• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Zona per pazienti
 

Zona per pazienti

on

  • 1,384 views

Materiale che viene spiegato e fatto vedere ai pazienti.

Materiale che viene spiegato e fatto vedere ai pazienti.

Statistics

Views

Total Views
1,384
Views on SlideShare
1,384
Embed Views
0

Actions

Likes
1
Downloads
1
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Zona per pazienti Zona per pazienti Presentation Transcript

    • “Zona”
      Dott. Boano Michele
      Medico Chirurgo
      Genova
      Nutrizionista “Zone” Consultant Certified
      Master Università Genova
      “Medicina-Chirurgia Estetica”
      www.zonaestetica.it
      “Zona”
      Nuova strategia alimentare
      Dott. Boano Michele
    • “Zona”
      DIETA
      DIAITA
      “MODO DI VIVERE”
      Dott. Boano Michele
    • “Zona”
      Farmaco (zona terapeutica)
      Perché
      “Zona”?
      Cibo (zona terapeutica)
      Modulazione ormonale
      • perché aumenta l’efficienza mentale e fisica
      • rallenta l’invecchiamento
      • si mangia pensando alla salute
      • si migliora l’aspetto fisico
      • si dimagrisce in modo sano senza fame
      • si migliora la performance atletica
      Perché
      fare la “Zona”?
      Dott. Boano Michele
    • “Zona”
      Controllo Ormonale
      in “Zona”
      Dott. Boano Michele
    • “Zona”
      750 ???
      1500 ???
      Nella alimentazione
      "ZONA"
      le calorie non hanno importanza !!!
      2346 ???
      2225 ???
      Dott. Boano Michele
    • “Zona”
      Carboidrati: determinano produzione di insulina
      Preferire:
      • tutti i tipi di verdura (tranne patata, zucca, barbabietola (per i primi tempi)
      • tutti i tipi di frutta (tranne banana, caco, anguria, melone, mango, papaia, datteri, fichi secchi)
      • orzo, avena
      Consumare in quantità limitata:
      • pane, grissini, cracker, fette biscottate, focacce
      • pizza, biscotti, polenta, riso
      • pasta, succhi di frutta
      Evitare o assumere raramente:
      • bevande dolci (cola, aranciata, chinotto)
      • torrone, merendine, brioches
      • bevande alcoliche
    • “Zona”
      Proteine: determinano l’innalzamento del glucagone
      Preferire:
      • pesce e prodotti della pesca (crostacei e molluschi)
      • pollo, tacchino, faraona, bresaola
      • latticini meno grassi: latte parzialmente scremato, yogurt magro
      • parmigiano, padano, mozzarella, ricotta fresca, formaggi ligth
      • tofu e altri alimenti a base di soia
      • speck, prosciutto cotto e crudo privati del grasso visibile
      • carni bovine e suine magre
      • coniglio
      • carne in scatola magra e tonno in scatola sgocciolato
      Consumare in quantità limitata:
      • frattaglie, pancetta, salame
      • Tuorlo d’uovo (contiene molto acido arachidonico)
      • formaggini grassi, latte intero, yogurt intero
    • “Zona”
      Sono da preferire:
      • olio extravergine di oliva
      • frutta oleosa (mandorle, pinoli, noci, nocciole), avocado
      • olio di pesce (Omega 3 Rx)
      Grassi
      Limitare:
      • le parti grasse delle carni
      • lardo, strutto, burro, mascarpone, panna perché contengono grassi saturi
      • margarine perché contengono grassi idrogenati
    • “Zona”
      L'obiettivo primo della Zona:
      i giustiequilibriormonali
      I cibi ricchi di carboidrati
      fanno alzare l’insulina,
      l’ormonedell’accumulo
      Alti livelli di insulina e alcuni grassi provocano l’innalzamento degli “eicosanoidicattivi”
      Le proteine
      fanno alzare il glucagone,
      l’ormone che favorisce
      la mobilizzazione ed il consumo
    • “Zona”
      Eicosanoidi, ormoni che nascono dalle cellule,
      svolgono la loro funzione e muoiono nella frazione di secondi,
      per rinascere nuovamente.
      Poco conosciuti, scoperti nel 1929, premio Nobel 1982
      per la medicina.
      Equilibrio tra loro
      Dott. Boano Michele
    • “Zona”
      FUNZIONE DELL’INSULINA NEL TRASPORTO DEGLI ZUCCHERI
      Gli zuccheri metabolizzati
      passano
      ed attraverso il recettore dell’insulina
      vengono portati a …
    • “Zona”
      Tipologie fisiche diverse
      in rapporto alla massa grassa e magra
      LA RISPOSTA INSULINICA NON
      E' UGUALE PER
      TUTTI
      Dott. Boano Michele
    • “Zona”
      Circolo vizioso della fame
      Dott. Boano Michele
    • “Zona”
      Variazioni glicemiche (ipoglicemia)
      Disturbi del comportamento (bambini, adulti)
      Dott. Boano Michele
    • “Zona”
      Benefici degli Omega 3
      • Diminuiscono il rischio di arteriopatia coronarica
      • Riducono la pressione arteriosa
      • Esercitano una azione antiaggregante piastrinica
      • Innalzano il colesterolo buono HDL
      • Abbassano il colesterolo cattivo LDL
      • Abbassano i trigliceridi
      • Sono utili nella prevenzione della depressione post-partum
      • Rinforzano il sistema immunitario
      • Hanno azione antinfiammatoria
      • Sono costituenti delle membrane cellulari
      • Introdotti con la dieta rimpiazzano i grassi saturi rendendo
      le membrane cellulari più fluide, prevenendone l’irrigidimento
      ed il deterioramento.
      Serotonina:
      ormone della moralità
      o sensazione di benessere
      Dopamina:
      stimola ad agire, a concentrarsi
      Equilibrio psico-fisico
      Dott. Boano Michele
    • “Zona”
      Cattivi
      Favoriscono
      produzione insulina
      Eicosanoidi
      Inibiscono
      produzione insulina
      Buoni
      Attraverso …
      Olio di pesce Omega 3
      Alimentazione Zona
      Controllo degli Eicosanoidi
      Controllo dell’insulina
      Dott. Boano Michele
    • “Zona”
      Nella strategiaalimentare “Zona”,l'unità
      di misura è il Blocco
      1
      Miniblocco
      Carboidrati
      1
      Miniblocco
      Proteine
      1
      Miniblocco
      Grassi
      +
      +
      1
      BLOCCO
      Dott. Boano Michele
    • “Zona”
      Inizialmente pesare gli alimenti con bilancina
      utilizzando le tabelle nutrizionali per …
      comporre i pasti sapendo che ad ogni alimento
      posto in tabella corrisponde 1 miniblocco
      Dott. Boano Michele
    • “Zona”
      Proteine
    • “Zona”
      Carboidrati
      Dott. Boano Michele
    • “Zona”
      Grassi
      Dott. Boano Michele
    • “Zona”
      Pranzo o cena da 3 blocchi
      1 mb C
      1 mb P
      1 mb G
      +
      +
      +
      1 mb C
      1 mb P
      Aggiungiamo
      1 mb G
      Aggiungiamo
      +
      +
      +
      1 mb C
      1 mb P
      1 mb G
      Esempio
      Dott. Boano Michele
    • “Zona”
      Come distribuire i blocchi nell’arco della giornata
      Orario di pranzo
      Orario di colazione
      Se passano più di 5 ore
      tra colazione e pranzo fare uno spuntino
      due ore e mezza prima del pranzo
      Orario di cena
      Orario di pranzo
      Se passano più di 5 ore
      tra pranzo e cena fare uno spuntino
      due ore e mezza prima del pranzo
      Dott. Boano Michele
    • “Zona”
      Esempi di spuntini da 1 blocco
      80 grammi di ricotta (1 P)
      1 kiwi o 20 gr di pane integrale (1 C)
      3 olive o 3 mandorle o 1 noce (1 G)
      200 grammi di latte parzialmente scremato
      o 200 grammi di yogurt magro (1 blocco completo)
      20 grammi di parmigiano (1 P e 1 G)
      100 grammi di ciliegie (1 C)
      1 barretta bilanciata ( 1 blocco completo)
      Dott. Boano Michele
    • “Zona”
      Esempi di colazione da 2 blocchi
      Toast composto da:
      2 fette di pan carrè e
      60 grammi tra prosciutto sgrassato
      e formaggio (2 blocchi completi).
      Aggiungere 1 caffè, oppure 1 tè,
      oppure poco latte e caffè
      Tè ( 0 )
      8 biscotti bilanciati
      (2 blocchi completi)
      200 grammi di latte parzialmente scremato (1 blocco completo)
      4 frollini bilanciati ( 1 blocco completo).
      Si può aggiungere 1 caffè da non conteggiare
      Dott. Boano Michele
    • “Zona”
      Metodo ad occhio o della mano
      Proteine: palmo e spessore delle proprie mani escluse le dita
      Carboidrati: usare il pugno delle proprie mani
      Se si mangia la pasta non si mangia la frutta
      Bere acqua
      Aggiungere sempre una bella insalata
      Dott. Boano Michele
    • “Zona”
      • corsa
      • camminare
      • nuoto
      • sci di fondo
      • bicicletta
      • pattinaggio
      Attività fisica aerobica
      Intensità moderata per rifornire di ossigeno i muscoli
      Regolarità. 3 volte alla settimana
      L’attività fisica moderata esercita effetti positivi sull’organismo:
      • regola la glicemia
      • riduce la pressione arteriosa
      • libera endorfine
      • riduce l’insulino - resistenza ed il grasso viscerale
      • rilascia il BDNF, ormone che ripara le cellule nervose
      Dott. Boano Michele
    • “Zona”
      Attività fisica anaerobica
      Scatti, corsa veloce, sollevamento pesi sono esercizi che determinano aumento della massa muscolare.
      Aumentando la massa muscolare, si incrementa l’assimilazione del glucosio ematico con miglior controllo insulinico.
      Più massa muscolare si ha, più glutammina si ha con conseguente miglioramento del sistema immunitario.
      Quando interviene una malattia, uno stress (fisico, psichico), l’organismo produce cortisolo, il quale per produrre glutammina, utile al sistema immunitario, intacca i muscoli.
      Meno muscoli si hanno, meno efficiente è il sistema immunitario e più si va incontro a malattie.
      Dott. Boano Michele
    • “Zona
      Grazie
      per
      l’attenzione
      Dott. Boano Michele
      Medico Chirurgo
      Tel / Fax 010821345
      Cell. 3393026594
      Via Fereggiano 14/1
      16144 Genova
      Dott. Boano Michele