Nicola Salerno Trieste Ott 20 2012

292 views
255 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
292
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
13
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Nicola Salerno Trieste Ott 20 2012

  1. 1. STRUTTURA DELFINANZIAMENTODEL WELFARE Nicola C. Salerno (CeRM - Roma)
  2. 2. DEMOGRAFIA CARICO DEL PAY-AS-YOU-GODIVERSIFICAZIONE FINANZIAMENTO/ISTITUTIIPOTESI DI DECONTRIBUZIONE PER I GIOVANI PROPOSTA FONDO WELFARE
  3. 3. Popolazione italiana per fasce di età - proiezioni Istat1.080.0001.030.000 980.000 930.000 880.000 830.000 780.000 730.000 680.000 630.000 580.000 530.000 480.000 430.000 380.000 330.000 280.000 230.000 180.000 2011 130.000 80.000 2030 30.000 -20.000 2065 0 2 4 6 8 10 12 14 16 18 20 22 24 26 28 30 32 34 36 38 40 42 44 46 48 50 52 54 56 58 60 62 64 66 68 70 72 74 76 78 80 82 84 86 88 90 92 94 96 98 100 + -70.000 -120.000 delta 2065-2011 -170.000 delta 2030-2011 -220.000 -270.000 -320.000
  4. 4. 2011 2030 2065 popolazione 60.626.442 63.482.851 61.305.219 totale età modale 46 55 e 60 56 età media 43,5 47 49,7 65+ / tot 20,29% 26,12% 32,64% 85+ / tot 2,76% 4,54% 10,00% 65+ / [20-64] 33,31% 45,99% 63,95% aumento su intervalli oltre 2 mesi ca. 1 mese e mezzo età media [11:30] [11:65] / anno / anno!
  5. 5. Stability Program - Italy (2012 issue) % Gdp 2010 2015 2020 2025 2030 … 2060Health Care (NHS) 7,3 6,9 7,0 7,2 7,4 … 8,2Pensions 15,3 15,6 15,2 14,8 14,8 … 14,4Ltc extra National Health System 1,0 1,0 1,1 1,1 1,1 … 1,7Gdp (Euro/billion) 1.573,92 1.573,48 1.700,09 1.869,68 2.028,09 … 3.017,53Total population 60.340.328 61.787.648 62.876.781 63.737.079 64.491.289 … 64.989.319Gdp per-capita (Euro) 26.084,12 25.465,87 27.038,36 29.334,27 31.447,53 … 46.431,12People aged 20-64 36.688.560 37.029.609 37.324.687 37.370.095 36.902.079 … 33.389.736Active people aged 20-64 24.397.892 24.809.838 25.455.437 25.710.625 25.425.532 … 23.372.815Employed aged 20-64 22.348.469 22.676.192 23.469.912 23.910.882 23.671.171 … 21.783.464 Burden of Paygo to Finance Health Care, Pensions, LtcBurden per active people (Euro) 15.224,52 14.904,04 15.561,30 16.798,35 18.585,47 … 31.372,30Burden per worker (Euro) 16.620,65 16.306,39 16.877,77 18.062,75 19.962,91 … 33.661,27Burden per active people / Gdp per-capita 58,37% 58,53% 57,55% 57,27% 59,10% … 67,57%Burden per worker / Gdp per-capita 63,72% 64,03% 62,42% 61,58% 63,48% … 72,50%!3#$D:/$+.>+:>.-(,*)$,*$?-.<(>(-=$@/,6/.9$,5$E-.>=A$F/(>$1231!1#$G,/$&09,$H./(.<>0)A$)00$/,I0+-(,*)$<=$J:/,)-.-A$+,*H0/60*+0$)+0*./(,$!,*>(*0#!"#$%&$()$$(*$+,*)-.*-$/(+0)$1233!4#$%&$/.-0)$,5$6/,7-8$(*$1231$.*&$123"$./0$-80$9,)-$/0+0*-$+,*)0*):)$0)-(9.-0)!;#$%&$/.-0)$,5$6/,7-8$<0=,*&$123"$./0$>(*0./$(*-0/,>.-(,*)$,5$&.-.$/0,/-0&$(*$-80$?-.<(>(-=$@/,6/.9$5,/$123;A$1212A$121;A$12"2A$12";$B$12C2
  6. 6. Stability Program - France (2012 issue)% Gdp 2010 2015 2020 2025 2030 … 2060Health Care 8,2 8,6 8,9 … 9,4Pensions 13,5 12,8 13,6 … 13,6Ltc 1,5 1,8 2,2 … 2,2Gdp (Euro/billion) 1.961,70 2.256,32 2.676,90 … 4.309,67Total population 64.714.074 67.820.253 70.302.983 … 73.724.251Gdp per-capita (Euro) 30.313,37 33.269,18 38.076,65 … 58.456,58People aged 20-64 37.989.976 37.779.599 37.600.045 … 37.903.908Active people aged 20-64 28.910.372 29.921.442 30.343.236 … 30.740.069Employed aged 20-64 26.308.438 27.617.491 28.188.867 … 28.619.005 Burden of Paygo to Finance Health Care, Pensions, LtcBurden per active people (Euro) 15.742,26 17.494,72 21.790,52 … 35.329,66Burden per worker (Euro) 17.299,19 18.954,19 23.455,89 … 37.948,08Burden per active people / Gdp per-capita 51,93% 52,59% 57,23% … 60,44%Burden per worker / Gdp per-capita 57,07% 56,97% 61,60% … 64,92%!=#$H9$4,/49/,5-&60$&6$D5,.-/-57$E&@,*$&?$%,64)1$"<="!"#$%&$()*&$+,-,./)01$0))$2&3)45-&60$.7$89&05,51$4)65,/$04)6,-&!:#$;(2$-0$$-6$4&605,65$2-4)0$"<==!>#$;(2$,5)0$&?$@&A5B$-6$"<="$,6($"<=:$,)$5B)$*&05$)4)65$4&60)6090$)05-*,5)0!C#$;(2$,5)0$&?$@&A5B$.)7&6($"<=:$,)$/-6),$-65)2&/,5-&60$&?$(,5,$)2&5)($-6$5B)$D5,.-/-57$E&@,*$?&$"<=C1$"<"<1$"<"C1$"<:<1$"<:C$F$"<G<
  7. 7. Stability Program - Germany (2012 issue)% Gdp 2007 2015 2020 2025 2030 … 2060Health Care (NHS) 7,4 8,1 8,5 … 9,2Pensions 10,4 10,5 11,5 … 12,8Ltc extra NHS (social Ltc) 0,9 1,2 1,8 … 2,4Gdp (Euro/billion) 2.517,28 2.913,02 3.331,05 … 4.597,64Total population 82.314.906 80.098.347 77.871.675 … 66.360.154Gdp per-capita (Euro) 30.581,14 36.368,07 42.776,11 … 69.283,10People aged 20-64 49.811.887 47.837.086 42.856.845 … 33.400.637Active people aged 20-64 37.931.752 37.791.298 33.964.050 … 26.637.008Employed aged 20-64 34.631.690 35.448.237 31.858.279 … 24.985.514 Burden of Paygo to Finance Health Care, Pensions, LtcBurden per active people (Euro) 12.409,97 15.262,20 21.380,50 … 42.115,22Burden per worker (Euro) 13.592,52 16.271,00 22.793,71 … 44.898,95Burden per active people / Gdp per-capita 40,58% 41,97% 49,98% … 60,79%Burden per worker / Gdp per-capita 44,45% 44,74% 53,29% … 64,81%!>#$G9$4,/49/,5-&60$&6$D5,.-/-57$E&:,*$&@$<)*,671$"=>"!"#$%&$()*&$+,-,./)01$0))$2&3)45-&60$.7$89&05,51$4&6+):)64)$04)6,-&$!&6/-6)#!;#$<(2$-0$$-6$4&605,65$2-4)0$"=>>!?#$<(2$,5)0$&@$:&A5B$-6$"=>"$,6($"=>;$,)$5B)$*&05$)4)65$4&60)6090$)05-*,5)0!C#$<(2$,5)0$&@$:&A5B$.)7&6($"=>;$,)$/-6),$-65)2&/,5-&60$&@$(,5,$)2&5)($-6$5B)$D5,.-/-57$E&:,*$@&$"=;=1$"=?=1$"=C=1$"=F=
  8. 8. Stability Program - Spain (2012 issue) % Gdp 2010 2015 2020 2025 2030 … 2060Health Care (NHS) 6,5 6,5 7,0 … 7,8Pensions 10,1 10,6 10,6 … 13,7Ltc extra National Health System 0,8 0,9 0,9 … 1,5Gdp (Euro/billion) 1.065,77 1.157,52 1.460,32 … 1.885,05Total population 45.989.016 47.961.070 49.961.157 … 52.279.310Gdp per-capita (Euro) 23.174,38 24.134,62 29.229,20 … 36.057,34People aged 20-64 29.130.991 29.215.008 29.534.119 … 26.700.202Active people aged 20-64 22.634.780 23.781.017 24.395.182 … 22.161.168Employed aged 20-64 18.220.998 19.857.149 22.321.592 … 20.609.886 Burden of Paygo to Finance Health Care, Pensions, LtcBurden per active people (Euro) 8.192,85 8.761,36 11.074,32 … 19.564,05Burden per worker (Euro) 10.177,46 10.492,64 12.103,08 … 21.036,61Burden per active people / Gdp per-capita 35,35% 36,30% 37,89% … 54,26%Burden per worker / Gdp per-capita 43,92% 43,48% 41,41% … 58,34%!>#$G9$4,/49/,5-&60$&6$D5,.-/-57$E&:,*$&@$D2,-61$"=>"!"#$%&$()*&$+,-,./)01$0))$2&3)45-&60$.7$89&05,51$4&6+):)64)$04)6,-&!;#$<(2$-0$$-6$4&605,65$2-4)0$"=>>!?#$<(2$,5)0$&@$:&A5B$-6$"=>"$,6($"=>;$,)$5B)$*&05$)4)65$4&60)6090$)05-*,5)0!C#$<(2$,5)0$&@$:&A5B$.)7&6($"=>;$,)$/-6),$-65)2&/,5-&60$&@$(,5,$)2&5)($-6$5B)$D5,.-/-57$E&:,*$@&$"="=1$$"=;=1$"=?=1$"=C=1$"=F=
  9. 9. Convergence Program - UK (2012 issue)% Gdp 2010 2015 2020 2025 2030 … 2060Health Care (NHS) 8,2 7,5 7,6 8,0 8,4 … 9,8Pensions 5,7 5,5 5,2 5,5 6,0 … 7,9Ltc extra National Health System 1,3 1,2 1,2 1,4 1,5 … 2,0Gdp (Pound/billion) 1.497,78 1.634,10 1.836,21 2.039,28 2.267,02 … 4.354,93Total population 62.008.048 64.147.689 66.292.265 68.350.294 70.207.694 … 78.925.262Gdp per-capita (Pound) 24.154,59 25.474,02 27.698,76 29.835,72 32.290,24 … 55.177,84People aged 20-64 37.073.049 37.685.311 38.304.199 38.502.509 38.604.742 … 41.494.204Active people aged 20-64 29.287.709 29.771.396 30.260.317 30.416.982 30.497.746 … 32.780.421Employed aged 20-64 26.944.692 27.389.684 28.656.520 28.804.882 28.881.366 … 31.043.059 Burden of Paygo to Finance Health Care, Pensions, LtcBurden per active people (Pound) 7.773,31 7.794,13 8.495,28 9.989,57 11.819,13 … 26.171,73Burden per worker (Pound) 8.449,25 8.471,88 8.970,73 10.548,65 12.480,60 … 27.636,46Burden per active people / Gdp per-capita 32,18% 30,60% 30,67% 33,48% 36,60% … 47,43%Burden per worker / Gdp per-capita 34,98% 33,26% 32,39% 35,36% 38,65% … 50,09%!=#$H9$4,/49/,5-&60$&6$D5,.-/-57$E&@,*$&?$IJ1$"<="!"#$%&$()*&$+,-,./)01$0))$2&3)45-&60$.7$89&05,51$4)65,/$04)6,-&!:#$;(2$-0$$-6$4&605,65$2-4)0$"<==!>#$;(2$,5)0$&?$@&A5B$-6$"<="$,6($"<=:$,)$5B)$*&05$)4)65$4&60)6090$)05-*,5)0!C#$;(2$,5)0$&?$@&A5B$.)7&6($"<=:$,)$/-6),$-65)2&/,5-&60$&?$(,5,$)2&5)($-6$5B)$D5,.-/-57$E&@,*$?&$"<=C1$"<"<1$"<"C1$"<:<1$"<:C$F$"<G<
  10. 10. I LIMITI DEL PAY-AS-YOU-GOPressione sui redditi sempre più forte, con effetti distorsivi, depressivi, dirazionamentoSoglie incompatibili con funzionamento economia e finanziamento altri istitutidi welfare a finalità redistributiva e importanti per crescitaIl problema riguarda, con modalità solo apparentemente diverse, mutualitàprivata (società di mutuo soccorso) e pooling assicurativo puro (assicurazioniindividuali e collettive)Spostare il finanziamento da pubblico a privato non muta i termini dellasostenibilità della spesa, se non si inseriscono quote di accumulazione reale
  11. 11. I VANTAGGI DEL MIXLa ripartizione è essenziale per l’universalismo e la redistribuzione, ma è«risorsa scarsa». Oltre una certa soglia genera distorsioniNon può essere «monopolizzata» da pensioni e sanità perché ci sono altriistituti a finalità redistributiva da sostenere. Non a caso sottosviluppati oassenti in ItaliaLa ripartizione, oltre una certa soglia, è percepita come imposizioneL’accumulazione come predisposizione di redditi che restano nella pienadisponibilità/appropriabilità individuale
  12. 12. I VANTAGGI DEL MIXLa ripartizione può contare solo su redditi interni già prodottiL’accumulazione prepara per tempo le risorse e può rivolgersi anche aopportunità di rendimento internazionaliLa ripartizione è statica, l’accumulazione è dinamica (prospettiva di«portafoglio»)Se la ripartizione ha effetti endogeni positivi, lo stesso può dirsidell’equilibrio nella composizione della spesa welfare e negli strumenti difinanziamentoFinalità redistributive possono esser perseguite anche tramite la fiscalitàche vale sull’accumulazione
  13. 13. I VANTAGGI DEL MIXInvestimenti internazionali guadagnano base imponibile al FiscoSe i risparmi trovano valide opportunità di investimento all’interno,contribuiscono alla capitalizzazione dell’economiaObvs. accumulazione non è una panaceaLe mancano alcune proprietà:della ripartizione (coesione inter e intra generazionale)della mutualità e del pooling assicurativo (copertura grandi eventi)Va evitato eccesso di rischio di mercatoVa evitato eccesso di influenza sui mercati (in concomitanza con flussi diinvestimento/disinvestimento)
  14. 14. EPPURE …Problema che riguarda tutti i Paesi industrializzatiAnche gli Stati Uniti, soprattutto per eccesso di copertura sanitariaassicurativa senza sufficiente funding [cfr. lavori di generationalaccounting di Kotlikoff]In Italia la Legge n. 92-2012 ha avviato un processo di parificazionedell’aliquota di contribuzione pensionistica obbligatoria deiparasubordinati verso quella dei lavoratori dipendenti: dal 27%, fruttodi un incremento già avvenuto a Novembre 2011 (Legge n. 183), al33% nel giro di pochi anni. La convergenza è stata poi posticipata, manon annullata, da un comma del decreto “crescita” di Agosto 2012La Legge di Stabilità 2012 tenta di ridurre il cuneo sul lavoroabbassando di 1 p.p. le aliquote Irpef dei primi due scaglioni (non siinterviene sul cuneo contributivo)
  15. 15. IL FONDO WELFAREL’esigenza di accumulazione reale è trasversale per Paesi e comune aicomparti di spesa di pensioni, sanità acuta e LtcLe tre finalità potrebbero essere perseguite attraverso un solo strumento(fondi welfare), che gestisse sui mercati programmi di risparmio di lungotermine con:Possibilità di smobilizzo del montante per far fronte alle esigenzesanitarie «minori» (per copay effetto responsabilizzante)Utilizzo ogni anno di quote del montante per pagare premi diassicurazioni collettive, in particolare riferiti a eventi «catastrofici» oprestazioni di invalidità/inabilità (si restringe la logica assicurativa alleprestazioni che non possono farne a meno)
  16. 16. IL FONDO WELFAREDisegno organico della fiscalità agevolataContributi lavoratore e contributi datore canalizzati su ununico strumentoEconomie di scala e di scopoOttimizzazione della gestione di portafoglioSia adesione individuale che collettivaPiena portabilità delle posizioni individuali
  17. 17. IL FONDO WELFAREPer spese acute elevate extra Lea e per Ltc, tra gli asset del fondo siinserisce una assicurazione con premi pagati tramite fruttiaccumulazioneCon parte del montante una tantum al pensionamento si acquistapolizza Ltc per tutta la durata vita residuaChi acquista copertura Ltc per la quiescenza ha accesso a unamaggior quota di capitale una tantumLa copertura collettiva: abbatte costi contrattazione; favorisce gestionerischio; riduce adverse selection e conseguente screaming/razionamentoLe risorse non utilizzate per finalità sanitarie e socio-sanitarie siaccumulano a fini pensionistici: riduzione del moral hazard(efficienza del copay)
  18. 18. QUANTO COSTA RIDURRE DI 8 p.p.LA CONTRIBUZIONE PENSIONISTICA
  19. 19. COPERTURA FINANZIARIANon è facilePlatea sotto i 35-30Sgravio legato alla destinazione di almeno 2-3 p.p. ad unfondo pensione (decontribuzione saldata conribilanciamento paygo vs. accumulazione)Questo incentivo può prendere il posto delle agevolazionifiscali attualmente previste per la contribuzioneUniversalismo selettivo per le prestazioni sanitarie acute esoprattutto Ltc [citare le proiezioni di spesa «beyonddemography»]
  20. 20. GRAZIE PER ATTENZIONE CeRM | www.cermlab.it | Roma

×