PROGETTAZIONE E SVILUPPO DEL PORTALEDI UN DIPARTIMENTO UNIVERSITARIO CON     TECNOLOGIA SHAREPOINT 2010         Anno Accad...
IntroduzioneProgettazione e sviluppo del portale di un dipartimento universitario,quello di Ingegneria e Architettura.Real...
IntroduzioneSharePoint: un ambiente semplice e coerente per lattività degliutenti, personalizzabile con concetti di comuni...
Obiettivi della tesi - Ristrutturare ogni singola voce del portale precedente fornendo un’immagine completa del dipartimen...
Obiettivi della tesi
Analisi del Progetto Analisi delle specifiche Analisi del portale precedente Mancanza di:  una home page che offrisse un’...
Analisi del Progetto Analisi delle specifiche Analisi del portale in sviluppo  Migliore visibilità delle informazioni sul...
Analisi del ProgettoPianificazione del modello Tecniche utilizzate per costruire il modello base:  Raggruppamento di elem...
Analisi del ProgettoPianificazione del modello                                            Home page   Dipartimento        ...
Struttura del portale
Struttura del portale
Caratteristiche di SP utilizzate
Caratteristiche di SP utilizzate
Caratteristiche di SP utilizzate       Raccolte                Elenchi                            Pagina                  ...
Gestione del Database              La necessità di costruire questo database è nata nel momento              in cui siamo ...
Gestione del Database            Sincronizzazione con SharePoint                                  Questa possibilità facil...
Gestione degli Accessi                            La gestione dellaccesso alle risorse da parte degli utenti è            ...
Interfaccia grafica del portale          Ristrutturazione completa del portale del Dipartimento di          Ingegneria e A...
Risoluzione dei problemi                                     MODIFICARE LA MASTER PAGE                                    ...
Conclusioni               Gli obiettivi posti all’inizio di questo progetto sono               stati raggiunti??? Sì      ...
Conclusioni                              Cosa ho imparato da questa esperienza?                        1.   Utilizzo di un...

LAUREANDA          Mariela NASI            RELATOREChiar.mo Prof. Maurizio FERMEGLIA   Anno Accademico 2011-2012
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Slide prelaurea Mariela Nasi

415
-1

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
415
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
6
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Slide prelaurea Mariela Nasi

  1. 1. PROGETTAZIONE E SVILUPPO DEL PORTALEDI UN DIPARTIMENTO UNIVERSITARIO CON TECNOLOGIA SHAREPOINT 2010 Anno Accademico 2011-2012
  2. 2. IntroduzioneProgettazione e sviluppo del portale di un dipartimento universitario,quello di Ingegneria e Architettura.Realizzazione del nuovo portale in seguito ad una ristrutturazione diquello già esistente.Sviluppo del portale all’interno dell’ambiente Microsoft SharePointper condividere tutte le informazioni necessarie tra studenti, docentie utenti casuali.
  3. 3. IntroduzioneSharePoint: un ambiente semplice e coerente per lattività degliutenti, personalizzabile con concetti di comunicazione moltoinnovativi.Area di lavoro: si presenta come un portale/classe virtualepersonalizzabile ed è integrabile con pagine web statiche.Operazioni sul sito: è sufficiente un comune web browser, tutte leoperazioni di lavoro e amministrative non richiedono la conoscenzadi nessun linguaggio di programmazione.
  4. 4. Obiettivi della tesi - Ristrutturare ogni singola voce del portale precedente fornendo un’immagine completa del dipartimento con particolare attenzione a:  Settori di ricerca  Scuole di dottorato  Materiale didattico  Servizi vari del dipartimento - Creare il nuovo portale adottando una simile interfaccia grafica a quello del portale principale dell’università per ottenere uniformità. - Definire una struttura tale da poter permettere un’interazione intuitiva con l’utente.
  5. 5. Obiettivi della tesi
  6. 6. Analisi del Progetto Analisi delle specifiche Analisi del portale precedente Mancanza di:  una home page che offrisse un’ampia visibilità, riferendosi alle ultime novità ed eventi.  vari elementi indipendenti che potevano riunirsi in un’unica sezione;  organizzazione nell’area di RICERCA;  un database vero e proprio da cui ricavare i dati riguardanti le schede delle varie attività di ricerca;  un collegamento o riferimento al materiale didattico;  organizzazione dei vari collegamenti utili;  completezza nella sezione PERSONALE;  un’area di DOWNLOAD;  area dei SERVIZI;  gestione degli accessi al portale.
  7. 7. Analisi del Progetto Analisi delle specifiche Analisi del portale in sviluppo  Migliore visibilità delle informazioni sulla home page;  Nuova sezione che raccogliesse tutte le informazioni riguardanti: storia, sede e personale;  Migliore gestione dei dati della sezione di ricerca caricati da un database esterno: la gestione a livello di utente autenticato è relativamente semplice;  Migliore organizzazione della didattica (materiali didattici e dottorati di ricerca);  Migliore organizzazione della sezione dei collegamenti;  Aggiunta di un collegamento esterno per ottenere la visualizzazione di tutto il personale del dipartimento (in processo di sviluppo);  Aggiunta di un’area di DOWNLOAD;  Una nuova sezione dei SERVIZI offerti dal dipartimento (prenotazione delle aule, l’intranet, la posta elettronica ecc.);  Possibilità di gestione degli accessi, importante per soddisfare quei parametri di accesso privilegiato, che distinguono i differenti target di utilizzo del portale che si sta creando.
  8. 8. Analisi del ProgettoPianificazione del modello Tecniche utilizzate per costruire il modello base:  Raggruppamento di elementi che possono appartenere alla stessa sezione;  Divisione di elementi che possono rappresentare sezioni indipendenti;  Eliminazione degli elementi ripetuti;  Evidenziazione degli elementi più importanti.
  9. 9. Analisi del ProgettoPianificazione del modello Home page Dipartimento Ricerca Didattica Link Servizi Energia e Il Dipartimento Corsi di Laurea Link Interni Prenotazioni Ambiente Dottorati di Informazioni ICT Link Esterni Intranet Di3 Ricerca Bio-based Materiale Posta Personale Master Economy Didattico Elettronica Process & Congressi Area Download Product Design Decision Science
  10. 10. Struttura del portale
  11. 11. Struttura del portale
  12. 12. Caratteristiche di SP utilizzate
  13. 13. Caratteristiche di SP utilizzate
  14. 14. Caratteristiche di SP utilizzate Raccolte Elenchi Pagina PaginaDocumenti Immagini Annunci Contatti Pagina WEB PART Collegamenti Liste esterne Site Team Site
  15. 15. Gestione del Database La necessità di costruire questo database è nata nel momento in cui siamo andati a sviluppare l’area di RICERCA. Per tale scopo è stato scelto l’ambiente MICROSOFT. tbl_Schede tbl_Settori PK SchedaID tbl_Attività PK SettoreID Nome Autore PK AttivitàID Nome Nome tbl_Schede_Coppie tbl_AttivitàSettore PK ID PK CoppiaID SchedaID CoppiaID AttivitàID SettoreID
  16. 16. Gestione del Database Sincronizzazione con SharePoint Questa possibilità facilita molto il lavoro di aggiornamento dei dati. L’utente accede al database del portale tramite questo file. Una qualsiasi modifica alle tabelle del database sarà sincronizzata con il sito di SharePoint. Microsoft Access richiede l’autenticazione alla prima modifica da eseguire.Si possono solo modificare/aggiungere/eliminare dati sul database. Non possono essere eseguiti deicambiamenti di struttura alle tabelle linkate
  17. 17. Gestione degli Accessi La gestione dellaccesso alle risorse da parte degli utenti è fondamentale per la protezione di un sito. Attivazione dell’Accesso Anonimo nella Site Collection Attivazione Acceso Anonimoin Central Administration Attivazione dell’Accesso Anonimo in elenchi e raccolte
  18. 18. Interfaccia grafica del portale Ristrutturazione completa del portale del Dipartimento di Ingegneria e Architettura, adottando una simile interfaccia grafica a quello del portale principale dell’università.
  19. 19. Risoluzione dei problemi MODIFICARE LA MASTER PAGE Per fare qualsiasi modifica alla Master Page bisogna prima eseguire le seguenti operazioni (per ripristinarla in caso di problemi):  Aprire il sito in Microsoft SharePoint Designer;  Sulla colonna a sinistra scegliere Master Page;  Copiare il file v4.master;  Impostare il nuovo file come “Master Page Predefinito”.NASCONDERE LA BARRA DEI COLLEGAMENTI SUPERIORE- In Site Actions premere Edit in SharePoint Designer;- Nella colonna a sinistra fare click su Master Pages;- Prima di modificare la Master Page, eseguire le operazioni descritte nella scheda 1;- Aprire il file e selezionare Edit Page;- Nell’intestazione (tra <head> e </head>) inserire il seguente codice: <asp:LoginView id="LoginView" runat="server"> <AnonymousTemplate> <style type="text/css"> body #s4-ribbonrow { display: none; } </style> </AnonymousTemplate> </asp:LoginView>- Salvare il file.
  20. 20. Conclusioni Gli obiettivi posti all’inizio di questo progetto sono stati raggiunti??? Sì  Siamo riusciti a realizzare un portale che ha una simile interfaccia grafica a quello del portale principale dell’università.  Sono state incluse sezioni importanti come: settori di ricerca, materiale didattico, dottorati di ricerca, servizi del dipartimento, area download, ecc.  L’area di RICERCA è stata realizzata su di un database realizzato nella piattaforma Microsoft Access ed è stato sincronizzato con SharePoint 2010.SharePoint è una piattaforma strategica per la realizzazione di Vantaggioportali del genere, perché si adatta molto bene all’utilizzodidattico, è indirizzato al lavoro di gruppo ed ha la capacità diaccogliere documenti e informazioni di qualsiasi tipo.Le opzioni varie possono essere controllate sia nel Site SvantaggioCollection che nel Central Administration, non avendo inquesto modo un controllo centralizzato, però in molti casi,questo risulta utile.
  21. 21. Conclusioni Cosa ho imparato da questa esperienza? 1. Utilizzo di una nuova piattaforma strategica come SharePoint2. Le chiavi del successo di un website sono: Accessibilità: SharePoint permette di attivare l’accesso per gli utenti anonimi impedendo l’accesso alle informazioni riservate. Identità: è importante descrivere Chi sei e Cosa fai. Navigazione: l’utente cerca una chiara via d’accesso al contenuto che gli interessa. Contenuti: il tuo contenuto deve essere consistente, organizzato e che possa essere letto velocemente.
  22. 22.
  23. 23. LAUREANDA Mariela NASI RELATOREChiar.mo Prof. Maurizio FERMEGLIA Anno Accademico 2011-2012
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×