2010: L'ufficio musica nelle radio Claudio Astorri

1,869 views
1,774 views

Published on

Slide del corso "Teoria e tecniche della radio" - Master in Comunicazione Musicale dell'Università Cattolica
www.unicatt.it/masteruniversitario/comunicazionemusicale

Published in: Education
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
1,869
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
6
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

2010: L'ufficio musica nelle radio Claudio Astorri

  1. 1. TEORIA E TECNICA DELLA RADIO MUSICALE Claudio Astorri Master in comunicazione musicale “L’UFFICIO MUSICA: OBIETTIVI E STRUMENTI”. venerdì 4 giugno 2010
  2. 2. LA NASCITA DEGLI UFFICI MUSICA I PERCHE DELLA NASCITA: LE CONDIZIONI ALLʼORIGINE. Il trend che porta alla nascita degli Uffici Musica nella stazioni radiofoniche è quello Corso  di: della necessità di una migliore identificazione musicale delle emittenti. TEORIA  E  TECNICA La spontaneità del conduttore nella scelta musicale, la variabilità nell’offerta anche DELLA    RADIO   rispetto al giorno precedente e la programmazione non affatto coordinata tra programmi MUSICALE contigui stavano causando molti problemi negli anni ‘80. Master  in   comunicazione   L’Ufficio Musica nasce come entità che “stabilisce la musica” in modo del tutto musicale centralizzato per tutta la stazione radio, 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, valutando L’UFFICIO  MUSICA: direttamente ogni specificità della propria stazione. OBIETTIVI  E STRUMENTI 2 venerdì 4 giugno 2010
  3. 3. LA NASCITA DEGLI UFFICI MUSICA DALLA DISCOGRAFIA… UNA INSIDIA?!? NASCE ANCHE MUSIC CONTROL Già dal 1990 negli USA la BDS (Broadcast Data Systems) aveva aperto il mercato del Corso  di: monitoraggio dei brani programmati dalle stazioni radiofoniche. TEORIA  E  TECNICA La tecnologia utilizzata, frutto dello sviluppo della informatica e delle sue nuove DELLA    RADIO   applicazioni nel campo dell’audio, è quella del riconoscimento digitale. Essa prevede la MUSICALE registrazione di due TRACCE DIGITALI per ogni brano, per la fase iniziale dopo Master  in   l’intro e per la fase finale prima dell’outro. comunicazione   musicale I server contenenti tutte le coppie di tracce digitali di tutti i brani sono interfacciati in L’UFFICIO  MUSICA: modo continuo attraverso la tecnologia specifica a N ricevitori radio in FM; il numero N OBIETTIVI  E dipende dal numero delle emittenti da monitorare. Quando il sistema riconosce la prima STRUMENTI traccia e poi, nel tempo prestabilito, anche la seconda, il sistema associa il brano a quella stazione, a quella data e a quella ora. L’affidabilità del riconoscimento digitale è molto cresciuta nel tempo. Nel 1996 nasce anche in Italia MUSIC CONTROL, un sistema di rilevamento elettronico dell’airplay radiofonico, già presente in altri Paesi europei. 3 venerdì 4 giugno 2010
  4. 4. LʼIMPATTO DELLA NASCITA DI MUSIC CONTROL - IL MONITORAGGIO DELLʼAIRPLAY Corso  di: TEORIA  E  TECNICA DELLA    RADIO   MUSICALE Master  in   comunicazione   musicale L’UFFICIO  MUSICA: OBIETTIVI  E STRUMENTI 4 venerdì 4 giugno 2010
  5. 5. LʼIMPATTO DELLA NASCITA DI MUSIC CONTROL - IL MONITORAGGIO DELLʼAIRPLAY Corso  di: TEORIA  E  TECNICA DELLA    RADIO   MUSICALE Master  in   comunicazione   musicale L’UFFICIO  MUSICA: OBIETTIVI  E STRUMENTI 5 venerdì 4 giugno 2010
  6. 6. LʼIMPATTO DELLA NASCITA DI MUSIC CONTROL - IL MONITORAGGIO DELLʼAIRPLAY Corso  di: TEORIA  E  TECNICA DELLA    RADIO   MUSICALE Master  in   comunicazione   musicale L’UFFICIO  MUSICA: OBIETTIVI  E STRUMENTI 6 venerdì 4 giugno 2010
  7. 7. LʼIMPATTO DELLA NASCITA DI MUSIC CONTROL - IL MONITORAGGIO DELLʼAIRPLAY Corso  di: TEORIA  E  TECNICA DELLA    RADIO   MUSICALE Master  in   comunicazione   musicale L’UFFICIO  MUSICA: OBIETTIVI  E STRUMENTI 7 venerdì 4 giugno 2010
  8. 8. LʼIMPATTO DELLA NASCITA DI MUSIC CONTROL - IL MONITORAGGIO DELLʼAIRPLAY Corso  di: TEORIA  E  TECNICA DELLA    RADIO   MUSICALE Master  in   comunicazione   musicale L’UFFICIO  MUSICA: OBIETTIVI  E STRUMENTI 8 venerdì 4 giugno 2010
  9. 9. LʼIMPATTO DELLA NASCITA DI MUSIC CONTROL - IL MONITORAGGIO DELLʼAIRPLAY Corso  di: TEORIA  E  TECNICA DELLA    RADIO   MUSICALE Master  in   comunicazione   musicale L’UFFICIO  MUSICA: OBIETTIVI  E STRUMENTI 9 venerdì 4 giugno 2010
  10. 10. LʼIMPATTO DELLA NASCITA DI MUSIC CONTROL - IL MONITORAGGIO DELLʼAIRPLAY Corso  di: TEORIA  E  TECNICA DELLA    RADIO   MUSICALE Master  in   comunicazione   musicale L’UFFICIO  MUSICA: OBIETTIVI  E STRUMENTI 10 venerdì 4 giugno 2010
  11. 11. LʼIMPATTO DELLA NASCITA DI MUSIC CONTROL - IL MONITORAGGIO DELLʼAIRPLAY Corso  di: TEORIA  E  TECNICA DELLA    RADIO   MUSICALE Master  in   comunicazione   musicale L’UFFICIO  MUSICA: OBIETTIVI  E STRUMENTI 11 venerdì 4 giugno 2010
  12. 12. LʼIMPATTO DELLA NASCITA DI MUSIC CONTROL - IL MONITORAGGIO DELLʼAIRPLAY Corso  di: TEORIA  E  TECNICA DELLA    RADIO   MUSICALE Master  in   comunicazione   musicale L’UFFICIO  MUSICA: OBIETTIVI  E STRUMENTI 12 venerdì 4 giugno 2010
  13. 13. LʼIMPATTO DELLA NASCITA DI MUSIC CONTROL - IL MONITORAGGIO DELLʼAIRPLAY Corso  di: TEORIA  E  TECNICA DELLA    RADIO   MUSICALE Master  in   comunicazione   musicale L’UFFICIO  MUSICA: OBIETTIVI  E STRUMENTI 13 venerdì 4 giugno 2010
  14. 14. LʼIMPATTO DELLA NASCITA DI MUSIC CONTROL - IL MONITORAGGIO DELLʼAIRPLAY Corso  di: TEORIA  E  TECNICA DELLA    RADIO   MUSICALE Master  in   comunicazione   musicale L’UFFICIO  MUSICA: OBIETTIVI  E STRUMENTI 14 venerdì 4 giugno 2010
  15. 15. LʼIMPATTO DELLA NASCITA DI MUSIC CONTROL - IL MONITORAGGIO DELLʼAIRPLAY Corso  di: TEORIA  E  TECNICA DELLA    RADIO   MUSICALE Master  in   comunicazione   musicale L’UFFICIO  MUSICA: OBIETTIVI  E STRUMENTI 15 venerdì 4 giugno 2010
  16. 16. LʼIMPATTO DELLA NASCITA DI MUSIC CONTROL - IL MONITORAGGIO DELLʼAIRPLAY Corso  di: TEORIA  E  TECNICA DELLA    RADIO   MUSICALE Master  in   comunicazione   musicale L’UFFICIO  MUSICA: OBIETTIVI  E STRUMENTI 16 venerdì 4 giugno 2010
  17. 17. LʼIMPATTO DELLA NASCITA DI MUSIC CONTROL - IL MONITORAGGIO DELLʼAIRPLAY Corso  di: TEORIA  E  TECNICA DELLA    RADIO   MUSICALE Master  in   comunicazione   musicale L’UFFICIO  MUSICA: OBIETTIVI  E STRUMENTI 17 venerdì 4 giugno 2010
  18. 18. LʼIMPATTO DELLA NASCITA DI MUSIC CONTROL - IL MONITORAGGIO DELLʼAIRPLAY Corso  di: TEORIA  E  TECNICA DELLA    RADIO   MUSICALE Master  in   comunicazione   musicale L’UFFICIO  MUSICA: OBIETTIVI  E STRUMENTI 18 venerdì 4 giugno 2010
  19. 19. LʼIMPATTO DELLA NASCITA DI MUSIC CONTROL - IL MONITORAGGIO DELLʼAIRPLAY Corso  di: TEORIA  E  TECNICA DELLA    RADIO   MUSICALE Master  in   comunicazione   musicale L’UFFICIO  MUSICA: OBIETTIVI  E STRUMENTI 19 venerdì 4 giugno 2010
  20. 20. STRUMENTI PER LA SELEZIONE NELLʼUFFICIO MUSICA - LA STAMPA SPECIALIZZATA NAZIONALE O INTERNAZIONALE, MAGAZINE O WEB NAZIONALE ! Musica & Dischi Corso  di: ! Rock On Line (www.rockol.it) TEORIA  E  TECNICA DELLA    RADIO   MUSICALE INTERNAZIONALE ! Radio & Records (USA) Master  in   comunicazione   ! Billboard (USA) musicale ! Music Week (UK) L’UFFICIO  MUSICA: OBIETTIVI  E STRUMENTI 20 venerdì 4 giugno 2010
  21. 21. STRUMENTI PER LA SELEZIONE NELLʼUFFICIO MUSICA - LE INFORMAZIONI DIRETTAMENTE DALLE CASE DISCOGRAFICHE CANALE DIRETTO (NAZIONALE) ! Prossime Uscite Corso  di: ! Opportunità di Contatto con gli Artisti (ad eccezione dei momenti dei tour) TEORIA  E  TECNICA ! Promozione/Marketing sulle Uscite Correnti DELLA    RADIO   MUSICALE ! Ascolti in Anteprima Master  in   comunicazione   CANALE RICERCA (INTERNAZIONALE) musicale ! Contatti con Etichette One to One L’UFFICIO  MUSICA: ! ! ! OBIETTIVI  E STRUMENTI 21 venerdì 4 giugno 2010
  22. 22. STRUMENTI PER LA SELEZIONE NELLʼUFFICIO MUSICA - LʼAIRPLAY DELLE ALTRE STAZIONI RADIOFONICHE STRUMENTI INTERNI ! Monitoraggio/Ascolto Corso  di: TEORIA  E  TECNICA STRUMENTI ESTERNI DELLA    RADIO   MUSICALE ! Music Control Master  in   comunicazione   musicale L’UFFICIO  MUSICA: OBIETTIVI  E STRUMENTI 22 venerdì 4 giugno 2010
  23. 23. STRUMENTI PER LA SELEZIONE NELLʼUFFICIO MUSICA - LʼIMPORTAZIONE DIRETTA SERVIZI DI AGGIORNAMENTO (dubbia liceità) ! RADIOPLAY (Radio Express) Corso  di: ! HIT DISCS (TM Century) TEORIA  E  TECNICA DELLA    RADIO   MUSICALE SERVIZI AUTOMATICI (liceità certa) ! Corrispondenti Diretti Master  in   comunicazione   ! ! ! musicale L’UFFICIO  MUSICA: OBIETTIVI  E STRUMENTI 23 venerdì 4 giugno 2010
  24. 24. POLITICHE PER LA SELEZIONE NELLʼUFFICIO MUSICA - LA SELEZIONE “SONG BASED” GENERALISTA ! RTL 102.5: “… basta che sia un successo…” Corso  di: TEORIA  E  TECNICA ORIENTATA DELLA    RADIO   MUSICALE ! RDS: “… la stazione radio del pop moderno…” ! RADIO ITALIA: “… solo musica italiana…” Master  in   comunicazione   ! RADIO 105: “… il meglio della musica giovane…” musicale L’UFFICIO  MUSICA: OBIETTIVI  E STRUMENTI 24 venerdì 4 giugno 2010
  25. 25. POLITICHE PER LA SELEZIONE NELLʼUFFICIO MUSICA - LA SELEZIONE “SOUND BASED” CLUB/DANCE ! M2O: “… musica allo stato puro…” Corso  di: TEORIA  E  TECNICA CONTEMPORARY/RYTHMIC DELLA    RADIO   MUSICALE ! DEEJAY: “… il fenomeno del glamour…”. Master  in   comunicazione   ITALIANA ADULTA musicale ! LATTEMIELE: “… melodia e nostalgia italiana…” L’UFFICIO  MUSICA: OBIETTIVI  E STRUMENTI 25 venerdì 4 giugno 2010
  26. 26. POLITICHE PER LA SELEZIONE NELLʼUFFICIO MUSICA - IL SUONO “CROSS OVER” IL PRINCIPIO della “LEAST OBJECTIONABLE PROGRAMMING” Corso  di: Data una determinata strategia radiofonica e un indirizzo musicale non mono- TEORIA  E  TECNICA genere, la ricerca del suono di ogni brano deve conquistare tutti gli DELLA    RADIO   appassionati degli specifici generi musicali che compongono tutto il paniere MUSICALE musicale senza allontanarne alcuno. Master  in   comunicazione   musicale L’UFFICIO  MUSICA: OBIETTIVI  E STRUMENTI 26 venerdì 4 giugno 2010
  27. 27. POLITICHE PER LA SELEZIONE NELLʼUFFICIO MUSICA - LA FUNZIONE DEL TALENTO NELLʼUFFICIO MUSICA a) MEDIA SETTIMANALE DI BRANI INSERITI NELLA PROGRAMMAZIONE “CORRENTE” Corso  di: DI STAZIONI RADIO “CHR”:! ! ! Nr. 5/10 TEORIA  E  TECNICA DELLA    RADIO   MUSICALE b) MEDIA SETTIMANALE DI BRANI ASCOLTATI Master  in   PRELIMINARMENTE DAGLI UFFICI MUSICA comunicazione   DI STAZIONI RADIO “CHR”:! ! ! 200+ musicale L’UFFICIO  MUSICA: LA SELEZIONE DELLA MUSICA Eʼ UN PROCESSO OBIETTIVI  E STRUMENTI A IMBUTO PARTICOLARMENTE DISCRIMINANTE. ! ! ! 27 venerdì 4 giugno 2010

×