#Natidigitali

6,698 views
6,598 views

Published on

Una ricerca condotta in Italia per esplorare l’approccio e l'utilizzo dei LIBRI DIGITALI per bambini e per
sondare il mondo dell’EDITORIA DIGITALE nel nostro Paese. Marzo 2013

#Natidigitali

  1. 1. #NATIDIGITALIUna ricerca sui libri digitali per l’infanzia Marzo 2013 1
  2. 2. Scopo e promotori Esplorare l’approccio e lutilizzo dei LIBRI DIGITALI per bambini Sondare il mondo dell’EDITORIA DIGITALE nel nostro Paese. Promotori: In collaborazione con l’Associazione Italiana Biblioteche (AIB), FattoreMamma e MediaLibraryOnLine (MLOL). 2
  3. 3. La ricerca: raccolta dei dati La compilazione dei questionari è avvenuta esclusivamente ONLINE, proposta mediante  Newsletter  Pagine Facebook, Twitter  Siti internet, blog dei promotori e dei collaboratori della ricerca stessa. La ricerca è stata condotta a partire da gennaio 2013. Nell’arco di un mese e mezzo sono stati compilati online e portati a termine 1000 questionari. 3
  4. 4. Definizioni: cos’è un libro digitale Con il termine LIBRI DIGITALI si intendono:  app scaricabili su dispositivi mobili come tablet e smartphone  file pdf  file ePub o altri formati leggibili su eReader  formati iBooks  file consultabili tramite browser web 4
  5. 5. Chi ha risposto: genere e ruolo 12.2 % Età media: 39 anni 87,8% donne Età media donne: 38,8 12,2% uomini Età media uomini: 41,5 87.8 % 0% 20% 40% 60% 80% 100% GENITORE 78.5%EDUCATORE, I 9.0% NSEGNANTEBIBLIOTECARIO 7.0% , LIBRAIO, ALTRO: genitori che sono ancheEDITORE, ILLU educatori o insegnanti, zii, nonni, 1.6%STRATORE, A… pediatri, studenti, animatori, ALTRO(SPECIFICARE) 3.9% pedagogisti… 5
  6. 6. Chi ha risposto: livello di istruzioneEmerge l’elevato livello di istruzione: circa il 68% di chi ha risposto è inpossesso di laurea o titolo post laurea: TITOLO DI STUDIO 1.7% 22.9% LICENZA SCUOLA MEDIA INFERIORE 30.2% LICENZA SCUOLA SUPERIORE LAUREA POST LAUREA 45.2% 6
  7. 7. Chi ha risposto: età dei bambiniEtà dei figli o dei bambini con cui hanno a che fare per ragioni professionalinel caso di insegnanti, bibliotecari. ETÀ DEI BAMBINI (ETÀ DEI FIGLI O DEI BAMBINI CON CUI SI HA A CHE FARE PER RAGIONI PROFESSIONALI NEL CASO DI INSEGNANTI, BIBLIOTECARI…). POSSIBILI PIÙ OPZIONI DI RISPOSTA. 11-14 ANNI 17.8% 6-10 ANNI 44.2% 3-5 ANNI 54.2% 0-2 ANNI 37.0% 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 7
  8. 8. Il campione: penetrazione di pc e device mobili Utilizza abitualmente il computer oltre l’85% di chi ha risposto Usa abitualmente lo smartphone il 53% circa e un tablet il 44%, con una prevalenza dell’iPad e dei telefonini Android. Solo il 29,3% degli insegnanti e il 25,9% dei bibliotecari usa abitualmente un tablet. INDICHI QUALI DISPOSITIVI POSSIEDE E USA ABITUALMENTE (AL MASSIMO 3 OPZIONI): 85.7% 90% 80% 70% 60% 50% 40% 26.2% 30.7% 27.3% 30% 13.8% 20% 8.2% 10% 0% PC/MAC IPHONE IPAD IPOD TABLET ANDROID SMARTPHONE ANDROID 8
  9. 9. Utilizzo di libri digitali per bambiniSolo il 30% afferma di aver utilizzato libri digitali per bambini. Nel caso deibibliotecari la percentuale scende al 25,7%. HA MAI UTILIZZATO UN LIBRO DIGITALE PER BAMBINI (APP, FILE PDF, FILE EPUB O ALTRI FORMATI LEGGIBILI SU EREADER, IBOOKS...)? 30.3% SI NO 69.7% 9
  10. 10. Utilizzo di pc e device mobiliIncide maggiormente nell’utilizzo di libri digitali per bambini il possesso diun tablet e dell’iPhone. Mentre coloro che non li hanno mai usatiindicano maggiormente il pc come strumento prevalente. INDICHI QUALI DISPOSITIVI POSSIEDE E USA ABITUALMENTE (AL MASSIMO 3 OPZIONI): 90% 80.5% 80% 88.1% 70% 60% 50% 52.0% 40% 35.4% 30% SI, HO USATO LIBRI 20% DIGITALI PER BAMBINI 22.5% 27.8% 10% 21.9% 20.7% 9.6% 0% 7.6% 27.0% 9.7% NO, NON HO MAI USATO LIBRI DIGITALI PER BAMBINI 10
  11. 11. Perché non li ha mai usati? Oltre il 62% dice di preferire i libri cartacei. Quasi il 14% non ne conosceva l’esistenza, il 17,9% è contrario al loro uso da parte dei bambini. PER QUALE RAGIONE NON HA MAI UTILIZZATO LIBRI DIGITALI PER BAMBINI? (AL MASSIMO 2 OPZIONI) PREFERISCO I LIBRI CARTACEI 62,7% 60% NON C’È MAI STATA 40% SONO CONTRARIO L’OCCASIONE NON POSSIEDO 35,6% NON SAPEVO SUPPORTI PER ALL’USO DI DELL’ESISTENZA LEGGERE SUPPORTI DIGITALI DI LIBRI DIGITALI FORMATI DIGITALI DA PARTE PER BAMBINI 23,7% 20% DEI BAMBINI 13,9% 17,9% ALTRO 4,6% 0% 11
  12. 12. Perché non li ha mai usati?  Il 44% dei bibliotecari e il 33,3% degli insegnanti (rispetto al 23% del campione complessivo) dicono di non aver mai utlizzato libri digitali perché non possiedono strumenti per leggerli.  Sembra emergere in generale la tendenza ad associare il libro digitale a device mobili più che al computer. 12
  13. 13. Perché non li ha mai usati? Non usando tablet non amo Penso che luso dei computer in stare seduta al computer con genere ecciti eccessivamente i mia figlia in braccio, preferisco bambini mentre con il cartaceo mi luso del libro per lasciarla più sembra che prevalga la riflessione libera e che leffetto sia "calmante" Il luogo della lettura a letto o sul divano non facilita luso del PC Il supporto digitale viene usato per giochi di altro genere e vorrei tenere distinte le due cose Non ho ancora visto un libro digitale che valga la pena avere 13
  14. 14. I timori di chi non li usa• Più del 78% di chi non ha mai usato libri digitali teme che possano far perdere “la magia del libro”. MEDIA DI VALUTAZIONE TEME CHE L’USO DI LIBRI DIGITALI PER BAMBINI POSSA: MOLTO D’ACCORDO= 4 FAR PERDERE PER NULLA D’ACCORDO= 1 LA MAGIA DEL LIBRO DISINCENTIVARE LA LETTURA AUTONOMA FAR PERDERE IL RAPPORTO CON IL MONDO REALE SCORAGGIARE LIMMAGINAZIONE E LA CREATIVITÀ CREARE EVENTUALI DANNI ALLA VISTA RIDURRE LA CAPACITÀ DI CONCENTRAZIONE 1 1.5 2 2.5 3 3.5 4 14
  15. 15. Temo che l’uso di libri digitali possa… Far perdere uno dei pochi contatti con il Ridurre la capacità di mettere in genitore che, quando torna a casa dal sequenza logico-temporale le lavoro, si siede lì con lui o di fianco al suo verie fasi di una storia letto e legge una storia, inventa la storia, ascolta le domande strampalate e cerca di rispondere. E un rapporto intero. Disabituare a ritmi lenti Far perdere esperienze sensoriali, come luso di materiali diversi e linterazione fisica con il libro anche mediante popup e finestrelle Creare eccessiva dipendenza dal supporto digitale 15
  16. 16. I timori di chi li usaChi ha usato libri digitali per bambini è complessivamente menodiffidente. TEME CHE L’USO DI LIBRI DIGITALI PER BAMBINI POSSA: FAR PERDERE LA MAGIA DEL LIBRO DISINCENTIVARE LA LETTURA AUTONOMA FAR PERDERE IL RAPPORTO CON IL MONDO REALE NO, NON HO MAI UTILIZZATO LIBERI DIGITALI PER BAMBINI SCORAGGIARE LIMMAGINAZIONE E LA CREATIVITÀ SI, HO UTILIZZATOLIBRI DIGITALI PER BAMBINI RIDURRE LA CAPACITÀ DI CONCENTRAZIONE MEDIA DI VALUTAZIONE: CREARE EVENTUALI DANNI ALLA VISTA MOLTO D’ACCORDO= 4 PER NULLA D’ACCORDO= 1 1.0 2.0 3.0 4.0 16
  17. 17. Come li vorrebbero Con una bella veste grafica e ben illustrati Interattivi QUANTO È IMPORTANTE SECONDO LEI OGNUNA DELLE SEGUENTI CARATTERISTICHE IN UN LIBRO DIGITALE? 4 3.5 3 2.5 SI, HO USATO LIBRI DIGITALI PER BAMBINI 2 NO, NON HO MAI USATO LIBRI DIGITALI PER 1.5 BAMBINI 1 MEDIA DI VALUTAZIONE: 0.5 MOLTO IMPORTANTE= 4 PER NULLA IMPORTANTE= 1 0 INTERATTIVITÀ ANIMAZIONE VOCE MULTIMEDIALITÀ ILLUSTRAZIONE NARRANTE E VESTE (AUTOPLAY) GRAFICA 17
  18. 18. I Formati utilizzatiLe app sono il formato più usato. Oltre il 51% dice di usare app per bambini spesso o molto spesso. Per gli altri formati la frequenza di utilizzo è piuttosto bassa: oltre il 65% dice di usare i pdf mai o quasi mai; La percentuale sale al 71% per ePub e al 75% per iBooks e formati per browser. IN QUALE FORMATO HA USATO LIBRI DIGITALI PER BAMBINI? 4.0 3.5 3.0 2.5 2.0 1.5 1.0 APP PDF IBOOKSMEDIA DI VALUTAZIONE: EPUB O ALTRI FORMATI SIMILI ALTRO FORMATOMOLTO SPESSO= 4 PER EREADER CONSULTABILE VIAMAI= 1 INTERNET TRAMITE BROWSER 18
  19. 19. I Formati utilizzati  Il formato più usato dagli insegnanti è il Pdf (media valutazione 2,78), seguito dai formati consultabili via browser (2,33). Le app seguono (1,93), e vengono usate con la stessa frequenza dei formati iBooks e ePub. Il dato è influenzato forse dal fatto che il 63% di loro dice di usare prevalentemente il pc per consultare libri digitali per bambini.  Anche I bibliotecari usano in prevalenza il Pdf (media valutazione 2,44), seguito però come frequenza di utlizzo dalle App (2,33). Anche qui incide l’uso del pc come strumento prevalente (50%). 19
  20. 20. La frequenza di utilizzo La frequenza di utilizzo è complessivamente piuttosto bassa. Oltre il 51% di coloro che utilizzano libri digitali per bambini affermano di usarli solo “occasionalmente”. QUANTO SPESSO UTILIZZA LIBRI DIGITALI PER BAMBINI? 12.9% TUTTI I GIORNI OGNI SETTIMANA OGNI MESE 51.8% 27.4% OCCASIONALMENTE 7.9% 20
  21. 21. I Device utilizzatiIl device più usato per leggere libri digitali per bambini è il tablet, indicatodal 68,6% QUALI SUPPORTI UTILIZZA PREVALENTEMENTE PER LEGGERLI? 100% 90% 80% 68.6% 70% 60% 50% 40% 30% 23.4% 20% 7.9% 10% 0% TABLET SMARTPHONE PC 21
  22. 22. Occasioni d’uso Il 71% usa I libri cartacei per la “buonanotte” I libri digitali vengono usati per intrattenere I bambini durante I tempi di attesa, i viaggi o gli spostamenti in auto (oltre il 61%). QUANDO USA PREVALENTEMENTE I LIBRI PER BAMBINI (MAX 2 OPZIONI)? 80% 71.8% 70% 60% 55.5% 50% 40% 30% 25.1% 26.2% 26.2% 21.1% 22.5% 18.4% 20% 14.8% 14.0% 10.7% 10% 6.4% 1.0% LIBRI DIGITALI 0% LIBRI CARTACEI IN VACANZA NON POSSO PORTARE CON ME A DORMIRE I BAMBINI IN AUTO ALTRO (SPECIFICARE) PROFESSIONALE A CONTATTO QUANDO DEVO SPOSTARMI E DURANTE VIAGGI O TEMPI DI NELLA MIA ATTIVITÀ ATTESA LUNGHI LIBRI CARTACEI CON I BAMBINI PER INTRATTENERE PRIMA DI ANDARE 22
  23. 23. Il ruolo di mediazione degli adulti I SUOI FIGLI (O I BAMBINI CON CUI HA A CHE FARE PROFESSIONALMENTE) PREVALENTEMENTE LEGGONO I LIBRI DIGITALI: 17.8% 31.4% DA SOLI CON UN ADULTO DA SOLI, MA IN PRESENZA DI UN ADULTO 50.8% 23
  24. 24. Cosa ci si attende da un libro digitale/cartaceo Da un libro cartaceo ci si attende maggiormente una buona storia, che stimoli la fantasia Da un libro digitale che coinvolga, diverta, stimoli l’autonomia e abbia un aspetto educativo. INDICHI SECONDO LEI QUANTO SONO IMPORTANTI I SEGUENTI FATTORI 3.9 3.8 3.7 3.6 3.5 3.4 3.3 3.2 LIBRI DIGITALI 3.1 LIBRI CARTACEI 3 2.9 MEDIA DI VALUTAZIONE: MOLTO IMPORTANTE= 4 PER NULLA IMPORTANTE= 1 24
  25. 25. Fonti usate per trovare libri digitaliLe fonti più usate sono articoli e recensioni online, seguite dalpassaparola e dai motori di ricerca. 3.00 2.81 2.57 2.52 2.50 2.34 2.37 2.00 1.85 1.50 1.00 MEDIA DI VALUTAZIONE: 0.50 MOLTO SPESSO= 4 MAI= 1 0.00 LE TOP APP- PASSAPAROLA ARTICOLI E ARTICOLI E MOTORI DI TRAILER SU EBOOK DEI RECENSIONI DI RECENSIONI DI RICERCA YOUTUBE O NEGOZI ONLINE SITI E GIORNALI GIORNALI E (GOOGLE...) ALTRI CANALI (APP ONLINE TESTATE VIDEO STORE, GOOGLE TRADIZIONALI PLAY…) 25
  26. 26. La qualità dei contenutiOltre il 72% di chi usa libri digitali per bambini considera la qualità deicontenuti abbastanza buona o buona. 3.0% 5.9% 19.1% 27.4% OTTIMA BUONA ABBASTANZA BUONA SUFFICIENTE SCADENTE 44.6% 26
  27. 27. Elementi di problematicitàLa carenza di titoli in italiano è rilevata come problematica, piùdella qualità dei contenuti e della difficoltà nell’orientarsi online. QUALI SONO LE MAGGIORI DIFFICOLTÀ CHE INCONTRA QUANDO RICERCA LIBRI DIGITALI PER BAMBINI 4 3.2 3.5 3.0 3 2.7 2.5 MEDIA DI VALUTAZIONE: 2 MOLTO D’ACCORDO= 4 1.5 PER NULLA D’ACCORDO= 1 1 SCARSA DISPONIBILITÀ DI CONTENUTI IN DIFFICOLTÀ NEL ITALIANO TROVARE CONTENUTI DI DIFFICOLTÀ QUALITÀ NELL’ORIENTARSI NEGLI STORE ONLINE 27
  28. 28. Faccia un esempio di libro digitale di qualità 28
  29. 29. Faccia un esempio di libro cartaceo di qualità 29
  30. 30. Motivazioni di acquistoLe recensioni positive e le immagini sono indicate come i fattoripiù influenti nel processo di acquisto. QUANTO LA INFLUENZANO NELL’ACQUISTO DI UN LIBRO DIGITALE PER BAMBINI I SEGUENTI FATTORI? 4 3.5 3.2 3.3 2.9 3 2.4 2.5 MEDIA DI VALUTAZIONE: 2 MOLTO D’ACCORDO= 4 PER NULLA D’ACCORDO= 1 1.5 1 NOTORIETÀ EDITORE NOTORIETÀ DELLA STORIA E/O DEI IMMAGINI E PERSONAGGI SCREENSHOTS RECENSIONI POSITIVE 30
  31. 31. Propensione all’acquistoOltre il 55% è disposto a spendere almeno 4,99 Euro per un librodigitale di qualità. Solo il 15,8% li scarica solo se gratuiti. QUANTO È DISPOSTO A SPENDERE PER UN LIBRO DIGITALE PER BAMBINI DI QUALITÀ? 8.9% NULLA, LI SCARICO SOLO SE 15.8% SONO GRATUITI FINO A 0,99 EURO 3.6% 16.2% FINO A 1,99 EURO 9.2% FINO A 2,99 EURO FINO A 4,99 EURO 15.5% 30.7% FINO A 9,99 EURO OLTRE I 9,99 EURO 31
  32. 32. Propensione all’acquistoLa qualità e la disponibilità di contenuti in lingua italiana vengonoindicati come I 2 elementi più influenti sulla propensione all’acquisto. ACQUISTEREBBE PIÙ SPESSO LIBRI DIGITALI PER BAMBINI SE (AL MASSIMO 2 OPZIONI): 6.7% 4.3% COSTASSERO DI MENO 8.7% 27.0% SI TROVASSERO PIÙ FACILMENTE CI FOSSERO PIÙ PRODOTTI DI BUONA QUALITÀ 42.7% CI FOSSERO PIÙ TITOLI IN ITALIANO 29.3% SE LE PROCEDURE DI ACQUISTO FOSSERO PIÙ SEMPLICI IN NESSUN CASO 52.7% ALTRO (SPECIFICARE) 32
  33. 33. Libri digitali in lingua stranieraL’88% di chi ha utilizzato libri digitali per bambini dice di aver scaricato libriin lingua straniera. HA MAI SCARICATO LIBRI DIGITALI IN INGLESE O IN ALTRE LINGUE STRANIERE? 22.4% 27.4% SÌ, MOLTO SPESSO SÌ, SPESSO SÌ, OCCASIONALMENTE 15.5% NO, MAI 34.7% 33
  34. 34. I Promotori Filastrocche.it: un sito interamente dedicato ai contenuti per bambini, che creative e giochi. Happi ideas: uno studio creativo con sede a Milano dove alcuni bambini grandicelli creano app e libri per i loro figli. E per tutti i bimbi del mondo. Mamamo.it: un sito guida nelluniverso dei media digitali rivolti ai bambini. Per genitori, ma anche professionisti, editori, bibliotecari e insegnanti. In un mondo in importante. Nati per leggere (NPL): un progetto che mira a valorizzare la voglia di leggere promosso da organizzazioni professionali e culturali di bibliotecari (Associazione Italiana Biblioteche - AIB), pediatri (Associazione Culturale pediatri - ACP) e ricercatori (Centro per la Salute del Bambino - CSB). 34
  35. 35. I Sostenitori Associazione Italiana Biblioteche (AIB): la piu importante associazione professionale italiana attiva nel settore delle biblioteche. Promuove lo sviluppo delle biblioteche come servizio fondamentale per il cittadino nella societa dell’informazione, la diffusione e il coordinamento dei servizi bibliotecari a livello locale e nazionale e la promozione della lettura e dell’accesso al mondo della cultura. FattoreMamma: agenzia di comunicazione che crea relazioni tra le mamme e i brand aziendali. MediaLibraryOnLine (MLOL): il primo network italiano di biblioteche digitali pubbliche. Un portale per accedere gratis a musica, film, e-book, quotidiani, audiolibri e molto altro. Il servizio attivo in oltre 2.500 biblioteche italiane distribuite in 14 regioni piu tre paesi stranieri (Svizzera, Slovenia, Giappone). 35

×