mercoledì 26 settembre alle 18:30                            fino al 30 novembre 2012        Vernissage della mostra Tabul...
per la vita che si conduce intorno ad essa. Quanto tempo spendiamo ognigiorno intorno ad un tavolo? La tavola apparecchiat...
tel. +39 055 288977     _______________________________________________________                       TABULA RASA – Work i...
Otto, in thisproject, with theseartists, designers and artisans with whichwe work,wouldlike to propose a variety of interp...
assistita da Anna K. Gargarianinfo@ottoluogodellarte.ittel. +39 055 288977
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Grand Opening

132

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
132
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "Grand Opening"

  1. 1. mercoledì 26 settembre alle 18:30 fino al 30 novembre 2012 Vernissage della mostra Tabula Rasa presso Otto luogo dellarte Via Maggio 13r - Firenze INFOScroll down for English Version TABULA RASA – Work in Progress Progetto di Mauro Lovi e Olivia Toscani Rucellai Otto luogo dell‟arte, Firenze Inaugurazione della mostra ultimata mercoledì 26 settembre alle 18,30Nellantica Roma una tabula rasa era una tavoletta di cera cancellata in mododa poter essere usata per riscrivervi sopra. Metaforicamente, è il concettoche vuole rappresentare lo spirito vuoto che è in noi e che deve essere riempitodalle sensazioni che man mano andiamo provando.E per poter accogliere altri scritti (esperienze ) bisogna rasare la tavola di cera equindi fare pulizia. Aristotele ha della conoscenza una concezione empiristica: lamente umana prima delle sensazioni è una „Tabula Rasa‟ (una tavola incerata,schiacciata e rinnovata): prima dell‟esperienza sensuale non c‟è nulla e perAristotele la conoscenza ci deriva dall‟esperienza sensuale.Il nostro progetto di „Tabula Rasa‟ (in fase di elaborazione per il suocompletamento), comincia il suo percorso dal piano sgombro, per poi essereimbandito, grazie all‟esperienza progettuale, artistica, sensuale ed empiristicadell‟uso quotidiano delle cose. Viene man mano guarnita con oggetti frugali,contenitori di cibi, di fiori, ornamenti, rifiniture, complementi ed ancora oggettiche servono per poter vivere una vita di convivialità. La tavola parte rasa, vuotaper riempirsi apparecchiata di nuove idee, e non solo per la tavola, ma anche
  2. 2. per la vita che si conduce intorno ad essa. Quanto tempo spendiamo ognigiorno intorno ad un tavolo? La tavola apparecchiata dove ci si siede permangiare, il tavolo da riunioni intorno al quale ci si incontra per discutere olavorare, la tavola „pubblica‟ di un ristorante o di una festa dove ci si incontraper condividere un pranzo o un banchetto, il tavolo da gioco punto di svago.Il tavolo è nella storia dell‟uomo il punto di incontro e di scambio tra le persone espesso rappresentato come un elemento ricco di ornamenti, lavorazioni edecorazioni che lo contraddistinguono e rendono unico e prezioso ciò cheaccade sopra e intorno.Tabula Rasa è un work in progress, un laboratorio dove si parte con pochioggetti e in seguito, in vari appuntamenti, si completa con tutte le opere degliartisti invitati, con incontri dove viene presentato il nuovo arrivo.Otto, in questo progetto, con gli artisti, designers e artigiani con i quali lavora,vuole proporre una varietà di interpretazioni del tavolo e degli oggetti che stannosopra e sotto. In questo periodo storico, pensiamo sia compito di chi elaboraprogetti e realizza oggetti che ci circondano nel quotidiano, riflettere sulla loroidentità e il loro significato, confrontandosi con i temi mutevoli della vita di tutti igiorni. Sono pezzi unici o piccole serie, opere che “ragionano” sulla lorofunzione e propongono modi di interpretarla con letture originali e stimolanti.Artisti invitati a tabula rasa:Mauro Lovi - Nicola Perilli - Michele Martinelli - Christophe Quarena - Elia - LivioTessandori - Stefano Breschi - Elisabetta Nencini - Antonio Lo Presti - DaniloTrogu - Kitta Martini - RossoRamina - Benvenuto Saba - Vercelli-Giovannini-Bianchi - Adam Marelli - Matthew Licht - ShioyaRyota - Manuela Pimentel.Galleria Otto luogo dell‟arteVia Maggio 13 rosso, FirenzeTel. +39 055 288977www.ottoluogodellarte.itingresso gratuitoorario 10-13/15.30-19.30chiuso domenica e lunedì mattinaOTTO Pressdi Olivia ToscaniRucellaiAssistita da Anna K. Gargarianinfo@ottoluogodellarte.it
  3. 3. tel. +39 055 288977 _______________________________________________________ TABULA RASA – Work in Progress Project by Mauro Lovi and Olivia Toscani Rucellai Otto luogo dell‟arte, Firenze GrandExhibition Opening on Wed. Sept. 26th at 6:30 pm on viewuntilNov. 30th, 2012In ancient Rome, a tabula rasa was a small waxtabletthatcould be erased inorder to be written on again. Metaphorically, the conceptexpresses theclearspirit inside us, whichisgraduallyfilled with the sensationsweexperience.To make room for furtherwriting (experiences) one must erase the waxtablet, inotherwords, create a cleanslate. Aristotlehad an empiricalconception ofknowledge: the human mind, prior to experience, is a “Tabula Rasa” (awaxtablet, flattened and renewed): prior to sensualexperience, thereisnothing;according to Aristotle, we derive knowledgethroughsensualexperience.Our “Tabula Rasa” project (a work in progress) begins with a clearplane,whichwillgradually be filled with the various planning, artistic, sensual andempiricalexperiences of the everyday use of things. Frugalobjects: foodcontainers, flowerpots and vases, ornaments, refinements, complements andotherobjectsneeded to live a convivial life. The tablestarts out cleared, empty, tobe set with new ideas; notonly for the table, butalso for the lifeconductedaroundit. How much time do wespend, day in, day out, around atable? The set tablewherewesit down to eat, the tablearoundwhichmeetings areheld, the “public” tableat a restaurant or party wherewemeet to share lunch or abanquet, the gamingtablewherewekeepourselvesamused.In human history, the tableis a meeting-point, a place forexchangesbetweenpeople, and isoftenrepresentedas an elementrich withornaments, refinements, work and decorationswhichdistinguishit andmakewhateverhappensuponit or arounditunique and precious.Tabula Rasa is a work in progress, a laboratorywhichbegins with a fewobjectsand gradually, atvarioustimes, fills with works by the invitedartists, with variousmeeting-times for when new pieces are presented.
  4. 4. Otto, in thisproject, with theseartists, designers and artisans with whichwe work,wouldlike to propose a variety of interpretations of the table and theobjectsabove and belowit. In thisperiod of history, wethinkitis up tothosewhoplanprojects and create objectswhich surround us in oureverydaylivesto reflect on theiridentity and meaning, face-to-face with the changeablethemesof everyday life. They are uniquepieces or small series, workswhich “reason”with theirfunction and propose possiblemodes of interpretationthroughoriginaland stimulatingreadings.The artistsinvited to participate in tabula rasa:Mauro Lovi - Nicola Perilli - Michele Martinelli - Christophe Quarena - Elia - LivioTessandori - Stefano Breschi - Elisabetta Nencini - Antonio Lo Presti - DaniloTrogu - Kitta Martini - RossoRamina - Benvenuto Saba - Vercelli-Giovannini-Bianchi - Adam Marelli - Matthew Licht - ShioyaRyota - Manuela Pimentel.Galleria Otto luogo dell‟arteVia Maggio 13 rosso, FirenzeTel. +39 055 288977www.ottoluogodellarte.itfree admissionopen 10-13/15.30-19.30closedsundays and mondaymorningsOTTO Pressdi Olivia ToscaniRucellaiAssisted by Anna K. Gargarianinfo@ottoluogodellarte.ittel. +39 055 288977FOLLOW US:Galleria Ottoluogo dellarteVia Maggio 13 rosso, FirenzeTel. +39 055 288977info@ottoluogodellarte.itingresso gratuitoorario 10-13/15.30-19.30chiuso domenica e lunedì mattinaOTTO Pressdi Olivia Toscani Rucellai
  5. 5. assistita da Anna K. Gargarianinfo@ottoluogodellarte.ittel. +39 055 288977

×