• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Webinar Dicembre 2013 - "Outlook 2014"
 

Webinar Dicembre 2013 - "Outlook 2014"

on

  • 1,849 views

MoneyFarm analizza le aspettative economiche per l'anno 2014 e valuta come posizionare al meglio i portafogli di investimento per gestire al meglio i risparmi dei propri clienti.

MoneyFarm analizza le aspettative economiche per l'anno 2014 e valuta come posizionare al meglio i portafogli di investimento per gestire al meglio i risparmi dei propri clienti.

Statistics

Views

Total Views
1,849
Views on SlideShare
1,089
Embed Views
760

Actions

Likes
0
Downloads
33
Comments
0

1 Embed 760

https://www.moneyfarm.com 760

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Webinar Dicembre 2013 - "Outlook 2014" Webinar Dicembre 2013 - "Outlook 2014" Presentation Transcript

    • Webinar 13 Dicembre 2013
    • I mercati nel 2013 Asset Class Indice Performance in Euro da inizio anno Azionario Paesi Sviluppati Azionario Paesi Sviluppati Azionario Paesi Sviluppati Bond Societari HY & Bond Gov. EM Bond Governativi Paesi Sviluppati Cash e Bond Governativi a Breve Bond Societari Investment Grade Bond Societari Investment Grade Inflazione Azionario Paesi Emergenti Materie Prime & RE Inflazione Bond Societari HY & Bond Gov. EM Materie Prime & RE MSCI Nord America MSCI Giappone MSCI Europa Iboxx High Yield Iboxx Euro Sov Iboxx 1-3 Euro Sov Iboxx Euro Corp Iboxx Usd Corp Iboxx Euro Inflation MSCI Mercati Emergenti CRB Thomson Reuters/Jefferies Barclays US Inflation Barclays mercati emergenti local Oro 23.4% 17.7% 13.7% 5.8% 2.5% 1.6% 1.5% -6.4% -1.1% -8.9% -9.3% -13.1% -14.0% -28.8% Dati MFM-Bloomberg 2
    • I mercati dal 2008 Dati DB-Bloomberg 3
    • Cosa ci aspettiamo dal 2014 • Il 2014 sarà ancora un anno di transizione da una fase di crisi a una fase di maggior crescita globale e stabilità finanziaria. • La transizione rimarrà verosimilmente lenta e vedrà ancora le Banche Centrali protagoniste sui mercati. É chiara però l’intenzione della Fed di orchestrare una riduzione degli stimoli monetari che non si trasformi in ondate di panico sui mercati obbligazionari e valutari. • Il tema principale sarà quindi valutare la capacità delle economie globali e delle aziende di prendere il testimone dalle Banche Centrali con dati reali di crescita e profittabilità sostenibili senza il supporto di politiche straordinarie. 4
    • Outlook Macro: un anno di consolidamento Indicatori fiducia delle imprese. Dati Markit/Bloomberg. • • A livello globale, la ripresa in corso dal 2012 è ancora agli inizi, con significative differenze tra Stati Uniti, Europa, Giappone e Paesi Emergenti. Credendo in una normalizzazione del ciclo, confermiamo una visione positiva sulle aree geografiche rimaste ‘indietro’, come Eurozona e Paesi Emergenti. 5
    • Mercati obbligazionari: prudenza sugli emittenti ‘core’ Inflazione nelle principali aree valutarie. Dati Bloomberg. • • • • L’inflazione non si vede a livello globale, ma la crescita continua a dare segnali positivi e gli investitori sono ‘nervosi’ per i tassi bassi. Allo stesso tempo le Banche Centrali stanno cercando di scongiurare un brusco rialzo dei rendimenti dei titoli di stato (e quindi un calo dei prezzi). Ci aspettiamo pertanto moderati rialzi dei rendimenti a scadenza per i titoli di stato, con movimenti più significativi per i titoli tedeschi. Restiamo positivi sulle emissioni dei paesi periferici dell’Eurozona. 6
    • Mercati valutari: fine dell’Euro forte ? Performance valute contro Euro da inizio anno. Dati Bloomberg. Dati Bloomberg al 10 dic 2013 • • Gli investimenti internazionali di un investitore europeo sono da anni penalizzati dal fatto che l’Euro è la valuta più forte a livello globale - fattore negativo anche per la crescita. Una politica più a lungo accomodante della BCE, una Fed meno espansiva e una ripresa delle valute emergenti possono porre fine a questa situazione, con sollievo per l’investitore e l’economia europea. 7
    • Azionari: gli utili torneranno a salire Andamento utili nominali ribasato a 100 da Dicembre 2007. • • Se negli USA gli utili aziendali sono sui massimi storici, in Europa e Giappone la ripresa ancora non si vede nei conti aziendali. Gli analisti prevedono una netta inversione di tendenza nel 2014 per Europa e Giappone. 8
    • Azionari: flussi potenzialmente ancora forti Allocazione ai mercati azionari del patrimonio di fondi pensione e assicurazioni. Dati elaborati da JPM. • • • Il 2013 è stato un anno forte per i mercati azionari, con flussi in entrata provenienti da investitori privati, fondi comuni, Etf. Molti investitori istituzionali invece, soprattutto europei e giapponesi, mantengono allocazioni all’azionario sui minimi da decenni. I mercati azionari non sono ‘cari’ da un punto di vista delle valutazioni, per cui pensiamo che utili migliori e flussi in ingresso renderanno possibile un altro anno positivo per i principali indici. 9
    • Mercati emergenti: crisi o semplice disinteresse? Performance in Euro dei principali mercati emergenti. Dati Bloomberg. • • • Il 2013 è stato un anno negativo per i mercati emergenti obbligazionari, valutari e azionari. La riscoperta dell’azionario sviluppato ha causato deflussi dai paesi emergenti. Altre cause specifiche sono state la debolezza della crescita cinese, inflazione alta in SudAfrica, Brasile e Turchia, deflussi di capitali da paesi con partite correnti negative. Riteniamo che le riforme strutturali fatte nel decennio scorso dai paesi emergenti e un potenziale di crescita ancora elevato eviteranno un aggravarsi di questa situazione. 10
    • Mercati emergenti: le valutazioni sono interessanti Indicatore Prezzo/Utili. Dati MSCI. • • • la valutazione dei mercati azionari emergenti è a sconto rispetto a quella dei paesi sviluppati. i rendimenti a scadenza offerti dalle obbligazioni in valuta locale sono sui massimi dal 2011 le valute dei paesi emergenti sono sui minimi da anni 11
    • Materie prime: la fine di un bear market? Indice prezzi delle materie prime. ThomReuters/JefferiesCRB • • • Dal 2008 è iniziata una fase di consolidamento dei prezzi delle materie prime, dovuta a una minore crescita nei paesi emergenti e a disinflazione nei paesi sviluppati. L’inflazione resterà bassa nei paesi sviluppati, ma non prevediamo ulteriori cali. Un clima più sereno sui paesi emergenti potrebbe trasformare le materie prime in una buona opportunità di investimento per il 2014. 12
    • Portafogli strategici MoneyFarm 2014 La composizione dei sei portafogli strategici di MoneyFarm in ordine di rischio crescente. 13
    • I ribilanciamenti tattici di Dicembre • I ribilanciamenti inviati questa settimana per alcuni dei portafogli consigliati mirano ad avvicinare i portafogli ai nuovi pesi strategici. • In alcuni portafogli riduciamo lievemente la durata media finanziaria delle componenti obbligazionarie. • Riducendo il rischio di tasso e volendo mantenere un rendimento atteso interessante, in alcuni casi abbiamo deciso di aggiungere obbligazioni societarie a breve termine. • Ribilanciamo la componente emergente di un portafoglio aumentando le emissioni obbligazionarie e riducendo quelle azionarie, data l’opportunita di rendimenti a scadenza sui massimi da anni per i bonds. • Come al solito sono stati effettuati ribilanciamenti solo sui portafogli sui quali pensiamo sia necessario intervenire, tenendo in considerazione anche le commissioni generate dalle transazioni. 14
    • Contatti Per maggiori informazioni vai sul sito www.moneyfarm.com +39 02 366 97 371 assetallocation@moneyfarm.com @getMoneyFarm ©2013 MoneyFarm SIM S.p.a. Sede legale: viale Trieste, 36 - 09123 Cagliari Sedi operative: viale Trieste, 36 - 09123 Cagliari, via Balzaretti, 36 - 20133 Milano Tel: +39 02 45 07 6621 Fax: +39 02 45 07 6623 Email: info@moneyfarm.com P.IVA e C.F: 07129280967 Registro imprese di Cagliari n.07129280967 Iscritta a: Albo Consob n.281 Fondo Nazionale di Garanzia n.SIM 0429 15
    • Disclaimer Limitazione di responsabilità Il documento non ha il fine di rappresentare un servizio di consulenza né, tanto meno, attività che si configuri come sollecitazione all'investimento, all'acquisto o vendita di strumenti finanziari, bensì esprime semplici opinioni proprie oppure di società terze o di professionisti di elevato standing. Tali opinioni saranno aggiornate periodicamente in base all'evoluzione della situazione dei mercati finanziari e al conseguente modificarsi delle previsioni di breve e lungo periodo sul loro andamento e sono quindi valide soltanto al momento della loro espressione. Tali opinioni sono maturate con la massima professionalità, in base alle informazioni e alle conoscenze disponibili al momento della loro espressione, ma non possono in alcun modo rendere la Società responsabile dell'uso fatto dagli Utenti di tali opinioni ed informazioni. L'Utente che decida di operare sui mercati lo farà in completa libertà e sotto la propria piena responsabilità, considerando i contenuti e le funzionalità disponibili attraverso il documento come una tra le tante fonti informative pubblicamente disponibili. Copyright La Società, salvo diversa indicazione, è proprietaria o licenziataria autorizzata di qualsiasi testo, immagine, grafico o algoritmo facenti parte del documento.Tutto il materiale contenuto è, salvo diversa indicazione, protetto dalle vigenti leggi in materia di copyright.Il materiale ed i metodi contenuti nel documento sono resi disponibili per legittimo uso da parte degli Utenti e del pubblico in generale. Tale materiale e metodi non possono essere copiati, ripubblicati, inclusi, trasmessi o distribuiti, nè utilizzati per creare materiale derivato o sfruttati in qualsivoglia modo senza il preventivo consenso scritto da parte della Società. In particolare, l'Utente si impegna ad un uso strettamente privato e non commerciale di quanto sopra detto e non potrà in alcun modo sfruttarlo per creare o predisporre prodotti o servizi in concorrenza all'attività della Società. 16