Your SlideShare is downloading. ×

Metamotore 2.0 Europelowcost

778

Published on

Analisi del metamotore 2.0 Europelowcost

Analisi del metamotore 2.0 Europelowcost

Published in: Technology, Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
778
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide
  • Transcript

    • 1. Università degli Studi di Genova
    • 2.  
    • 3. Il travel è tra i settori più prolifici e con la più alta crescita...
    • 4. ...questa crescita del mercato travel ha però portato alla nascita di molti operatori turistici online e ad una frammentazione dell’offerta . METAMOTORE
    • 5.
      • Metamotore dedicato alla ricerca e prenotazione di:
      • Voli
      • Hotel e ostelli
      • Noleggio auto
      • Pacchetti vacanze
      • Crociere
      Obiettivo del sito Portare il maggior numero di utenti possibile a concludere un acquisto di e-commerce sui siti partner 2.0
    • 6. Programmi di affiliazione con guadagno percentuale sul venduto Gli acquisti NON avvengono su Europelowcost.com ma direttamente sul portale che propone l’offerta Europelowcost.com può dunque essere considerato un sito di: Comparazione di prezzi per prodotti/servizi turistici, in cui vengono fornite news sul mondo del travel in modalità WEB 2.0 (aggregatori di news, community interna, ecc.)
    • 7. Programmi di affiliazione
    • 8. http://confronta.europelowcost.com/Hotels/Transfer.aspx?SiteId=3&ItemId=3&CityId=2340& PartnerCode= elowcost &SubCode=&LinkType=Book&SessionGuid=d89ec40a-d700-4d90-92f5-7cf4a1b8288f
    • 9.  
    • 10. La ricerca avviene sui principali vettori aerei di tutto il mondo (sia di bandiera che low cost )...
    • 11. ...sui principali portali e TO destinati alla ricerca di hotel e ostelli di tutto il mondo...
    • 12. ...sulle principali compagnie di autonoleggio...
    • 13. ...sui principali portali per vacanze all inclusive e crociere...
    • 14. La partnership con brand famosi ed affermati consente di ottenere un’ ampia fiducia
    • 15. COMMUNITY 2.0 the power of US
    • 16. CONTENT
    • 17. Oltre al metamotore la home page è caratterizzata infatti da notizie del settore travel provenienti dai principali network e dal blog stesso di Europelowcost.com , il quale funge da background di affidabilità per il metamotore stesso. Per Europelowcost.com è molto importante l’informazione all’utenza e l’affermazione di una community di fiducia, in quanto valore aggiunto in grado di motivare e stimolare l’acquisto . C OMMUNITY + C ONTENT = USER EXPERIENCE +
    • 18.  
    • 19.  
    • 20. Fiducia 2.0
    • 21. WEB
    • 22. WEB Folksonomy Tag cloud
    • 23. WEB
    • 24. WEB
    • 25.  
    • 26.  
    • 27. SEGMENTAZIONE COMPORTAMENTALE Si informa e acquista in agenzia Si informa in rete ma acquista in agenzia ( INFO-COMMERCE ) Si informa ed acquista in rete ( E-COMMERCE ) escluso , in quanto Europelowcost è un Pure Player (non è cioè presente offline)
    • 28. Utente sicuro di quello che cerca Utente alla ricerca di un qualche cosa (consiglio, dritta, suggerimento, spunto, ecc.)
      • Efficienza del motore di ricerca
      • (velocità, ranking per prezzo, ecc.);
      • Ampiezza dell’offerta (quindi elevato
      • numero di partner);
      • Chiarezza, trasparenza, navigabilità.
      • CONTENT
      • COMMUNITY
    • 29. SEGMENTAZIONE GEOGRAFICA Il mercato potenziale è costituito da tutti i paesi del Mondo, in quanto sono comprese località, aeroporti e compagnie extraeuropee.
    • 30. Tra le diverse versioni del sito non cambia solo la lingua, ma anche e soprattutto il modo con cui ci si riferisce allo specifico mercato di riferimento. Ogni versione ha inserzioni pubblicitarie e brand differenti e specifici del mercato a cui si riferisce . Sebbene il sito si rivolga potenzialmente a tutto il Mondo, prevale il riferimento ai paesi europei. In riferimento a ciò sono state localizzate 5 versioni.
    • 31. PROFILO UTENTE
      • Interessato a viaggiare ;
      • Attento al lato economico della vacanza ;
      • Necessità di superare la frammentazione dell’offerta al fine di risparmiare
      • tempo e fatica ;
      • Internazionale ma prevalentemente europeo ;
      • Sia utente di INFO-COMMERCE che di E-COMMERCE.
    • 32. CONCORRENZA
    • 33. Tra i concorrenti vi sono: 1 - La ricerca sui voli prevede le compagnie aeree low cost in numero limitato. - E’ possibile la ricerca sugli hotel ma non sugli ostelli; + PageRank pari a 6/10;
    • 34. 2 - Anche qui la ricerca sui voli low cost è piuttosto limitata; - Le ricerche tendono a voler favorire il partner BravoFly.
    • 35. 3 + L’interfaccia è snella e molto intuitiva; - URL poco significativa. - E’ poco orientato al Web 2.0; mancano le news aggregate ed una community; + PageRank pari a 6/10 nella versione .com;
    • 36. Mobissimo.com Il principale competitor, tra quelli analizzati, pare essere Mobissimo ; + Navigabilità sito; + Interfaccia intuitiva; + PageRank pari a 6/10 nella versione .com ; - URL poco significativa - Web 2.0 (non vi è il supporto di una community e manca anche l’info all’utenza)
    • 37. Con l’etichetta “metamotore viaggi” Europelowcost.com Mobissimo.com = 37 salvataggi = 2 salvataggi WEB
    • 38. S TRATEGIE DI POSIZIONAMENTO
    • 39. Posizionamento organico Esempi per le kws più ricorrenti : voli low cost 6° posto hotel low cost 1° posto crociere low cost 2° posto Ed in generale per molte combinazioni in cui ricorre la parola “low cost” o “lowcost”, una delle parole che certamente spopola ed ha spopolato nel settore travel degli ultimi anni. Nota di merito risulta dunque essere la felice scelta della parola “low cost” nel domain name del sito. voli e hotel 5° posto voli low csot 2° posto
    • 40. Fra le principali strategie di posizionamento organico vi è certamente quella di pubblicare i comunicati stampa sui circuiti con più elevato PageRank , al fine di ottenere Inbound link ; Strategie posizionamento organico
    • 41. Molto importante è anche che il sito faccia parlare di se nelle principali community;
    • 42.  
    • 43. Fondamentali sono anche alcuni accorgimenti che rendono il sito Search Engine Friendly :
      • Codice HTML pulito e ridotto uso di Flash;
      • Strutturazione corretta dei meta-tag;
      • Utilizzo frequente (ma non eccessivo) delle principali keywords inerenti
      • il travel (= keyword density )
      • A tal proposito si può notare l’uso ricorrente di termini quali:
      • viaggio, lowcost, offerta, voli, hotel, ecc.
    • 44. NO Pay per Click (PPC) Non si registrano campagne di PPC per il sito in questione. Se ne deduce che: 1- lo scopo del sito è quello di posizionarsi organicamente all’interno dei motori di ricerca con un obiettivo a lungo termine , e con un indirizzamento orientato al contenuto; 2- l’utenza di riferimento è conoscitrice della rete, e non ama cliccare sui link sponsorizzati; 3- Il PPC sarebbe in forte contrasto con la volontà non invasiva del sito.
    • 45. Interfaccia e navigabilità sito L’interfaccia del sito risulta essere pulita ed estremamente intuitiva ed usabile;
      • I banner sono ridotti al minimo;
      • Non ci sono popup a disturbare la navigazione;
      • La strutturazione in sezioni è chiara e funzionale;
      • L’approccio WEB 2.0 facilita la diffusione del contenuto e la possibilità di
      • interazione fra gli utenti.
      La leggerezza della home page ricorda, per efficacia, quella di Google; pochi fronzoli e tanta usabilità.
    • 46. Limiti e carenze
    • 47.
      • L’assenza dell’obbligatorietà della registrazione da certamente più
      • immediatezza alla fruibilità del sito, però toglie la possibilità di
      • personalizzare l’interfaccia del sito stesso in funzione del profilo dell’utente,
      • perdendo così la possibilità di rendere l’offerta estremamente customizzata.
      CHI ?
    • 48.
      • Impossibilità di fare una ricerca di un volo inserendo solo l’aeroporto
      • di partenza o di destinazione (come invece è possibile fare con SkyScanner);
      • tale necessità è particolarmente sentita da chi vuole viaggiare a prescindere
      • dalla destinazione, e ciò in piena sintonia con lo spirito “low cost”.
      DOVE ?
    • 49.
      • Sempre rispetto a SkyScanner, vi è una scarsa flessibilità di ricerca in termini di date (e come si sa la flessibilità è una delle caratteristiche che
      • contraddistinguono i viaggiatori low cost);
      QUANDO ?
    • 50. CONCLUSIONI Europelowcost.com risulta essere non solo un’ efficace metamotore di ricerca , ma anche e soprattutto una vera e propria community Web 2.0 , in cui l’utenza:
      • Viene attratta e fidelizzata dal supporto della community (blog con news costantemente aggiornate e commentate);
      • Partecipa attivamente alla co-costruzione delle informazioni (attraverso recensioni e/o guide);
      • Condivide le proprie esperienze/conoscenze con gli altri membri
      • della community attraverso vari strumenti Web 2.0 (tag cloud, bookmarks, ecc.)
      Secondo l’approccio Web 2.0 di Europelowcost è fondamentale la partecipazione attiva dell’utenza, in quanto essa stessa diventerà promotrice dei servizi offerti dal sito web grazie al word of mouth
    • 51.  
    • 52.  

    ×