Your SlideShare is downloading. ×
Caso di studio - Aste al ribasso
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Caso di studio - Aste al ribasso

1,666
views

Published on

Published in: Economy & Finance

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
1,666
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
14
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Caso di Studio: «Aste al ribasso» A CURA DI: • CURCI ANGELO • DE CEGLIA FABRIZIO • GIORGIO FRANCESCO • MARZOCCA MATTEO • VENTURA ANGELOEconomia dellinnovazione A.A. 2011/2012
  • 2. Un po di storia Le aste al ribasso nascono originariamente nei Paesi Bassi (per questo sono anche chiamate Aste Olandesi), dove venivano usate come mezzo di vendita al mercato dei tulipani, per poi essere successivamente esportate nei restanti paesi, tra cui l‟Italia, dove veniva usata nel mercato del pesce.Fonte: it.wikipedia.orgEconomia dellinnovazione A.A. 2011/2012
  • 3. 1. Il venditore di un oggetto fissa un prezzo che sia più alto di quello a cui venderebbe l’oggetto.2. Dopo un certo tempo il prezzo di offerta diminuisce di un tot e il processo continua fino a quando qualcuno non fa una puntata.3. Il primo ad effettuare la puntata, si aggiudica l’oggetto al prezzo attuale. Come funzionano le Aste Olandesi?Fonte: en.wikipedia.org.Economia dellinnovazione A.A. 2011/2012
  • 4. Le Aste a PagamentoLe aste a pagamento sono un tipo di asta che prende spuntoda quella Olandese.La differenze sono tre:1. È presente un timer la cui scadenza sancisce la fine dell‟asta.2. Le offerte vanno ad aumentare il prezzo di vendita, anche se di poco.3. Per partecipare si paga una quota non risarcibile.Fonte: en.wikipedia.orgEconomia dellinnovazione A.A. 2011/2012
  • 5. Le Aste al Ribasso online Con l‟avvento di internet, le Aste al Ribasso hanno trovato un modo di fare business che s‟ispira sia alle originali Aste Olandesi, sia alle Aste a Pagamento. La nascita del «Mercato Digitale», ha fatto sì che metodi sempre più innovativi di fare guadagni fossero inventati, anche se con non poche difficoltà.Economia dellinnovazione A.A. 2011/2012
  • 6. 1. Si può puntare una qualsiasi cifra, limitata alle 2 cifre decimali, compresa tra 0,01 e un prezzo massimo deciso dal venditore.2. Per effettuare una puntata si deve pagare una certa somma non rimborsabile.3. Si possono effettuare quante puntate si vogliono. Esse sono segrete e non visibili da terzi.4. Alla fine dell’asta, colui che ha effettuato la puntata unica più bassa vince. Come funzionano le Aste al Ribasso online?Economia dellinnovazione A.A. 2011/2012
  • 7. Varianti Limitata: si possono effettuare un numero limitato di offerte e bisogna raggiungere un determinato quorum. Con Riserva: l‟asta termina solo se viene raggiunto un numero prestabilito di offerte.Fonte: asteribasso.infoEconomia dellinnovazione A.A. 2011/2012
  • 8. Altre variabili Possibilità di partecipare solo se non si ha mai vinto. Premiazione della seconda o della terza offerta più bassa. Numero chiuso. Informazioni fornite: più informazioni si possono avere a disposizione, più aumenta il costo per fare un‟offerta.Fonte: asteribasso.infoEconomia dellinnovazione A.A. 2011/2012
  • 9. Gioco d’azzardo?Le Aste al Ribasso, hanno diversi punti in comune con lelotterie: C‟è la possibilità di non vincere nulla pur avendo investito qualcosa. Più s‟investe, più probabilità di vittoria ci sono.Tuttavia, alcuni siti, danno al vincitore l‟opportunità diritirarsi dall‟asta, rendendo così più difficile laclassificazione delle Aste al Ribasso.Economia dellinnovazione A.A. 2011/2012
  • 10. Guadagno ipotetico Come si guadagna? Ipotizziamo che si metta in vendita un oggetto del valore di 500 €. Se la possibilità di effettuare un‟offerta viene pagata ad esempio 2 €, basteranno 250 offerte per coprire il costo. 250 è relativamente poco, se pensiamo che il numero di offerte possibili è 50,000. Senza contare che se l‟utente ha la possibilità di sapere se attualmente è ipoteticamente il vincitore o meno dell‟asta, sarà più invogliato a fare offerte.Economia dellinnovazione A.A. 2011/2012
  • 11. • Indicazioni sullo stato delle offerte. • 16 € spesi per scoprire che 191 centesimi è un’offerta unica, ma non la più bassa. • 183 possibili altre offerte, che permetterebbero sicuramente di rendere 191 l’offerta unica più bassa. Schermata Esempio Fonte: pierotofy.itEconomia dellinnovazione A.A. 2011/2012
  • 12. 1. Nome oggetto 2. Media offerte effettuate 3. Percentuale di vincita con 1 offerta Fonte: pierotofy.it Lo studio di PieroTofy / 1Economia dellinnovazione A.A. 2011/2012
  • 13. 1. Totale offerte analizzate 2. Stima delle offerte reali ricevute 3. Stima del guadagno di BidPlaza su quell’oggetto Fonte: pierotofy.it Lo studio di PieroTofy / 2Economia dellinnovazione A.A. 2011/2012
  • 14. I giocatori professionisti / 1 La vincita in questo tipo di aste, è resa ancora più difficile dalla presenza dei cosiddetti «giocatori professionisti». Si tratta di utenti che, disponendo di una grande quantità di denaro, aspettano gli sgoccioli dell‟asta per coprire una grande quantità di offerte.Fonte: pierotofy.itEconomia dellinnovazione A.A. 2011/2012
  • 15. I giocatori professionisti / 2 Ad esempio, per una TV Full-HD da 1700 €, sono disposti a spendere la „modica‟ cifra di 900 € per avere così 450 offerte. Bidplaza, inoltre, incentiva la volontà di fare offerte, regalandone di nuove ogni tot.Fonte: pierotofy.itEconomia dellinnovazione A.A. 2011/2012
  • 16. I giocatori professionisti / 3 Una possibile prova della presenza di questo tipo di giocatori, è data dal fatto che vicino l‟offerta vincente, di solito, non si trovano quantità per cui non è stata presentata un‟offerta, segno del fatto che hanno fatto un‟offerta su un range determinato dalle risorse investite e dal prezzo medio di vendita dell‟oggetto.Fonte: pierotofy.itEconomia dellinnovazione A.A. 2011/2012
  • 17. I giocatori professionisti / 4 I giocatori professionisti, ovviamente, hanno ragione di giocare solo per oggetti di grande valore, dove è ragionevole poter spendere una grande quantità di denaro. È consigliabile, quindi, puntare su oggetti del valore massimo di 200/300 €, dove la tattica dei giocatori professionisti non ha senso di esistere.Fonte: pierotofy.itEconomia dellinnovazione A.A. 2011/2012
  • 18. Dipendenza? Sostanzialmente di dibattiti sulla dipendenza ce ne sono stati diversi , cè chi dice che la dipendenza da internet e dal gioco dazzardo non possa essere considerata uno specifico disturbo psichiatrico. Nel 2009, allOspedale Policlinico Il Gemelli, è stato aperto il primo ambulatorio ospedaliero specializzato nella dipendenza da Internet.Economia dellinnovazione A.A. 2011/2012
  • 19. Tipologie di dipendenze Secondo Kimberly Young, che ha fondato il Center for Online Addiction statunitense, sono stati infatti riconosciuti 5 tipi specifici di dipendenza online: 1. Dipendenza cyber-sessuale (o dal sesso virtuale): chat-room. 2. Dipendenza cyber-relazionale (o dalle relazioni virtuali): Facebook. 3. Gioco al computer: World of Warcraft, Farmville… 4. Sovraccarico cognitivo: la ricchezza dei dati disponibili sul World Wide Web ha creato un nuovo tipo di comportamento compulsivo per quanto riguarda la navigazione. 5. Net Gaming: la dipendenza dai giochi in rete e dallo shopping e il commercio online compulsivo.Economia dellinnovazione A.A. 2011/2012
  • 20. Net Gaming È stata in particolare la studiosa statunitense Susan L. McElroy, dell’università di Cincinnati ad occuparsi di questo fenomeno, elencando si sintomi della dipendenza: 1. Quando il denaro investito per lo shopping è eccessivo rispetto alle proprie possibilità economiche; 2. Quando gli acquisti si ripetono più volte in una settimana; 3. Quando gli acquisti perdono la loro ragione d’essere: non importa che cosa si compri, se abiti , CD, profumi, lampade o prosciutti; ciò che conta è comprare, soddisfare un bisogno inderogabile e imprescindibile che spinge a entrare in un negozio e uscirne carichi di pacchi; 4. Quando lo shopping risponde a un bisogno che non può essere soddisfatto, per cui il mancato acquisto crea pesanti crisi di ansia e frustrazione; 5. Quando la dedizione agli acquisti compare come qualcosa di nuovo rispetto alle abitudini precedenti. Fonte: sariku.wordpress.comEconomia dellinnovazione A.A. 2011/2012
  • 21. Truffa? In rete diverse sono le opinioni riguardanti le Aste al Ribasso. Tanti sono quelli che gridano alla truffa, così come molti sono quelli che assicurano che il metodo funziona perché conoscono qualcuno che ha vinto o perché hanno vinto loro stessi. I vincitori vengono spesso presentati anche dai siti, senza però avere la possibilità di contattarli, lasciando così un margine di dubbio.Economia dellinnovazione A.A. 2011/2012
  • 22. • Erano i 2 principali siti italiani di Aste al Ribasso. • Chiusi a seguito di azioni legali intraprese dalle associazioni di consumatori nel 2008 e conclusesi nel 2009. Bidplaza e YoubidEconomia dellinnovazione A.A. 2011/2012
  • 23. Artt. 640 c.p. - TruffaChiunque, con artifizi o raggiri, inducendo taluno in errore,procura a sé o ad altri un ingiusto profitto con altrui danno, èpunito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa daeuro 51 a euro 1.032 . La pena è della reclusione da uno a cinqueanni e della multa da euro 309 a euro 1.549:1. […]2. […]Il delitto è punibile a querela della persona offesa, salvo chericorra taluna delle circostanze previste dal capoverso precedenteo unaltra circostanza aggravante.Economia dellinnovazione A.A. 2011/2012
  • 24. Artt. 4 Legge 401/89 L‟art. 4 l. n. 401 del 1989 punisce con la reclusione da sei mesi a tre anni «chiunque esercita abusivamente l‟organizzazione di scommesse che la legge riserva allo Stato o ad altro ente concessionario o su attività sportive gestite dal Comitato olimpico nazionale italiano (Coni) dalle organizzazioni da esso dipendenti o dall‟unione italiana per l‟incremento delle razze equine (Unire)».Economia dellinnovazione A.A. 2011/2012
  • 25. Comma 4/bis Il comma 4-bis della medesima disposizione normativa (introdotta con la l. 23 dicembre 2000 n. 388 – Legge finanziaria), ha esteso le medesime sanzioni a «chiunque svolga in Italia qualsiasi attività organizzata al fine di accettare o raccogliere o comunque favorire l‟accettazione o in qualsiasi modo la raccolta, anche per via telefonica o telematica, di scommesse di qualsiasi genere da chiunque accettate in Italia o all‟estero».Economia dellinnovazione A.A. 2011/2012
  • 26. Studio Università di Siena / 1 Secondo uno studio dell‟università di Siena, le aste al ribasso rappresentano “un meccanismo di vendita molto furbo” che è vantaggioso per il venditore (gestore del sito di aste) solo se gli acquirenti (“scommettitori”) sono sufficientemente miopi.Economia dellinnovazione A.A. 2011/2012
  • 27. Studio Università di Siena / 2 Lo studio dell‟Università di Siena, vista l‟analisi matematica del funzionamento del servizio, ha categorizzato i siti di Aste al Ribasso come siti di «e- commerce», mettendoli sullo stesso piano di siti come eBay e Amazon, almeno per quanto riguarda la tutela del consumatore.Economia dellinnovazione A.A. 2011/2012
  • 28. Studio Università di Siena / 3 C‟è un però. I banner pubblicitari che impazzano per la rete, infatti, dicono soltanto qual è il prezzo unitario minimo al quale è stato venduto un certo bene, ma non dicono quante puntate sono state comprate per ottenere questo risultato…potrebbero, nel loro complesso, superare il valore effettivo del bene.Economia dellinnovazione A.A. 2011/2012
  • 29. Studio Università di Siena / 4 La trasparenza di un servizio è un requisito fondamentale per determinarne la regolarità. Alcuni aspetti da tenere in conto possono essere: 1. Identificabilità del venditore (P.I.). 2. Possibilità di contattare i vincitori e tutti gli utenti. 3. Presenza di un log relativo alle puntate su un certo oggetto.Economia dellinnovazione A.A. 2011/2012
  • 30. Sono legali le Aste al Ribasso? Si, ma non sempre.Economia dellinnovazione A.A. 2011/2012
  • 31. Aggiornamento sulla situazione italianaSiti italia chiusi dalla Gurdia di Finanza durante l‟operazione “Knocked Down”:• BidPlaza• YouBid• Bid&Go (Viaggi, vacanze, smartbox, eventi sportivi) – Prima offerta gratis• Bid&Fly (Vacanze, viaggi, smartbox) – 2€ omaggio per la prima giocata• AsteViaggi (Vacanze, crociere, viaggi, smartbox) – Chiuso dai proprietari, il dominio è in vendita• VinciClick (Elettronica, informatica, buoni benzina, viaggi, ecc) – 500 crediti omaggio• AstaBassa (Elettronica, telefonia cellulare, hi-tech) – Il sito è ancora on-line ma non è attivo da luglio• BidWinner (Videogame, fotografia, borse donna) – Il sito in fase di test dal 2009, espone la propria Partita-IVA• CoolBid (Videogame, fotografia, borse donna) – Il dominio del sito è in vendita• Puntaeviaggia (Viaggi, voli aerei) – Il sito non è raggiungibile in nessun modo Economia dellinnovazione A.A. 2011/2012
  • 32. www.asteclick.comL‟unico sito di aste al ribasso italiano ancora in attività è www.asteclick.com.La sede legale è però situata nel Regno Unito, più precisamente a Londra, come èpossibile leggere dalla sezione “Chi Siamo” presente sul sito. Economia dellinnovazione A.A. 2011/2012
  • 33. www.asteclick.comIl servizio non è del tutto trasparente. Mette a disposizione lavisualizzazione delle aste attualmente in corsa, quelleterminate e anche una sezione dove è possibile leggere larecensione di chi ha vinto un determinato oggetto;purtroppo non è possibile contattare tali utenti e quindirimane il dubbio sulla veridicità di tali testimonianze.E‟ inoltre presente una ricca sezione sulle informazioniriguardo il tipo di aste messe a disposizione dal sito.Economia dellinnovazione A.A. 2011/2012
  • 34. www.asteclick.com - Sezione InfoEconomia dellinnovazione A.A. 2011/2012
  • 35. www.asteclick.com - Sezione Info/2Economia dellinnovazione A.A. 2011/2012
  • 36. www.asteclick.com - Sezione Info/3Economia dellinnovazione A.A. 2011/2012
  • 37. Link Utili Simulatore di aste: www.21gradi.it/Software/Aste.aspx Sito di Aste al Ribasso: www.uniquebidhomes.comEconomia dellinnovazione A.A. 2011/2012
  • 38. Grazie per l‟attenzione.Economia dellinnovazione A.A. 2011/2012