• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Legge 123 Agosto 2007
 

Legge 123 Agosto 2007

on

  • 568 views

 

Statistics

Views

Total Views
568
Views on SlideShare
568
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
4
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Legge 123 Agosto 2007 Legge 123 Agosto 2007 Presentation Transcript

    • LEGGE 123 3 Agosto 2007 Legge delega per IL TESTO UNICO sulla sicurezza del lavoro contenenti misure urgenti e innovazioni già operative.
    • ART 1 :DELEGA AL GOVERNO PER LA RIFORMA DELLA NORMATIVA Principi e criteri ai quali il governo dovrà attenersi nell’elaborazione del testo unico, in 20 punti. -Tutela estesa a tutti i lavoratori, autonomi e subordinati, compresi immigrati. -Semplificazione dei documenti per medie e microimprese. -Riordino normative macchine, impianti attrezzature. -Riformulazioni sanzioni e responsabilità preposto. -Pena dell’arresto fino a tre anni e sanzioni fino a 100 €. -Valorizzazione dei codici di condotta ed etici e della buone prassi -Rivisitazione sorveglianza sanitaria adeguandola alle diverse mansioni. -Revisione dei requisiti,tutele,attribuzioni e funzioni dei soggetti del sistema di prevenzione aziendale, compreso il medico. -Realizzazione di progetti formativi, con particolare riferimento alle piccole, medie e microimprese. -Promozione della cultura della salute e sicurezza all’interno dell’attività scolastica ed universitaria. -Destinazione degli introiti delle sanzioni, per interventi mirati alla prevenzione, a campagne di informazione….
    • ART 2: Notizia di reato all’ INAIL Il Pubblico Ministero è tenuto a dare immediata notizia all’INAIL Per i delitti di omicidio colposo o di lesioni personali se compiuti Con violazione delle norme per la prevenzione degli infortuni sul Lavoro e anche quando il fatto abbia determinato una malattia Professionale.
    • ART. 3: Modifiche al D.Lgs. 626/94 Modifiche e integrazione agli articoli: 7-18-19 Art 7:il datore di lavoro promuove la cooperazione e il coord. elaborando un UNICO DVR che indichi le misure adottate Tale documento è allegato al contratto d’appalto o d’opera Per gli appalti pubblici devono essere indicati i costi per la sicurezza Art. 18:L’elezione dei RLS aziendali, territoriali e di comparto, avviene in un Unica giornata su tutto il territorio nazionale Art. 19:Il datore di lavoro è tenuto a consegnare all’RLS, su richiesta e per L’espletamento della sua funzione, copia del DVR e registro infortuni
    • ART. 4: Disposizioni in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro Realizzazione di banche dati unificati,archivi informativi relativi ai Singoli settori o comparti produttivi da parte del Ministero della Salute, del lavoro, INAIL ISPELS ecc…. A partire dall’anno scolastico 20072008: Attuazione di Programmi Operativi Nazioanli (PON), progetti sperimentali in ambito scolastico e nei percorsi di formazione professionale volti a favorire la conoscenza delle tematiche in materia di sicurezza e salute sui luoghi di lavoro.
    • ART. 5 :Disposizioni per il contrasto del lavoro irregolare Il personale ispettivo può adottare provvedimenti di sospensione per un’ attività, qualora riscontri l’impiego di personale irregolare in misura pari o superiore al 20% del totale dei lavoratori occupati In caso di gravi violazioni, di superamento dei tempi di lavoro, di riposo giornaliero e settimanale.
    • ART. 6: TESSERA DI RICONOSCIMENTO PER IL PERSONALE DELLE IMPRESE APPALTATRICI E SUBAPPALTATRICI ART. 7: POTERI AGLI ORGANISMI PARITETICI Art. 8: Modifiche all’art. 86 D.Lgs. 163 2006 Art. 9: Modifica del D.Lgs 231 2001
    • ART. 10 : CREDITO D’ IMPOSTA Dal 1/01/2008 al 31/12/2009, ai datori di lavoro entro un limite di spesa pari a 20 milioni di euro l’anno, un credito nella misura massima del 50% delle spese sostenute dalle imprese per la partecipazione dei lavoratori a Programmi e percorsi Certificati di carattere formativo in materia di tutela e sicurezza sul lavoro
    • Art. 11: ART. 12: ASSUNZIONE DI NUOVI ISPETTORI DEL LAVORO 300 nuovi ispettori a partire da gennaio 2008