Your SlideShare is downloading. ×
0
Conciliazione dei tempi della vita e        dei tempi del lavoro            8 Aprile 2013                Sara           Mo...
Perché interessarsi a questo tema?Perché sostenendo i lavoratori nella conciliazione dei tempidella vita e dei tempi del l...
Fonte: Eurostat Labour Force Survey anno 2011            tasso di occupazione femminile  Paese                       occup...
80,00%         72,30%     71,10%70,00%                        64,20%    63,00%60,00%50,00%                                ...
Per favorire la conciliazione occorre:- Destrutturare un sistema lavoro ancora basato sul modello anni’70 delle 40 ore lav...
Gli strumenti di promozione della conciliazione:(rimodulazione congedi parentali e promozione del lavoro part-time, sono s...
Un ulteriore strumenti di               Percentuale delle lavoratrici part-conciliazione: la facilitazione           time ...
Cosa succede oggi:le famiglie non contano né su servizi adeguati, né su facilitazioni allavoro part-time né su nonni baby-...
Cosa succede se si facilita il ricorso al lavoro part-                       time:• Aumentano Pil e posti di lavoro (con u...
Perché il lavoro part-time non è stato promossoadeguatamente in Italia:Per ragioni di tipo culturale:- In Italia si sostie...
Quando intervenire a favore della conciliazione?Ora:-Prima che il tasso di natalità continui a diminuire e il tasso di inv...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Lavoro - Conciliazione dei tempi della vita e dei tempi del lavoro

644

Published on

by Sara Bagnoli

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
644
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
5
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "Lavoro - Conciliazione dei tempi della vita e dei tempi del lavoro"

  1. 1. Conciliazione dei tempi della vita e dei tempi del lavoro 8 Aprile 2013 Sara Montelupo Demo Lab
  2. 2. Perché interessarsi a questo tema?Perché sostenendo i lavoratori nella conciliazione dei tempidella vita e dei tempi del lavoro, SI CREA OCCUPAZIONE.I Paesi in cui lo Stato interviene attivamente a favore dellaconciliazione sono quelli in cui il livello di occupazione (inparticolare l’occupazione femminile) è più elevato. Montelupo Demo Lab
  3. 3. Fonte: Eurostat Labour Force Survey anno 2011 tasso di occupazione femminile Paese occupazione femminile Svezia 72,30%Germania 71,10% Francia 64,20%Europa (18) 63,00% Italia 48,70% Montelupo Demo Lab
  4. 4. 80,00% 72,30% 71,10%70,00% 64,20% 63,00%60,00%50,00% 48,70%40,00%30,00%20,00%10,00% 0,00% Svezia Germania Francia Europa Italia (18) occupazione femminile Montelupo Demo Lab
  5. 5. Per favorire la conciliazione occorre:- Destrutturare un sistema lavoro ancora basato sul modello anni’70 delle 40 ore lavorative su 5 giorni- Abbandonare l’idea che la conciliazione riguardi la equaripartizione dei carichi di lavoro all’interno della coppia; questisono affari privatiA Parlamento e Governo chiedo invece di promuovere leggi eazioni che facilitino i lavoratori nella conciliazione deitempi della vita e dei tempi del lavoro, permettendo in questomodo all’Italia di allinearsi agli standard di qualità della vita e diqualità del lavoro dei Paesi europei più avanzati. Montelupo Demo Lab
  6. 6. Gli strumenti di promozione della conciliazione:(rimodulazione congedi parentali e promozione del lavoro part-time, sono statioggetto di 2 disegni di legge Pd):- Aumento dei trasferimenti a favore dei servizi alla famiglia: asili nido,voucher per baby-sitter e badanti, centri per anziani-Incentivo alla flessibilità degli orari in entrata e uscita: incentivi alle aziendeche consentono una finestra di entrata e uscita ai lavoratori e un monte-oresettimanale-Revisione del congedo obbligatorio per maternità:La legislazione italiana è la più avanzata nella tutela della lavoratrice madre, mafinisce per penalizzare le giovani donne. Bisogna che parte del congedoparentale sia resa obbligatoria per i padri. I congedi devono trasformarsi in unariduzione dell’orario di lavoro settimanale dei genitori, obbligatoria fino alcompimento del 5°-6° anno di età del bambino (sull’esempio del Paesi Nord Europei edella Francia) – vd proposte di legge del Pd -. Montelupo Demo Lab
  7. 7. Un ulteriore strumenti di Percentuale delle lavoratrici part-conciliazione: la facilitazione time sul totale delle occupatedell’accesso al lavoro part- Fonte: Part-time work in Europe - Eurofound report 2011time: 80%Effetti positivi della 70% 76%promozione del part-time 60% 50%-Incremento dell’ 40% 45% 44% 43%occupazione femminile 30% 20% 28% 10% 0% Montelupo Demo Lab
  8. 8. Cosa succede oggi:le famiglie non contano né su servizi adeguati, né su facilitazioni allavoro part-time né su nonni baby-sitter: in Italia si stima che il 30% delle lavoratrici abbandoni il posto di lavoro dopo esserediventata madre (Istat 2012).Gli asili nido non sono sufficienti se i bambino si ammala spesso e inonni non sono disponibili Montelupo Demo Lab
  9. 9. Cosa succede se si facilita il ricorso al lavoro part- time:• Aumentano Pil e posti di lavoro (con un’occupazione femminile al 60%(obiettivo di Lisbona) ogni 100 assunzioni di donne si creerebbero 15 nuovi posti dilavoro nel settore dei servizi- Del Boca anno 2012)•Aumentano i contribuenti al sistema previdenziale: a causadell’invecchiamento della popolazione è necessario che aumenti chi versa ontributi asostegno delle prestazioni previdenziali ad essi erogate•Cresce la natalità : a partire dagli anni ’80 i paesi in cui è più elevata l’occupazionefemminile hanno un numero maggiore di nuovi nati rispetto ai Paesi come Italia,Spagna e Grecia a bassa occupazione femminile (Livi Bacci). In Italia nelle regioni piùattente nella promozione della conciliazione (come l’Emilia R.) il calo della natalità stainiziando a diminuire.•Aumenta il sostegno ai lavoratori negli impegni di cura verso bambini eanziani: a causa dell’invecchiamento della popolazione e della riforma Fornero, ilavoratori over60 dovranno lavorare e occuparsi di nipotini e genitori anziani. Montelupo Demo Lab
  10. 10. Perché il lavoro part-time non è stato promossoadeguatamente in Italia:Per ragioni di tipo culturale:- In Italia si sostiene che il part-time sia il ghetto delle donne; alcontrario i Paesi in cui è più diffuso e in cui il livello di occupazionefemminile è più elevato, sono quelli in cui la condizione della donna non ètriste, come in Italia- Il nostro tessuto produttivo si fonda sulla Pmi che teme i costi organizzativi del part-time: in realtà i lavoratori part-timemostrano in genere un maggiore attaccamento e un minoreassenteismo (dati dall’indagine “People First! 2010 Promossa da I-CSR)dei lavoratori full-time. Montelupo Demo Lab
  11. 11. Quando intervenire a favore della conciliazione?Ora:-Prima che il tasso di natalità continui a diminuire e il tasso di invecchiamentodella popolazione ad aumentare- Prima che i lavoratori sessantenni si trovino schiacciati dal lavoro e dagliobblighi di cura, sempre crescentiIncentivi e copertura finanziaria:- Per incentivare l’utilizzo degli strumenti di conciliazione è necessario che il lavoro part-time diventi conveniente per le imprese, attraverso sgravi fiscali. E sia un part-time reale (non un full-time mascherato). E’ necessario che gli organi di controllo intervengano efficacemente.-E’ necessario chiedere le risorse a chi ne dispone: non più lavoratori e impresema evasori fiscali grandi e piccoli. Si potrebbe intanto iniziare a limitare il neropromuovendo i pagamenti con bancomat e carta di credito Montelupo Demo Lab
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×