Newsletter sui Percorsi di Educazione Finanziaria: La Previdenza.

236 views

Published on

Published in: Economy & Finance
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
236
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Newsletter sui Percorsi di Educazione Finanziaria: La Previdenza.

  1. 1. Volume 1, Numero 1 Newsletter sui Percorsi di educazione finanziaria La previdenza Come comunicato in precedenza, giorno 28 novembre presso la sala gialla del teatro Politeama Garibaldi di Palermo, ci siamo riuniti per confrontarci sull’annoso problema della previdenza. L’obiettivo che ci siamo posti, è quello di fare venire alla luce cosa è cambiato nel nostro sistema previdenziale, quali conseguenze ne derivano e quali soluzioni potere adottare per affrontare con più serenità il nostro futuro. L’organizzazione dell’evento è stata voluta appositamente con un grande tavolo disposto a ferro di cavallo dove i 40 partecipanti a numero chiuso hanno potuto interagire costantemente con i relatori. Abbiamo affrontato diversi argomenti partendo dalla genesi del problema e dimostrando che l’esigenza di stringere il cordone sulla previdenza nasce in seguito all’evoluzione della curva demografica che porta ad un costante invecchiamento della popolazione del nostro paese. La pensione non potrà essere più finanziata dai lavoratori attivi poiché il loro numero è decrescente. Più equamente i contributi versati dal lavoratore saranno il proprio salvadanaio previdenziale. Il nuovo sistema adottato per tutte le categorie di lavoratori determina una riduzione drastica della propria previdenza e sarà impossibile mantenere il proprio tenore di vita inalterato al termine della età lavorativa. La riduzione del reddito va dal 30% ad oltre il 50% per i lavoratori dipendenti e dal 50% ad oltre il 70% per i lavoratori autonomi. Occorre calcolare il proprio gap previdenziale ed organizzarsi per evitare di restare con il cerino in mano. La domanda è:a quale porzione di reddito devo rinunciare oggi per equilibrare per sempre il mio tenore di vita ? Lo stato, che ha indotto tutto questo ,ci da una mano parziale permettendo la deduzione di una cifra da dedicare alla pensione, ma noi dobbiamo calcolare il nostro fabbisogno futuro e pianificare la nostra serenità previdenziale Gli strumenti finanziari e la psicologia dell’investitore 12 dicembre Sala Gialla Politeama Garibaldi 17,45 Giorno 12 dicembre Vi aspettiamo alla sala Gialla del teatro Politeama Garibadi per proseguire il ciclo di incontri relativi al percorso di educazione finanziaria. Utilizzando la disposizione a “ferro di cavallo” per rendere interattiva la partecipazione cercheremo di illustrare per grandi linee la differenza tra gli strumenti finanziari più conosciuti, il loro grado di rischio ed la psicologia comportamentale dell’investitore, passando attraverso i luoghi comuni che caratterizzano le nostre conoscenze e che spesso ci inducono ad effettuare una errata valutazione degli investimenti che ci vengono proposti. Largo spazio sarà lasciato al termine del dibattito agli intervenuti per cercare di affrontare in concreto problematiche che ci affliggono nella nostra esperienza quotidiana. Per iscrizioni 091 6124336; maurizio.nicosia @promozionefinnziaria.mps.it 02/12/21013

×