it/WMS_c0107034_GrafoFerrovie/wmservice.aspx http://idt.regione.veneto.it/WMS_PTRC91_Tav10/wmservice.aspxhttp://idt.regione.veneto.it/WMS_c0107064_SFMR/wmservice.aspx http://idt.regione.veneto.it/WMS_c0507021_CartaSuoliVeneto/wmservice.aspxhttp://idt.regione.veneto.it/WMS_c0401_Idrografia/wmservice.aspx http://idt.regione.veneto.it/WMS_c0507031_CartaSuoliBSL/wmservice.aspxhttp://idt.regione.veneto.it/WMS_c0409_QualitaServiziIdriciI/wmservice.aspx http://idt.regione.veneto.it/WMS_c0507041_ClassiCapUsoSuoli/wmservice.aspxhttp://idt.regione.veneto.it/WMS_c0501_Litologia/wmservice.aspx http://idt.regione.veneto.it/WMS_c0507051_CarbonioOrganico/wmservice.aspxhttp://idt.regione.veneto.it/WMS_c0502_Idrogeologia/wmservice.aspx http://idt.regione.veneto.it/WMS_c0507061_RischioPercolAzot/wmservice.aspxhttp://idt.regione.veneto.it/WMS_c0503_Geomorfologia/wmservice.aspx http://idt.regione.veneto.it/WMS_c0507074_RischioErosione/wmservice.aspxhttp://idt.regione.veneto.it/WMS_c0504_Permeabilita/wmservice.aspx http://idt.collaudo.regione.veneto.it/WMS_c0801_CentriStorici/wmservice.aspxhttp://idt.regione.veneto.it/WMS_c0505_Geositi/wmservice.aspx http://idt.collaudo.regione.veneto.it/WMS_c0802011_VilleVenete/wmservice.aspxhttp://idt.regione.veneto.it/WMS_c0506021_CopSuolo/wmservice.aspxhttp://idt.regione.veneto.it/WMS_c0508_RischiNaturali/wmservice.aspxhttp://idt.regione.veneto.it/WMS_c0605_EcosistemiForestali/wmservice.aspx Basi Cartografichehttp://idt.regione.veneto.it/WMS_c0604011_TipiHabitat/wmservice.aspx http://idt.regione.veneto.it/WMS_CTR_BN/wmservice.aspxhttp://idt.regione.veneto.it/WMS_c0901_Inquinamentoluminoso/wmservice.aspx http://idt.regione.veneto.it/WMS_CTR_Colori/wmservice.aspxhttp://idt.regione.veneto.it/WMS_c0903_RadiazioniNonIoniz/wmservice.aspx http://idt.regione.veneto.it/WMS_Ortofoto2007/wmservice.aspxhttp://idt.regione.veneto.it/WMS_c0904034_RumorStradeExtra/wmservice.aspx http://idt.regione.veneto.it/WMS_Base50000Speditiva/wmservice.aspxhttp://idt.regione.veneto.it/WMS_c0904054_RumorositaFerrov/wmservice.aspx http://idt.regione.veneto.it/WMS_Base50000SpeditivaColore/wmservice.aspxhttp://idt.regione.veneto.it/WMS_c1013043_LocInfrastAero/wmservice.aspxhttp://idt.regione.veneto.it/WMS_c1016_Agricoltura/wmservice.aspxhttp://idt.regione.veneto.it/WMS_c1017041_AziendeRischioRLc/wmservice.aspxhttp://idt.regione.veneto.it/WMS_c1021081_DiscaricheLoc/wmservice.aspx 50 servizi WMS consultabili ehttp://idt.regione.veneto.it/WMS_c1101_Tutele/wmservice.aspxhttp://idt.regione.veneto.it/WMS_c1102_Vincoli/wmservice.aspxhttp://idt.regione.veneto.it/WMS_c1103_PianifTerrVigente/wmservice.aspx visualizzabili con possibilità di utilizzohttp://idt.regione.veneto.it/WMS_c1103054_AreeRischioPAI/wmservice.aspxhttp://idt.regione.veneto.it/WMS_PTRC91_Tav1/wmservice.aspx del viewer cartografico per lahttp://idt.regione.veneto.it/WMS_PTRC91_Tav2/wmservice.aspxhttp://idt.regione.veneto.it/WMS_PTRC91_Tav3/wmservice.aspx consultazione dei dati
  • Infrastruttura Dati TerritorialiDati e Servizi con Licenza IODL 2.0 presenti nel Geoportale e prodotti UP SIT e cartografia• 30 dataset• 7 Servizi WMS Standard OGCDati e Servizi con Licenza CCBY presenti nel Geoportale e prodotti da Enti strumentali regionali• 80 dataset (ARPAV licenza CCBY)• 12 Servizi WMS Standard OGC (prodotti dall’UP con dati ARPAV)
  • Visualizza il metadato
  • Scheda metadati dei Dati
  • Scheda metadati dei Servizi WMS
  • Repertorio Nazionale Dati Territoriali Regione del Veneto - Stato di fatto• La Regione del Veneto si è accreditata nel 2012 per l’inserimento dei Metadati nel RNDT;• I metadati inseriti (attualmente) nel Repertorio sono 25 dataset;• Si sta provvedendo anche all’inserimento dei relativi servizi WMS standard OGC;• Tutti i dati hanno licenza IODL 2.0.