Fotovoltaico ed amianto, caso di studio realizzato dal Comune di Marzabotto (Bo) e Cosea
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Fotovoltaico ed amianto, caso di studio realizzato dal Comune di Marzabotto (Bo) e Cosea

on

  • 442 views

 

Statistics

Views

Total Views
442
Views on SlideShare
429
Embed Views
13

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

1 Embed 13

http://www.linkedin.com 13

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Fotovoltaico ed amianto, caso di studio realizzato dal Comune di Marzabotto (Bo) e Cosea Fotovoltaico ed amianto, caso di studio realizzato dal Comune di Marzabotto (Bo) e Cosea Presentation Transcript

    • Comune di Marzabotto (BO) e Cosea Ambiente Spa Gruppo di Acquisto FotovoltaicoGruppo di Acquisto Smaltimento Amianto Relatore: Danilo Moretti – COSEA CONSORZIO
    • _________________Fotovoltaico_Obiettivi 1. Promuovere la diffusione delle installazioni di impianti fotovoltaici 2. Semplificare le procedure per i cittadini 3. Ottenere le migliori condizioni di mercatoGruppo di Acquisto Metodologia individuata per raggiungere gli obiettivi preposti Selezionato un partner tecnico-gestionale: Sinergia e Sistemi Spa (Casalecchio di Reno (BO))
    • _________________Fotovoltaico_1. Promuovere la diffusione del fotovoltaicoSono state organizzate serate informative riguardanti:- Tecnologie disponibili- Tipologie di installazioni- Situazione normativa- Fattibilità economica dell’intervento (Cassa di Risparmio di Vignola)
    • _________________Fotovoltaico_2. Semplificare le procedure per i cittadini Fornendo un pacchetto chiavi in mano, in cui l’Amministrazione del Comune di Marzabotto e Sinergia e Sistemi coordinano il gruppo e snelliscono le pratiche burocratiche- Organizzazione di un bando per la selezione delle imprese (locali) installatrici (Np energia – Calderara di Reno (BO))- Sopralluogo gratuito da parte di un tecnico per verificare la fattibilità caso per caso- Piccola Modifica del Regolamento Edilizio per velocizzare l’iter autorizzativo- Gestione delle pratiche di allaccio alla rete elettrica da parte degli installatori
    • _________________Fotovoltaico_3. Ottenere le migliori condizioni di mercato- Presentandosi come un interlocutore unico ai fornitori;- Velocizzando le tempistiche per ottenere le offerte;- Costi contenuti per quanto riguarda le installazioni (costi di spostamento ridotti per l’azienda installatrice)- Servizio di installazione ed assistenza a prezzo bloccato- Garanzia sui prodotti e supporto tecnico nella scelta degli stessi (Sinergia e Sistemi)- Opportunità di un pacchetto assicurativo a prezzo concorrenziale e dedicato ai gruppi di acquisto (Cassa di Risparmio di Vignola)- Risparmio totale per il cittadino del 20/25% (più kw si raccolgono e più bassi sono i costi)
    • _________________Fotovoltaico_Il Gruppo di acquisto consente quindi di:1. Creare coesione tra i cittadini aderenti;2. Diffondere su tutto il territorio le energie rinnovabili;3. Parlare ai fornitori da una posizione importante (20/30 potenziali clienti);4. Consente all’Amministrazione del Comune di semplificare le procedure sia per i cittadini che per gli uffici comunali;5. Risolvere i problemi in maniera collegiale (attraverso il Gruppo di acquisto e/o tramite uno “sportello energia”, attivo nel Comune di Marzabotto dal Novembre 2009) ;6. Permette di ottenere prezzi convenienti.
    • _________________Fotovoltaico_Questo Gruppo di Acquisto ha portato alla realizzazione di19 impiantiPer un totale di 60 kWattTutti installati su utenze domestiche di privati cittadini
    • _________________Fotovoltaico_ Il ruolo principale delle amministrazioni….….semplificare la vita ai cittadini, fornendo l’informazione e gli strumenti perché ognuno possa risparmiare e contribuire alla salvaguardia dell’ambiente.
    • _____ Smaltimento Amianto_Obiettivi del progetto1. Tutela ambientale (amianto fuori legge in Italia dal 1992 – legge n. 257)2. Salvaguardia della salute (polveri di amianto 1300 volte più piccole di 1 capello)3. Educazione ambientaleImpegni dell’Amministrazione del Comune di Marzabotto (BO)insieme a Cosea Ambiente Spa1. Agire secondo le normative vigenti2. Snellire le pratiche per la cittadinanza3. Contenimento dei costi degli interventi4. Creare un modello replicabile in altre zone d’Italia
    • _____ Smaltimento Amianto_Canale piccoli smaltimentiMateriali edili di modeste (quantità massima = 90 kg), rimovibiliautonomamente dai proprietari con il Kit di autosmaltimento e conferimento alcentro di raccolta più vicino. Smaltimento gestito totalmente da CoseaAmbiente.
    • _____ Smaltimento Amianto_ Piccoli smaltimenti Procedura di smaltimento:1. Ritiro Kit e Compilazione del Foglio di lavoro Proprietario in Comune2. Notifica ad ASL ed ARPA Comune3. Installazione container a tenuta stagna, deputato allo Comune + COSEA stoccaggio del materiale raccolto4. Trattamento, rimozione, confezionamento Proprietario o COSEA5. Deposito al centro di raccolta presso l’isola ecologica più Proprietario vicina6. Trasporto dal centro di raccolta al centro di smaltimento Comune + COSEA
    • _____ Smaltimento Amianto_ Piccoli smaltimenti1. Acquisto del Kit e Compilazione del Foglio di lavoro Proprietario in ComuneCompilazione Foglio di Lavoro, luogo del manufatto, dati sul peso/metratura, inizio dell’attività di rimozione. Acquisto del kit di autosmaltimento a 55€ contenente: - Maschera facciale - Tuta monouso - Vernice Amionfix 5L (ca. 100 Mq) - Pompa airlees - Guanti protettivi - Nastro adesivo - Etichetta di identificazione - Istruzioni per lo smaltimento e per l’uso
    • _____ Smaltimento Amianto_ Piccoli smaltimenti2. Notifica ad ASL ed ARPA ComuneComunicazione agli enti preposti dell’attività di rimozione delle lastre o dei manufatti di eternit, che deve essere fatta almeno 5 giorni prima dell’inizio lavori.Compilazione e l’invio dei fogli di lavoro.
    • _____ Smaltimento Amianto_ Piccoli smaltimenti3. Installazione container a tenuta stagna, deputato allo Comunestoccaggio del materiale raccolto + COSEAL’isola ecologica verrà attrezzata con uno scarrabile di COSEA AMBIENTE, che sarà affittato dal Comune al costo di 50 €/mese
    • _____ Smaltimento Amianto_ Piccoli smaltimenti 4. Trattamento, rimozione, confezionamento ProprietarioIl proprietario decide di rimuovere autonomamente le proprie lastreAcquisto ed utilizzo del kit di autosmaltimento.Il privato, dopo aver trattato, poi smontato i manufatti o le lastre, li pone su un bancale di legno, in attesa di effettuare il trasporto.
    • _____ Smaltimento Amianto_ Piccoli smaltimenti 5. Conferimento al centro di raccolta presso l’isola Proprietario ecologica 0 COSEAIl proprietario decide di portare con mezzi propri, le lastre trattate, rimosse e messe in sicurezza al centro di raccolta che sarà attrezzato in un’ isola ecologica del Comune di Marzabotto. Operazioni di pesa del materiale depositato a carico del cittadino (almeno 2 persone).
    • _____ Smaltimento Amianto_ Piccoli smaltimenti6. Trasporto dal centro di raccolta al centro di Comunesmaltimento + COSEACOSEA organizzerà il trasporto finale del materiale immagazzinato nello scarrabile a tenuta stagna, verso il centro di smaltimento del Terminal di Lugo (RA).Il costo di trasporto e smaltimento sarà a carico del Comune di Marzabotto e sarà di:600 – 700 € per ogni trasporto (5 tonnellate circa per ogni trasporto) +400 - 500 €/t per lo smaltimento
    • _____ Smaltimento Amianto_Canale grandi smaltimenti Materiali edili in grandi quantitativi (>90 kg), non rimovibili autonomamente dai privati, o per i casi in cui è previsto un rifacimento del manufatto, e quindi l’apertura di un cantiere di lavoro
    • _____ Smaltimento Amianto_ Grandi smaltimentiProcedura di smaltimento ipotizzata:1. Primo contatto con Aziende specializzate Comune2. Procedimento ad indagine di mercato Comune3. Formazione del GRUPPO DI ACQUISTO e Rapporto Comune + diretto con l’azienda specializzata Privati
    • _____ Smaltimento Amianto_ Grandi smaltimenti1. Primo contatto con Aziende specializzate ComuneContatto con almeno 5 aziende che si occupano di smaltimento amianto e diedilizia, per fare una indagine di mercato, allo scopo di selezionare la migliore, coni criteri di:- Regolarità delle procedure richieste per i medi e grandi smaltimenti- Completezza dei lavori da svolgere in rapporto al maggiore contenimento dei costi possibile.
    • _____ Smaltimento Amianto_ Grandi smaltimenti2. Indagine di mercato Comune Valutazione della migliore offerta per poter operare secondo uno dei 3 metodi di bonifica previsti dalla legge: a) Rimozione dell’amianto, ovviamente dopo l’inertizzazione con vernice b)Incapsulamento con vernice c)Confinamento (installazione di una barriera a tenuta, che isoli l’amianto dalle aree occupate).
    • _____ Smaltimento Amianto_ Grandi smaltimenti3. Azienda miglior offerente ComuneAll’azienda che si aggiudicherà i lavori sarà chiesto di sostentere le spese dibonifica dell’amianto rilevato e segnalato (con GPS e foto) sul terrenocomunale. Il conferimento dello stesso presso l’isola ecologica di Marzabottosarà operato da COSEA AMBIENTE.Sarà invece il comune ad operare per il trasporto e lo smaltimento, ed asopportarne i relativi costi.
    • _____ Smaltimento Amianto_ Grandi smaltimenti3. Creazione del vero e proprio Gruppo di acquisto Privati cittadini1. Incontro in Comune per la presentazione dell’azienda che ha inviato la migliore offerta, secondo i criteri precedentemente indicati.2. Adesione dei privati cittadini alla richiesta di sopralluogo gratuito e conseguente preventivo gratuito.3. Effettuazione dei sopralluoghi gratuiti4. Conferma da parte dei privati cittadini che accettano il preventivo5. Firma del contratto tra il privato cittadino e l’azienda, e formazione gruppo d’acquisto definitivo.
    • Grazie per l’attenzione!