Social media, comunità virtuali, università. Quali intersezioni?

  • 840 views
Uploaded on

Intervento di Maria Ranieri alla tavola rotonda "Insegnare e apprendere nell'era digitale. L'Alta formazione tra vecchie e nuove sfide", Firenze, Aula Magna d'Ateneo, 29 febbraio 2012

Intervento di Maria Ranieri alla tavola rotonda "Insegnare e apprendere nell'era digitale. L'Alta formazione tra vecchie e nuove sfide", Firenze, Aula Magna d'Ateneo, 29 febbraio 2012

More in: Education
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
No Downloads

Views

Total Views
840
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1

Actions

Shares
Downloads
0
Comments
0
Likes
1

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Social media, comunità virtuali, università. Quali intersezioni? Maria Ranieri Facoltà di Scienze della formazione Università di Firenze [email_address]
  • 2. Argomenti
    • Social media. A che punto siamo?
    • Formazione e tecnologie. Quali tensioni?
    • Formazione e tecnologie. Quali miti?
    • Social media/social network all’università. Quali potenzialità?
    • Attenzione alle ovvietà!
    Social media. Innovazione. Apprendimento.
  • 3. Social media Anni ‘60 Anni ‘90 A che punto siamo? Nuovo Millennio
  • 4.
    • User generated content: utente produttore di contenuti (ad es. con applicativi come il blog)
    • Social networking: generazione di reti sociali, contatti, networking (ad es. con siti di SN come Facebook)
    • Applicazioni web-based: tutto solo con il web
    • Social mobile network : interfacciamenti sempre più significativi con i dispositivi mobili
    Social media. A che punto siamo? Parole chiave: condividi, partecipa, collabora/crea
  • 5. Formazione e tecnologie. Quali tensioni? Quantità Qualità Parole chiave: apertura, affidabilità, mediazione T1
    • Abbondanza delle informazioni
    • Nuove forme d’accesso (mobile)
    • Contenuti aperti
    • Moltiplicazione delle ‘fonti del sapere’
    • Affidabilità delle informazioni
    • Ripensamento ruolo di mediazione
    • Nuove competenze
  • 6. Wikipedia vs Accademia: 1 – 0????
  • 7.
    • T2
    Formazione e tecnologie. Quali tensioni? Formale Informale Parole chiave: scollamento, istituzioni, descolarizzazione
    • Scollamento dalla vita reale
    • Scollamento rispetto ai bisogni degli studenti
    • Distanza dalle pratiche tecnologiche quotidiane
    • Apprendimenti legati alle esperienze personali
    • Appropriazione tecnologica
    • Descolarizzazione digitale
  • 8. Il caso dei MOOC Massive Open Online Course (si veda Fini, 2009)
  • 9.
    • T3
    Formazione e tecnologie. Quali tensioni? Esclusione Inclusione Parole chiave: digital divide, competenze digitali
    • Mancanza di accesso tecnologico
    • Mancanza di competenze digitali
    • Basso capitale sociale
    • Ampliamento dell’accesso
    • Contenuti e software open
    • Competenze digitali
  • 10. Il caso delle OER Open Educational Resources (si veda Fini, 2011)
  • 11.
    • Distribuzione delle tecnologie implica appropriazione e innovazione tecnologica (dimensione organizzativa)
    • L’impiego di tecnologie comporta un miglioramento degli apprendimenti; in particolare l’uso di social media rende gli studenti produttori attivi di conoscenze (dimensione didattica)
    • L’impiego di tecnologie (in particolare di social media) conduce sempre e comunque ad una maggiore partecipazione degli studenti (dimensione etica)
    • Le nuove generazioni di studenti sviluppano “naturalmente” le competenze digitali necessarie per l’uso delle NT
    Formazione e tecnologie. Quali miti? Per una trattazione analitica si vedano Selwyn, 2011; Ranieri, 2011
  • 12.
    • Sul versante didattico
    Si veda Crook ( in corso di stampa ) Social media/Social network. Quali potenzialità? Opportunità Descrizione Ricerca (Inquiry) ‘ Assemblaggi’, Strutture narrative, Non documentati Collaborazione Coordinamento continuo, Prospettiva cumulativa Pubblicazione Comunità informali, Post conversazionali, Cultura dei rapporti tra pari Literacy Orientamento alla multimodalità, Fruizione
  • 13. Esempi Social bookmark e assembramento di risorse Ambienti di scrittura collaborativa Comunità e post conversazionali Multimodalità
  • 14. Social media/Social network. Quali potenzialità?
    • Sul versante istituzionale
    Tassonomia personale Opportunità Descrizione Informazione Comunicare notizie e informazioni, Comunicazione Mantenere i contatti con gli ex-studenti oppure comunicare con i futuri studenti Comunità Alimentare senso di appartenenza istituzionale Erogazione Creazione di canale broadcasting per erogazione di contenuti multimediali
  • 15. Esempi Informazione Comunicazione Comunità Erogazione
  • 16. Social media/Social network. Quali potenzialità?
    • Sul versante sociale
    Si vedano ad es. Madge et al., 2009; Selwyn, 2009. Opportunità Descrizione Socializzazione “ in ingresso” Inserimento nel nuovo contesto, comunicazione con nuovi amici Socializzazione “in uscita” Mantenere i contatti con vecchi amici dei luoghi d’origine Attività informali legate allo studio Scambio di materiali, commenti sulle lezioni e lo staff Identità di studente Socializzazione del ruolo di studente e formazione dell’identità studentesca
  • 17. Un esempio Comunità di studenti
  • 18.
    • Non dare per scontato che tutti gli studenti abbiano accesso ai nuovi media
    • Non dare per scontato che le nuove generazioni facciano un uso attivo e creativo dei social media
    • Non dare per scontato che gli studenti vogliano utilizzare i social media per attività di studio
    • Non dare per scontato che gli studenti vogliano comunicare con i loro insegnanti attraverso i social media
    Attenzione alle trappole dell’ovvio! Si vedano ad es. Hargittai, 2008 e Madge et al., 2009
  • 19.
    • Calvani A., Fini A., Ranieri M. (2010), La competenza digitale nella scuola, Trento, Erickson.
    • Crook C. (in stampa). The ‘Digital Native’ in Context: Tensions Associated with Importing Web 2.0 Practices into the School Setting. Oxford Review of Education.
    • Fini A. (2011),  Open Educational Resources: origini e stato dell'arte,   AEIT 7/8. 6-13 luglio/agosto 2011.
    • Fini A. (2009),  The Technological Dimension of a Massive Open Online Course: The Case of the CCK08 Course Tools,   IRRODL - The International Review of Research in Open and Distance Learning 10: 5.  
    • Hargittai E. (2008). Whose Space? Differences Among Users and Non-Users of Social Network Sites. Journal of Computer-Mediated Communication, 13 (1), 276-297.
    • Madge C., Meek J., Wellens J., Hooley T. (2009), Facebook, social integration and informal learning at university: ‘It is more for socialising and talking to friends about work than for actually doing work’, Learning, media and technology, 34:2, 141-155.
    • Ranieri M. (2011), Le insidie dell’ovvio. Tecnologie educative e critica della retorica tecnocentrica, Pisa, ETS.
    • Selwyn N. (2009), Faceworking: Exploring Students’ Education-Related Use of Facebook. Learning, Media and Technology, 34 (2), 157-174.
    • Selwyn N. (2011), Education and Technology. Key Issues and Debates, Continuum International Publishing Group, London-New York.
    Riferimenti bibliografici
  • 20. Grazie  Maria Ranieri Facoltà di Scienze della formazione Università di Firenze [email_address]