Le chiavi del successo di una enterprise 2.0
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Like this? Share it with your network

Share

Le chiavi del successo di una enterprise 2.0

on

  • 1,047 views

 

Statistics

Views

Total Views
1,047
Views on SlideShare
1,042
Embed Views
5

Actions

Likes
0
Downloads
13
Comments
0

2 Embeds 5

http://www.slideshare.net 4
http://www.health.medicbd.com 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Le chiavi del successo di una enterprise 2.0 Presentation Transcript

  • 1. ENTERPRISE 2.0
    Le chiavi del successo
    Marco Cimmino
    27 aprile 2010
  • 2. Cos’è l’Enterprise 2.0?
    Il termine Enterprise 2.0 è stato coniato da Andrew McAfee, professore alla Hardvard Business School (Technology and Operations Management Unit), per intendere: “l’uso di piattaforme di social software in modo emergente all’interno delle società o tra le società ed i loro partner e clienti”.
    L’Enterprise 2.0 traccia un percorso di introduzione in azienda delle tecnologie e degli approcci tipici del web 2.0 per stimolare un dialogo ed una collaborazione più efficiente e produttiva tra i dipendenti ed i loro interlocutori all’esterno.
    www.meetweb.it
  • 3. Perché un’Enterprise 2.0?
    • Per supportare i processi spontanei di social networkingche mettono in collegamento le persone e le loro competenze
    • 4. Per rendere le persone più protagoniste della vita aziendale e in grado di contribuire attivamente al successo dell’azienda
    • 5. Per patrimonializzare la conoscenza informale che si crea nelle conversazioni di lavoro, nei gruppi di progetto e nel confronto professionale quotidiano
    • 6. Per far emergere le competenze che l’organizzazione formale non riesce a intercettare
    • 7. Per supportare una cultura della collaborazione e della condivisione.
    • 8. Per facilitare i flussi di comunicazione sia interni all’azienda (orizzontali e verticali, bottom-up, top-down e peer-to-peer), sia esterni (con clienti, fornitori, esperti del settore, business partner ecc.)
    • 9. Per aumentare la produttività individuale e collettiva attraverso sistemi efficienti di gestione e diffusione delle informazioni rilevanti
    • 10. Per stimolare i processi di innovazione e problemsolving condiviso
    • 11. Per conseguire nuove opportunità di business
    www.meetweb.it
  • 12. Gli elementi chiave di questo nuovo paradigma organizzativo e di business sono:
    Social Networking: le persone hanno sempre più bisogno di sviluppare e mantenere quella rete di relazioni che rappresenta un asset fondamentale per la loro efficacia professionale.
    www.meetweb.it
  • 13. Gli elementi chiave di questo nuovo paradigma organizzativo e di business sono:
    Conoscenza in Rete: per non rischiare che le proprie conoscenze e competenze siano presto “superate”, gli individui devono avere la possibilità di costruirsi una propria rete di accesso a conoscenze e informazioni accedendo a fonti diverse sia a:
    livello esplicito - sistemi di document management, Business Intelligence, videosharing, RSS
    livello tacito – con strumenti che favoriscono l’interazione fra esperti come forum, sondaggi, blog, folksonomie, wiki.
    www.meetweb.it
  • 14. Gli elementi chiave di questo nuovo paradigma organizzativo e di business sono:
    Collaborazione Emergente: le persone hanno bisogno di creare ambienti di collaborazione in modo veloce e flessibile, anche al di fuori dagli schemi organizzativi formali.
    Appartenenza Aperta: attraverso le tecnologie Enterprise 2.0, è possibile dare accesso sicuro e selettivo a informazioni, strumenti e relazioni che travalicano la propria impresa, interagendo in modo sempre più ricco ed efficace con fornitori, consulenti, partner, clienti ed altri attori appartenenti al proprio network.
    www.meetweb.it
  • 15. Gli elementi chiave di questo nuovo paradigma organizzativo e di business sono:
    Global Mobility: le persone vivono una parte sempre più importante del proprio tempo lontano dalla propria postazione di lavoro e spesso in condizione di mobilità. Le nuove tecnologie danno loro la possibilità di connettersi ovunque e in ogni momento della giornata alla propria rete di strumenti, rendendo così spazi e orari di lavoro più flessibili.
    www.meetweb.it
  • 16. Gli elementi chiave di questo nuovo paradigma organizzativo e di business sono:
    Spinta verso nuovi mercati: i clienti possono essere la voce del successo di un’azienda. Adottando i social media, coltivando un approccio all’online efficace e offrendo ai clienti esperienze superiori si potranno conseguire nuove opportunità di business.
    www.meetweb.it
  • 17. CON MEETWEB
    VERSO UN’ENTERPRISE 2.0
    www.meetweb.it
  • 18. Perché Meetweb
    Analisi del contesto aziendale (linee strategiche, obiettivi di business, cultura organizzativa, esperienze pregresse, tecnologie e strumenti di knowledge management e sharing, forme di comunicazione interna e struttura delle reti sociali, prassi di gestione delle risorse umane)
    Definizione della strategia di approccio all’Enterprise 2.0 (valueproposition per l’azienda e per le persone, bilanciamento azioni top-down e bottom up, approccio al cambiamento, valutazione impatti su persone, organizzazione, tecnologie, business)
    Definizione della soluzione progettuale (processi, dinamiche, approccio, contenuti, destinatari, format, aree di sperimentazione, fattori di successo, variabili da presidiare, indicatori di valutazione dei risultati)
    Scelta e sviluppo della soluzione tecnologica di supporto
    Progettazione delle azioni organizzative e di comunicazione
    Progettazione sistema di governance e piano editoriale
    Roll out e formazione
    Gestione, monitoraggio e azioni correttive ed evolutive
    www.meetweb.it
  • 19. LE CHIAVIDEL SUCCESSO
    DI UN’ENTERPRISE 2.0
    www.meetweb.it
  • 20. BLOG
    BLOG
    Quali vantaggi?
    • Raggiunge nuovi interlocutori
    • 21. Coinvolgente
    • 22. Diretto
    • 23. Informale
    • 24. Rapido
    • 25. Contribuisce alla reputazione
    • 26. Rafforza il brand
    • 27. Da fiducia
    • 28. Facile ed economico da gestire
    www.meetweb.it
  • 29. RSS
    Quali vantaggi?
    • I feed RSS sono un eccezionale veicolo per le nostre informazioni ed uno degli strumenti più affilati del Web 2.0.
    • 30. Grazie ai feed RSS, l'utente non è obbligato a collegarsi al nostro sito per leggere ciò che vorremmo dirgli. Semplicemente chi ci vuole ascoltare lo fa come e quando preferisce.
    • 31. I nostri interlocutori possono raggiungerci nel modo che preferiscono, mediante il feedreader installato sul loro telefonino o quello installato sul loro desktop o mediante un widget sul loro portale preferito.
    www.meetweb.it
  • 32. WIKI
    Quali vantaggi?
    • Supportare la collaborazione nei team o nei progetti
    • 33. Creare una knowledge base per uno specifico gruppo funzionale
    • 34. Creare un luogo per la creazione collaborativa di documentazione o di informazioni per il supporto tecnico
    • 35. Creare un ambiente per la condivisione di idee e lo sviluppo dei processi di innovazione
    • 36. Migliorare il proprio status professionale all’interno della organizzazione e quindi favoriscono e accrescono la reputazione degli individui che vi partecipano
    www.meetweb.it
  • 37. FACEBOOK
    Quali vantaggi?
    • Aumentare la conoscenza del brand
    • 38. Aggiornare i fan su prodotti, promozioni, eventi
    • 39. Creare relazioni, coinvolgendo i pubblici di riferimento in un legame duraturo
    • 40. Promuovere la propria attività indirettamente, attraverso temi di aggregazione
    • 41. Ottenere feedback dai fan per conoscere le loro opinioni e i loro bisogni
    • 42. Sfruttare il viral marketing, incoraggiando i fan a coinvolgere i propri amici
    • 43. Coinvolgere ed aggregare le risorse interne intorno il brand e incentivare le politiche di collaborazione interna
    www.meetweb.it
  • 44. TWITTER
    Quali vantaggi?
    • Da un lato strumento di marketing, utile per:
    • 45. entrare nella conversazione con il network
    • 46. stimolare l'attenzione e le vendite di prodotti e servizi
    • 47. modificare la percezione che il mercato ha del brand
    • 48. Dall'altro, pratica utile all'interno delle imprese:
    • 49. per favorire lo scambio di conoscenze
    • 50. per risolvere problemi in tempi rapidi
    • 51. per incrementare la produttività
    www.meetweb.it
  • 52. LIFESTREAM
    Quali vantaggi?
    • Consente l‘aggregazione di tutto il flusso di informazioni creato da un utente sui diversi media
    • 53. Crea ordine in mezzo al caos della vita reale
    • 54. Fornisce uno sguardo unitario agli utenti che possono scorgere più in profondità le idee e le attività della persona/azienda che stanno seguendo
    • 55. Consente una condivisione ancor più veloce ed efficace
    www.meetweb.it
  • 56. GRAZIE
    Per saperne di più:
    • Blog Meetweb
    blog.meetweb.it/
    • Sito Meetweb
    www.meetweb.it
    • Le slides sono disponibili all’indirizzo: www.slideshare.net/meetweb
    www.meetweb.it